REDUCTIO AD HITLERUM: squalificare un interlocutore, criminalizzarlo comparandolo ad Adolf Hitler

<wikipedia> è un trucco della dialettica polemica basato su una fallacia logica riconducibile alla tipologia dell'argumentum ad hominem, mirato

- a far escludere il criminalizzato dal campo politico o sociale evitando ogni dibattito di sostanza con questi, oppure

a crearne un'immagine così mostruosa che possa legittimarne l'eliminazione anche cruenta come "male necessario"

Esempi di maniera non cruenta? Vedi tanta parte della polemica politica. Esempi di maniera cruenta? Vedi bombe nucleari su Hiroshima e Nagasaki, eliminazione di Saddam, di Gheddafi e guerra per abbattere Assad

 [Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 18/09/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: criminalizzare l'avversario anche pro guerra,  trucchi dialettici, fake news, framing, dissimulazione, obiettivi, causa-effetto, what if? OSDH, grandi menzogne, pietà per Omran

 

↑2017.12.12 <yt>: Diego Fusaro: cosa accadde in Serbia nel 1999; il bombardamento "umanitario" di Belgrado azionato dall'imperialismo USA-NATO che si millanta legittimo col trucco della criminalizzazione dell'avversario, una reductio ad Hitlerum come la definì Leo Strauss «bisogna che ci sia un nuovo Hitler in modo che siano possibili nuovi bombardamenti umanitari, presentati come male necessario, sul modello di Hiroshima»; non a caso l'Espresso uscì in copertina <google> con Milosevic baffettato e chiamato Hitlerosevic