MASSACRI, stragi e stermini di inermi, GENOCIDI talvolta NEGATI

<wikipedia> Per genocidio, secondo la definizione adottata dall'ONU, si intendono «gli atti commessi con l'intenzione di distruggere, in tutto o in parte, un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso»; lo Statuto della Corte penale internazionale disciplina il genocidio all’art.6, distinguendolo dai «crimini contro l'umanità» (art. 7) e dai crimini di guerra (art. 8). Per la Convenzione di Ginevra ratificata da 55 stati nel 1968 <docenti.uimc pacelink google> ai suddetti reati non è concessa prescrizione <s24h money>.

Per la mostruosità di alcuni massacri rimando a pagine specifiche come ad esempio

shoah, cristiani perseguitati, cortina di ferro/gulag, Holodomor, Foibe,

Kmer rossi e Cina;

- genocidio degli Armeni (compiuto anche con la complicità di formati in scuole massoniche): non ancora ammesso dal regime turco;

13 secoli di jihad che continua con male fisico mandatorio di matrice islamista

- centinaia di migliaia sterminati da filomassoni (dai Vandeani a Napoleone ai meridionali uniti all’Italia ai Cristeiros del Messico), ed oggi con la complicità se non indifferenza di potenti (analogamente illuminati?) inciuciati col jihadismo soprattutto filo-wahhabita, con i minerali dei conflitti, con la supremazia del dollaro, con la guerra fredda anti Russia.

Altri massacri referenzio in questa pagina in attesa di approfondire specificatamente.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 08/05/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: diritti umani; male fisico; scudi umani, inermi ammazzati da anticristiani e da cristiani; potentati; tanto peggio per la realtà; fare memoria

 

2021.05.05 duecento anni dalla morte di Napoleone, il generale di stragi e massacri, quello che nel 1802 reintrodusse la schiavitù e che non a caso preferiva al cattolicesimo quell'islam che la schiavitù ancora praticava. <agi> Macron commemora, ma la Francia ha poco da festeggiare. <giornale> perché Napoleone fu una sciagura in Veneto/Serenissima (e non solo lì).

 

↑2021.04.24 <ilpost google> Joe Biden ha usato la parola “genocidio” per parlare del massacro della popolazione armena compiuto dall’impero ottomano con inizio 24Apr2015: «Ogni anno in questo giorno ricordiamo le vite di tutti quelli che morirono nel genocidio armeno dell’epoca ottomana e ribadiamo il nostro impegno a impedire che atrocità simili accadano di nuovo». Nessun altro presidente americano in carica lo aveva riconosciuto in via ufficiale; prima di lui, soltanto Ronald Reagan aveva citato il «genocidio degli armeni» in un passaggio di un documento sull’Olocausto, nel 1981, ma in seguito non vi aveva più fatto riferimento. [CzzC: non capisco la sorpresa per la parola genocidio usata dal Presidente USA, senza ricordare che già nel 2019 il Congresso (la Camera a Ottobre, il Senato a Dicembre) aveva votato quasi all'unanimità tale riconoscimento; speriamo che la prolusione non celi pelosa strumentalità anziché moralità in ossequio a verità e giustizia]

 

2021.03.22 <avvenire rainews> Africa. Massacro jihadista in Niger, 137 morti in tre villaggi. È la strage più efferata mai commessa nel Paese. Domenica sera uomini armati hanno assaltato tre villaggi nella regione di Tahoua, vicino al confine col Mali. <s24h> La nazione più povera del mondo, secondo le classifiche di sviluppo delle Nazioni Unite, è costretta anche a lottare con gli attacchi di jihadisti arrivati dal Mali e dalla Nigeria

 

2021.02.28 <open> Chiese assaltate in Etiopia, centinaia di donne e bambini massacrati. L’ordine è arrivato dal premier Abiy Ahmed Ali, premio Nobel per la Pace 2019? L’offensiva da lui voluta nella regione del Tigré contro il Tplf lascia dietro di sé una scia di sangue e di violenza. «Chiedo una commissione internazionale di inchiesta indipendente delle Nazioni Unite», dice a Open don Moussie Zerai

 

↑2020.11.04 Terrorismo islamico a Vienna/A [CzzC: la VIOLENZA che arriva ad UCCIDERE INERMI non scoppia all'improvviso nella testa di un individuo se non per casi isolati di pazzia, il che non può essere nella fattispecie, dato il numero degli attacchi, stante la loro organizzazione, viste le rivendicazioni, uditi gli urrah e le benedizioni che ricevono da milioni di simpatizzanti affollanti piazze di diversi Paesi.

Dunque occorrerebbe (più) chiarezza nell'analisi delle CAUSE primarie (eziologia) che portano così tanti individui a fare stragi di inermi: disponibilità di armi? Povertà? Guerre occidentali di regime change nei loro Paese? Sfruttamento occidentale delle loro risorse?

Direi che le CAUSE PRIMARIE sono da ricercarsi in un sistema educativo che parte da lontano a MARCARE LA DIVERSITÀ RADICALE tra fedele ed infedele, tanto che insegna essere DOVEROSO UCCIDERE abiuri e blasfemi ed essere vietato alle proprie donne di sposare un infedele.

Sto parlando di scontro di civiltà? Parola innominabile da noi.

 

↑2020.08.06 <liveUniPD> Hiroshima, 75 anni dopo: sul The Bulletin of The Atomic Scientist gli autori Benoît Pelopidas e Kjølv Egeland scrivono che di alternative all'atomica ce n’erano parecchie; non era fondata la tesi del milione di vite di soldati americani da salvare: i vertici militari avevano studiato degli scenari per un’eventuale invasione del Giappone e prevedevano di perdere fino a 50.000 vite umane americane. Né vale la tesi dell’intimidazione, perché un effetto psicologico forte sarebbe stato ottenuto anche fornendo una pubblica dimostrazione su un’isola deserta del pacifico, come pure qualcuno andava sostenendo. Fu per indurre il Giappone alla resa incondizionata? Allo scopo potrebbe aver giovato giovato anche e forse più la dichiarazione di guerra al Giappone effettuata dall’Unione Sovietica l’8 agosto, per cui il Giappone preferì arrendersi agli americani, visto com'era finita la Germania orientale. <asianews> i cristiani di Nagasaki ricordano le vittime dell’attacco atomico di 75 anni fa. La città è il centro della cristianità nel Paese. In 140mila morirono sul colpo, tra loro 8.500 dei 12mila fedeli locali. <piccoleNote> l'inutile strage

 

2020.02.26 <avvenire> Il più grave crimine di guerra della storia italiana fu compiuto nel 1937 nella cittadella-monastero Debre Libanos in Etiopia, totalmente distrutta, su ordine del maresciallo Graziani: le truppe italiane massacrarono secondo gli storici tra 1.800 e 2.200 cristiani copti, compresi monaci e ragazzi. Il cardinale Gualtiero Bassetti/CEI: «Mi dispiace la mancanza di spirito fraterno da parte di tanti cattolici degli anni Trenta. Oggi, come vescovo, chiedo scusa ai fratelli dell’Etiopia per la mancanza di rispetto che si ebbe nei confronti dei loro padri»

 

2020.01.16 <tempi> Nigeria/Borno: Martha Bulus, giovane cattolica nigeriana, doveva sposarsi il 31 dicembre, ma il 26 mentre tornava a casa in autostrada insieme alle sue 2 damigelle è stata bloccata dai terroristi di Boko Haram che le hanno decapitate perché cristiane. La notizia, diffusa solo oggi da Morning Star News, è stata confermata da padre Francis Arinse [CzzC: ≠ cardinale Arnize] e dal leader della Christian Association of Nigeria (Can), il reverendo Naga Williams Mohammed. Nella stessa area Boko Haram ha ucciso altri otto cristiani a sangue freddo e ha anche rapito altre due donne e 4 seminaristi. Joseph Fidelis, sacerdote di Maiduguri <ha dichiarato.vid> ad Acs: «La situazione è degenerata dal 26 dicembre, da quando è stato diffuso il video della brutale esecuzione di 11 cristiani da parte dello Stato islamico. Se l’Occidente non interviene rischiamo lo sterminio, fate pressione sul governo. La nostra gente soffre tanto. Per favore aiutateci, non state zitti davanti a questo immane sterminio che sta avvenendo in silenzio».

 

2019.05.22 <gatestoneinstitute> Erdogan descrive il genocidio armeno come "rilocazione ragionevole", mentre fu deportazione genocida delle popolazioni civili - principalmente donne, bambini e anziani - all'interno dell'Asia minore, inviate ai campi di concentramento e di sterminio o a morire per esaurimento, fame o epidemie. Vasileios Meichanetsidis, uno studioso di genocidio con sede ad Atene e redattore del libro del 2012, Il genocidio dei greci ottomani, in un'intervista al Gatestone Institute. [CzzC: lo studioso mi sembra attendibile anche se (e mi spiace) il Gatestone Institute è descritto in Wikipedia così: is a right-wing anti-Muslim think tank with a focus on Islam and the Middle East. The organization has attracted attention for publishing false articles and being a source of viral falsehoods]

 

↑2019.05.04 <tempi> Dal rapporto indipendente commissionato 2018.12 dal ministro degli Esteri britannico, Jeremy Hunt: «Il livello e la natura della persecuzione dei cristiani è ormai vicina a rientrare nei parametri internazionali adottati dall’Onu per la definizione di genocidio».Si tratta di una prima versione provvisoria, quella definitiva uscirà invece in estate. «Abbiamo chiuso gli occhi fino ad ora per colpa del politicamente corretto».

 

↑2018.11.30 newsletter: 70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, proclamata all’ONU il 10/12/1948: ha favorito tanti progressi, pur fra delusioni, e addita tanta strada ancora da fare. Continua.

 

↑2018.11.17 <nbq repubbl> I crimini del comunismo: quello dei Kmer rossi in Cambogia fu genocidio: arriva la sentenza storica. il Tribunale speciale per la Cambogia (Extraordinary Chambers in the Courts of Cambodia), istituito nel 2016 grazie a un accordo fra il Paese indocinese e le Nazioni Unite, ha emesso una sentenza storica: ha condannato per genocidio due ex leaders del Kmer rossi, Nuon Chea, 92 anni (il n. 2 del mostruoso regime) e Khieu Samphan, 87 anni, che fu capo di Stato della “Kampuchea democratica”. E' la prima volta che l’accusa di genocidio viene ratificata ufficialmente. [CzzC: avremmo desiderato che il verdetto, oltre alle responsabilità dei due condannati, avesse meglio additato quelle della matrice ideologica che ispirò i loro crimini e le decine di migliaia di altri corresponsabili rimasti impuniti].

 

↑2018.10.05 <risu.org> il Senato degli Stati Uniti adotta all'unanimità una risoluzione con cui riconoscimento le conclusioni della Commissione del governo degli Stati Uniti (1988.04.22) sulla carestia in Ucraina - Holodomor - secondo cui "Stalin e il suo entourage commisero un genocidio contro gli ucraini nel 1932-1933

 

↑2018.05.24 <antidipl> L'ambasciatrice degli Stati Uniti all'ONU, Nikki Haley, ieri è stata contesta all'università di Houston da alcuni studenti che l'hanno accusata di avere le mani sporche di sangue e di aver firmato un genocidio con il suo sostegno a Israele: sei coinvolta in una carneficina, non puoi nasconderlo, tu appoggi un genocidio! [CzzC: rif Gaza]

 

↑2018.05.15 <DiegoFusaro.tw>: " Esercito israeliano spara su manifestanti". Vi siete indignati massimamente per le armi chimiche in Siria, senza nemmeno la certezza che realmente si dessero. E ora accettate a cuor leggero che Israele faccia una carneficina siffatta, davanti agli occhi del mondo intero? [CzzC: perfino Ebrei in Usa hanno condannato la strage di Gaza <pn> e si sono vergognati del comportamento di Israele]

 

↑2018.05.02 Holodomor1933: che fossero 3,5 milioni di morti (o 10M come ipotizzavano gli americani ai tempi della Guerra Fredda) sono sempre tanti. Grazie a Giovanni Paolo II, dopo la Santa Sede alcuni Paesi - Stati Uniti, Canada, Australia, Italia, Polonia, Paesi Baltici e pochi altri - hanno riconosciuto l’Holodomor accanto alla Shoah come genocidio che macchia tutto il XX secolo. Ma altri (Gran Bretagna, Francia, Germania, ... ) non lo hanno fatto e in Russia si continuano a diffondere fake news secondo cui l’Holodomor sarebbe stato una carestia naturale ...

 

↑2018.03.26 <scenarieconom> Il massacro di Afrin (da parte dei turchi) tollerato da Europa e Russia per la dea pecunia adorabile in Anatolia, in particolare per il grasso che cola dalle due pipelines  (TAP Trans Anatolian/Adriatic Pipeline, Turkish stream che potrebbero convergere in un unico nodo).

 

↑2018.03.19 <nbq > murales di Banksy raffigura la giornalista curda Zehra Dogan, in carcere in Turchia per aver dipinto la cruda realtà della <nbq> violenza turca contro i curdi/Afrin, genocidio, vergogna europea [CzzC: muta o dormi Mogherini?]

 

↑2018.03.09 <rightsrep> Ieri la Turchia ha annunciato ufficialmente di aver ucciso 3.149 curdi nella regione siriana di Afrin dall’inizio della operazione “Olive Branch”: i media di regime hanno espresso soddisfazione, mentre il mainstream trascura, come se ad Erdogan fosse stato dato il nulla osta per questo massacro ingiustificato.

 

↑2018.02.24 <stand youtube colosseorosso> Cardinale Mauro Piacenza: «l'indifferenza è la causa principale che fa dimenticare i tanti cristiani perseguitati. Non possiamo far tacere il grido innocente per i tanti abeli uccisi, che sale verso Dio» <tw.vid> AntonioTajani: «il Parlamento Europeo ha definito "genocidio" la persecuzione dei cristiani; ci piacerebbe che l’ONU avesse lo stesso coraggio!»

 

↑2017.07.11 <ansa>: Amnesty: a Mosul/Iraq una ‘catastrofe' per i civili: l’Isis ha usato «intere famiglie come scudi umani» mentre le forze della coalizione a guida Usa hanno utilizzato «armi inappropriate rispetto alle circostanze» ed «in alcuni casi può essersi trattato di crimini di guerra». [CzzC: parla il tacer dei nostri illuminati Usa-succubi che si stracciavano le vesti per la liberazione Aleppo supportata dalla Russia]

 

↑2017.02.22 <fnsi>: «Mai come nell'ultimo anno i giornalisti in Sudan sono stati vittime di repressione continua della libertà di informazione e di uccisioni». Nella conferenza sarà proiettato il docufilm "The heart of Nuba", che testimonia il nuovo genocidio in atto in Sudan documentato attraverso il racconto del dottor Tom Catena, unico medico dell'ospedale Mother Marcy, punto di riferimento per un milione di persone.

 

↑2016.08.15 Minerali dei conflitti: <vatican>: Papa Fr1: «... Il  mio pensiero va agli abitanti del Nord Kivu, nella Repubblica Democratica del Congo recentemente colpiti da nuovi massacri che da tempo vengono perpetuati nel silenzio vergognoso, senza attirare neanche la nostra attenzione. Fanno parte purtroppo dei tanti innocenti che non hanno peso sulla opinione mondiale ... ». [CzzC: ONU, ci sei? O sei distratta dalle lobby intentate ad accusare di tortura al Vaticano e a portare l’Arabia Saudita ai vertici di UNHRC? Appello per fermare il massacro]

 

↑2016.06.13 <oraprosiria>: Iraq: Patriarca siro-ortodosso e dal Patriarca siro-cattolico congiuntamente sull'occupazione ISIS: “un genocidio etnico-religioso" e 200.000 Assiri costretti profughi oltre alla distruzione di chiese, monasteri e siti archeologici.

 

↑2016.06.08 <ansa>: carcere ai negazionisti dei genocidi <vatican>: ma il provvedimento potrebbe perseguire il reato di opinione; nel 2013 lo storico Ginzburg spiegava <repubblica> "Perché è un errore punire i negazionisti ... si tratta di un fenomeno ignobile, ma è inaccettabile farne un reato[CzzC: Leggo «reclusione da 2 a 6 anni nei casi in cui la propaganda ... si fondi "in tutto o in parte sulla negazione della Shoah o dei crimini di genocidio, dei crimini contro l'umanità e dei crimini di guerra" come vengono definiti dallo Statuto della Corte penale internazionale» e MI CHIEDO: che faranno i nostri tutori della suddetta norma ai turchi italiani che negano il genocidio degli Armeni o agli iraniani italiani che negano la Shoah? La nostra magistratura creativa ha già previsto il modo per aggirare la norma? Mica possiamo irritare i potenti alleati con i nostri affari economici e Nato: vedi Merkel; diritto della forza sulla forza del diritto]

 

↑2016.05.31 <tempi> Nigeria: 11.500 cristiani uccisi, un milione e 300 mila sfollati, 13 mila chiese distrutte nel periodo 2006-2014. La denuncia della carneficina in una relazione all’ONU presentata da Joseph Bagobiri <google> vescovo di Kafanchan. Boko Haram, ma anche i pastori Fulani. «Questi attacchi hanno assunto il carattere del genocidio, con 150-300 persone uccise in una notte» Appello alle forze internazionali a non girare la testa da un’altra parte, ma a farsi carico dell’emergenza umanitaria.

 

↑2016.05.18 Ai 100M di inermi ammazzati da ideologie anticristiane nell’era moderna e soprattutto negli ultimi 100 anni, qualche laicista contrappone che altrettanti furono gli inermi sterminati in nome del cristianesimo. E’ increscioso fare la conta, perché nessuna delle due parti è immune da colpa, ma, quantomeno per ridurre la mattanza in corso che brandisce come giustificazione una ritorsione storica millantando anche dati falsi, è opportuno un discernimento: ad esempio oggi lo tento con il sign NC

 

↑2016.03.21 <querciamamre>: Vandea, il genocidio dimenticato dei cristiani, nel secolo dei lumi: Lo storico Secher, uno dei primi studiosi che si occupò della vicenda, è stato perseguitato per aver rivelato i massacri della Rivoluzione francese e portato alla luce un genocidio sconosciuto. Le prove di brutalità raccapriccianti, analoghe a quelle dei nazisti. Lo sterminio di chi preferiva i preti ai giacobini: 117 mila morti su 800 mila, 10 mila casolari distrutti su 50 mila. “Diffamato dopo gli studi, mi hanno vietato, l'università, ho perso il lavoro e non riuscivo più a trovarne uno”, commenta Secher. Perseguitato dal potere, diffamato, ridotto alla disoccupazione, impedito di diventare docente universitario. Non è accaduto nella Germania di Hitler, né nella Russia di Stalin: è accaduto nella Francia di Mitterrand nell'anno 1985.

 

↑2014.04.06 20 anni fa l’orrore in Rwanda, un genocidio consumato nell’indifferenza dell’ONU e dei mass media: in tre mesi 800.000 massacrati. VT#14p17

 

↑2013.02.13 Romania 1949-1952, Pitesti: «genocidio delle anime»  per rieducare gli oppositori del regime con efferate torture, inducendo carnefici gli stessi detenuti. Una barbarie democraticamente celata anche oggi per timore dei nostalgici del comunismo ancora molto influenti nella storiografia, nella cultura, nelle istituzioni nazionali ed europee.

 

↑2012.12.01 Convegno sui Genocidi dimenticati: la grande fame in Ucraina (Holodomor 1932-33) storia e memoria di un massacro. La carità del Servo di Dio Metropolita Andrea Szeptyckyj conforto del popolo ucraino nella tragedia della Grande Fame: qui su Vita Trentina e qui stralcio del testo.   Il Metropolita Andrea Szeptyckyj nel suo incarico di visitatore apostolico (1820-1923) e nei suoi rapporti con il governo polacco: ottima sintesi di don Marcello Farina.

 

↑2008.10.23 Holodomor/Ucraina: sterminio per carestia pianificata da Stalin: il Parlamento europeo prende risoluzione che – a ricordo del 75° anniversario della grande fame (Holodomor) avvenuta in Ucraina negli anni 1932-’33 – riconosce ufficialmente che tale carestia, vero e proprio crimine contro l’umanità, è stata «provocata artificialmente», è stato uno «sterminio per fame». A partire da questa data, ogni anno al quarto sabato di novembre ricorrerà la memoria di questa atrocità collettiva.

 

↑1915.mm.gg Il genocidio degli Armeni fu azionato dai Giovani turchi di Mustafà Kemal Pascià ATAÜRK (1881-1938), che si era formato nella loggia massonica di Salonicco; leggo da centrostudilaruna.it: Ataturk abolisce il sultanato/califfato, fa chiudere i santuari con l’esercito, agli uomini vieta il fez, ma quando vorrebbe vietare anche il velo alle donne la popolazione insorge, e lo accusa di essere un massone, un dunmeh ovvero un ebreo in segreto; Ataturk pensa e si muove come un perfetto laico europeizzante, infrangendo i tabù con ostentazione: si mostra in costume da bagno e invita le donne turche a fare altrettanto; gioca d’azzardo; seduce, beve fino a morire di cirrosi epatica.