modificato 08/11/2017

 

Qàtar: monarchia wahhabita accusata di foraggiare i terroristi dell’Isis

Correlati: fomenta e arma terrorismo; danni da potentati inciuciati coi wahhabiti, finanza cinica, monopoli informativi

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<wikipedia>: è una monarchia wahhabita retta dalla famiglia Al Thani, accusata di foraggiare i terroristi dell’Isis. La giustizia è retta dalle corti secondo la Sharia; 1/4 del bilancio statale va in  spese militari. Diversamente dalla maggior parte dei vicini emirati, il Qàtar rifiutò di diventare parte dell'Arabia Saudita (malgrado il comune orientamento wahhabita) o degli Emirati Arabi Uniti. ANSA

 

 

Potere esecutivo al Consiglio dei ministri (Shura), con membri nominati dal capo di Stato, l'emiro, pure capo del governo. È ripetutamente individuato come uno dei principali sovvenzionatori dei Fratelli Musulmani, diversamente dai wahhabiti d’Arabia Saudita che li finanziò in passato e ora non più. Nel 2022 ospiterà la 22ª edizione del campionato mondiale di calcio organizzato dalla FIFA: [CzzC: quanti schiavi saranno sfruttati?]

<stampa>: il Qatar nella base di Al Udeid ospita l’avveniristico comando delle truppe Usa in Medio Oriente [CzzC: il Qatar assieme a Riad e Ankara è foraggiatore dell’Isis: lfb?]

 

 

27/10

2017

<strategic antidipl>: nell’intervista merc 25Ott alla Qatari TV, l’ex Primo Ministro del Qatar, bin Jaber al-Thani, ha rivelato che il suo paese, insieme all'Arabia Saudita, alla Turchia e agli Us iniziò fin dal 2011 a spedire armi alla galassia dei jihadisti siriani, e da lì a Isis. Il Qatar ha "documenti completi" e registrazioni che dimostrano che la guerra era prevista per determinare il “cambiamento del regime” in Siria.

25/08
2017

<qnet>: Imam italiani sempre più radicali. "100 moschee predicano violenza". Gianandrea Gaiani: "Con lo Ius soli non potremo più espellere chi ci minaccia". Soldi arrivano alle moschee dei Fratelli Musulmani per lo più dal Qatar e dalla Turchia e a quelle dei salafiti dall’Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti. Nuovi imam stanno rimpiazzando i marocchini che erano, tutto sommato, più moderati.

14/08
2017

<giornale>: una ingegnere italiana incarcerata in Qatar per un weekend perché aiutata da un uomo (suo collega) a salire su un gioco: spiata da un ricco egiziano in vacanza.

26/06
2017

<tempi>: gli sceicchi di Riyad accusano il Qatar di finanziare il terrorismo: da che pulpito vien la predica! La minaccia islamista è correlata ai petroldollari sauditi

25/06
2017

<sansapriori>: cosa si sta giocando dietro la crisi del Qatar, dalla Cina al Medio Oriente, dall'Iran a Israele attraverso la Turchia, la Siria, l'Iraq: sangue sul tracciato della nuova Via della Seta; l’ostilità saudita contro il Qatar, avvicina la Turchia "sunnita" all’area filo iraniana "sciita", i due pesi massimi della regione; si concretizza un asse di resistenza Iran-Iraq-Siria-Hezbollah

14/06
2017

[CzzC: odo Fulvio Scaglione a Radio1 (o 24 non sono sicuro) additare Federica Mogherini come colei che esaltò pochi giorni fa le buone relazioni Ue con gli emirati, compreso il Qatar (ancorché sostenitore del jihadismo terrorista) mentre brandisce sanzioni contro la Russia, uno dei più trasparenti combattenti quel terrorismo]

05/06
2017

<sole24h>: da Egitto, Arabia, Emirati e Bahrein stop ai rapporti con il Qatar: «Fomenta il terrorismo». Svuotamento ambasciate. Sospensione dei voli. [CzzC: che ha fatto di peggio rispetto a qualche mese fa che già non si sapesse? Da che proviene questa resipiscenza? Magari solo per soldi? Ben scuciti da affari ed armi Usa?]

22/04
2017

<fulvioscaglione>: sappiamo che Isis è uno strumento utilizzato in primo luogo da Qatar e Arabia Saudita. Lo ha detto la stessa Hillary Clinton nelle mail intercettate e pubblicate da Wikileaks. Uno strumento impiegato per devastare Siria e Iraq, per praticare la pulizia etnica di ... Occidentali imbarazzati perché Arabia Saudita e Qatar sono i nostri più grandi amici in Medio Oriente, partner d’affari, quelli ai quali vendiamo armi e tecnologia e ai quali, vero presidente Hollande?, concediamo le massime onorificenze nazionali. Quelli che ... continua

07/02
2017

<gazzetta>: Basket, ok Fiba al velo: fine embargo dopo mille polemiche ai Giochi Asiatici del 2014, ora ok a una nuova uniforme proposta dall'Iran per la squadra femminile, con la copertura del corpo e dei capelli. Il no al velo nel basket provocò il ritiro dai Giochi del Qatar, mentre l'Arabia Saudita si presentò con 199 maschi

25/01
2017

<Algemeen Dagblad>: La copertura mediatica occidentale sulla Siria è una grande menzogna pro interessi strategico-finanziari degli anglosassoni nonché di Arabia Saudita e Qatar per creare uno stato sunnita in Siria senza libertà religiosa

09/12
2016

<asianews>: Washington e Londra: contratti miliardari per armi a Sauditi, Qatar ed Emirati; critiche di ong: in Yemen queste armi uccidono inermi. UK e suddetti lanciano partnership strategica in chiave anti-iraniana, definita una “minaccia” per l’area.

04/11
2016

<stelle>: Dartmouth Films trasmetterà da RT sabato l’accusa di Julian Assange a Hillary Clinton di nascondere agli americani la vera portata del sostegno degli alleati Usa allo Stato Islamico. In una email del 2014 la Hillary, Segretario di stato fino all'anno prima, sollecita John Podesta, allora consigliere di Barack Obama, a "esercitare pressioni" sul Qatar e l'Arabia Saudita "che stanno fornendo supporto finanziario e logistico clandestino all'ISIS e altri gruppi sunniti radicali."

11/10
2016

Wikileaks pubblica una email della Clinton dichiarante che Qatar e Arabia Saudita foraggiano Isis: nella mail appare chiaro che gli Stati Uniti sono perfettamente al corrente che i loro alleati "forniscono clandestinamente supporto finanziario e logistico a Isis e ad altri gruppi radicali sunniti nella regione".

16/08
2016

<sussidiario>: Aleppo: perché giornali e TV bevono quello che viene dal Qatar?

Al Jazeera legge un comunicato del gruppo jihadista Jaish al Fatah che accusa i governativi di aver lanciato bombe al cloro il 10/08, e la notizia è stata subito presa sul serio dagli occidentali prima delle verifiche. Eppure Jaish è noto per aver già rivendicato l'uso di armi chimiche, ad es il 07/04, episodio che, come quello del 04/08 denunciato dai russi, non suscitò alcun clamore, mentre per il 10/08 l'ONU farà indagini e ha già prefigurato che si tratta di un crimine di guerra additando Assad.

05/07
2016

<amnestyIntern>: Amnesty International ha denunciato oggi un'agghiacciante ondata di rapimenti, torture e uccisioni sommarie da parte dei gruppi armati che agiscono nelle province di Aleppo, Idlib e in altre zone del nord della Siria, alcuni dei quali sono sostenuti da paesi quali Arabia Saudita, Qatar, Us e Turchia, nonostante si rendano responsabili di violazioni delle leggi di guerra [CzzC: solo adesso hai corretto la vista cara Amnesty? Meglio tardi che mai, e ... continua]

03/07
2016

Dacca2016 <giornale>: quei petroldollari alle radici dell’odio: Arabia Saudita e Qatar finanziano le scuole che formano i jihadisti: nelle madrasse islamiste, fuori dal controllo governativo, ~1,5M di studenti (~34%), viene educato all'odio e al fanatismo

06/06
2016

<voltairenet>: Thierry Meyssan, presidente della conferenza Axis for Peace: l’ONU e la UE (causa Nato soprattutto), invece di coordinare la lotta contro Isis, mettono i bastoni fra le ruote ai più efficaci combattenti anti Isis sul campo, mascherano i sostegni statali al terrorismo internazionale, ignorano i documenti consegnati al Consiglio di Sicurezza che da Iraq, Siria e Russia dimostranti il foraggio ad Isis fornito da Arabia Saudita, Qatar e Turchia di Erdogan. Continua

05/06
2016

<giornale>: L'ex sovrana del Qatar dal Papa parla di rifugiati. Ma non sa che l'emirato finanzia le guerre, Isis compreso, e si rifiuta di accogliere i conseguenti rifugiati?

21/05
2016

<avvenire>: I wahhabiti alla conquista anche della Sicilia (dopo alta moda Valentino, grattacieli milanesi, catene di alberghi, ospedale di Olbia, ...): luoghi di culto e moschee grazie anche ad interessi condivisi dal mondo imprenditoriale e istituzionale dell’Isola. A suggellarli l’incontro a Palermo nel giugno 2014 dell’emiro Ali bin Thamer al-Thani con le autorità locali, e l’allora presidente della Confindustria siciliana Antonello Montante indagato per concorso esterno a Cosa nostra. Ora la costituzione del 'King Salman Cultural and Architectural Islamic Arabic Center' e il sostegno all’opera di diffusione del Corano da parte della Qatar Charity Foundation, per gli esperti ong finanziata prevalentemente da fondi istituzionali.

24/02
2016

<politico.eu qui in italiano>: Robert Kennedy Junior: "La nostra guerra contro Assad è iniziata quando questi rifiutò al Qatar il gasdotto di 10G$ che attraversasse l'Arabia Saudita, Giordania, Siria e Turchia". Secondo Kennedy la CIA avrebbe trasferito milioni di $ pro rovesciamento del presidente siriano.

17/11
2015

<stampa» Un rapporto della «Brookings Institution» di Washington indica nei carenti controlli delle istituzioni finanziarie del Kuwait il vulnus che consente a tali fondi «privati» di arrivare a destinazione «nonostante i provvedimenti dei governi kuwaitiano, saudita e qatarino per bloccarli». Fuad Hussein, capo di gabinetto di Massoud Barzani leader del Kurdistan iracheno, ritiene che «molti Stati arabi del Golfo in passato hanno finanziato gruppi sunniti in Siria ed Iraq che sono confluiti in Isis o in Al Nusra consentendogli di acquistare armi e pagare stipendi»,

16/11
2015

Qatar arma Isis: <RaiTV Report> come arrivano le armi ai terroristi?: 06:52 mi dice chi arma l’Isis? «Il Qatar arma l’Isis, conosciamo anche quali famiglie lo fanno; poi molte armi sono arrivate anche attraverso la Turchia; nel nostro ambiente si sa perfettamente che l’Isis è una creatura dell’Occidente, è stato armato in funzione anti Iran»

21/08
2015

<stampa>: l’islamismo da esportazione del Qatar: alleati Usa finanziano Isis. Il ministro tedesco Gerd Mueller: «i soldati del Califfo terrorista vengono pagati dal Qatar». Citando analisi americane, David Cohen ha aggiunto che «il Kuwait è l’epicentro del finanziamento dei gruppi terroristi in Siria» mentre il Qatar ne costituisce il retroterra grazie ad «un habitat permissivo che consente ai terroristi di alimentarsi». Sono tali elementi che hanno portato l’ultimo «Country Reports on Terrorism» del Dipartimento di Stato - relativo al 2013 - a definire il Qatar «ad alto rischio di terrorismo finanziario» ed il Kuwait teatro di «finanziamenti a gruppi estremisti in Siria».

27/06
2015

<asianews>: Al Azhar e il Vaticano sul terrorismo. Le ambiguità della comunità internazionale: ... Stati Uniti, Arabia saudita, Qatar, Turchia, Kwait, ... continua ...

26/05
2015

<repubblica>: mondiali2022 di calcio in  Qatar: intollerabili condizioni di lavoro degli operai nei cantieri ... si sta consumando una vera strage: sono già morti 1.200 operai per incidenti e infarto, ... ridotti in condizioni di schiavitù ... Alcuni utenti stanno rivisitando i loghi degli sponsor che continuano a supportare i Mondiali del Qatar, per dimostrare così il loro sdegno e incoraggiare il cambiamento. A raccoglierli è il sito BoredPanda

09/03
2015

<tempi>: Qatar: l'emirato che tifa Califfato: Mentre Al Thani fa shopping in tutta Europa, alcuni tra i più importanti dirigenti del suo emirato finanziano a suon di milioni i jihadisti. Sanzioni? Macché. Obama lo riceve con tutti gli onori perché ha con lui «più interessi in comune che divergenze»

03/03
2015

<lanuovabussolaq>: un intero quartiere, il più avveniristico di Milano con i suoi grattacieli a specchio, passa nelle mani degli emiri del Qatar, il Paese accusato di finanziare lo Stato Islamico, dove governa l’islam wahabita, radicale e fondamentalista; da tempo fa grabbing in IT: la famiglia reale al Thani ha comprato l’Hotel Gallia, in Sardegna s’è pappata l’intera Costa Smeralda, la maison Valentino, il marchio M Missoni ... L’Italia è il secondo Paese al mondo per presenza del fondo qatarino, dopo il Regno Unito: a Londra, possiede i grandi magazzini Harrods, grattacieli sede di banche, immobili e lo Shard disegnato da Renzo Piano. Nel portafoglio islamico figurano tra l’altro il 17% di Volkswagen di cui il Qatar è il secondo azionista, assieme a quote rilevanti in Barclays e nel Crédit Suisse, quote in General Motors, nel Banco Santander e al London Stock Exchange. In Francia, possiede la squadra del Paris Saint Germain, palazzi e store sugli Champs Elysée, hotel a cinque stelle, quote in grandi società. Insomma, mezza Europa è già stata finanziariamente colonizzata dalla petrolmonarchia del Golfo. [CzzC: perché tacciono i nostrani eredi dei tifosi degli espropri democratici? Perché a mio avviso bacati dalla stessa ideologia totalizzante abbracciata dalla finanza cinica di oggi, che accampava i poveri a pretesto per espropriare i cattolici anche dei beni impiegati proprio per aiutare i meno abbienti].

28/02
2015

<gadlerner>: I soldi non puzzano mai? Se il Qatar compra il futuro di Milano…  la finanza stravolge la geopolitica: da ieri la petromonarchia al-Thani è padrona dei nuovi grattacieli di Milano, le torri di Porta Nuova, orgoglio di una sky-line da metropoli del XXI secolo; ci toccherà un futuro da colonizzati? [CzzC: →monopoli informativi]

09/11
2014

Forse c’è un po’ di fantapolitica in questo articolo de <ilnodogordiano> che ci mostra US-UK tifosi della Pan-Turania quantomeno in funzione anti Russia. Il progetto Pan-Turania alletterebbe i nazionalisti turchi seguaci del magnate e leader islamista turco Fethullah Gulen, attualmente in esilio in Pennsylvania protetto dalla CIA, con la sua rete di madrasse in Asia centrale, Medio Oriente e anche negli US; ... fu  attraverso le operazioni dei gulenisti, come madrasse e organizzazioni della “società civile”, che CIA, sauditi e Qatar poterono infiltrare gli islamisti in Cecenia, Daghestan, Inguscezia, e negli “stan” indipendenti dell’Asia centrale ...

22/08
2014

<giornale>: La Germania accusa il Qatar "Finanzia i terroristi dell'Isis". Il ministro dello Sviluppo tedesco Mueller non ha dubbi sull'origine del tesoro jihadista.

01/06
2014

<corriere>: «Tangenti per comprare i voti. Così il Mondiale2022 è andato in Qatar». Sunday Times: prove di mazzette alle federazioni africane e americane.

06/03
2014

<stampa>: Crisi diplomatica tra i sauditi e il Qatar: Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Bahrain ritirano gli ambasciatori contro le «ingerenze» di Doha negli affari interni dei Paesi vicini (x l’appoggio all’internazionale dei Fratelli Musulmani)

 

08/12
2012

<byoblu>: molteplici interessi in Italia dell’emiro del Qatar Hamad bin Khalifa Al Thani; vari incontri a porte chiuse con Monti, Passera, con la Presidente della Rai ...

18/09
2012

<ANSA>: Firmato accordo fra Ansa e agenzia Qatar Qna: l’ambasciatore "speriamo di poter realizzare sempre più investimenti in Italia; siamo pronti a valutare tutte le proposte, anche in occasione di una prossima visita del presidente del Consiglio Mario Monti in Qatar". [CzzC: →monopoli informativi]

26/09
2013

Schiavismo in Qatar:  <panorama>: sangue e orrore: un’inchiesta del The Guardian svela il nuovo, agghiacciante schiavismo all'ordine del giorno nel piccolo emirato che si prepara a ospitare la World Cup nel 2022

14/06
2011

<fc>: e se fosse falsa la giustificazione della Nato per far guerra in Libia? a tutela del popolo libico massacrato da Gheddafi”?. In realtà la Nato e il Qatar sono schierati, per ragioni geostrategiche, a sostegno dei ribelli di Bengasi : Lucio Caracciolo su Limes: questa guerra sarà ricordata come un “collasso dell’informazione”,  intrisa com’è di bugie e omissioni

2009

Dal quest’anno Doha è sede dell'annuale congresso World Innovation Summit for Education. [CzzC: visto il mal esempio in rispetto dei diritti umani, soprattutto dei più deboli e dei kafir, ci chiediamo se questo insediamento è frutto della forza del diritto o del diritto della forza dei petroldollari]