Il BURKINA FASO è uno degli stati molto attenzionati dalla Francia per il suo residuo coloniale

Vedi il franco CFA, la valuta utilizzata da 14 paesi africani tra cui quello in titolo: CFA = Colonies françaises d'Afrique.

<wikipedia>: ... pagina in approntamento ...

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 21/09/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Africa, Franco CFA; potenza della massoneria francese, sbilanciata pro islamismo?

 

 

2019.09.19 <tempi> Burkina Faso il nuovo Iraq: «Cristiani, convertitevi all’islam o andatevene». Nel nord del paese africano migliaia di persone sono messe in fuga dalle violenze di una milizia islamista decisa a «occupare l’intera regione del Sahel»

 

↑2019.02.19 <agensir cath fides africaexp google> terroristi jihadisti in Burkina Faso uccidono quattro agenti della dogana e un sacerdote spagnolo, il salesiano Antonio César Fernández <qui.vid> 48h prima di essere assassinato

 

2019.01.20 Brutta fine per chi insidiasse il CFA? <TG2h20,30at10’25” o qui.mp3> la Francia tiene 14 paesi ex colonie d'Africa al guinzaglio finanziario e monetario con il Franco CFA, una divisa ancorata al cambio fisso con l'euro che solo Parigi può modificare e lo ha fatto. Francia che dunque ha in pugno il destino di nazioni dalle quali peraltro provengono molti disperati che rischiano e perdono la vita per fuggirne, territori ricchissimi di materie prime pregiate, ma nei quali la miseria scandalosamente dilaga e coloro che intendevano porre mano al soggiogamento economico parigino hanno fatto una brutta fine: citiamo solo Thomas Sankara in Burkina Faso e Muammar Gheddafi che <google> voleva creare una moneta panafricana. continua

 

2018.05.30 <afriexpress> tredici giornalisti africani stanno indagando su malefatte, corruzione e conti off-shore di coloro che vengono chiamati i “pezzi grossi” dei propri Paesi: indagano su un'area di 370M ab, Costa d’Avorio, Senegal, Niger, Mali, Burkina Faso, Capo Verde, Ghana, Ciad, Benin, Togo e Nigeria [CzzC: in grassetto gi stati del CFA].

 

↑2005.06.15 <nonprofit>: Cancellato il debito di 18 Paesi in via di sviluppo: un passo importante, ma non basta. I paesi del G8 hanno deciso, in accordo con Banca mondiale e FMI, di cancellare il debito di 18 Paesi poveri africani e americani: Benin, Bolivia, Burkina Faso, Etiopia, Ghana, Guyana, Honduras, Madagascar, Mali, Mauritania, Mozambico, Nicaragua, Niger, Rwanda, Senegal, Tanzania, Uganda e Zambia [CzzC: 6 su 18 (in grassetto) sono del giro francese CFA]