L’ANGOLA, dove quasi tutto è made in China, aeroporti, ferrovie e una città da 500mila abitanti

<linkiesta> ogni abitante dell’Angola deve 745$ alla Cina.

<wikipedia> 24,5M ab, in maggioranza cristiani, 30% animisti 2% musulmani; PIL pro capite nominale 5.700$ (93°)

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 06/12/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Africa; Franco CFA, potenza della massoneria francese sbilanciata pro islam, colonialismo cinese

 

 

2018.06.02 <linkiesta> ogni abitante dell’Angola deve 745 dollari alla Cina: la morsa, lunga e sottile, di Pechino, porta molti Paesi a indebitarsi e a cedere importanti asset strategici ed energetici: petrolio, per esempio, ma anche terre e diritti di sfruttamento

 

↑2017.02.10 <geopol> la Cina “colonizza” l’Africa mirando allo sfruttamento delle risorse energetiche in contropartita di infrastrutture: primario target il Sudan di al-Bashir, ma analogamente Angola, Ciad, Mauritania e Guinea Equatoriale: quest'ultima con il giacimento della baia di Malabo è il terzo produttore di oro nero dell’Africa sub-sahariana, dopo la Nigeria e l’Angola, con oltre 360k barili/giorno; e la base militare di Gibuti ...

 

2014.05.10 <s24h> Il premier cinese in Angola, dove tutto è made in China: aeroporti, ferrovie e una città da 500mila abitanti

 

2014.01.12 <vitaoggi, cataldi> La Cina invade l’Africa costruendo “città fantasma”, scopriamo il perché: enormi palazzi di fabbricazione cinese emergono in nuove cittadine semi deserte capaci di ospitare mezzo milione di abitanti. Ma se le città risultano almeno per ora quasi del tutto inabitate, per quale motivo la prima potenza economica …

 

2000.12.22 <repubblica> la famiglia di Mitterrand aveva interessi d'affari in Africa, non solo in Rwanda: il figlio (cinquantatreenne Jean-Christophe), sarebbe implicato in un traffico d' armi miliardario tra la Francia e l'Angola e forse anche il Congo: è in stato di fermo nei locali della sezione Reati finanziari della polizia giudiziaria.