In NIGERIA massacro di innocenti, tanti al grido di..., con i soliti armatori di terroristi che confidano nella espansione dell’islam politico-economico in aree strategiche

jihadismo enfatizzatosi a seguito degli interventi di regime change azionati da US-Arabia in Iraq, Libia e Siria. Inerzia degli organismi internazionali a fronte di decine di migliaia di inermi soppressi e di >2M di sfollati: inerzia perché le vittime sono soprattutto cristiani?

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 26/06/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: jihad, sharia, violenza malattia dell’islam, cristiani perseguitati e pulizia etnica; Boko Haram, silenzio complice dell’Occidente

 

 

2018.06.26 <tempi> Nigeria. «L’Occidente non aspetti che si compia un genocidio come in Rwanda»: appello dei vescovi nigeriani dopo l’ultima strage di sabato azionata dai pastori musulmani Fulani, nella quale sono stati uccisi oltre 100 cristiani. Sarebbero 492 le vittime dall’inizio dell’anno nel solo Stato di Benue. «Sono criminali e terroristi ma non fanno le stesse cose nei territori a maggioranza musulmana – aggiunge monsignor Avenya – Siamo convinti che sia in atto una pulizia etnica nei confronti dei cristiani».

 

↑2018.04.27 <tempi video.tw> Nigeria. «C’è un piano per islamizzare le aree cristiane». Il vescovo di Makurdi: «Due dei miei sacerdoti sono stati uccisi, assieme ad almeno 17 fedeli. Stavano celebrando la messa»

 

↑2018.04.24 <stampa repubblica sussidiario> Nigeria, strage in chiesa durante la Messa: uccisi due sacerdoti, massacrati almeno 17 fedeli: gli aggressori sono mandriani musulmani fulani che hanno anche appiccato il fuoco a una cinquantina di abitazioni.

 

↑2018.03.21 <foglio> Oltre 15 mila cristiani uccisi in Nigeria, di cui l'occidente non vuole sentir parlare: 3.850 solo negli ultimi 3 anni, assassinati dai jihadisti di Boko Haram e dai pastori islamici fulani

 

↑2018.01.29 <tempi> Non c’è pace per i cristiani in Nigeria: Vescovo di Maiduguri: proprio mentre calano le violenze di Boko Haram, ecco quelle dei pastori islamici contro gli agricoltori cristiani: dall’inizio dell’anno almeno 73 persone sono rimaste vittime delle violenze, eppure il governo nigeriano non sta facendo nulla per impedire che i pastori fulani massacrino anche bambini.

 

↑2017.09.02 <tempi>: Ex combattenti di Boko Haram in riabilitazione in Niger. «Ho imparato a uccidere, ci ho preso gusto, guadagnavo bene. Volevo andare in paradiso»

 

↑2017.07.28 <corriere>: Alcune delle ragazze di Chibok/Nigeria, una volta liberate, sono tornate dai miliziani che le avevano rapite. Plagio, resa psicologica, sottomissione quasi completa: sarà difficilissimo vincere quest’ultima battaglia contro gli estremisti islamici che da anni le tengono in pugno. Sindrome di Stoccolma? ...

 

↑2017.02.21 <sole24h>: Migranti, boom di sbarchi: +44% rispetto a un anno fa. Gli immigrati in arrivo sono in gran parte della Guinea (1.657), Costa d’Avorio (1.303), Nigeria (1.099), Senegal (948) e Gambia (793). Corridoi umanitari con la Comunità di Sant'Egidio (1000 da Libano e Marocco) e con la CEI (500 profughi dall'Eritrea)

 

↑2016.12.16 <acs>: Mons. Joseph D. Bagobiri vescovo di Kafanchan/Nigeria: persecuzione anticristiana azionata dai FHT: dal 2006 al 2014 oltre 12k cristiani uccisi, circa 2k chiese distrutte, e 1,4M di sfollati ... In 12 dei 36 stati della Nigeria vige la Sharia e le Corti islamiche ordinariamente rilasciano musulmani accusati di reati gravi, come l’omicidio ai danni di cristiani: basta presumerli colpevoli di blasfemia

 

↑2015.12.15 <ilfattoq>: Attivisti per i diritti umani confermano il “massacro di sciiti” compiuto dall'esercito regolare e parlano di “centinaia di sciiti, fino a mille“, nella città roccaforte del Movimento islamico della Nigeria che, nato all’inizio degli Anni 80, si ispira alla Rivoluzione iraniana ed è appoggiato da Teheran. Il leader del gruppo Ibrahim Zakzaky è stato ferito e arrestato, e verserebbe in gravi condizioni. [CzzC: mi pare che ora a capo dello stato non ci sia più un cristiano, pur criticato,  ma un musulmano sunnita... ]

 

↑2015.11.12 <citizengo>: Boko Haram ha causato 2.3M di sfollati, e, nella sola diocesi di Maiduguri, 50 chiese distrutte; 150k persone uccise negli ultimi sei anni (per la maggior parte cristiani).

 

↑2015.09.10 <avvenire>: Nigeria, sequestrato un altro sacerdote, padre Gabriel Oyaka degli spiritani: è stato rapito il 7 settembre nello Stato di Kogi mentre stava percorrendo con la sua automobile la strada Okene-Auchi, da Abuja a Onitsha

 

↑2015.09.03 <tempi>: Nigeria, un altro gigantesco massacro di Boko Haram: «Le vittime sono oltre cento». Preso d’assalto un villaggio nel nord-est. Racconta un testimone: «Hanno legato le mani degli uomini adulti dietro la schiena e li hanno massacrati» [CzzC: il Card. Onaiyekan vede vicina la fine?]

 

↑2015.08.27  <zenit>: Nigeria: Card. Onaiyekan: “Boko Haram vicino alla fine”. [CzzC: magari! Presumo che il Cardinale dissimuli la meno rosea prospettiva per non alimentare la disperazione dei perseguitati, mentre saranno ancora tanti, troppi, gli innocenti che periranno morsi da serpi jihadiste con squame Isis sibilanti allah akbar azionando dinamite, stupri e sonagli web, soprattutto se continueranno ad essere foraggiate perfino con elicotteri francesi]

 

↑2015.08.19 <ansa>: Nigeria NordEst, 150 morti in strage Boko Haram: uccisi o annegati nel fiume per sfuggire alle violenze.

 

↑2015.08.03 <imolaoggi>: elicottero francese porta armi e dollari a Boko Haram: nel Nord del Camerun l’esercito ha intercettato un elicottero francese che trasportava armi,  munizioni e dollari per Boko Haram. Due terroristi francesi che portavano esplosivi sono stati arrestati al Brickyard. [CzzC: ovviamente i massoni francesi non c’entrano]

 

↑2015.06.24 <corriere>: bimba di 10 anni: «I miei giorni prigioniera di Boko Haram». Con altre nigeriane è stata rapita dai miliziani integralisti. Per otto mesi è rimasta nella foresta. Poi è fuggita:«Ho visto troppe cose che non riesco a dire».

I miliziani affiliatisi all’Isis vogliono creare un califfato nigeriano.

 

↑2015.05.23 <avvenire>: «io, costretta al velo e al Corano, ho troppa paura per tornare a Mubi» Insieme a centinaia di altre studentesse cristiane, la 16enne rapita dagli jihadisti di Boko Haram durante il 2014.

 

↑2015.04.28 <tempi>: Nigeria. «Cadaveri nelle case, per le strade, nel letto del fiume»: nella città di Damasak, riconquistata dall’esercito il 15/03 sono stati trovati «almeno 400 morti» [CzzC: non c’entra l’islam mandatorio di male fisico ad inermi? Qualcuno di loro comincia a capire che è un problema di insegnamento]

 

↑2015.04.01 <tempi>: chi è Buhari, l’ex dittatore islamico e «apostolo anti-corruzione» che guiderà la Nigeria

 

↑2015.03.25 <tempi>: Nigeria. Boko Haram ha rapito 500 persone per lanciare un messaggio preciso: non sarete mai al sicuro. La città di Damasak era stata appena riconquistata dall’esercito, che aveva invitato in modo spavaldo e sicuro i civili a tornare alle loro case.

 

↑2015.02.05 <tempi>: Nigeria. Boko Haram semina ancora morte. Persone «massacrate nelle moschee, le strade e le case». Il gruppo islamista reagisce agli attacchi degli eserciti di Nigeria, Camerun e Ciad, attaccando i civili dei villaggi

 

↑2015.01.31 <avvenire>: Boko Haram continua a ricevere rifornimenti e soldi dall’estero: molti esperti vedono ancora la lunga mano dei potentati del Golfo dietro i lauti finanziamenti. E i metodi d’azione e l’ispirazione sono sempre più simili a quelli dello Stato islamico di Abu Bakr al-Baghdadi che a quelli di un gruppo terroristico nato solo pochi anni fa e ora convertito al jihadismo. Da qui la «preoccupazione» dell’Occidente. Che per il momento, tuttavia, continua ad osservare.

 

↑2015.01.14 <citizengo> Mentre il mondo guardava Parigi Boko Haram, alleato dello stato islamico provocava un nuovo immane massacro in Nigeria, sterminando una popolazione, 2000-3000 persone. Un vero e proprio genocidio cristiano che si somma al sequestro delle 200 bambine, ai 15.000 omicidi, 135.000 persone fuggite in Camerun, Ciad e Niger, 850.000 sfollati. L'esercito nigeriano ha richiesto aiuto internazionale. Dall'ufficio dei diritti umani di Ginevra, è stata dimostrata solidarietà e il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha affermato che l'ONU è disponibile a intervenire. Cosa si aspetta? A nessuno sembra importare, forse perché la maggior parte sono cristiani? [CzzC: ho firmato appello al segretario dell’ONU, ma con amarezza, temendo affermativa la risposta all’ultimo interrogativo e notando che tra i maggiori finanziatori dell’ONU armata ci sono i filo wahhabiti che foraggiano la sanguinaria jihad in Siria e non solo].

 

↑2015.01.09 <messaggero>: ancora una strage con oltre 2.000 morti: Boko Haram controlla il 70% del territorio dello Stato di Borno, loro roccaforte. I fuggiti da Baga «non sono stati in grado di seppellire i morti».

 

↑2014.12.19 <corriere>: migliaia di persone in fuga, donne in ostaggio: non c’è scampo dalla furia di Boko Haram.

 

↑2014.11.28 <ilSole24h>: 200 morti nella Grande moschea di Kano, adiacente al palazzo dell'emiro Muhammad Sanusi II (attualmente in Arabia), 2ª autorità religiosa del Paese, che la settimana scorsa aveva detto ai fedeli che dovevano prendere le armi contro il gruppo islamista di Boko Haram e aveva anche manifestato dubbi sulle capacità effettive dell'esercito di proteggere la popolazione civile.

 

↑2014.11.25 <vatican> la ferocia di Boko Haram a Baga fa almeno 150 vittime, sgozzate o annegate: contadini, pescatori, piccoli commercianti, tutta povera gente che cercava di sopravvivere nei villaggi che si affacciano sul lago Ciad 

 

↑2014.11.11 <ilfoglio> Boko Haram fa strage in un liceo: almeno 46 morti. Giovedi scorso i miliziani hanno conquistato la città di Malam Fatori, provocando oltre 20 morti. Il giorno successivo una bomba nella città d’Azar, e un altro attentato a Potiskum facendo 15 morti. A oggi, dopo oltre 10 mila morti e continue persecuzioni, sono 700 mila i profughi terrorizzati.

 

↑2014.10.31 <tempi>: Il vescovo della città nigeriana circondata da Boko Haram: «La nostra vita vale meno del sale»: non si può dire che sia una guerra esclusivamente contro i cristiani perché «sia cristiani sia musulmani vengono uccisi o cacciati dalle loro case ». Resta il fatto che solo nell’ultimo mese i terroristi hanno bruciato decine di chiese e «convertito a forza all’islam le donne che non sono riuscite a scappare» dalle «25 città che hanno conquistato negli Stati di Borno, Yobe e Adamawa».

 

↑2014.05.15 Deborah narra come le abbiano ucciso in casa il papà: può essere utile per non infiammare le vendette sottolineare che gli obiettivi di Boko Haram non sono sempre scelti in base all’appartenenza religiosa, ma anche qui, come per migliaia di altre vittime innocenti, hanno attaccato perché il padre di Deborah era pastore, e siccome sua madre si è convertita dall’islam al cristianesimo, «la stanno ancora cercando per ucciderla».

 

↑2014.05.09 Da Sentire: 240 ragazze nigeriane rapite dai guerriglieri di Boko Haram con la motivazione che "la scuola occidentale è pericolosa". Sconvolgenti sono le testimonianze raccolte da Amnesty International: perché le forze di sicurezza nigeriane non hanno agito, nonostante un preavviso di almeno 4 ore, per impedire il raid? E un altro inquietante interrogativo leggo da Tempi: perché non si sottolinea che sono in maggioranza cristiane le studentesse? E che sono riuscite a scappare dagli islamisti di Boko Haram quasi solo musulmane?

 

↑2014.04.14 <wikipedia>: Nella notte del 14-15 aprile 2014, 276 studentesse sono rapite da Boko Haram in una  scuola secondaria nella città di Chibok nello stato del Borno.

 

↑2014.02.16 Orrore in Nigeria, strage di cristiani oltre 100 vittime. L'attacco in un villaggio nel nord-est del Paese. Hanno costretto gli uomini a radunarsi in un'area del villaggio e li hanno massacrati a colpi d'arma da fuoco e con coltelli e machete, al grido di "Allah è grande". Sotto accusa gli integralisti islamici di Boko Haram. Avvenire; vergogna l’indifferenza dei potenti occidentali.

 

↑2013.04.12 I cristiani nigeriani nell’inferno di Boko Haram (corriere.it) Sale il numero delle vittime ad opera del gruppo integralista. Nonostante il clima di violenza, spiega il vescovo di una delle diocesi più a rischio, «rimarremo». L’inferno dei cristiani in Nigeria raccontato da loro (corriere.it 10/04).

 

↑2012.07.15 VT: centinaia di vittime: comprendo il vescovo che, per togliere paglia dal fuoco, dissimula la questione religiosa, adducendo ragioni economiche sottese ai massacri, ma certamente non gli sfugge la causa e la finalità dei massacri in chiesa al grido di ...

 

↑2012.04.29 Corriere: decine di cristiani massacrati in Nigeria, almeno 21 morti: colpiti un campus cristiano e una Chiesa.

 

↑2011.01.10 <asianews> Papa al corpo diplomatico: la libertà religiosa aggredita da terrorismo ed emarginazione. Nel discorso al corpo diplomatico, B16° denuncia violenze e ingiustizie contro i cristiani in Iraq, Egitto, Cina, Pakistan, Nigeria, India e Medio Oriente. In Occidente c’è un processo che tende a trattare la fede come un fatto personale e irrilevante. “Non si può creare una sorta di scala nella gravità dell’intolleranza verso le religioni” e “libertà religiosa non è solo libertà di culto”. Al Azhar x ritorsione interrompe il dialogo. Egitto richiama ambasciatore vaticano.

 

↑2010.03.gg <sole24h> 500 cristiani massacrati, ma non sarebbe una guerra di religione; Al Quaeda