ALGERIA

 42M ab, partito unico; la presenza islamista intollerante delle minoranze religiose è sostenuta dal Movimento per l’unicità e il jihad in Africa occidentale, nato da una scissione di al-Qaeda nel Maghreb islamico, gruppo che ha tentacoli che si distendono dalla Mauritania al Niger,al Burkina Faso

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 22/01/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlateAfrica, i 7 monaci di Tibhirine

 

2021.01.21 <repubblica google> Durante la campagna elettorale Emmanuel Macron aveva riconosciuto eccidi e massacri attribuiti alla Francia nella guerra d'Algeria 1954-1962, parlando di “crimini contro l'umanità”. Ora chiede la declassificazione negli archivi francesi dei documenti segreti che risalgono a quella tragica epoca. "Ma va fatta luce anche sui rapimenti e l’uccisione di europei ad Orano nel luglio 1962"

 

2020.12.18 <asianews> violazioni alla libertà religiosa in Algeria: la maggioranza sunnita con leggi liberticide tenta di imporre una sua "verità” assoluta, colpendo minoranze musulmane o i cristiani. Nei tribunali radicali islamici chiedono giustizia contro gli “apostati”. Il silenzio della Lega algerina per i diritti umani e la sua indifferenza verso tutte le persecuzioni religiose [CzzC: loro si rifanno alla dichiarazione islamica, non alla nostra con Art.18]

 

↑2020.11.02 <panorama> il mercato d'armi in Europa è in mano alla Francia: è il secondo esportatori di armi al mondo dopo gli Usa: a Qatar, Arabia Saudita, Egitto, Algeria, India, Togo, Niger, Nigeria, Marocco, ...

 

2020.01.14 <together> Tra i Paesi in cui i cristiani hanno bisogno di aiuto, figurano: Algeria, Egitto, Eritrea, India, Iran, Iraq, Corea del Nord, Arabia Saudita, Sri Lanka e Turchia.

 

↑2019.04.15 NOTRE DAME IN FIAMME: speriamo che non ci sia stato dolo, ma troppi esultanti minacciano il peggio <yt> mentre nostrani laicisti si lagnano già il primo giorno dell’incendio per quella che a lor dire sarebbe troppa attenzione dedicata dai media all’incendio della Cattedrale parigina, stanti maggiori priorità. [CzzC: qui alcune frasi di esultanza: «questo è l’inizio: ancora, ancora ... bene e fuoco al massimo ... Grazie a Dio, viva l’Algeria ... che bel fumo ... chiediamo alla nostra squadra di Parigi di aiutare a spegnere il fuoco con la benzina». E chi sarebbero i nostri indigeni più indulgenti verso allogene fregole d’odio? I compagni di quelli che avrebbero offerto da bere quando fu rapito Moro?]

 

2019.04.01 <greenme> La grande muraglia verde in Sahel: 8mila Km di alberi al confine meridionale del deserto del Sahara. Iniziativa nata nel 2007 guidata dall’Unione Africana: la Great Green Wall for the Sahara and Sahel, coinvolge oggi più di 20 paesi, tra cui Algeria, Burkina Faso, Benin, Ciad, Capo Verde, Gibuti, Egitto, Etiopia, Libia, Mali, Mauritania, Niger, Nigeria, Senegal, Somalia, Sudan, Gambia, Tunisia

 

↑2018.06.07 <asianews> Algeri blocca la pensione d’invalidità a un cristiano: ‘State uccidendo me e i miei figli’ dice Slimane Bouhafs, che è stato in carcere per 20 mesi a causa della sua fede, dove è stato sottoposto a trattamenti inumani; ha una malattia cronica che gli provoca dolori e gonfiore alle articolazioni per la quale aveva ricevuto una pensione di invalidità poi bloccata [CzzC: è un convertito, dal che capirai ...]

 

↑2018.01.14 <oraprosiria> Verso la beatificazione dei 19 martiri di Algeria, religiosi e religiose cattolici che hanno dato la loro vita negli anni '90, tra cui i sette monaci trappisti in titolo. Un articolo di padre Ivo Dujardin fornisce un prezioso aiuto per comprendere il cammino spirituale in cui maturò la loro offerta, il rapporto con l'Islam ed il messaggio di questi 'uomini di Dio.

↑2016.02.16 <notiziedelg>: pochi giorni fa lo scrittore algerino Kamel Daoud ha ricevuto il premio Jean-Luc Lagardère per il miglior giornalista dell’anno. Ora sfinito da un attacco collettivo contro di lui firmato su Le Monde da 19 studiosi, e da una fatwa in Algeria, annuncia: «Dai musulmani in Algeria ai caffè parigini che mi accusano di islamofobia, solo insulti; sono stanco, impossibile scrivere di Islam, mi ritiro».

 

↑2015.12.10 <aletheia>: Tahar/1963 era musulmano, figlio di un imam: «Quando ho trascorso qualche mese in Algeria, negli anni Ottanta, ho iniziato a praticare l’islam. È lì che ho letto la Sura 9, che chiama alla guerra santa: “Combattete i miscredenti che vi stanno attorno, che trovino durezza in voi”. Ho capito che l’islam non coincide con lo spirito di pace e di amore, e ho conosciuto anche algerini convertiti a Cristo. Ho ricevuto la grazia di vedere la verità. Mi sono convertito a Cristo»

 

↑2015.04.28 <lucedimaria>: impossibile integrarsi con l’Islam, diceva il beato Charles De Foucauld, testimone insospettabile che consacrò la sua vita al dialogo con i musulmani prima di essere ucciso a Tamanrasset/Algeria. [CzzC: sogno che un giorno i nostri posteri non musulmani possano dire che era stato pessimista]

 

↑2014.09.26 <Sentire>: orrore dell’integralismo (ennesima decapitazione, questa volta di un turista francese in Algeria): rapporto di Amnesty International sull’Isis: "Pulizia etnica di dimensioni storiche. Lo Stato islamico prende sistematicamente di mira le minoranze del nord dell'Iraq".

 

↑2012.07.14 <avvenire>  L’elemento islamista è ormai ben presente anche nella fascia del Sahel. Lo si è visto nelle ultime settimane in Mali, dove l’insurrezione dei tuareg nel Nord per la conquista dell’Azawad è stata ben presto sbaragliata dal Movimento per l’unicità e il jihad in Africa occidentale, nato da una scissione di al-Qaeda nel Maghreb islamico. Gruppo, quest’ultimo, che peraltro ha lunghi tentacoli che si distendono dalla Mauritania al Niger, dall’Algeria al Burkina Faso.

 

↑2011.02.09 SIRIA, un monastero in terra islamica. Il sangue dei martiri porta frutto. Sono in 7, come erano 7 i monaci uccisi nel 1996 a Tibhirine (Algeria): vedi cinema Uomini di Dio. David Cameron ha criticato il “multiculturalismo di Stato” cui si è finora ispirata la politica del Regno Unito in tema di integrazione sociale sottolineando come di fatto abbia prodotto non integrazione bensì auto-segregazione delle comunità di origine straniera e un indebolimento nell’affermazione di diritti umani, come ad esempio la pari dignità tra uomo e donna, che invece devono valere sempre e comunque.

 

↑2004.11.gg <archive>: . Terrorismo e informazione: 11/2004 esplose una dura polemica sull'uso del termine "resistenza irakena" da parte della giornalista Lilly Gruber. Tuonò severo Angelo Panebianco: "La parola "resistenza", a differenza, ad esempio, della parola "guerriglia", non è politicamente neutra, soprattutto in quella parte dell' Europa che conobbe la resistenza armata contro I'occupazione nazista... chi usa quel termine. .. sta facendo una scoperta operazione politica. Trasmette all'opinione pubblica I'idea che in Iraq ci sia una resistenza patriottica contro un feroce esercito di occupanti e i loro sgherri fantocci indigeni: il governo provvisorio di AUawi come Repubblica Sociale e la coalizione occidentale come 1' esercito tedesco". Un dibattito simile a quello svoltosi in Francia, durante la guerra d' Algeria, fra quanti (come Jean Paul Sartre o il Psu di Michel Rocard) parlavano di resistenza algerina e quanti (gauUisti e la destra socialista) ritenevano sacrilego I'uso del termine riferito al Fronte nazionale di liberazione (Fin) che doveva essere definito ribelle. Recentemente Pierre Milza ha dichiarato, richiamando I'esclamazione di Oreste Scalzone "Siamo i figli di Mazzini!" [CzzC: ispiratore di terroristi che i massoni chiamavano eufemisticamente cospiratori] <bistrocharbonnier>, et et