La BIOETICA: questioni morali connesse ai limiti degli interventi sperimentali e terapeutici sulla vita umana

<Wikipedia> il termine bioetica sarebbe stato coniato da Fritz Jahr, che nel 1927, parlò di «imperativo bioetico», riferendosi a Kant: tutti gli esseri viventi hanno diritto al rispetto e devono essere trattati non come mezzi, ma come fine in sé stessi.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 03/07/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: etica, libertà e obiezione di coscienza, fine vita; sofferenza, disabilità, Giobbe; no194?

 

2019.04.09 <times> si dimettono medici di cliniche che somministrano FARMACI BLOCCANTI DELLA PUBERTÀ: parlano di diagnosi affrettate e di esperimenti di massa su minori. Lo staff dell'NHS si ferma a causa di preoccupazioni etiche e di sicurezza. Gli esperti hanno messo in guardia sul fatto che l'unica clinica di genere NHS per bambini sta rischiando un "esperimento dal vivo" avviando centinaia di interventi medici che cambiano la vita senza sufficienti prove sui loro effetti a lungo termine.

L'anno scorso più di 2500 giovani si sono rivolti al Gender Identity Development Service clinic at the Tavistock Centre

                                                                      

2019.03.06 <tempi> Norvegia: mentre la politica comincia a valutare l’opportunità di porre dei limiti al liberalismo in tema di aborto e bioetica, i vescovi luterani norvegesi si scusano per avere avuto in passato un atteggiamento antiabortista, promettendo un “passo avanti” ....

 

↑2016.04.10 <avvenire>: Politica, vita, libertà. Sorella SINISTRA dove sei? Forum ad Avvenire con il direttore Marco Tarquinio. Bioetica, identità personale, visione della famiglia sono valori che interrogano tutto il Paese. Parlano Vacca, Sorbi, Cuperlo e Lepri.

 

↑2012.11.21 Bioetica: perfino taluni laici di sinistra si accorgono del rischio della doppia morale: li chiamano “marxisti ratzingeriani”, sentiamone alcuni

 

↑2010.01.31 Fine vita: Padre Erminio Gius su caso ELUANA: ricerche sugli stati vegetativi permanenti; come aiutare le famiglie? Perplesso sulla tecnoetica, ma <VT#4p7> «gli uomini devono decidere di non voler essere fonte di sofferenza per i loro simili». [CzzC: ho scritto a padre Erminio, chiedendo spiegazioni in merito, e mi ha risposto]