Art. 19 della Dichiarazione universale dei diritti umani: «Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere».

"Non condivido ciò che dici, ma sarei disposto a dare la vita affinché tu possa dirlo" (Voltaire). Vedi Libertà di parola su Wikipedia.

Fino ai primi anni 2000 le violazioni della libertà di espressione erano confinate in regimi di dittatura ideologica (Cina, Nord Corea, ...) o dell’integralismo islamico, ma poi, quasi a dissimulare le responsabilità delle crisi economiche, si è scatenata nelle democrazie occidentali la dittatura ideologica di gender che ha preso a molestare, inquisire e perseguitare la libertà di espressione, di coscienza (art18) e di educazione (Art26.3), mentre si scatenavano produzioni sedicenti artistiche che profanano e vilipendono i simboli religiosi, (soprattutto cristiani perché chi offende simboli islamici e subisce massacro, promette di non offenderli più), e prolificano sentenze giudiziarie che puniscono come permalosi e intolleranti i credenti che reagissero alle suddette profanazioni.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità,  modificata 01/02/2019; col colore grigio distinguo i  miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: attenzione all’abuso della libertà di espressione in lesione di altri diritti umani; rispetto, dichiarazione universale

 

       

 

2019.01.31 newsletter: La LIBERTÀ DI ESPRESSIONE sussiste finché non debordi in REATO (di diffamazione, di istigazione a delinquere, ...) o deve darsi anche altri LIMITI?

 

↑2019.01.11 <tempi> alla ennesima “fatwa gender” (petizione studentesca per rimuovere un docente accusandolo di omofobia e transfobia) questa volta l’Università di Oxford non si piega e sostiene la libertà di espressione del professor John Finnis <google>, libertà che «non equivale a molestie se condotta rispettosamente e senza violare la dignità degli altri»

 

↑2019.01.10 Incendiata la porta della Chiesa dove era allestito un presepe degli innocenti <google> il presepe aveva un soggetto dichiaratamente "pro life" antiabortista intitolato «La strage di Erode» con la statuina di Erode accanto alla Natività e quella di minuscoli feti abortiti disseminati sul cammino dei Re Magi. [CzzC: un’offesa alla libertà di espressione (art19 della dichiarazione universale dei diritti umani); osserverei peraltro che ... continua]

 

↑2018.12.13 la libertà di parola su verità fattuali castigata dal politically correct? <tempi> Il Consiglio nazionale svedese per la prevenzione del crimine fornisce dati dai quali si evincerebbe che la densità di immigrati e figli di immigrati tra gli autori di reati sessuali è superiore alla loro densità sul totale della popolazione svedese, ma attenzione! Per aver riferito questi dati uno studente ha subito una procedura disciplinare per «azione offensiva o molestia»; è stato prosciolto, ma ... continua

 

↑2018.12.11 Troppo POCHI CELEBRANTI il 70° anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani hanno avuto il coraggio di DENUNCIARE che diritti fondamentali sono ancora puniti con pene capitali (pene hadd), puniti non da schegge impazzite, ma da legislazioni di stati con i quali facciamo affari in armi, finanza e petrolio:

- pene hadd per DONNA musulmana che sposasse un infedele (contro il Art.16 della dichiarazione),

- pene hadd per un musulmano che ABIURAsse (contro Art.18),

pene hadd a chi fosse presunto di aver usato ESPRESSIONI profananti il profeta o i relativi libri sacri (contro Art.19)

Quasi un razzismo religioso. Troppo pochi celebranti hanno denunciato, perché? A mio avviso

- perché si disturberebbero interessi pecuniari e strategici rilevanti

- e perché, mentre si può parlar male impunemente dei simboli della nostra fede, sarebbe dissuaso ben diversamente chi parlasse male di un’altra vendicativa

Comunque viva il suddetto 70° della nostra dichiarazione, viva la nostra dichiarazione dei diritti umani, diversa dall’altra.

 

↑2018.12.10 in <questo.yt> Amnesty Svizzera ricorda violazioni e ritardi nell’applicazione della 70ennale dichiarazione universale dei diritti umani enfatizzando alcuni aspetti visti come lacune, ma senza accennare alla voragine dei Paesi che oggi non celebrano l’anniversario, quelli che si rifanno ad un’altra dichiarazione che permetterebbe loro di violare i nostri Art.16, 18, 19 punendo con pene hadd una loro donna che sposasse un infedele, un loro fedele che abiurasse o uno presunto offensore del profeta, così configurando un razzismo religioso.

 

↑2018.01.19 <tempi> Introvigne: «L’etichetta “omofobia” è ormai utilizzata come una sorta di bastone». [CzzC: convengo con Introvigne sulla contraddizione di quegli oligopoli informativi che esibiscono "Je suis Charlie” per affermare l'assoluta libertà di espressione, fosse pure in vilipendio di simboli religiosi, ma poi eccepiscono quando si parlasse della famiglia, e criminalizzerebbero come omofobo chi non volesse quel matrimonio di serie A per i gay che affermerebbe il diritto di programmare un concepito a nascere per essere loro ceduto. Trovo pacata e arguta l’osservazione di Introvigne su quella Repubblica che ordirebbe pro suddetta criminalizzazione. Continua]

 

↑2017.10.16 Contro il Bus della libertà un attacco alla libertà di espressione, di coscienza e di educazione: il comitato d controllo dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria (IAP) ha emesso il 04/10 una ingiunzione di desistenza circa la campagna pubblicitaria sostenuta col Bus della Libertà «i bambini sono maschi e le bambine sono femmine» [CzzC: 2017.11 il Gran Giurì dello IAP revoca la censura]

 

↑2017.09.18 Subordinare la concessione della cittadinanza alla verifica del rispetto dei diritti umani: la cittadinanza italiana dovrebbe essere concessa non solo in subordine alla residenza o alla frequenza di nostre scuole, ma previa verifica che sia esplicitamente condivisa la nostra dichiarazione universale dei diritti umani, inclusi il diritto di abiura (art.18), la libertà di espressione (art.19) e di abbigliamento (velo), ... continua

 

↑2017.09.01 La lotta al terrorismo in Uk non diventi un pretesto per attentare la libertà di espressione <tempi>: Timothy Garton Ash, prof alla Uni_Oxford, pronunciò un anno fa un discorso memorabile sul tema delle minacce alla libertà di parola

 

↑2017.06.18 <giornale>: il giornalista Filippo Facci è stato condannato a due mesi di sospensione dall'ordine (e dallo stipendio) dal consiglio di disciplina della Lombardia perché il 28/07/2016, sulla scia degli attentati di matrice islamica in Europa, rivendicava il diritto personale all'odio nei confronti della religione del Corano. [CzzC: siamo in tanti a ritenere che non ci sarebbe stata condanna se si fosse trattato di terroristi sedicenti induisti o buddisti o di altra religione diversa da quella del Corano. La differenza starebbe ben più nel potere dissuasivo ... continua]

 

↑2016.04.23 <tempi>: Sono 2.500 giorni che Asia Bibi si trova in carcere. Arrestata il 19 giugno 2009, la donna cattolica, madre di cinque figli, fu accusata di blasfemia e si è sempre rifiutata di abiurare la propria fede in cambio della libertà. [CzzC: complice l’oblio dalla civiltà occidentale cresciuta su libertà di coscienza(art18) e di opinione (art19)?]

 

↑2016.03.05 <corriere>: Erdogan manda la polizia nella sede di Zaman, il più venduto quotidiano nazionale è sotto amministrazione controllata: se ne va un altro pezzo della libertà di espressione in Turchia [CzzC: cara Merkel, perché ciò nonostante hai fregola di dare i 3G€ a Erdogan? Ci fai tenere le sanzioni contro Russia2.0, il Paese che più contrasta il terrorismo, e culli questo stramatore delle libertà, inciuciato con Isis e bombardatore dei Curdi impegnati sul terreno meglio di altri contro Isis? Lo sai che, se non con le armi, solo coi soldi potresti piegare Erdogan a rispettare le libertà fondamentali?]

 

↑2016.02.03 <huffingt vid>. Il filosofo Umberto Galimberti sulle Unioni Civili: «Cattolici, smettete di dire che la famiglia è fatta da un uomo e una donna» [CzzC: art19]

 

↑2015.02.01 Rispondo a FDg: la libertà di espressione non è un valore assoluto, è limitabile da altri valori, come ad esempio il rispetto della razza e della dignità delle altre persone, anche perché c’è la fraternite’ da non dimenticare affermando liberte’ ed egalite’.

 

↑2015.01.28 Mi piace il post dell’amico Silvano “il rispetto non si pronuncia, si dimostra ...e lo commento ...:

 

↑2015.01.15 Abbiamo il diritto di ironizzare su tutte le religioni? Sì secondo Taubira ministra della giustizia francese enfatica dell’individualismo libertario masso-illuminato offensivo delle relazioni personali anche in ciò che la persona avesse di più caro nella vita: leggo da  <lettera43>: Francia, Taubira, ministro della giustizia: siamo il Paese «di Voltaire e dell'irriverenza, abbiamo il diritto di ironizzare su tutte le religioni» e commento segnalando la fraternità dimenticata

 

↑2015.01.08 <rainews>: inconciliabilità tra libertà di stampa e l’integralismo islamico: da Rushdie a Theo Van Gogh, le vittime dei fanatici. Nel 1988 le fatwe contro lo scrittore britannico di origine indiana Salman_Rushdie per il romanzo “I versetti satanici”. Nel 2004 l'assassinio ad Amsterdam di Theo van Gogh, il regista di Submission. Nel 2005 il caso delle caricature di Maometto pubblicate sul quotidiano danese Jyllands-Posten.

 

↑2014.04.04 Brendan Eich cofondatore di Firefox e ideatore di Javascript, appena insediato Ad di Mozilla il 24/03, è stato costretto a dimettersi perché nel 2008 aveva sostenuto il “sì” al referendum della California anti-matrimoni gay. [CzzC: io non avrei mai fatto campagna contro Mozilla se il suo Ad fosse stato un finanziatore privato dell’ArciGay: trovo fondamentale il rispetto della libertà di coscienza e di espressione (Art18 e 19 della dichiarazione universale); Mozilla si associa agli Lgbt per calpestare questi diritti? Io disinstallo Firefox].

 

↑2014.04.01 OBC (Osservatorio Balcani Caucaso di Rovereto) vigilerà sulla libertà di stampa. «La libertà d'espressione e di stampa è al cuore di una società democratica». OBC è partner del progetto “Safety Net for european journalists”. Un altro prodotto del lavoro sarà la costruzione di una piattaforma di crowdsourcing in 9 lingue per raccogliere e mappare le segnalazioni, anche anonime, dei giornalisti che si sentono minacciati o che riscontrano ostacoli allo svolgimento leale del loro mestiere. Vedi anche VT#18.

 

↑2013.mm.gg Tifando l’ideologia di gender

- anche in IT si vorrebbe una legge (denominata contro l’omofobia) che in prima formulazione vorrebbe introdurre il reato di opinione;

- si aziona gender inquisizione verso chi sostenesse il matrimonio tra uomo e donna non alla stregua dell’unione tra LGBT, soprattutto in riferimento alle adozioni;

- imponendo che i nostri bambini dell’asilo imparino la sessualità meccanicistica e tifosa dell’ideologia in parola..

 

↑2012.09.05 Card Martini inquisitore: fu l'unico ad aver azionato l'inquisizione contro laici nel dopo CV2° <Tempi> si possono non condividere i toni di Antonio Socci, ma è un fatto che Martini è stato protagonista dell’unico caso postconciliare (la “Rosa bianca” di Lazzati e curia di Milano versus Il Sabato) di istruzione di un processo ecclesiastico contro due giornalisti o, come lo chiama Socci, di «deferimento di laici cattolici all’Inquisizione per semplici tesi storiografiche».

 

↑2012.02.25 <corriere>: censure FACEBOOK in Turchia, anche politiche: non si può allattare, non si può andare in bagno, forse non si possono nemmeno mostrare i piedi nudi, non si può parlare di Kurdistan se si risiede in Turchia. Si tratta delle regole base che si devono seguire per vivere nel mondo virtuale di Facebook.

 

↑2012.02.25 Celentano dice che sarebbe meglio che chiudessero Avvenire e Famiglia cristiana; L.Annunziata lo difende: Celentano? «Lo avrei difeso anche se avesse detto di sterminare i gay». [CzzC: detto da una giornalista del Manifesto che si accarezza in tasca, dopo averlo raccolto, il bolognino usato dai manifestanti contro le FFO, capirei; detto da un vertice RAI, meno; vedi cosa ho chiesto io a Celentano in  merito].