ETIOPIA: 102M ab, 60% cristiani, 35% musulmani; in tensione con Eritrea (speranze di pace dal 2018.09) e Sudan

<wikipedia> forte del legame con gli Stati Uniti, fornitore di armi e alimenti, intervenne in Somalia contro le Corti islamiche, con scontri che durano tuttora.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 26/02/2020; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Africa; importante contro il terrorismo islamista

 

2020.02.26 <avvenire> Il più grave crimine di guerra della storia italiana fu compiuto nel 1937 nella cittadella-monastero Debre Libanos in Etiopia, totalmente distrutta, su ordine del maresciallo Graziani: le truppe italiane massacrarono secondo gli storici tra 1.800 e 2.200 cristiani copti, compresi monaci e ragazzi. Il cardinale Gualtiero Bassetti/CEI: «Mi dispiace la mancanza di spirito fraterno da parte di tanti cattolici degli anni Trenta. Oggi, come vescovo, chiedo scusa ai fratelli dell’Etiopia per la mancanza di rispetto che si ebbe nei confronti dei loro padri»

 

↑2018.09.16 <tg24 google> L’Etiopia e l’Eritrea accordo di pace: lo “stato di guerra” tra i due Paesi sarebbe finito; hanno convenuto di aprire le ambasciate, sviluppare i porti e riprendere i voli, segni concreti di un avvicinamento che va avanti da inizio giugno e mette fine a circa 20 anni di impasse politica e militare.

 

↑2018.01.02 <sicurezzainternaz> Arabia saudita: un gruppo di lavoratori etiopi senza documenti ha rivelato di aver subito gravi abusi da parte della polizia saudita prima di essere espulso dal Paese del Golfo. Secondo quanto riportato da al-Jazeera English, gli agenti sauditi avrebbero inflitto torture sia psicologiche sia fisiche

 

↑2013.02.01 <fattoq> il canale israeliano IETV rivela che donne immigrate etiopi sarebbero state rese sterili con farmaci imposti nei campi profughi