Caro Obama, smetti di foraggiare terroristi direttamente o indirettamente con turco-wahhabiti

[CzzC: ricevo il msg del Presidente Obama sulla Guerra in Afghanistan

Da: President Barack Obama [mailto:info@...house.gov] Inviato: giovedì 7 luglio 2016 00:29
A: CzzC    Oggetto: My decision on our mission in Afghanistan

col quale egli esalta i successi della missione in oggetto: mi permetto di rispondere ponendo delle domande al Presidente:.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 15/09/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: masso nobel pace danni da inciucio coi terroristi in lfb pro regime change

 

Dear President Obama, I have received your message 07/07/2016 "“My decision on our mission in Afghanistan," I mourn the victims who fought there to oppose the breeders mass murderers of unarmed and violators of human rights of the weakest, but I am sorry to have news that in Syria the US are leading from behind terrorist groups, as we read from very reliable sources, even here by Amnesty International: «Armed groups operating in Syria have carried out a chilling wave of abductions, torture and summary killings: some of them have the support of governments such as Qatar, Saudi Arabia, Turkey and the USA despite evidence that they are committing violations of international humanitarian law (the laws of war)»

Conversely, blackmailed by Erdogan, you have agreed to exclude from the negotiations in Geneva the Kurds, that, along with allies of Iran, and despite the Turkish-Wahhabis, were the most effective fighters against Isis.

Please, dear President Obama, remove the direct and indirect (/Wahhabis) support to terrorist groups, remove the sanctions on Syria, cooperate with all countries, including Russia, which are effective in the win against terrorist gangs jihadist who is doing appalling massacres of innocent people.

Please, honor your Nobel Peace Prize, not to spoil it with equivocal collusion with terrorists.

Thank you for your attention.

 

02/07/2016 CzzC           Caro Presidente Obama, ho ricevuto il tuo messaggio 07/07/2016 “My decision on our mission in Afghanistan”, compiango i caduti che combatterono per contrastare colà gli allevatori di terroristi stragisti di inermi e violatori dei diritti umani dei più deboli, ma mi dispiace apprendere che in Siria gli Usa foraggiano “da dietro” gruppi terroristici, come leggiamo da fonti molto attendibili, perfino qui da Amnesty International: «gruppi armati che operano in Siria hanno effettuato un'ondata agghiacciante di rapimenti, torture e sommari omicidi: alcuni di essi hanno il sostegno di governi come il Qatar, l'Arabia Saudita, Turchia e Stati Uniti, nonostante le prove che stanno commettendo violazioni dei diritti umani e perfino delle leggi di guerra».

Per converso, ricattato da Erdogan, hai accettato di escludere dalle trattative di Ginevra i Curdi che, assieme ai filo iraniani, e nonostante i turco-wahhabiti, sono stati i combattenti più efficaci contro Isis.

Ti prego, caro Presidente Obama, togli il sostegno diretto e indiretto (wahhabiti) ai gruppi terroristici, togli le sanzioni alla Siria, collabora con tutti gli stati, Russia compresa, che si dimostrano efficaci nel vincere contro le bande del terrorismo jihadista che sta facendo immani stragi di innocenti.

Ti preghiamo, onora il tuo premio Nobel per la pace, non sciuparlo con equivoche collusioni con i terroristi.

Grazie per la tua attenzione.

07/07/2016 CzzC

 

2018.09.15 <gnosis> Guerra senza limiti. L’arte della guerra asimmetrica fra terrorismo e globalizzazione; autori Qiao Liang e Wang Xiangsui - Libreria Editrice Goriziana, Gorizia, 2001. Diversi commentatori hanno sottolineato come nel testo, scritto dai due colonnelli superiori dell’Aeronautica cinese, Qiao Liang e Wang Xiangsui, ci fossero anticipazioni che avrebbero potuto mettere in guardia contro il fenomeno del nuovo terrorismo; <p101>: «combinare l’aviazione formata da velivoli che non possono essere intercettati e missili cruise con i killer della rete [CzzC: anche con fake news e false flag], la deterrenza nucleare con le guerre finanziarie e gli attacchi terroristici». I protagonisti dello scoppio di una guerra potrebbero non essere più solo gli stati sovrani, ma anche figure che controllano ingenti quantità di potenti fondi, usabili in lfb per squilibrare e pilotare eventi a danno di prefissati bersagli. Si citano nomi tra i quali anche Soros.