modificato 18/11/2017

 

GENDER_inquisizione ed intimidazione

Correlati: Art18,19,26.3 di diritti umani; Scalfarotto, dlPAT#2.2014, ideologia e didattica di gender sanguisuga; GPA, legge di natura cangiante,

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

È doveroso il rispetto per le diverse propensioni sessuali anche di tipo LGBT e dei relativi diritti economico-affettivi di coppia umana, che non implicano, però, il diritto della GPA pro gay, almeno finché legge e scienza consentiranno di difendere, quantomeno col principio di precauzione, il diritto di non essere programmati a nascere per essere ceduti a due gay: a fronte della delicatezza di tali diritti appare strumentale la guerra ideologica intentata a intimidire e a criminalizzare (modo ’68 e analoghi trascorsi storici) le persone che difendono il suddetto diritto dei più deboli, esaltano e insegnano l’eterosessualità e difendono, foss’anche privilegiandola, la famiglia naturale fondata sul matrimonio eterosessuale, come da sempre nella storia e non solo in ambito cattolico o islamico o ebraico. Alle lobby gay non basterebbe un matrimonio di serie B: vogliono come obiettivo primario quello di serie A, quello che leciterebbe la GPA pro gay:

- per questo chiedono il matrimonio per tutti,

per questo perseguiterebbero con metodi da vituperata inquisizione, intimidazione e criminalizzazione chi difendesse il principio di precauzione come suddetto,

- per questo farebbero scattare la caccia alle streghe verso coloro che osassero testimoniare danni educativi o conversioni da omosessismo: Scalfarotto, Valdesi plaudenti, parrebbe lì lì per legittimare cotal intento?

 

 

18/11
2017

<tempi >: “ben fatto, ragazze” dice a un gruppo di studentesse il prof di una scuola secondaria in Uk, poi interdetto dall’insegnamento perché tra quelle c’era un/a transgender che si è infuriato/a per il “misgendering [CzzC: cbdi]

01/02
2017

fuori dal coro: <timone>: la femminista Camille Paglia wikipedia rivendica di essere stata la prima studentessa lesbica a fare outing all’università di Yale, ma riconosce che “l’omosessualità non è normale; al contrario si tratta di una sfida alla norma”. Detesta la stupidità delle mobilitazioni gay e l’intolleranza degli omosessuali e quando le si domanda: “Perché in questi anni non c’è stato nessun leader gay lontanamente vicino alla statura di Martin Luther King?” Lei risponde: “Perché l’attivismo nero si è ispirato alla profonde tradizioni spirituali della chiesa a cui la retorica politica gay è stata ostile in maniera infantile. Stridulo, egoista e dottrinario, l’attivismo gay è completamente privo di prospettiva filosofica

25/06
2016

<zenit>: criticare il gender non è reato: respinta la denuncia al card. Cañizares: i giudici di Valencia hanno ritenuto irricevibile la denuncia dei gruppi lgbt contro l’Arcivescovo, a cui è giunto il sostegno dell’episcopato e dei fedeli [CzzC: credi che Scalfarotto tiferebbe pro o contro un ricorso avverso tale giudizio di irricevibilità?]

17/03
2016

<avvenire>: Bologna: candidato Pd non è pro-gender, fuori da lista «Alcuni organi di stampa (che ringraziamo per la prontezza) hanno evidenziato princìpi, posizioni e ragionamenti di uno dei candidati che nulla hanno a che fare con il profilo politico del Pd di Bologna e con l’impegno in favore di un allargamento dei diritti». [CzzC: tra epuratori ed epurato non parrebbe difficile vedere chi più perde correlazione con la difesa della dignità umana e dei diritti dei più indifesi]

03/02
2016

<gds>: «Non si può escludere che convivere con due genitori dello stesso sesso non abbia ricadute negative sui processi di sviluppo psichico e relazionale nell'età evolutiva»: la dichiarazione del presidente della Società Italiana di Pediatria, Giovanni Corsello, sulla 'Stepchild adoption', arriva tramite una nota ufficiale provocando l'immediata reazione di altri pediatri e psichiatri, così come di associazioni fra le quali GayNet di Franco Grillini (presidente onorario Arcigay), per le quali non esiste invece alcuna prova scientifica di quanto sostenuto dal medico siciliano. [CzzC: non basterebbe il principio di precauzione, trattandosi dei diritti di un minore contro i capricci di due gay? Non bastarono assai meno testimonianze di nocività per adottare il principio di precauzione contro gli OGM? La gender inquisizione like Barilla induce Corsello praticamente a ritrattare]

03/02
2016

<huffingt vid>. Il filosofo Umberto Galimberti sulle Unioni Civili: «Cattolici, smettete di dire che la famiglia è fatta da un uomo e una donna» [CzzC: pongo domande all’impeditore di libertà di opinione, opinione fra l’altro conforme a risoluzione 2014.07 Commiss.ONU diritti umani a tutela della famiglia ... continua]

30/01
2016

<osservatoriogender>: aggredito dalla gender inquisizione anche il giornalista e conduttore televisivo Jeremy Clarkson reo di aver espresso il suo pensiero in tema di transessualità in maniera sgradita alla lobby LGBT che dal sito “Planet Transgender” ne ha chiesto la testa, lanciando una petizione on-line per chiedere al suo attuale datore di lavoro, “Amazon”, di cacciarlo immediatamente.

23/01
2016

<noaimatrimonigay libero>: Vittorio Sgarbi su Facebook esprime l'opinione che “La famiglia è un padre e una madre. E una madre non può essere uno con la barba o i baffi”. La risposta? Un vero e proprio linciaggio-social scattato nel giro di pochi minuti con minacce e insulti [CzzC: intrisi di odio anche forse per rappresaglia contro l’elogio che Sgarbi fece dell’arte cristiana e del presepe]

04/11
2015

<osservatoriogender>: Germania: intimidazioni e attentati incendiari contro i difensori della famiglia: nelle ultime 2 settimane una serie di episodi inquietanti, che hanno coinvolto noti attivisti pro-famiglia, richiamando alla memoria il violento “autunno tedesco” del 1977. [CzzC: potresti considerarlo solo un assaggio di come vivremo sotto la gender inquisizione quando la libertà di opinione in materia diverrà reato per scalfarotta legge agganciata al razzismo]

31/10
2015

<osservatoriogender>: i fanatici dell’ideologia di gender costruiscono online una lista di proscrizione di nomi che essi ritengono omofobi: vi hanno inchiodato il giudice Deodato che osò applicare la legge vigente verso i matrimonati gay [CzzC: la giustizia non ha nulla da eccepire contro tali proscrittori?]

27/10
2015

<MassimoIntrovigne>: Nozze gay, i giudici bocciano i sindaci: «Le loro trascrizioni sono illegittime». La sentenza del Consiglio di Stato "per una volta, applica la legge anziché inventarla ... sgangherata reazione della lobby gay». [CzzC: questi attacchi a giudici che rispettano la legge attuale sono la prova non solo della strabica concezione di democrazia e di giustizia propria di certa ideologia, ma sono indicatori di come andremmo a vivere sotto la gender inquisizione quando la libertà di espressione in materia, che dissentisse da quella ideologia, divenisse con Scalfarotto reato equiparabile al razzismo. ... continua]

20/10
2015

[CzzC: deleghiamo la lotta politica? Noi mai contro qualcuno o qualcosa come dice Galantino? Pongo alcune domande ad amici in seguito a riflessione sull’esporsi o meno nella competizione legislativa tesa a impedire/ frenare le adozioni gay, il reato di opinione con Scalfarotto, la gender didattica e la gender inquisizione. Continua ...]

03/10
2015

<lavocedeltrentino>: L'Istituto Arcivescovile di TN è indotto ad assicurare al Presidente della Provincia che non userà mai più un libro che presenta la morale cattolica sull'omosessualità

23/09
2015

<italiaoggi>: piagata e piegata la Libreria Feltrinelli che aveva osato etichettare con «gender» un settore di scaffali dedicato a Lgbt. In un fiat, sui network sono suonati i tamburi di guerra ed è volata, alzo zero, l'indignazione fino ad arrivare a «Diritti democratici», la pagina Facebook del PD pro Cirinnà, con tanto di foto dello scaffale incriminato. «Trovo agghiacciante questa iniziativa del responsabile della sezione saggistica ... chiedo venga rimossa la scritta Gender poiché fuorviante e non identificativa della tematica dei libri esposti». Il tempo di riaprire e la direzione di Feltrinelli prontamente rimosse l'etichetta infame.

04/09
2015

<forbes>: sei reo di omofobia se neghi ai gay l’utero in affitto? Sì per gli affaristi della maternità surrogata, prima ancora che per Scalfarotto. La rivista economica Forbes ... continua ...

04/09
2015

<avvenire>: USA: arrestata funzionaria che si oppone alle nozze gay. Kim Davis dovrà restare in carcere finché non deciderà di attenersi alla controversa sentenza del massimo organo giudiziario statunitense. «La Corte – si legge nelle motivazioni – non può condonare la disobbedienza ostinata a un ordine emanato secondo la legge ... l’idea di un diritto naturale superiore all’autorità di una corte sarebbe un precedente pericoloso». [CzzC: se trovassimo elementi ragionevoli per dubitare della ragionevolezza della opposizione della Kim Davis (si trattava di rilasciare certificati di matrimonio) ne dovremmo trovare di ben più ragionevoli per dubitare della ragionevolezza di un provvedimento carcerario nella fattispecie. Ma temo che Kim Davis finisca per fare il gioco del nemico più che quello degli obiettori ... continua ...]

18/08
2015

<tempi>: Elton John ha messo una fatwa contro Brugnaro sindaco di Venezia colpevole di ritirare dalle scuole dell’infanzia i libri di gender didattica che vorrebbero rieducare i più piccoli all’insegna dell’equivalenza dei molteplici modelli familiari e di padri e madri, inclusivi delle coppie gay che hanno sfruttato uteri in affitto come EJ & company per procurarsi cuccioli d’uomo.

05/08
2015

Il Card. Menichelli tiene omelia a nella Messa <lib&pers> della festa patronale di Rovereto_TN parlando anche dell’ideologia del gender: si scatena tanto l’ira di Arcigay e PD (“parole da Medioevo, la teoria del gender non esiste”) che il decano don Sergio Nicolli decide di incontrare i rappresentanti locali dell’associazione di omosessuali per discutere di quanto accaduto [CzzC: della serie guai se no?]

02/08
2015

L'opinione del Card. Sadoval reizzata da gender inquisizione? Denunciato da 12 organizzazioni omosessiste perché disse: «Mi domando da dove vengano le pressioni sulla Corte Suprema, affinché vada contro la moralità e con questo distrugga un’ intera nazione ...» [CzzC: io avrei usato più cautela, ad es non usando termini quali distruggere un’intera nazione; ma la denuncia per un reato di opinione configurerebbe l'ennesimo caso di gender inquisizione ... continua ...]

31/07
2015

<losai>: la  Basilicata vieta l’indottrinamento di gender nelle scuole lo riferisce anche <gayburg> con un frasario che mi ricorda l’arroganza sessantottina: La Basilicata non è più un posto sicuro per i ragazzi gay, il Consiglio regionale ha infatti approvato una abominevole mozione volta a vietare ciò che non esiste (ossia una fantomatica «ideologia gender») e ad imporre lezioni di discriminazione nelle scuole.

[CzzC: qui commento il 68ttino vietato vietare e osservo che la criminalizzazione dell’avversario con false accuse sarebbe tipico indicatore di correlazione con potenti matrici: nella fattispecie gayburg ... continua ...]

27/07
2015

<losai.eu>: Il Cardinale Sandoval «Mi domando da dove vengano le pressioni sulla Corte Suprema, affinché vada contro la moralità e con questo distrugga un’ intera nazione. Il problema è che ci sono organizzazioni internazionali che vogliono creare un Mondo Nuovo per distruggere la famiglia, la Chiesa, le sovranità nazionali, che sono viste come fastidi. ... » Poco dopo 12 organizzazioni per i diritti degli omosessuali hanno denunciato il Cardinale Sadoval: il portavoce di una delle dodici «stiamo valutando azioni legali in difesa dei diritti umani, e per creare un precedente giurisprudenziale che impedisca il ripetersi di queste discriminazioni» [CzzC: io avrei usato più cautela, ma ... continua ...]

23/07
2015

<foglio>: Rischi il posto e l’obbrobrio morale se ti accusano di essere contro le nozze gay.. Il Wall Street Journal la chiama “la nuova intolleranza”. Perché come scrive Roger Pilon del Cato Institute, “un conto è non discriminare le coppie omosessuali, altra cosa è costringere individui e organizzazioni” a uniformarsi al pensiero unico. Al Congresso c’è già un disegno di legge a tutela della libertà di coscienza, mentre c’è chi, come l’esperto di religione del New York Times Mark Oppenheimer, chiede già la fine della tassazione privilegiata per le organizzazioni religiose. ... La posta in gioco è alta: a professarsi favorevoli alla famiglia uomo-donna sul luogo di lavoro si rischia la galera o, come minimo, una multa salata. Di sicuro c’è l’obbrobrio morale. Lo ha spiegato il commissario al Lavoro dell’Oregon, Brad Avakian ... lo scopo “non è di chiudere un negozio. Lo scopo è di rieducare: per coloro che violano la legge vogliamo che imparino da quell’esperienza”. Rieducare, appunto. E’ la dittatura morbida della gay culture.

08/07
2015

<lucedimaria>: Lorella Cuccarini: “mi hanno massacrata di insulti”. Per il mio no ai figli per le coppie gay. Resta convinta nonostante tanti attacchi anche “violenti”

30/06
2015

<aleteia>: parla la figlia di un gay: è dal 2005 che in Canada vige il matrimonio gay e da allora è un crescendo di gender inquisizione con restrizioni alla libertà di parola e di educazione: essendo considerata “omofoba” qualsiasi espressione che metta in discussione il matrimonio gay, è alto il rischio di conseguenze disciplinari, di licenziamenti, di interferenze statali sull’educazione non solo a scuola: lo stato può supervisionarti in casa come genitore, e, se non gli piace ciò che insegni ai tuoi figli, cercherà di toglierli dalla tua casa. I docenti che partecipassero a dibattiti pubblici considerati in tema “politicamente scorretti” potrebbero essere indotti alla frequenza di lezioni di rieducazione, pena la perdita della cattedra. [CzzC: preferirei più circostanze probatorie con nomi e date. I corsi di rieducazione con docenti tifosi Arcigay sono previsti anche dai nostri Scalfarottiani?]

23/06
2015

Chesterton diceva che dovremo combattere per dimostrare che le foglie sono verdi in estate:  <today>: «I figli non sono un diritto e non si comprano» twitta Lorella Cuccarini, ma scatta la gender inquisizione; Heather Parisi «Cara Lorella, tutti hanno il diritto di avere un figlio perché tutti hanno il diritto di amare! Non neghiamo agli altri ciò che noi abbiamo concesso a noi stesse» [CzzC: se la illuminata Heather avesse avuto l’intelligenza di confrontarsi con uno dei più grandi neonatologi italiani laicissimo, avrebbe appreso che «i bambini non sono "oggetti di proprietà o di piacere", ma "soggetti di diritto". Noi non abbiamo diritti nei confronti  dei bambini, ma solo responsabilità»]

17/06
2015

Gender didattica: un dirigente scolastico avvisa i genitori per far conoscere le istruzioni OMS sull’addestramento sessuale anche dei bambini della più tenera età [CzzC: complimenti al coraggio nella difesa del diritto umano sancito dall’Art.26.3 della dichiarazione universale]. Ma <ilfattoq20/06> il Miur si smarca e contrattacca invitando la preside a scrivere una lettera di rettifica alle famiglie [CzzC: fumo di gender inquisizione?].

28/04
2015

<tempi>: Cordileone arcivescovo di San Francisco di nuovo sotto attacco perché non accetta l’ideologia gender nelle scuole cattoliche. «Andrò incontro a tutti ma non tradirò la Chiesa»

23/04
2015

<campariedemaistre>: La teoria del gender non esiste? Wired.it «Nessuno, in ambito accademico, parla di teoria del gender». Falso: ad esempio Michel Maffesoli, già sociologo alla Sorbona parla(2014.07) della Norvegia che, dopo averla promossa per decenni, si è «allontanata dalla teoria del gender dopo che molti studi hanno mostrato l’incapacità delle relative politiche messe in atto di venire a capo di certi comportamenti».

09/04
2015

<tempi>: L’ideologia di gender non esiste? Ne fa le spese perfino un combattente pro diritti lgbt come Fabio Sabatini, blogger di MicroMega e del Fatto, preso di mira da una “collega” perché ha scattato una foto alla figlioletta vestita di rosa: foto sessista per la gender inquisizione.

17/03
2015

 <losai.eu 16/03/2015>: sei figli cresciuti da coppie gay ringraziano Dolce e Gabbana per il loro coraggio e testimoniano quanto sia tremenda la pressione esercitata dalla gender inquisizione dell’omosessismo.

14/03
2015

<campariedemaistre>: Per Domenico Dolce e Stefano Gabbana, due omosessuali dichiarati, i figli vanno cresciuti da un papà ed una mamma:  difendono la famiglia - definita non come una «moda passeggera», ma «appartenenza sovrannaturale» - spiegando che quella cosiddetta tradizionale è in realtà la sola possibile, non essendo invenzione della Mulino Bianco. [CzzC: ovviamente scatta la gender inquisizione <ansa> con Elton John che guida la guerra contro Dolce e Gabbana]

27/02
2015

<tempi>: Il contrattacco del professore accusato di paragonare i matrimoni gay all’Isis. Lettera di Mario Binasco, ascoltato dalla Commissione Giustizia del Senato, e poi attaccato dall’Espresso. Che gli attribuisce frasi mai pronunciate e titoli mai esibiti. [CzzC: caro prof, la libertà di pensiero non significa libertà di espressione: sii più accorto nell’uso delle parole:  la gender inquisizione sempre in agguato, è capace di piegare il significato delle parole anche a costo di inventarlo]

11/02
2015

<tempi>: Studente in una università cattolica/US afferma diritto di esprimere e discutere argomentazioni contro le adozioni gay; viene cacciato; per il docente che tentò di difendere tale diritto di argomentare in merito viene aperta una procedura di licenziamento. [CzzC: anche in questo caso si potrebbe dire chi sono io per giudicare?]

01/02
2015

<lanuovabq>: Non è omofoba la canadese Trinity Western University che difende il matrimonio tra uomo e donna: finalmente un giudice che non teme di sfidare la collera della lobby gay che nel 2013 tentò procedimento per non far ammettere alla professione di avvocato i laureati in legge della TWU, con l’accusa che sarebbero sospetti di omofobia se quando erano studenti avevano sottoscritto il codice di comportamento della TWU che all’interno del campus universitario e nei dormitori prevede «l’astensione da forme di intimità sessuale che violino la sacralità del matrimonio tra un uomo e una donna».

31/01
2015

<avvenire>: lo psicologo prof Zucconi è stato sospeso 3 mesi dalla sua professione per decisione dell’Ordine lombardo per aver osato parlare delle terapie che possono essere attuate con persone che vivono con disagio una condizione vera o presunta di omosessualità. [CzzC: la ritengo sanzione da gender inquisizione, lesiva sia della libertà di opinione sia della libertà professionale], ingiusta sanzione frutto di quel turbine ideologico che impera sui massmedia e che coinvolge purtroppo anche varie associazioni e qualche magistrato ... ogni persona portatrice di un disagio esistenziale di qualsiasi natura (compresa quella sessuale) dovrebbe avere il diritto di chiedere a uno psicoterapeuta di sua fiducia un trattamento adeguato per trovare sollievo nella sua quotidiana esistenza; nessuna società veramente aperta ai diritti dell’uomo dovrebbe coercitivamente intervenire per sanzionare il medico che cerca di aiutare chi si trova nel bisogno.

15/12
2014

<Tempi>: «Io, femminista e lesbica, isolata dal movimento Lgbt perché sfido il suo conformismo». Intervista a Marie-Jo contraria all’utero in affitto.

12/12
2014

<tempi>: «Denunciate i colleghi contrari alle nozze gay». La prima ad adeguarsi alle regole US anti-omofobia di Obama è un’università cattolica

26/11
2014

<laStampa, Massimo Gramellini>: Il Pd ha presentato un disegno di legge per abolire dai libri delle elementari le immagini di bambine che cucinano e cullano bambole, nella beata convinzione che siano quegli stereotipi ad alimentare il maschilismo della società e le violenze contro le donne. A me sembra che ancora una volta si giri cerebralmente intorno al punto. E il punto non riguarda la scarsa consapevolezza del ruolo della donna, ma la totale ignoranza del significato dell’amore. La mancanza, cioè, di un’educazione sentimentale. I sentimenti sono stati espulsi dal discorso pubblico. L’orrore può essere raccontato in ogni sua forma, così come la retorica melensa. Ma il sentimento no. Il sentimento viene confinato alla sfera privata per false ragioni di pudore. Solo che, a furia di confinarlo, nessuno sa più cos’è.

25/11
2014

<tempi> prof Adele Caramico di Moncalieri accusata di omofobia? Secondo un’indagine interna confermata dagli studenti «la docente non ha abusato del suo potere, né ha fatto proselitismo, ma ha svolto soltanto la sua funzione educativa». [CzzC: chi amasse ancora libertà e verità avrebbe di che tremare per montatura di efferatezze inquisitorie demolenti a colpi di pregiudizio la dignità personale di un’innocente].

13/11
2014

<tempi> Germania: genitori incarcerati fino a 40 giorni perché i figli non partecipano ai corsi gender a scuola. I corsi sono obbligatori e tanti sono già finiti in prigione, come i coniugi Martens. Intervista a Mathias Ebert, che ha fondato a Colonia l’associazione “Genitori preoccupati”: «Centinaia di genitori sono nella stessa situazione» [CzzC: in onta all’Art.26.3 della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo: non ti pare inquisizione della peggior specie?]

<tempi 26/11 riprende il caso]. <avvenire  28/11>: L'incubo dell'«omofobia» è finito: vediamo chi ha il coraggio di scusarsi.

13/11
2014

<Avvenire> Il presidente dei Giuristi per la Vita subisce a Viareggio un atto di intimidatorio teppismo per il suo impegno per la famiglia e per controbattere la «gendercrazia». Grave ed esecrabile. Ma la strategia è ben altra…

12/11
2014

<tempi>: la Croce rossa inglese ha cacciato un suo ventennale volontario (Bryan Barkley, pensionato di 71 anni) dopo aver visto una sua foto con il cartello: “No al matrimonio gay”, ancorché quella foto non coinvolgesse la charity.

05/11
2014

<Avvenire> la lettera-testimonianza della professoressa di religione Adele Caramico: Quel giorno in classe: un bel dialogo, ma poi la bufera dell'«omofobia»: oggi vorrei spiegarle come sono andate realmente le cose. Venerdì 31 ottobre 2014 durante l’ora di religione ...  Agguato mediatico somministrato dai propagandisti delle gender theory. Non riusciranno a ridurci alle due posizioni 'ammesse' e utili alla guerra: o schierati per il 'gender' e il matrimonio omosessuale o allineati agli intolleranti e agli «omofobi». Abbiamo un pensiero forte, non timido, e abbiamo umanità e argomenti per difendere idee del matrimonio (tra un uomo e una donna), della famiglia (grembo della vita e scuola di relazioni fertili) e della solidarietà (che riguarda tutti, nessuno escluso) che sono limpide e non possono essere snaturate da asfissianti diktat 'politicamente corretti' o, al contrario, da ingiuriose logiche del rifiuto e della discriminazione dei 'diversi'.

13/10
2014

<video> della conferenza Attacco alla persona e alla famiglia all’Urban Center di Rovereto, con Avv. Gianfranco Amato. La statistica dimostrerebbe la non necessità della legge Scalfarotto (zero casi si discriminazione sul lavoro); sapete che c’è OSCAD il corpo speciale di polizia? Ostellino ha rischiato l’estromissione per aver osato criticare il privilegio giuridico dell’omosessualità rispetto alla eterosessualità. Non sapendo come definire il reato di omofobia in UK hanno stabilito che omofobo è da considerare il comportamento percepito tale dalla vittima. Quote arcobaleno per avere vantaggi compensativi ... Cardinale 85enne indagato dalla procura di Malaga ... In UK arrestati predicatori di strada che leggevano S.Paolo. Il ddl Scalfarotto applicherebbe ai presunti reati di omofobia e transfobia gli strumenti esistenti dell’anti razzismo e anti semitismo. E il reato come si accerta? Autocertificazione. E l’eccezione salva-vescovi? Foglia di fico rivelata dallo stesso Scalfarotto “all’interno e non all’esterno della chiesa e dei movimenti”. Leggi cosa scrive il governo come definizione di omofobia sui libretti costati decine di milioni: sgamati solo dopo le rivelazioni di Avvenire.

05/10
2014

a Rovereto_TN aggredite le sentinelle in piedi: don Matteo e un'altra persona accedono al pronto soccorso; <CorriereTrentino/viedo>:  Parla don Matteo Graziola: Hanno agito come una squadraccia ... Eravamo in 5 preparatori, spuntarono 20 aggressori a viso scoperto, intimarono di andarcene, tentai di dire due parole, iniziarono a spintonare e a lanciare uova; io ematoma; frattura nasale x un amico di BZ

06/09
2014

Puteaux /Fr: all’apertura dell’anno scolastico il sindaco regala uno zainetto a ciascuno dei 3.900 bambini delle scuole elementari del Comune. Rosa per le femmine e blu per i maschi, in cui ha pensato di infilarci per le prime un vezzoso kit per costruire gioielli e per i secondi un robot. Solo per questo, il sindaco è finita al centro di un caso di cui stanno discutendo tutti i principali media nazionali.

01/07
2014

Mentre Zingaretti vieta l’obiezione di coscienza, le Sentinelle in Piedi sono contestate anche dai Comuni (vedi Ferrara), le biblioteche comunali si affollano di fiabe gay per le scuole materne, le mamme che protestano vengono tacitate da dirigenti scolastici ed assessori, ..., e tutti aspettano l’inevitabile legge sul matrimonio per tutti, capitano fatti nuovi fuori dai palazzi della politica: mamme che scrivono ai giornali e si riuniscono spontaneamente, organizzano convegni a proprie spese come sta accadendo per esempio a Trieste, anche da parte degli evangelici*, famiglie, insegnanti, nonni esprimono una nuova presa di coscienza che nasce dalla indignazione per l’attacco alla libertà di coscienza e di educazione condotto anche in Italia sulla scia degli intenti inquisitori dei tifosi scalfarottiani.

* Organizzato dal Comitato “Si alla famiglia” e dall’Alleanza Evangelica Italiana, un affollatissimo incontro sul tema “E se fosse una delle ultime volte che possiamo parlare di certe cose liberamente ? Legge sull’omofobia e libertà di parola. Si possono conciliare?”.

01/07
2014

Lombardia, Consiglio approva mozione a sostegno della famiglia naturale. Arcigay: «Abominevole, intrisa d’odio». [CzzC: ma a confondere sul significato di legge naturale si prodiga perfino qualche settimanale diocesano]

21/06
2014

Facebook oscura Mario Adinolfi autore del libro “Voglio la mamma”. Prima l'ex deputata trangender Vladimir Luxuria gli ha dato dell'«omofobo di sinistra», poi il suo profilo Facebook che porta alla pagina di Voglio la mamma, il suo libro «tradizionalista» sulla famiglia, è stato oscurato. Lo hanno proprio preso di mira: la sua colpa? Difendere a tutti i costi il matrimonio fra uomo e donna.  [CzzC: poi reilluminato, poi ancora rioscurato; il tira e molla dei potenti labari per provocare e burlarsi della reazione dei papasuccubi?]

08/05
2014

A Gilford, New Hampshire, un genitore protesta con la scuola per il libro «pornografico» assegnato alla figlia 14enne. Ma finisce in manette per aver parlato oltre i due minuti concessi.

Cattolica 17enne in Francia accusata di omofobia perché tra le pagine preferite su Facebook ha anche quella della Manif pour tous e dei Veilleurs.

04/04
2014

Brendan Eich cofondatore di Firefox e ideatore di Javascript, appena insediato Ad di Mozilla il 24/03, è stato costretto a dimettersi perché nel 2008 aveva sostenuto il “sì” al referendum della California anti-matrimoni gay. [CzzC: io non avrei mai fatto campagna contro Mozilla se il suo Ad fosse stato un finanziatore privato dell’ArciGay: trovo fondamentale il rispetto della libertà di coscienza e di espressione (Art18 e 19 della dichiarazione universale); Mozilla si associa agli Lgbt per calpestare questi diritti? Io disinstallo Firefox].

30/01
2014

Anche a Coca Cola e Mc Donalds come a Barilla i gender inquisitori faranno vedere i sorci verdi se non assecondassero la propaganda gay (olimpiadi Sochi)

17/01
2014

Il Lupo criminalizza l’agnello: si può inventare anche il reato di masso-fobia per criminalizzare gli agnelli che osassero proteggersi dalle ingerenze umanitarie di certi lupi.

21/12
2013

Significato del termine famiglia: la difesa della libertà di coscienza e di opinione impone il dovere di contrastare gli ideologi di gender che pretendono di far condannare come un incitatore all'odio chi non si dichiarasse favorevole ai matrimoni e alle adozioni LGBT.

28/09

2013

Barilla aveva osato schierarsi per la famiglia tradizionale negligendo spot con famiglie gay, quanto basta per scatenare un putiferio che lo induce a scusarsi con un mea culpa (“ho molto da imparare dal dibattito in corso sull’evoluzione della famiglia”) e ad un incontro riparatore con associazioni LGBT. [CzzC: ma non poteva pensarci prima? E’ talmente enfatica la ritrattazione, che l’ingenuità iniziale potremmo supporre apparenza dissimulante un doppio gioco preordinato all’interesse non solo delle lobby LGBT ma anche del presunto loro offendente].

07/08

2013

La proposta di legge sull’omofobia, a nome del Pd-ino Ivan Scalfarotto e dal Pdl-lino Antonio Leone, se non modificata, farebbe diventare reo di opinione chi sostenesse che un bambino adottivo ha bisogno di genitori eterosessuali.

20/06

2013

Hollande fa il primo prigioniero della gender-inquisizione

12/04
2013

<tempi>: Intervista a Franck Talleu, il padre di sei figli arrestato «per tenuta contraria ai buoni costumi». Il delitto? Portava una maglia con il disegno di una famiglia. In Francia non era mai accaduto niente del genere: [CzzC: i stanno restaurando la peggiore inquisizione?]

03/08

2012

USA: Dan Cathy, capo della catena di ristorazione Chick-fil-A (fast food), in un’intervista aveva ribadito che la sua azienda a conduzione familiare crede nei valori della famiglia tradizionale (quella che nasce dall'unione tra un uomo e una donna): si scatenarono i filo-LGBT per far boicottare e chiudere la Chick-fil-A; ma c'è chi corre a comperare per reazione.

25/05

2012

Per la 4ª volta il Parlamento UE si esprime sul diritto familiare e civile, (che non sarebbe di sua competenza), e invita la Commissione europea a proporre norme che obblighino tutti gli stati a riconoscere qualunque unione civile documentata da un altro stato, anche di tipo LGBT, anche se non prevista dal proprio ordinamento. Accampando omofobia, insidia anche il diritto all’obiezione di coscienza.

25/03

2012

Scrivo all’avvocato Cristanelli dissentendo dal suo “niente di particolarmente nuovo sotto il sole” dopo la sentenza #4184 della Corte Cassazione, che suscitò entusiastica accoglienza negli ambienti omosex IT