ultima modifica il 03/12/2017

 

Cina (RPC): gigante economico; contiamo che diventi meno lesivo di libertà fondamentali

Correlati: capicomunismo, msg con assoc. Italia-Cina; misure economiche, libertà religiosa, laogai

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Il suo Pil si avvia a diventare il primo del mondo, sono decenni che non fa guerra a nessun altro stato, combatte il terrorismo come pochi e non foraggia jihadisti. Lascia a desiderare sul rispetto di alcune libertà fondamentali e per lo strapotere del partito che sbeffa anche l’indipendenza della magistratura. Ma - diceva l’acuto Andreotti - non possiamo giudicare con i nostri paradigmi una popolazione che, pur 23 volte maggiore dell’Italia, è mediamente più regolata della nostra, vale in Pil 5 volte tanto e ci sta comprando.

Che i diritti umani siano violati da regimi non al top delle potenze mondiali in finanza ed armi non preoccuperebbe come vederli violati da una potenza come la Cina per il contagio al ribasso che ci induce data la permeabilità della globalizzazione anche sull’welfare con i sistemi premiati dal solo profitto.

Spiace anche che una grande nazione come la Cina sostenga uno dei regimi più liberticidi e pericolosi per la pace come NordCorea, e si ostini contro la religione che non sia succube del partito, ennesima prova di come questa libertà sia indicatore di tutte le più sane libertà: se Fr1 riuscisse a far migliorare la Cina sulla libertà religiosa, ne beneficerebbero tutti i diritti umani. Non mi dispiacerebbe che la Cina sinergizzasse con UE e Russia anche per contrastare l’imperialismo del petroldollaro e il terrorismo jihadista

<wikipedia>: 1,4G abitanti, Pil 10T$ (Usa 17T$)

 

 

19/11
2017

Libertà religiosa in Cina <vatican>: è possibile che la Chiesa cattolica in Cina possa essere pienamente cinese e pienamente cattolica? [CzzC: sacrificando chi più debole? Dar ragione alla chiesa patriottica e torto alla perseguitata? Tacere su Laogai e analoghe violazioni dei diritti umani? Far che i vescovi ubbidiscano più al partito che al Papa, visto che perfino la magistratura in Cina deve dipendere dal partito?]

29/10
2017

<Riccardo> Ruggeri: il ceo capitalism cinese è molto più avanti del nostro. Le aziende strategiche devono essere dei monopoli di fatto, governate da poche “piattaforme di sistema” rette da Ceo-gerarchi: un solo partito, un solo timoniere, sei membri pari grado, nessun vice, nessun ruolo alla Magistratura. Noi occidentali ci dibattiamo ancora con problemi di governance del nostro modello (ad es con le Big Four o come far pagare le tasse) ... la mia nipotina studia il cinese.

14/08
2017

<sole24h>: Gli Usa minacciano dazi sulla Cina per fermare Pyongyang [CzzC: se la Cina volesse, potrebbe fermare le follie di Kim Jong-un perché ne ha in pugno l’economia, ma le fan comodo come forza ricattatoria: sedare Kim in cambio di concessioni commerciali Usa o, se Trump attaccasse NordCorea, reagire con colpi di mano, ad esempio prendendosi Taiwan. Occorre dialogare più che sanzionare! No guerra! Purtroppo del sangue popolare poco importa agli gnomi]

11/07
2017

<sole24h>: finanza: grafico del mercato M&a /Mergers & acquisitions); S&P prevede un luglio da 390G$/mondo: il 4° trim 2016 cubò ~1,2T$/mondo; Cina alla grande.

25/06
2017

<sansapriori>: cosa si sta giocando dietro la crisi del Qatar, dalla Cina al Medio Oriente, dall'Iran a Israele attraverso la Turchia, la Siria, l'Iraq: sangue sul tracciato della nuova Via della Seta; l’ostilità saudita contro il Qatar, avvicina la Turchia "sunnita" all’area filo iraniana "sciita", i due pesi massimi della regione; si concretizza un asse di resistenza Iran-Iraq-Siria-Hezbollah

08/05
2017

<asianews>: il 21/05 ci sarà il Simposio “Cina: la Croce è rossa” come il sangue dei martiri, ultimo noto è p. Wei Heping, morto in circostanze misteriose nel novembre 2015. Secondo la polizia si è “suicidato”, ma secondo i fedeli e la famiglia egli è stato assassinato. Ma il colore rosso è per i cinesi il segno della vita e della festa. La Croce è rossa perché proprio il cristianesimo può essere un percorso di speranza per molti cinesi che sempre più ricercano valori spirituali in una società vuota e materialista.

11/04
2017

Economia: <sole24h>: dall’Asia il 60% della crescita mondiale: l’India crescerà del 7,4%, Cina del 6,5%: però attenzione alla black list di Trump per surplus commerciale verso Usa (Cina 347G$, Giappone 70G$, Germania 65G$)

16/03
2017

<agi>: Cina: siglati 14 accordi con Arabia Saudita per 65G$ [CzzC: pecunia non olet: che bene porterà ai diritti umani nel mondo, visti i due regimi paladini?]

15/03
2017

<tempi>: Il massimo giudice della magistratura cinese, Zhou Qiang: «Sguainate le spade contro i falsi ideali occidentali, come l’indipendenza della magistratura». Che invece deve obbedire in tutto e per tutto al partito. E per il 2016 indovina chi ha indicato come i peggiori criminali condannati? Zhou Shifeng e Hu Shigen (cristiano), due avvocati attivisti per i diritti umani.

10/02
2017

<asianews>: Liu Xia, moglie del premio Nobel per la pace Liu Xiaobo detenuto dal 2008, sfida il rigore degli arresti domiciliari con una telefonata ad un caro amico: sta rischiando la depressione, afferma il suo avvocato, come diretta conseguenza delle varie pressioni sulla sua salute mentale; molti dei suoi amici hanno cercato di farle visita, ma finora nessuno ci è riuscito.

10/02
2017

<giornale>: Trump telefona a Xi Jinping: "C'è una sola Cina" con riferimento a Taiwan [CzzC: vedi, Trump, se fossi stato più prudente quando relazionasti con Taiwan prima che con la Cina, non saresti stato costretto ora, per ricucire lo strappo, a negare esplicitamente il diritto all’autodeterminazione del popolo Taiwanese. Fatti consigliare meglio, perché non hai esperienza politica sufficiente x1 presidente Us]

31/01
2017

<asianews>: L’UE chiede conto alla Cina dei casi di tortura degli avvocati per i diritti umani. Il rilascio di Xie Yanyi e Li Chunfu “un passo in avanti”. La richiesta di spiegazioni per i casi Li Heping, Wang Quangzhang e Xie Yang. Chiesta la scarcerazione degli avvocati e attivisti ancora detenuti.

24/01
2017

<F.Agnoli>: dove sono finiti i no global? Xi Janping, dittatore cinese, gestore di un sistema comunista/capitalista che annienta individui e popoli, diventa il nuovo idolo di Davos <sole24h> sbandierando globalizzazione «che renderà il mondo più equo ed efficiente». Una marcetta contro di lui, no? Contro i suoi laogai, il suo partito comunista in affari con i capitalisti, le sue cliniche fiv gestite dall'esercito, gli espianti di organi da condannati a morte ... , no? [CzzC: domande forse pleonastiche perché molti noGlobal paiono illuminati (o usati?) da analoghe matrici di cultura dominante]

13/01
2017

Di questo articolo di <paulcraigroberts> contro Trump condivido la preoccupazione che, pere la pace nel mondo, Trump non può pensare di normalizzare i rapporti con Mosca facendo sconsideratamente il gradasso contro Iran e Cina.

05/12
2016

<intellett>: Prima di imporre dazi sui prodotti cinesi, sulla scia di quanto fatto da Nixon con le merci giapponesi nel 1971, Trump dovrà valutare il tallone d'Achille configurato dalla sostenibilità dell’attuale debito Usa in rapporto a quello cinese

11/02
2016

NC mi passa link al video “La Cina dentro (dopo 25” di pubblicità): dà un’idea, pur limitatamente alla nostra Italia, della straordinaria potenza operativa dei cinesi in investimenti di alta qualità, ricerca e sviluppo, innovazione (top brevetti): è il Paese che all’Expo ha investito di più dopo l’Italia, che più sta comperando nostri grandi palazzi e marchi (Krizia: senti soprattutto lei, la giovane nuova capo cinese!), Benelli, Pirelli, barche, ... Bravi, Cinesi! Vi conobbi all’inizio degli anni 70 con l’associazione Italia-Cina: valorizziamoci al meglio per il bene comune, imparando anche come si possa arrivare al top economico rispettando i diritti umani.

07/02
2016

<lastampa>: Corea del Nord lancia un missile a lungo raggio: ira di Stati Uniti e alleati per violate risoluzioni ONU; convocato il Consiglio di sicurezza. Ban ki-Moon: «Stop azioni provocatorie» [CzzC: Nord Corea sa di poter irridere la sgridata e di avere ancora ampi margini di provocabilità; credi che al mondo valga più la forza del diritto o il diritto della forza? La forza prevale sul diritto e sulla dignità umana anche dove ci sia meno Cina alle spalle (vedi turco-wahhabiti), figuriamoci lì]

13/01
2016

<asianews>: arrestato e in isolamento un cittadino svedese di 35 anni che aiuta gli avvocati per i diritti umani. Il governo cinese impedisce all’ambasciata di Stoccolma di entrare in contatto con l’uomo, che soffre anche di una rara malattia. Sempre più feroce la stretta contro le libertà personali.

12/01
2016

<asianews>: Hon Kong: spariti 5 editori critici nei confronti del regime. Lee Bo, uno dei proprietari della Causeway Bay Bookshop, è l’ultimo in ordine di tempo a scomparire. Non si hanno sue notizie dal 30 dicembre 2015. I suoi quattro colleghi sono invece svaniti nel nulla fra l’ottobre e il novembre precedenti.

20/11
2015

<tempi>: La Cina non ha mai smesso di prelevare organi dai condannati a morte. È passato un anno da quando la Cina ha annunciato che avrebbe smesso di prelevare migliaia di organi per i trapianti dai condannati a morte, ma il sistema è più in voga che mai «grazie a un trucchetto amministrativo».

29/10
2015

<avvenire>: La Cina archivia la politica del figlio unico per famiglia: d'ora in poi ogni coppia potrà mettere al mondo due figli [CzzC: forse la decisione è tardiva e ipotizzo che decideranno eutan-solutions fra qualche lustro in Cina per i vecchietti che non abbiano di che pagarsi la RSA]

24/10
2015

<tempi>: Robert Mugabe, il dittatore dello Zimbabwe, è il vincitore del premio nobel per la pace cinese, il premio Confucio, assegnatogli dall’Associazione delle arti locali cinesi. [CzzC: nemmeno quello di Oslo ha sempre brillato pertinenza]

09/10
2015

<asianews>: Cina, aumentano scioperi e proteste per i salari, anche quelle estreme: in 10 giorni, tre gruppi di operai si sono suicidati nella sola Jiaxing.

08/10
2015

<asianews>: Cina, i raid contro gli avvocati “continueranno. Il Pcc usa la legge per mantenere il potere”. Un ex giudice di Wenzhou fugge perché “è impossibile continuare a vivere così. Questa campagna non passerà in tempi brevi, le autorità usano il diritto in maniera distorta per fare quello che vogliono”.

08/10
2015

<Milanofinanza, losai>: la Cina lancia il sistema di pagamento internazionale CIPS (China International Payment System): prima di CISP, le transazioni internazionali nella valuta cinese dovevano avvenire attraverso l’intermediazione di banche off-shore ad Hong Kong, Singapore e Londra. [CzzC: mi dispiace che cresca in potenza ed autonomia un regime così lesivo dei diritti umani, ma qui vedrei anche un tentativo di controbilanciare l’imperialismo finanziario Us / petroldollari lesivo anche degli interessi europei]

28/09
2015

<sussidiario>: cosa ha evidenziato l’incontro tra Xi-Jinping e Obama? Il quasi nulla di fatto su argomenti quali i diritti umani, il nucleare NordCoreano, il proloferare delle basi militari cinesi verso l’Oceano indiano, la combustione cinese al 70% da carbone mentre qui si vorrebbe bruciare la VolksWagen per un punto di eco, domostrano l’impotenza e l’accecamento ideologico dell’Occidente.

26/09
2015

<tempi>: abbattute ~ 1.500 croci nella provincia di Zhejiang a cura del governo comunista con la campagna delle «Tre rettifiche e una demolizione» contro i cristiani. La città di Wenzhou, soprannominata la “Gerusalemme cinese”, dove il 10% della popolazione è cristiana, è stata particolarmente colpita: solo 2 due croci hanno resistito fino ad oggi

09/09
2015

<sussidiario>: ombre cinesi sui mercati mondiali: dal 14 giugno scorso la Cina ha bruciato 5T$ di capitalizzazione [CzzC: valore quasi doppio del debito pubblico italiano] a fronte di un intervento statale che fino ad oggi ha visto messi in campo 286G$ per cercare di fermare i cali degli indici: Wall Street ha perso 2,2T$, il Giappone 0,5T$, Uk 0,4 Hong Kong 1,4, altri 3T$. [CzzC: stavolta ho corretto io i triliardi di Bottarelli in bilioni di dollari (T$) e gli scrivo correzione come puoi leggere nei commenti in fondo all’articolo]

19/08
2015

La crisi cinese ricalca i fallimenti occidentali degli ultimi decenni dal che dovremmo imparare a correggere gli errori un’economia truccata: ... continua ...

17/08
2015

<corriere et et>: esplosioni devastanti a Tianjin: salgono a 144 le vittime e 700 feriti, >6.300 evacuati: manifestazioni per chiedere risarcimenti al governo. Emozione per la preghiera del Papa.

12/08
2015

<corriere>: Cina a sorpresa svaluta lo yuan, già ai minimi di tre anni sul dollaro, per favorire le esportazioni. I mercati europei chiudono in calo. Riparte la guerra dei cambi? [CzzC: perché annoto finanza oltre che diritti umani? Perché i pericoli anche per la nostra economia, e dunque per il nostro diritto umano lavoro, come fu per il crac 2008, potrebbero venire da un eventuale scoppio di bolle finanziarie cinesi non meno che dalla crisi greca]

08/07
2015

<sussidiario>: lo zampino cinese in MPS, Banca Intesa, UniCredit. Nota bene che le 3 banche assommano il 53% dell’azionariato di Banca d’Italia, ed è ancora in discussione la sistemazione dell’oro depositato in Bankit (stato o privati?)

07/07
2015

E se incombesse tempesta più dalla Cina che dalla Grecia? <sussidiario>: una bolla da 8,1 triliardi di capitalizzazione che però ne ha già bruciati 3 in tre settimane. <panorama> [CzzC: vedi commenti di oggi e nei mesi seg]

09/05
2015

<tempi>: continua demolizione delle croci «Vietato erigerle sui tetti delle chiese» a cura del governo comunista con la campagna di distruzione nella provincia cinese di Zhejiang. Il partito comunista perseguita le chiese cattoliche e protestanti, ufficiali e non registrate, attraverso la campagna «Tre rettifiche e una demolizione», grazie alla quale ha distrutto in un anno tra le 500 e le 1000 croci.

27/12
2014

<sentire> un esercito di censori/inquisitori di internet contro la libertà di espressione: controlli estremi e repressione: centinaia di persone in carcere solo per aver esercitato online la libertà d’espressione; tra loro molti aderenti al Movimento dei nuovi cittadini che vuole promuovere la trasparenza dell’azione di governo e denunciare la corruzione.

23/11
2014

<Introvigne>: Nella Cina che verrà, crisi economica e persecuzione dei cristiani. La Cina detiene circa il 7,7% del debito pubblico US (e anche 7%  di quello IT?). 1/3 del PIL cinese è da esportazioni, che ora sono diminuite: la Cina ha reagito stimolando il consumo interno con bolla di credito (bolla che esplose in Giappone nel 1997 e 10 anni dopo in Occidente). I cinesi stanno diventando troppo vecchi: 30% di ultra-sessantacinquenni previsto per il 2030. Il problema non è solo economico ma culturale: quest’anno il governo ha fatto distruggere 230 chiese, in particolare nella zona di Wenzhou, 9M abitanti chiamata «la Gerusalemme cinese» per il grande successo delle comunità protestanti. Prima della rivoluzione comunista in Cina c’erano cattolici:protestanti=3:1, oggi =1:10 anche perché la religiosità dei protestanti può nascondersi di più nel privato di quella cattolica.

10
2014

<avvenire>: L'invisibile impero. Nell’ottobre 2014 la Cina apre il mercato borsistico agli investitori internazionali: in poco tempo le Borse cinesi diverranno il 2° mercato al mondo (dietro solo a Wall Street): ma vedi qui un anno dopo.

27/10
2014

<AsiaNews>: Il movimento democratico Occupy Central ha spaventato Pechino molto più della breve Rivoluzione dei Gelsomini. Il governo teme una "infiltrazione democratica" dal Territorio e cerca di fermarla.

25/10
2014

Per il regime cinese chi scende in piazza per avere la democrazia è «ostile alla democrazia». Le proteste di Hong Kong per ottenere un vero suffragio universale? «Sono sommosse anti-democratiche» megafona il Giornale del popolo, contro la cosiddetta “Umbrella Revolution”.

15/10
2014

<Asianews>: Occupy Central: le chiese, un rifugio per chi vuole la democrazia

La parrocchia di Nostra Signora del monte Carmelo a Wanchai - la chiesa più vicina alla massa di persone riunite ad Admiralty - è aperta notte e giorno dal 28 settembre per offrire riparo e conforto a chi manifesta contro l'oppressione.

10/09
2014

Nel 1995 il regime cinese rapì e fece sparire il bambino di 6 anni Gedhun Choekyi Nyima futuro successore del Dalai Lama il quale oggi dichiara che potrebbe non essere più necessario nominare un successore. È possibile che tale prospettiva (abolire un’istituzione che sopravvive da circa 450 anni) sia l’unico modo per salvare la spiritualità tibetana dalla «crudeltà del regime comunista» che, come ricordava l’abate del monastero Tashi Lhunpo, la casa del vero Panchen Lama, «non risparmia neanche i bambini, prova evidente di come non esista libertà religiosa in Tibet». Vedi anche Buddismo.

09/09
2014

Radio Free Asia: Pechino contro la democrazia per Hong Kong e la causa di Occupy Central: gli studenti del Territorio annunciano una settimana di sciopero, per ottenere il suffragio universale.

04/09
2014

Tibet, "irriconoscibile" il Buddha vivente arrestato e torturato dopo le proteste del 2008: Phurbu Tsering Rinpoche, lama molto amato e rispettato dalla comunità buddista tibetana, è in gravi condizioni, debole ed emaciato.

19/08
2014

Papa Francesco manda un telegramma di saluto al capo di stato cinese mentre gli sorvola il territorio, e mentre cotal governo rimuove croci dalle chiese Wenzhou e Hangzhou: i fedeli commentano «La polizia ci tratta come terroristi», tipico indicatore dei potenti labari (criminalizzare innocenti).

29/05
2014

<tempi> il governo comunista cinese discrimina e perseguita da anni la minoranza etnica degli Uiguri, prevalentemente musulmana, nello Xinjiang; di conseguenza, attentati e disordini accadono spesso; più di 50 persone sono state giustiziate martedì scorso allo stadio davanti a 7 mila spettatori.

11/05
2014

Verrebbe spontaneo guardare a questo “dragone asiatico” come un modello di riferimento; tuttavia, al contrario delle aspettative, la Cina si presenta come un Paese enormemente arretrato dal punto di vista dei diritti umani.

04/10

2013

Apple si auto-censura per assecondare il regime cinese, ancorché soprassedendo al rispetto e protezione dei diritti umani. [CzzC: Apple, modo potenti labari, concede l’auto-censura per massimizzare i profitti, soprassedendo ai diritti umani come fece a lungo nella sua fabbrica cinese degli schiavizzati suicidi].

30/05

2013

Xiaobo: elegie per Tienanmen. Quella sedia rimasta vuota alla cerimonia di consegna del Nobel per la pace del 2010 continua a rappresentare un simbolo eloquente della repressione del dissenso in Cina.

17/01

2013

Perché 96 tibetani si sono dati fuoco? Leggete qui che cos’è «l’educazione patriottica» cinese. Il partito comunista in Tibet, che dal 1950 sta attuando un «genocidio culturale» (Dalai Lama dixit) e una delle più grandi azioni di violazione della libertà religiosa e di culto al mondo. È questa la sintesi del “Rapporto sulla repressione religiosa in Tibet 2012″ stilato dal Centro tibetano per la democrazia e i diritti umani.

08/01

2013

Secondo Harry Wu e Steve Tsang la vera notizia non è la (presunta) riforma dei campi forzati ma la rivolta dei giornalisti di Guangzhou, dove centinaia di persone si sono unite allo staff editoriale del Southern Weekend uno dei più grandi e autorevoli giornali di tutta la Cina, contro la censura imposta dal partito comunista. Cfr Cina, diffidate del Partito: lo sciopero dei giornalisti | Tempi.it

11/11

2011

50 anni fa la più grande strage mai causata da un governo contro la propria gente, l’epilogo dell’allucinante piano di Mao per l’impossibile boom cinese. Un disastro da decine di milioni di morti che la sinistra europea non volle vedere.

26/10

2012

Hanno usato il potere per accumulare somme enormi le famiglie dei capi comunisti (ad esempio Wen Jiabao e Xi Jinping) alla faccia del rispetto dei proletari conclamata dal comunismo, sfacciata come quella del rispetto dei diritti umani. Viva Marx, viva Lenin viva Mao Tse Tung gridano con voce sempre più delusa i compagni, ora rossi anche di vergogna.

25/09

2012

VIETNAM: Condanne tra 4 e 12 anni di prigione per tre blogger vietnamiti, accusati di "propaganda contro la Repubblica socialista". I parenti degli imputati non hanno potuto assistere al processo; preghiere dei cattolici per i tre ingiustamente condannati a pene durissime.

10/09

2012

29/08 gli insegnanti di Hong Kong lottano contro il lavaggio del cervello imposto con la riforma scolastica dal governo comunista, che prevede classi di “educazione nazionale”. Da 10 anni la Chiesa cattolica difende il diritto di educare (art.26.3 dei diritti umani). 08/09 120mila persone attorno ai giovani che stanno attuando lo sciopero della fame contro "il lavaggio del cervello" imposto alle scuole. 10/09 Pechino arretra: “La riforma sarà opzionale, decideranno gli istituti

06/04

2012

Come si è degradata la dignità umana nel paese del consumismo di stato sventolante falce e martello: un giovane si fa cavare un rene per un iPad, e sta male. Caso isolato ed eccezionale? Magari! Si sta male anche da noi? Sì, più grazie che nonostante i privilegi di una pletorica P.A., cresciuti all'ombra dei suddetti simboli, sedicenti liberanti l'uomo dall'oppio.

30/03

2012

TG3 19,15: operai schiavi, dormitori prigioni, impennata di suicidi, reti anti-suicidio sotto le finestre; siamo nella fabbrica cinese di iPad e iPhone alla Foxconn di Chengdu: innocenti sacrificati per conquistare il risultato pianificato.; al 14/06 annoto che i suicidi non sono cessati. Immagini sul formicaio schiavista della Foxconn

15/06

2011

Il regime cinese strazia il popolo degli Uiguri

22/02

2011

Effetto Egitto a Pechino: pestaggi e arresti preventivi contro le proteste: la peggior repressione da anni.

21/02

2011

La moglie del dissidente cinese LIU XIAOBO è agli arresti domiciliari (senza alcuna motivazione giuridica) da più di 4 mesi. Liu Xia torna su internet: “Siamo ostaggi, abbandonati da tutti”. La moglie del dissidente cinese Liu Xiaobo è agli arresti domiciliari (senza alcuna motivazione giuridica) da più di quattro mesi. In una chat online si confida con un amico ed esprime tutta la sua disperazione.

17/02

2011

È morto mons. Hu Daguo (89 anni) vescovo sotterraneo di Shiqian, che passò 33 anni della sua vita nei campi di rieducazione per la sua fede cattolica. Un cattolico sotterraneo di Shiqian, racconta che il prelato è stato un “buon pastore” e loda la sua fede e la sua lealtà alla Chiesa cattolica.

16/02

2011

Le persecuzioni quotidiane della polizia contro i democratici. Pestaggi, minacce, arresti domiciliari illegali: le autorità cercano di ridurre al silenzio attivisti per i diritti e democratici.

31/01

2011

Tratta e sfruttamento delle donne in Cina e di cinesi in Italia. Ragazze cinesi costrette  prostituirsi in case d'appuntamento allestite in diverse città italiane; ai vertici delle organizzazioni criminali c'è sempre un/a cinese con permesso di soggiorno, in grado di far arrivare in Italia, clandestinamente, giovani donne "comprate" in Cina che poi vengono avviate alla prostituzione nel nostro Paese.

25/12

2010

Nel messaggio Urbi et Orbi di Benedetto XVI chiede ai "responsabili delle Nazioni una fattiva solidarietà" perché cessino le persecuzioni dei cristiani. E a Pechino dice: "Rispettate la fede". La risposta del regime: oscurata la Bbc che trasmetteva le parole di Ratzinger.

16/12

2010

Riprende la campagna di sensibilizzazione nelle scuole medie superiori del Trentino, denominata "La globalizzazione e I DIRITTI UMANI IN CINA": la Cina post olimpica, tra diritti civili negati, campi di lavoro forzato (LAOGAI) e persecuzione dei cattolici. Iniziativa dell'Associazione La Torre di Volano (TN) con il contributo di "Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto"

25/11

2010

A seguito di arresti e controlli solo un dissidente cinese potrà essere presente alla cerimonia per il conferimento del NOBEL per la PACE a LIU XIAOBO. Solo un dissidente cinese potrà essere presente alla cerimonia per il conferimento del Nobel per la Pace a Liu Xiaobo. La moglie dello scrittore e attivista, Liu Xia, aveva compilato una lista di 140 persone da invitare a Oslo il prossimo 10 dicembre, ma il governo cinese li ha bloccati agli arresti domiciliari o minacciati di non fare gesti “contro la sicurezza del Paese”.

10/10

2010

A Renzo Gubert il "Premio di contributo all'Amicizia" tra Cina e Italia. Il 1 ottobre a TN si è parlato del decimo anniversario della crisi tra Roma e Pechino, causata dalla canonizzazione dei 120 martiri cinesi.

08/10

2010

Il Premio Nobel a LIU XIAOBO, un dono per la Cina e per l’occidente, è un conforto per tutti i firmatari di Carta 08. Rispettare i diritti umani e la libertà religiosa sono l’unico modo di salvare la Cina dalla catastrofe che è già visibile oggi. Un monito per Pechino, ma anche per l’occidente che vede il gigante cinese solo come un mezzo per risolvere i propri problemi economici. Farlo tacere?

09/05

2010

Il CAPICOMUNISMO cinese stampella il capitalismo mondiale con i suoi successi economici …. Vedi libro di Loretta Napoleoni

18/03

2010

Pechino ammette: Gao Zhisheng “è stato condannato”. L’avvocato cristiano, noto per la sua difesa dei diritti umani e della libertà religiosa, è sparito nel nulla dal febbraio del 2009.

13/02

2010

Per capodanno il governo cinese libera due preti, ma non molla tre vescovi: Jia Zhiguo, Giacomo Su Zhimin e Cosma Shi Enxiang, scomparsi da tempo nelle mani della polizia.

04/02

2010

Padre Matteo RICCI a 400 anni dalla morte: l'amicizia che spalanca la Città Proibita; tra appeasement e critica senza alternative è possibile una terza via, che passa per un dialogo reale.

20/01

2010

Ho Chi Minh City, al via il processo contro quattro attivisti pro diritti umani. Movimenti democratici all’estero denunciano la “crescente repressione” di quanti si battono per la libertà di espressione.

08/11

2009

Mando altro messaggio all'Associazione Italia-Cina

07/11

2009

I LAOGAI: tutti sanno dei cessati campi di sterminio hitleriani, quasi tutti sanno dei cessati gulag sovietici, pochi sanno che esistono ad oggi nella sola Cina almeno 1400 LAOGAI, campi di concentramento dove uomini donne e bambini sono costretti al lavo

01/10
2009

Cina celebra i 60 anni e censura la storia, sacrificando l’individuo allo Stato. È la tesi del giornalista e studioso Xiao Jiansheng. Il suo libro, “La storia cinese rivisitata” è stato proibito in Cina e rischiava di non essere pubblicato nemmeno ad Hong Kong. L’autore dell’articolo, Bao Pu, è il figlio dello statista Bao Tong, già collaboratore di Zhao Ziyang, che per la sua contrarietà al massacro di Tiananmen (1989) è stato in prigione per 7 anni e vive ancora agli arresti domiciliari.

04/06
2009

<adige>: Tienanmen? Oggi e’ anche peggio. Harry Wu, rifugiato negli Usa: «In Cina la repressione contro ogni dissenso è aumentata». La mattina del 4 giugno 1989, in Piazza Tienanmen a Pechino, i morti si contavano a migliaia, in maggioranza studenti. Vent’anni dopo il governo di Pechino ... continua

05
2009

Dossier di AsiaNews sul 20mo anniversario del massacro di Piazza Tiananmen, avvenuto il 4 giugno 1989. Intervengono i protagonisti di allora e di oggi.

01
2009

L’università di Pechino impone agli studenti di boicottare Carta 08. Arresti e repressioni contro firmatari e sostenitori dell’iniziativa per i diritti umani.

12
2005

<wikipedia>: Gao Zhisheng avvocato e attivista cinese, paladino dei diritti civili iscritto al partito comunista cinese, decide di non rinnovare la tessera del partito comunista cinese così:  «Il partito ha utilizzato i metodi più selvaggi, immorali ed illegali per torturare le nostre madri, le nostre mogli, i nostri figli, fratelli e sorelle… Oggi io, Gao Zhisheng, recedo ufficialmente da questo partito disumano, ingiusto e malvagio. Oggi è il giorno in cui sono più orgoglioso di me stesso». Nel 2008 è stato candidato al Premio Nobel per la Pace.