Art. 19 della Dichiarazione universale dei diritti umani: «Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere».

"Non condivido ciò che dici, ma sarei disposto a dare la vita affinché tu possa dirlo" (Voltaire). Vedi Libertà di parola su Wikipedia.

Fino ai primi anni 2000 le violazioni della libertà di espressione erano confinate in regimi di dittatura ideologica (Cina, Nord Corea, ...) o dell’integralismo islamico, ma poi, quasi a dissimulare le responsabilità delle crisi economiche, si è impennata nelle democrazie occidentali una dittatura ideologica che ha preso a molestare, inquisire e perseguitare la libertà di espressione, di coscienza (art18) e di educazione (Art26.3) in ambito etico-sensibile, e in parallelo a abusa della libertà di espressione per sostenere produzioni sedicenti artistiche che profanano e vilipendono simboli religiosi (soprattutto cristiani perché chi offende simboli islamici e subisce massacro, promette di non offenderli più e se lo rifa, ripaga caro). Al suddetto strabismo concorrono

- sentenze giudiziarie che puniscono come permalosi e intolleranti i credenti che reagissero alle suddette profanazioni;

progetti legislativi che classificherebbero come odio il disaccordo su insegnamenti o interventi eticamente sensibili.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità,  modificata 27/06/2021; col colore grigio distinguo i  miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: attenzione all’abuso della libertà di espressione in lesione di altri diritti umani; rispetto, dichiarazione universale; dibattito aperto; censura strabica; criminalizzare il disaccordo

 

       

 

2021.06.23 <raiplayradio estratto.mp3> Radio Anch'io sul ddl Zan e la nota del Vaticano: M.Tarquinio a Melloni: non parlerei di diplomazia del male minore ma del bene maggiore, in riferimento alla libertà di espressione e di educazione; pasticciato l'art.4 e l'obbligo della giornata lgbt. Per Cirinnà invece l'art.4 non mette in discussione le suddette libertà ed è stato formulato con mediazione delle destre (Costa); questo del Vaticano è intervento a gamba tesa e ingerenza di uno stato straniero. Tarquinio: non mi piace passare per imbecille; è una legge carrozzone mentre tutti avrebbero approvato una legge al 100% contro i reati d'odio verso lgbt: sono le stesse obiezioni sollevate anche da Anna Paola Concia (legge divisiva); il paradosso è che ci sia voluta una nota del Vaticano perché la questione diventasse di pubblico dominio. [CzzC: ricordiamo il 2015.08.04 quando la Cirinnà con Del Giudice e Lumia del suo PD si distinse in Senato per far bocciare (8:12) un ordine del giorno che impegnava a rafforzare il rispetto degli art.18 e 26.3 della dichiarazione universale ... continua]

 

2021.05.03 <avvenire> Omofobia. Ddl Zan: cosa prevede e le critiche: identità di genere e libertà di opinione. Nel testo <pdf> che introduce i reati di omofobia, transfobia e lesbofobia c'è il rischio di interpretazioni difformi, fuorvianti e addirittura liberticide. Ecco in quali articoli e perché

 

↑2020.10.31 <ansa tempi> Jean-Luc Melenchon (sinistra radicale) ed altri laicisti si scagliano contro il vescovo di Tolosa mons. Robert Le Gall, per il quale "la libertà d'espressione ha dei limiti ... con questa storia delle caricature si getta talvolta benzina sul fuoco". Per il sinistro JLM "stanno crollando le dighe, un vescovo giustifica i crimini". il vescovo di Nizza: "No, je ne suis pas Charlie, io sono André Marceau! Dobbiamo essere noi stessi, con le nostre convinzioni ... ognuno si prenda le sue responsabilità"

 

↑2020.10.28 Copertina di Charlie Hebdo <stampa google eutoday> caricatura di Erdogan in mutande mentre solleva il lungo velo di una donna musulmana fino al fondoschiena esclamando "Ouuuh! Il Profeta". "Annegheranno nell'odio che hanno alimentato ed è la dimostrazione che l'Europa sta ritornando alla barbarie" ha detto Erdogan, tornando a respingere gli accostamenti tra islam e violenza <linkiesta> la satira non dovrebbe avere dei limiti, ad esempio <art21> quando diventa offesa? <fq> l'umiliazione è ripugnante ed è diversa dalla libertà di espressione. [CzzC: ma Micromega pubblica appello firmato da un centinaio di illuminati difensori del laicismo per la missione di restituire ai francesi l’orgoglio del loro modello emancipatore e fraterno. Che ipocrita e pelosa faccia tosta  additare modello di fraternità chi offende simboli religiosi, come se la fraternità fosse da spendersi solo come massonico conio].

 

↑2020.10.20 <vatican stampa google> l’incontro internazionale per la paceNessuno si salva da solo - Pace e Fraternità”, promosso dalla Comunità di Sant’Egidio, alla presenza del Papa. Tra i partecipanti il Patriarca Bartolomeo I assieme a rappresentanti di islam, ebraismo, buddismo [CzzC: anche sikh e indu. Trovo notevole il discorso di Al-Tayyeb di Al Azhar (che aveva firmato con Fr1 il documento di Abu Dhabi 2019) in riferimento alla globalizzazione che ha fatto strame dei valori umani innalzati dalla religione, emarginata e additata causa di estremismo da quell'ateismo e da quelle filosofie mondane e materiali che sono riuscite ad oscurare ciò che implicano i messaggi celesti, ossia il bene, l’amore, la pace; notevole il riferimento alla decapitazione terrorista del professore: un “terrorista che non rappresenta la religione di Maometto, dal quale l’Imam si dissocia pubblicamente, così come da una “ideologia falsa e perversa”, pur ribadendo “che insultare le religioni e abusare dei simboli sacri sotto lo slogan della libertà di espressione, rappresenta una forma di ambiguità intellettuale e un esplicito appello all'immoralità”. Mi sa che la pace e la dignità umana siano promosse ben più dai leaders religiosi che da quelli laicisti: i have a dream]

 

↑2020.08.31 <corriere post foglio google> nella Turchia di Erdogan muore dopo 238 giorni l'avvocata Ebru Timtik: come Helin Bölek e Ibrahim Gökçek, i due musicisti della band Grup Yorum morti la scorsa primavera, anche Ebru, 42 anni, si dichiarava innocente e per dimostrarlo aveva iniziato uno «sciopero della fame», una protesta cui si era unito anche il collega Aytaç Ünsal che come lei faceva parte dell’Associazione contemporanea degli avvocati, un gruppo specializzato nella difesa di casi politicamente delicati. Come Nasrin Sotoudeh in Iran: digiuno e morte contro i regimi. [CzzC: commento qui Gen2021]

 

↑2020.07.27 <tempi> Il dogma dell’odio: in nome dell’odio si vuole sopprimere la libertà di pensiero affinché tutti si uniformino al pensiero unico. Il Ddl Zan pone un problema di libertà, perché infrangerebbe il contenuto dell’articolo 21 della Costituzione. La parola “odio” è incorporata nel testo della legge, che parla di “fobia”.

 

2020.07.07 <wikipedia adnk agi google> "Una lettera sulla giustizia e Dibattito aperto", conosciuta anche come la Lettera di Harper, in difesa della libertà di parola minacciata dalla  "cancel culture": 153 firmatari, tra cui J.K. Rowling, Salman Rushdie, Steven Pinker, la femminista Gloria Steinem, il cognitivista Noam Chomsky e la femminista ambientalista Margaret Atwood. La lettera sostiene la necessità del dialogo, anche con chi la pensa diversamente, l'importanza del dissenso, il rifiuto del politicamente corretto e di ogni censura; ma le proteste non diventino abitudine alla gogna pubblica dell'avversario ideologico, non diventino brand dogmatico e coercitivo che - guardacaso - piacerebbe al dominante conformismo ideologico. [CzzC: vedi anche gender inquisizione e rischi con la Zan]. La lettera denuncia ciò che percepisce come uno stato attuale di "illiberalismo" e il presidente Donald Trump come "una vera minaccia alla democrazia".

 

↑2020.04.14 Mi parrebbe di cogliere qualche indicatore di eterodirezione sulla sedicente Chiesa di Dio Onnipotente, ma esprimo solidarietà verso chiunque sia perseguitato in violazione dell'Art.18 e 19 della dichiarazione universale dei diritti umani, nella fattispecie perseguitata dal PCQ.

 

↑2019.10.28 <lepoint> Sylviane Agacinski è una delle più importanti filosofe francesi. È femminista, ma riflettendo sui limiti del progressismo scientista, è contro l'utero in affitto. Il Giovedì 24/10 avrebbe doveva parlare all'Università di Bordeaux sul tema «l'essere umano al tempo della sua riproducibilità tecnica». L'università ha annullato l'incontro dopo le minacce di gruppi LGBT, perché era a rischio la sua incolumità. A proposito di libertà di parola.

 

2019.01.31 newsletter: La LIBERTÀ DI ESPRESSIONE sussiste finché non debordi in REATO (di diffamazione, di istigazione a delinquere, ...) o deve darsi anche altri LIMITI?

 

↑2019.01.11 <tempi> alla ennesima “fatwa gender” (petizione studentesca per rimuovere un docente accusandolo di omofobia e transfobia) questa volta l’Università di Oxford non si piega e sostiene la libertà di espressione del professor John Finnis <google>, libertà che «non equivale a molestie se condotta rispettosamente e senza violare la dignità degli altri»

 

↑2019.01.10 Incendiata la porta della Chiesa dove era allestito un presepe degli innocenti <google> il presepe aveva un soggetto dichiaratamente "pro life" antiabortista intitolato «La strage di Erode» con la statuina di Erode accanto alla Natività e quella di minuscoli feti abortiti disseminati sul cammino dei Re Magi. [CzzC: un’offesa alla libertà di espressione (art19 della dichiarazione universale dei diritti umani); osserverei peraltro che ... continua]

 

↑2018.12.13 la libertà di parola su verità fattuali castigata dal politically correct? <tempi> Il Consiglio nazionale svedese per la prevenzione del crimine fornisce dati dai quali si evincerebbe che la densità di immigrati e figli di immigrati tra gli autori di reati sessuali è superiore alla loro densità sul totale della popolazione svedese, ma attenzione! Per aver riferito questi dati uno studente ha subito una procedura disciplinare per «azione offensiva o molestia»; è stato prosciolto, ma ... continua

 

↑2018.12.11 Troppo POCHI CELEBRANTI il 70° anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani hanno avuto il coraggio di DENUNCIARE che diritti fondamentali sono ancora puniti con pene capitali (pene hadd), puniti non da schegge impazzite, ma da legislazioni di stati con i quali facciamo affari in armi, finanza e petrolio:

- pene hadd per DONNA musulmana che sposasse un infedele (contro il Art.16 della dichiarazione),

- pene hadd per un musulmano che ABIURAsse (contro Art.18),

pene hadd a chi fosse presunto di aver usato ESPRESSIONI profananti il profeta o i relativi libri sacri (contro Art.19)

Quasi un razzismo religioso. Troppo pochi celebranti hanno denunciato, perché? A mio avviso

- perché si disturberebbero interessi pecuniari e strategici rilevanti

- e perché, mentre si può parlar male impunemente dei simboli della nostra fede, sarebbe dissuaso ben diversamente chi parlasse male di un’altra vendicativa

Comunque viva il suddetto 70° della nostra dichiarazione, viva la nostra dichiarazione dei diritti umani, diversa dall’altra.

 

↑2018.12.10 in <questo.yt> Amnesty Svizzera ricorda violazioni e ritardi nell’applicazione della 70ennale dichiarazione universale dei diritti umani enfatizzando alcuni aspetti visti come lacune, ma senza accennare alla voragine dei Paesi che oggi non celebrano l’anniversario, quelli che si rifanno ad un’altra dichiarazione che permetterebbe loro di violare i nostri Art.16, 18, 19 punendo con pene hadd una loro donna che sposasse un infedele, un loro fedele che abiurasse o uno presunto offensore del profeta, così configurando un razzismo religioso.

 

↑2018.01.19 <tempi> Introvigne: «L’etichetta “omofobia” è ormai utilizzata come una sorta di bastone». [CzzC: convengo con Introvigne sulla contraddizione di quegli oligopoli informativi che esibiscono "Je suis Charlie” per affermare l'assoluta libertà di espressione, fosse pure in vilipendio di simboli religiosi, ma poi eccepiscono quando si parlasse della famiglia, e criminalizzerebbero come omofobo chi non volesse quel matrimonio di serie A per i gay che affermerebbe il diritto di programmare un concepito a nascere per essere loro ceduto. Trovo pacata e arguta l’osservazione di Introvigne su quella Repubblica che ordirebbe pro suddetta criminalizzazione. Continua]

 

↑2017.12.11 <repubblica> tra i 30 Paesi che non rispettano la libertà di cambiare credo e la libertà di pensiero/espressione ce ne sono 12 (Afghanistan, Iran, Malesia, Maldive, Mauritania, Nigeria, Qatar, Arabia Saudita, Somalia, Sudan, Emirati Arabi Uniti,Yemen) dove è prevista la pena di morte per il crimine di apostasia.

 

↑2017.10.16 Contro il Bus della libertà un attacco alla libertà di espressione, di coscienza e di educazione: il comitato d controllo dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria (IAP) ha emesso il 04/10 una ingiunzione di desistenza circa la campagna pubblicitaria sostenuta col Bus della Libertà «i bambini sono maschi e le bambine sono femmine» [CzzC: 2017.11 il Gran Giurì dello IAP revoca la censura]

 

↑2017.09.18 Subordinare la concessione della cittadinanza alla verifica del rispetto dei diritti umani: la cittadinanza italiana dovrebbe essere concessa non solo in subordine alla residenza o alla frequenza di nostre scuole, ma previa verifica che sia esplicitamente condivisa la nostra dichiarazione universale dei diritti umani, inclusi il diritto di abiura (art.18), la libertà di espressione (art.19) e di abbigliamento (velo), ... continua

 

↑2017.09.01 La lotta al terrorismo in Uk non diventi un pretesto per attentare la libertà di espressione <tempi>: Timothy Garton Ash, prof alla Uni_Oxford, pronunciò un anno fa un discorso memorabile sul tema delle minacce alla libertà di parola

 

↑2017.06.18 <giornale>: il giornalista Filippo Facci è stato condannato a due mesi di sospensione dall'ordine (e dallo stipendio) dal consiglio di disciplina della Lombardia perché il 28/07/2016, sulla scia degli attentati di matrice islamica in Europa, rivendicava il diritto personale all'odio nei confronti della religione del Corano. [CzzC: siamo in tanti a ritenere che non ci sarebbe stata condanna se si fosse trattato di terroristi sedicenti induisti o buddisti o di altra religione diversa da quella del Corano. La differenza starebbe ben più nel potere dissuasivo ... continua]

 

↑2016.04.23 <tempi>: Sono 2.500 giorni che Asia Bibi si trova in carcere. Arrestata il 19 giugno 2009, la donna cattolica, madre di cinque figli, fu accusata di blasfemia e si è sempre rifiutata di abiurare la propria fede in cambio della libertà. [CzzC: complice l’oblio dalla civiltà occidentale cresciuta su libertà di coscienza(art18) e di opinione (art19)?]

 

↑2016.03.05 <corriere>: Erdogan manda la polizia nella sede di Zaman, il più venduto quotidiano nazionale è sotto amministrazione controllata: se ne va un altro pezzo della libertà di espressione in Turchia [CzzC: cara Merkel, perché ciò nonostante hai fregola di dare i 3G€ a Erdogan? Ci fai tenere le sanzioni contro Russia2.0, il Paese che più contrasta il terrorismo, e culli questo stramatore delle libertà, inciuciato con Isis e bombardatore dei Curdi impegnati sul terreno meglio di altri contro Isis? Lo sai che, se non con le armi, solo coi soldi potresti piegare Erdogan a rispettare le libertà fondamentali?]

 

↑2016.02.03 <huffingt vid>. Il filosofo Umberto Galimberti sulle Unioni Civili: «Cattolici, smettete di dire che la famiglia è fatta da un uomo e una donna» [CzzC: art19]

 

↑2015.02.01 Rispondo a FDg: la libertà di espressione non è un valore assoluto, è limitabile da altri valori, come ad esempio il rispetto della razza e della dignità delle altre persone, anche perché c’è la fraternite’ da non dimenticare affermando liberte’ ed egalite’.

 

↑2015.01.28 Mi piace il post dell’amico Silvano “il rispetto non si pronuncia, si dimostra ...e lo commento ...:

 

↑2015.01.15 <lettera43 e huffingtonpost>: Francia, Taubira, ministro della giustizia: «siamo il Paese di Voltaire e dell'irriverenza, abbiamo il diritto di ironizzare su tutte le religioni». [CzzC: si esibisce enfatica dell’individualismo libertario masso-illuminato offensivo delle relazioni personali anche in ciò che la persona avesse di più caro nella vita. Chi rivendica tale diritto, prima o poi ironizzerà la dignità umana in maniera che apparirà orripilante anche ai laicisti: staremo a vedere! Intanto solo pochi mesi dopo i rivendicatori del diritto in parola si piegarono vigliacchi e sbilanciati. E che dire dell'invocato Voltaire? Ne omaggio la disponibilità a dare la vita per la libertà di espressione altrui, ma ricorderei alla Taubira che, difensore di liberte’ ed egalite’, egli aveva anche un concetto di fraternite' in nome del quale avrebbe qui sconfessato la ministra e i di lei fratelli bulimici di diritti individuali. Ma ci potrebbe essere sotto un che di più intrigante: ai tifosi dei masso-illuminati, più anti cristiani che antiislamici, preme aggredire i simboli della cristianità con libertà di offesa trinità osceno-blasfema, al cui scopo può essere utile vantare il diritto di ironizzare il profeta islamico con turbante bombato, esibendosi così imparziali davanti ai pollacchioni che non s’avvedessero del trucco di paralogismo. Vedi anche <avvenire> e il pugno di Papa Francesco.

 

↑2015.01.08 <rainews>: inconciliabilità tra libertà di stampa e l’integralismo islamico: da Rushdie a Theo Van Gogh, le vittime dei fanatici. Nel 1988 le fatwe contro lo scrittore britannico di origine indiana Salman Rushdie per il romanzo “I versetti satanici”. Nel 2004 l'assassinio ad Amsterdam di Theo van Gogh, il regista di Submission. Nel 2005 il caso delle caricature di Maometto pubblicate sul quotidiano danese Jyllands-Posten.

 

↑2014.04.04 Brendan Eich cofondatore di Firefox e ideatore di Javascript, appena insediato Ad di Mozilla il 24/03, è stato costretto a dimettersi perché nel 2008 aveva sostenuto il “sì” al referendum della California anti-matrimoni gay. [CzzC: io non avrei mai fatto campagna contro Mozilla se il suo Ad fosse stato un finanziatore privato dell’ArciGay: trovo fondamentale il rispetto della libertà di coscienza e di espressione (Art18 e 19 della dichiarazione universale); Mozilla si associa agli Lgbt per calpestare questi diritti? Io disinstallo Firefox].

 

↑2014.04.01 OBC (Osservatorio Balcani Caucaso di Rovereto) vigilerà sulla libertà di stampa. «La libertà d'espressione e di stampa è al cuore di una società democratica». OBC è partner del progetto “Safety Net for european journalists”. Un altro prodotto del lavoro sarà la costruzione di una piattaforma di crowdsourcing in 9 lingue per raccogliere e mappare le segnalazioni, anche anonime, dei giornalisti che si sentono minacciati o che riscontrano ostacoli allo svolgimento leale del loro mestiere. Vedi anche VT#18.

 

↑2013.mm.gg Tifando l’ideologia di gender

- anche in IT si vorrebbe una legge (denominata contro l’omofobia) che in prima formulazione vorrebbe introdurre il reato di opinione;

- si aziona gender inquisizione verso chi sostenesse il matrimonio tra uomo e donna non alla stregua dell’unione tra LGBT, soprattutto in riferimento alle adozioni;

- imponendo che i nostri bambini dell’asilo imparino la sessualità meccanicistica e tifosa dell’ideologia in parola..

 

↑2012.09.05 Card Martini inquisitore: fu l'unico ad aver azionato l'inquisizione contro laici nel dopo CV2° <Tempi> si possono non condividere i toni di Antonio Socci, ma è un fatto che Martini è stato protagonista dell’unico caso postconciliare (la “Rosa bianca” di Lazzati e curia di Milano versus Il Sabato) di istruzione di un processo ecclesiastico contro due giornalisti o, come lo chiama Socci, di «deferimento di laici cattolici all’Inquisizione per semplici tesi storiografiche».

 

↑2012.02.25 <corriere>: censure FACEBOOK in Turchia, anche politiche: non si può allattare, non si può andare in bagno, forse non si possono nemmeno mostrare i piedi nudi, non si può parlare di Kurdistan se si risiede in Turchia. Si tratta delle regole base che si devono seguire per vivere nel mondo virtuale di Facebook.

 

↑2012.02.25 Celentano dice che sarebbe meglio che chiudessero Avvenire e Famiglia cristiana; L.Annunziata lo difende: Celentano? «Lo avrei difeso anche se avesse detto di sterminare i gay». [CzzC: detto da una giornalista del Manifesto che si accarezza in tasca, dopo averlo raccolto, il bolognino usato dai manifestanti contro le FFO, capirei; detto da un vertice RAI, meno; vedi cosa ho chiesto io a Celentano in  merito].

 

↑1988.mm.gg <wikipedia> Salman Rushdie scrive I versi satanici (The Satanic Verses), una storia fantastica ma chiaramente allusiva nei confronti della figura di Maometto, e ritenuta blasfema dai Musulmani. A seguito della pubblicazione del libro, nel febbraio 1989 Rushdie fu condannato a morte con fatwa di Khomeini perché reo di bestemmia. Lo scrittore riuscì a salvarsi rifugiandosi nel Regno Unito e vivendo sotto protezione. Il traduttore giapponese del romanzo, Hitoshi Igarashi, fu ucciso da emissari del regime iraniano, mentre il traduttore italiano, Ettore Capriolo fu aggredito da un sicario in casa sua rimanendo però solo ferito, così come l'editore norvegese in un episodio analogo.