FRANCESCO AGNOLI: maestro e testimone del rapporto fede-ragione

In attesa di popolare più dettagliatamente questa pagina, rimando a <wikipedia>, alla sua pagina fb e a come commentai 2016.07 una sua riflessione sulla guerra in Medio Oriente, Islam, attentati, Papa ... Leggo con interesse alcuni articoli di Libertà e Persona.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 31/07/2020; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: fede e ragione scienza e fede, difendere i diritti dei più deboli a partire dal diritto alla vita dei concepiti; valori non negoziabili, radici cristiane

 

2020.07.08 su <vocetn> F.Agnoli.fb ricorda come Maria Romana Degasperi ed Alcide Degasperi spiegano la frase: “Siamo un partito di centro che marcia verso sinistra”.

- Maria Romana: “Si è fatto un gran parlare sulla sua affermazione: ‘Siamo un partito di centro che marcia verso sinistra’. Eppure confrontando discorsi e affermazioni scritte, è indiscutibile, anche a chi non glielo abbia sentito ripetere a voce, che la sinistra di cui parlava non aveva niente a che vedere con la topografia parlamentare con la quale si volle o si tentò di confonderla … La marcia verso sinistra era da De Gasperi intesa come movimento verso una soluzione della questione sociale e poiché, nella terminologia corrente, il termine di sinistra stava ad indicare un atteggiamento di particolare sensibilità verso questo problema, egli non cercò vocabolo diverso o migliore”.

- Alcide: “Spero che non vi perderete anche voi intorno a questa terminologia falsa di sinistra e di destra; è terminologia sbagliata e ingannatrice perché vi sono dei sinistri in senso giacobino, ereditari dell’anticlericalismo passato, i quali sono sinistri perché sono anticlericali, ma quando si tratta di difendere la propria proprietà, i propri affari, allora sono destri. Questi sono dei sinistri miscredenti, ma conservatori economicamente parlando e difendono la proprietà e spesso anche i privilegi. Ci sono poi dei sinistri talmente dirigisti che finiscono con l’accettare la dittatura economica; e anche questa posizione è tutt’altro che scevra di pericoli. Ci sono poi i comunisti che si dicono democratici solo perché abusano delle libertà democratiche e parlamentari”.

 

2020.05.11 Enrico Mentana, per criminalizzare i cattolici <vocetn> «vuole sommessamente ricordare che il campo di Auschwitz sorgeva nella cattolicissima Polonia, e che lo stesso Hitler era cattolico battezzato e cresimato». Francesco Agnoli sgama il framing sotteso alle surrettizie allusioni:

- come se i campi di concentramento fossero stati costruiti dai “cattolicissimi polacchi” e non dai nazisti! Cosa potrebbero dire i 6 milioni di polacchi che proprio in quei campi hanno lasciato la loro vita, per opera dei tedeschi?

- come se si potesse tracciare una sorta di equivalenza tra nazismo e cattolicesimo! Hitler fu battezzato, ma non per altro che per una consuetudine tipica dell’Austria di allora. Una celebre storica, Brigitte Hamann, nel suo “Hitler. Gli anni dell’apprendistato (Corbaccio)”, ripercorre gli insegnamenti del padre, fortemente anticlericale, e le letture del giovane Adolf: tutte andavano in direzione di una critica asprissima all’ebraismo ed al cattolicesimo, considerati due facce della stessa medaglia. E’ noto infatti, a chi frequenta almeno un poco la storia del nazismo, che per i gerarchi nazisti il cristianesimo altro non era che ebraismo sotto mentite spoglie: fondato anch’esso da ebrei, Cristo e san Paolo, condivide con esso la fede nell’esistenza di un Creatore, quella di una fratellanza universale tra gli uomini e della dignità di ogni vita umana, anche malata e debole ...

 

2020.01.31 a proposito degli italiani negli anni della Shoah <voceTN, occident> F.Agnoli ci aiuta a ricordare cosa scrissero gli ebrei De Felice ("nel soccorso agli ebrei il contributo più notevole fu quello dei cattolici", Einstein ("in questa straordinaria situazione ove la solidarietà umana è tutto, gli italiani si sono rivelati i più onesti e i più nobili tra le genti da me conosciute", Mosse ("L'Italia sabotò la politica ebraica nazista nei territori sotto il suo controllo") e Hannah Arendt ("prima che i tedeschi occupassero Roma e l’Italia settentrionale, Eichmann e i suoi uomini non avevano mai potuto lavorare in questo paese.").  Gli italiani, persino la gran parte dei fascisti, non seguirono il servilismo di Mussolini verso Hitler, e salvarono ebrei non solo in Italia, ma anche in altri paesi, grazie a conventi, ambasciate ecc. Vedi qui pag127 de "La Belva in gabbia" di Sergio Minerbi, il giornalista ebreo italiano che seguì in diretta il processo ad Eichmann: Eichmann si lagnò vivamente del ‘boicottaggio’ italiano nei paesi occupati ... Dopo l'occupazione tedesca, grazie all’aiuto degli italiani, che nascosero molti ebrei a rischio della propria vita ... Anche il clero italiano aiutò e nascose molti ebrei nei monasteri. Il Papa stesso intervenne a favore degli arrestati a Roma ....

 

↑2019.11.22 egregia eziologia questa di Francesco Agnoli sul Corrado Augias che considera gli uomini di sinistra sempre più ragionevoli, colti ecc... Augias è un giornalista RAI da 370k€/anno, sua figlia Natalia Augias è anche lei giornalista Rai (come Marrazzo padre e Marrazzo figlio; Angela padre e Angela figlio ...). Il dichiararsi ateo mentre parla di fede e religione apre spazi giornalistici immensi; legato ad un partito comunista nell'epoca in cui ...; e il suo matrimonio con Daniela Pasti, figlia del generale Nino Pasti, altro grado della Nato, e poi ... senatore del PCI, noto "per la sua adesione al gruppo internazionale “Generali per la pace e il disarmo”, legato alla STASI, i servizi segreti della Ddr, tanto che il suo nome figura nel lungo elenco stilato dall’ex archivista del Kgb Vassilij Mitrokhin <lib&pers, repubbl> . Fu per rispondere ad Augias con la sua ”inchiesta sul cristianesimo” che Agnoli scrisse "Indagine sul cristianesimo".

 

2019.10.12 Magister, A.M.Valli, Lib&Pers <magister, valli L&p nbq> citano Padre Martín Lasarte Topolanski, uno dei 33 ecclesiastici voluti da Fr1 per il sinodo sull’Amazzonia: egli addita tre malattie che rendono sterile l’evangelizzazione di quell'area, malattie favorite da linee pastorali e mentalità che si sono radicate nel ’68 e nel decennio 1970-80: antropologismo culturale, moralismo sociale, secolarismo.

 

↑2019.09.03 F.Agnoli su <vocetn> Nel nuovo libro dell’emerito arcivescovo Luigi Bressan la verità sui rapporti fra chiesa e nazismo: “Celestini Endrici contro il Reich. Gli archivi svelano”. Endrici fu un fiero avversario sia del comunismo sia del nazionalsocialismo; vedeva in entrambi due figli dell’ideologia hegeliana e della filosofia idealista, che aveva cancellato la dimensione del Trascendente, divinizzando lo Stato, la Nazione, e gli “uomini cosmico storici”.

 

2019.08.31 <yt> Francesco Agnoli ripercorre lo sviluppo della Astronomia, mostrando le profonde connessioni tra fede cristiana e spirito astronomico. Grandi scienziati sono stati uomini religiosi.

 

2019.08.20 annoto questo <post.fb> di F.Agnoli su Romano Prodi, con ampia riflessione sulla seduta spiritica che fece uscire il nome Gradoli: a che pro? Su questi fatti Romano Prodi, presidente del Consiglio prima e presidente della Commissione europea poi, ha steso una coltre di silenzio, ritenendo che la spiegazione degli spiriti fosse sufficiente.

 

2019.07.20 Agnoli presenta i giornalisti Giuliano Guzzo e Roberto Vivaldelli, due valide penne trentine: il primo è, collaboratore del quotidiano La Verità , del mensile cattolico il Timone, autore di saggi tra cui “Cavalieri e principesse. Donne e uomini sono davvero differenti, ed è bello così” <yt> . L'altro collabora con Il Giornale on line, e si occupa soprattutto di approfondimenti sulla politica estera e la geopolitica; continua

 

↑2019.01.02 <vocetn> F.Agnoli: tunnel della droga, libro «Fotogrammi stupefacenti, storia di una rivincita»: Federico Samadem, ex responsabile della comunità di recupero di San Patrignano in quel di Trento, ha più volte ha messo in guardia anche dal semplice spinello: «La sottovalutazione di questo fenomeno è un aspetto culturale drammatico. Purtroppo c’è una parte del mondo adulto che strumentalmente ...»

 

↑2016.12.06 Caro Francesco, ti leggo/fb dire «qualche amico cattolico mi dice che è imbarazzante che io abbia votato No, come D'Alema, Odifreddi, Travaglio... Sarà, ma io preferisco di gran lunga atei come le tre persone citate, che non fanno i baciapile, ma dicono onestamente ciò che pensano, a "cattolici" come Prodi, che finanziò l'aborto come pochi, a "cattolici" come Renzi, Boschi, Alfano, Lupi, Delrio... che in 3 anni ci hanno dato unioni civili, divorzio breve, gender nelle scuole, appoggio all'eterologa ...  e gli rispondo: aspetta che vada al governo qualcuno tifato, votato o ben tollerato da D'Alema, Odifreddi, Travaglio, M5S e ti ritroverai sbattuto nei denti ciò che Prodi e Renzi sono riusciti ad evitare bruciando i freni: ti troverai le adozioni gay anziché solo i Dico, l'ostracismo agli obiettori anziché solo l’aborto della 194: non facciamoci tentare dal tanto peggio tanto meglio?

 

↑2016.12.05 a NC ed altri del Family Day gongolanti per la vittoria del NO al Referendum2016 «te l’avevamo detto, Renzi, che ce ne saremmo ricordati per la tua Cirinnà», chiedo se non si avvedono che con la caduta del cattolico scout Renzi aumenta la probabilità di un governo più favorevole allo sdoganamento delle adozioni gay e dunque della GPA pro loro: e se venisse anche ridotto il diritto all'obiezione di coscienza per il personale sanitario? Dio non voglia che il No dei piloti del Family Day diventi un boomerang ... Più ottimista sarei se anche l'Italia si facesse governare da una Grosse Koalition (CentroDx-CentroSx) ... continua

 

↑2016.07.29 Leggo con piacere una riflessione di Francesco Agnoli (che commento per amici condividendola in larga misura) su

le guerre dell'Occidente (Iraq, Siria, Libia...) ...

guerre di religione? Le stesse crociate non furono guerre di religione ...

- L'Islam non distingue tra religione e politica, quindi ...

- vi sono luoghi in cui l'Islam, da sempre, perseguita i cristiani, e luoghi in cui gli islamici si fanno la guerra tra loro, non solo per motivi politici, ...

- gli attentati che accadono oggi in Europa sono figli di tante cose ...

- se un cattolico mette in dubbio alcune sue frasi del Papa su questioni opinabili, ha tutto il diritto di farlo; chi lo nega, ha un' idea della libertà del cristiano ...

- un cristiano sa sempre che la persona che incontra, il vicino, musulmano, cristiano, bianco o nero, è un uomo per cui Cristo ha dato la vita.

 

↑2016.07.23 traggo da un commento di F.Agnoli: questi pazzi che entrano all'improvviso e sparano uccidendo decine di persone [CzzC: in un anno in USA 45 sparatorie a scuola, ma vale anche per ieri a Monaco], chi sono, se non i disadattati di un Occidente senza speranza, perché senza fede nella vita, nella famiglia, in nulla? [CzzC: nichilismo? Individualismo? A me pare che gli illuminati piloti della cultura dominante abbiano fede, confidino, ma in ... continua]