modificato 12/01/2017

 

La persona umana: la sua dignità
è fondamento dei diritti umani

Correlati:  dignità umana, cuore dell'uomo, diritti umani, darwinismo sociale, ONU_2; humani nihil a me alienum puto

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Intendo la persona umana nell’accezione cristiana della sua dignità, soggetto di diritto in quanto tale da aiutare nella debolezza, anche quando questa fosse tale da impedirgli relazione e capacità di intendere e di volere con coscienza di sé.

Ma stanno montando altre accezioni che entropicamente distorcono il significato originale del termine persona, anche al fine di giustificare non solo umane soppressioni pre-nascita e pre-morte (che in casi eccezionali sarebbero contemplabili anche dalla concezione cristiana di persona), ma pure il darwinismo sociale con un’idea di persona più comoda ai potentati, perché sublimerebbe come legge naturale l’emergenza dei pochi più forti che con la potenza degli armamenti, della finanza e dei multimedia, possono sfruttare milioni di sottomessi anche fintando democrazia, costasse preferire al cristianesimo l’islam, l’induismo e il buddismo, presunti meno ostativi allo scopo, quantomeno per minore affinità con i poveri e con la ragione in fratellanza di dignità.

 

 

28/09
2015

<foglio>: il Papa durante il viaggio di ritorno da Us a Roma: “L’obiezione di coscienza è un diritto umano, e se a una persona viene negata l’obiezione di coscienza, le si nega un diritto. In ogni struttura giudiziaria – ha aggiunto – deve entrare l’obiezione di coscienza”. Il Papa non ha citato Kim Davis, ma il riferimento risulta evidente quando ha sottolineato che “se un funzionario di governo è una persona umana, essa ha un diritto”. Una posizione che conferma il senso della denuncia di Francesco rispetto alle “diverse forme di tirannia moderna” che “cercano di sopprimere la libertà religiosa o cercano di ridurla a una sotto-cultura senza diritto di espressione nella sfera pubblica”, passo centrale dell’intervento sulla libertà religiosa all’Indipendence Mall di Philadelphia.

24/09
2015

Dopo aver letto [infoconsapevole, tempi, beppegrillo, giornale], che stanno mandando un rappresentante dell’Arabia Saudita al vertice del Gruppo Consultivo di UNHRC (Commissione ONU per i diritti umani), ti inviterei a leggere ed eventualmente condividere e diffondere questo appello: «al vertice di UNHRC possano accedere solo rappresentanti di Paesi che hanno sottoscritto la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani»

24/09
2015

Papa Fr1 al Congresso americano: a voi viene richiesto di proteggere, con gli strumenti della legge, l’immagine e la somiglianza modellate da Dio su ogni volto umano.

20/09
2015

<sole24h>: Papa a Cuba: esperienza in servizio alle persone non ideologia: «Gesù è sempre una proposta per la vita quotidiana ... guardare sempre il volto del fratello, toccare la sua carne, sentire la sua prossimità fino in alcuni casi a soffrirla e cercare la sua promozione. Per tale ragione il servizio non è mai ideologico, dal momento che non serve idee, ma persone». Il ponte di Francesco in geopolitica, storia, pastorale.

29/12
2014

<animalipersone>: estendere anche alle bestie il concetto di persona per affermarne diritti di libertà e di inserimento nello stato famiglia, quantomeno per l’accesso alle cure medico-sanitarie, sarebbe un tipico stratagemma (forzare il significato delle parole) dei potentati della cultura dominante ad annacquamento entropico della dignità della persona per meglio asservirla in darwinismo sociale.

14/12
2014

<avvenire>: grave erosione dei diritti umani: a marcia indietro? Si sta sviluppando nell’area occidentale una strategia contraria ad alcuni diritti umani che, codificati nel Novecento, costituiscono un prezioso patrimonio contro ogni forma di totalitarismo, a favore della dignità della persona. [CzzC: l’erosione parte dal significato del termine persona]

11/12
2014

<M.Introvigne>: Il messaggio del papa per la 48ª Giornata Mondiale della pace (01/01/2015) dal titolo «Non più schiavi ma fratelli», esamina le diverse manifestazioni contemporanee della schiavitù, che derivano dalla «tentazione di comportarci in modo non degno della nostra umanità» e dal peccato. Antidoto: globalizzare la fraternità” per combattere le “reti criminali” che non hanno scrupoli e costringono bambini a diventare soldati, donne a prostituirsi, padri e madri di famiglia a lavorare in condizioni disumane. Francesco ricerca le cause profonde di quello che definisce “reato di lesa umanità” e indica come primo colpevole il peccato che corrompe il cuore dell’uomo”. E’ il peccato, denuncia, che “rifiuta l’umanità dell’altro” e lo tratta come un oggetto, un mezzo per i propri affari. [CzzC: smemorare il concetto cristiano di persona = neutralizzare antidoti all’abbrutimento dell’umanità]

28/10
2014

<vatican>: papa Fr1: Un rabbino ebreo spiegava ai suoi fedeli la storia della torre di Babele e allora raccontava come, per costruire quella torre di Babele, bisognava fare un grande sforzo, bisognava fabbricare i mattoni, e per fabbricare i mattoni bisognava fare il fango e portare la paglia ... Se cadeva un mattone - era costato tanto con tutto quel lavoro -, era quasi una tragedia nazionale ... ma se cadeva un operaio non succedeva nulla. Questo accade quando la persona è al servizio del dio denaro; e lo raccontava un rabbino ebreo nell’anno 1200, spiegando queste cose orribili.

01
2012

<aggiornamenti sociali>: la persona umana e il riconoscimento della sua dignità sono al centro del pensiero sociale della Chiesa, ma anche dell’intero suo insegnamento morale. Il Concilio Vaticano II, nella Costituzione pastorale sulla «Chiesa nel mondo contemporaneo», Gaudium et spes, sviluppa una vera “carta” del personalismo cristiano.

12/11
2008

<toscanaoggi>: Il concetto di «persona» del pensiero della Chiesa, non pare accettato da chi ritiene che il neonato e il malato di testa non siano persone perché non hanno coscienza e volontà.

09/02
2007

<pastoralesalute>: Il valore del corpo nell'antropologia cristiana. Uno dei pregi del cristianesimo, senza dubbio, è stato quello di riportare l'attenzione alla centralità dell’uomo, che non significa soggettivismo, ma personalismo.

26/05
2006

<vatican.va>: Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa: la persona umana nel disegno di amore di dio: a) L'Amore ... umana b) La salvezza cristiana: per tutti gli uomini e di tutto l'uomo

12
2005

<donboscoland>: L'antropologia cristiana si regge tutta quanta su questi due pilastri: ogni uomo è una persona che esiste in sé per sé; ogni persona è costitutivamente in comunione con ogni persona.

24/11
2005

<caffarra>: "La visione cristiana dell'uomo": La persona umana appare nell'universo della natura in una solitudine originaria, dovuta al fatto di non trovare nulla di simile a lui. L'uomo è qualcosa di unico!

25/09
2003

<e-aquinas>: Il valore della persona umana nella dottrina cristiano-tomista.

Proprio con la dottrina cristiana si è avuta la prima e piena affermazione della dignità della persona umana, Immagine di Dio, Icona di Dio, non solo existens, ma existens per sé, in sé, e soprattutto propter sé e, in quanto libera, è causa sui, principio del suo agire interiore, fine del proprio agire, per cui l’uomo è “provvidenza per sé e per gli altri”, sempre “disponibile a recepire i valori umani di tutte le culture”.

2000

<treccani>: Persona universo del corpo: su piano filosofico 3 intendimenti:

- come sostanza primaria e indivisibile, composta di corpo e anima, quale è stata teorizzata nel pensiero cristiano;

- come autorelazione dell'individuo, secondo modello cartesiano e idealismo, che identificano la persona, rispettivamente, con l'Io-coscienza e con l'autocoscienza;

- come relazione con il mondo, nell'ipotesi esistenzialista che, rifiutando la riduzione dell'essere umano alla coscienza, concepisce l'individuo come essere-nel-mondo.

Nella prospettiva di un'antropologia personalistica, che ricapitola le varie posizioni in un progetto di summa contemporanea, persona è sintesi di corpo e spirito, totalità indipendente ma aperta alla trascendenza, centro di libertà e responsabilità.

1983

<vatican.va>: commissione teologica internazionale dignità e diritti della persona umana