ECONOMIA E FINANZA, economia di MERCATO con una libertà da controllare meglio per il bene comune

Libertà economica e liberismo che abusa di finanza cinica e paradisi fiscali; welfare state, P.A. pubblica amministrazione, sussidiarietà, debito pubblico, crisi del 2008 e recessione, le previsioni economiche hanno fondamento scientifico? Cooperazione, Monopoli informativi, capicomunismo, fondi sovrani, agenzie di rating, Pubblicità di prodotto veicolante ideologia.

Pensi che possa servire questa lettera-denuncia <yt> per un’economia con al centro l’uomo? Che bastino le proteste minacciose (distruggere a zero per ricostruire) senza proposte praticabili in un bilancio di forze che eviti quelle utopie giacobine e leniniste che, pur sniffate dai lumi, hanno fatto strage di inermi?

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 08/03/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: misure economiche; ricchezza mondiale; lavoro; liberismo e liberalismo, paradisi fiscali, finanza cinica, islamica, globalizzazione, debito pubblico, P.A. antiriciclaggio moneta e signoraggio, euro, crisi2008, prefissi; massimali carte

 

↑2018.08.24 <sole24h> Irlanda, Spagna, Portogallo, Grecia: come si vive dopo la crisi in 8 grafici. Anche meglio che in Italia? Con l’uscita ufficiale della Grecia dal bailout, Eurolandia può dire di aver superato una fase molto difficile della sua storia [CzzC: speriamo che ad Eurolandia non si presenti un problema più grave, con l’Italia incapace di fare i conti giusti per stare nell’attuale economia di mercato basata su capitalismo, tecnologia e globalizzazione, piaccia o no; se si sbagliano i conti si può finire come Argentina o Venezuela, se si fanno giusti con la relativa spending review, si può uscire dalla crisi almeno come ha fatto il Portogallo]

 

↑2017.10.29 <Riccardo> Ruggeri: il ceo capitalism cinese è molto più avanti del nostro. Le aziende strategiche devono essere dei monopoli di fatto, governate da poche “piattaforme di sistema” rette da Ceo-gerarchi: un solo partito, un solo timoniere, sei membri pari grado, nessun vice, nessun ruolo alla Magistratura. Noi occidentali ci dibattiamo ancora con problemi di governance del nostro modello (ad es con le Big Four o come far pagare le tasse) ... la mia nipotina studia il cinese.

 

↑2017.09.08 <corriere>: Dopo Apple, Amazon. La guerra fiscale Ue contro i giganti del web. Difficoltà tecniche; Bruxelles non ha competenze su materie fiscali [CzzC: ma che guerra? È incapacità di adeguare le leggi a proteggere il bene comune dal cinismo sia degli e-innovatori, sia di Paesi come Irlanda e Lussemburgo, che con dumping fiscale facilitano elusione pro astronomici guadagni di pochi e detrimento al bene comune]

 

↑2017.09.05 Econom&fin <corriere>: La Cina «sgonfia» la bolla dei bitcoin. E la moneta virtuale crolla in Borsa. Tanti e irrisolti i misteri sui bitcoin, pochi ma corposi gli scandali. Chi si nasconde dietro quell'algoritmo monetario e il nickname Satoshi Nakamoto? Chi ci guadagna? [CzzC: perché gli stati non modificano le leggi, almeno quelle fiscali <corriere 08/09>, per non farsi fregare dai nuovi e-gnomi con transazioni web che approfittano delle fessure nelle maglie di una legislazione ignara della loro novità?]

 

↑2017.08.15 <sole24h>: Qe: la Corte Costituzionale tedesca si appella a Corte europea contro Bce sulla legittimità del programma di quantitative easing (2015 pro inflazione zona euro)

 

↑2017.07.11 <sole24h>: finanza: grafico del mercato M&a /Mergers & acquisitions); S&P prevede un luglio da 390G$/mondo: il 4° trim 2016 cubò ~1,2T$/mondo; Cina alla grande.

 

↑2017.06.26 Odo Gentiloni dire che pesa solo 5,2G€ il costo pubblico di soccorso alle banche venete inteso come male minore per la collettività: non dice che con le garanzie potrebbe ascendere a 17G€ <sole24h>: i soliti italici autoinganni e illusioni? Come se le garanzie non si traducessero in aumento del debito pubblico atteso che dei ~20G€ di sofferenze se va bene se ne recupereranno poco più di ¼? Con Saga? +MPS?

 

↑2017.05.08 <ansa>: Vegas di Consob: il quantitative easing della Bce "ha ridotto la pressione su Paesi, come il nostro, che dovevano recuperare competitività, stabilità e convergenza" ma "questa opportunità non è stata colta" dall’Italia che ha continuato a perdere competitività rispetto alla Germania: con moneta unica la competitività dipende da istruzione, innovazione e riforme. <sole24h>: tedeschi contro QE in Corte europea

 

↑2017.04.11  <sole24h>: dall’Asia il 60% della crescita mondiale: l’India crescerà del 7,4%, Cina del 6,5%: però attenzione alla black list di Trump per surplus commerciale verso Usa (Cina 347G$, Giappone 70G$, Germania 65G$)

 

↑2017.03.17 <youtube>: “La crisi dell’economia” vera e falsa, relatore Ettore Gotti Tedeschi, già presidente dello IOR <secolotn>: l’economia senza valori è senza valore

 

↑2017.02.08 Questo articolo <altreinfo> come altri più o meno ingannevoli sullo spread, inizia catturando la fiducia del lettore con affermazioni ovvie (definizione dello spread), prosegue intiepidendo mezze bugie (gli unici soggetti speculativi sono le banche) con alcune verità (prezzo determinato dalla legge della domanda e dell’offerta) e conclude chiamando il lettore ad una reazione indefinita (come si può cambiare questo sistema? È difficile ma possibile) contro mostri imprendibili, quindi creando solo confusione e mal di pancia, premesse per un caos dove a perderci sarebbero soprattutto i soliti meno forti (i disoccupati). Il mercato finanziario, e dunque anche lo spread, segue la legge della domanda e dell’offerta, dove - è vero - possono agire anche speculatori predatori di serie Soros, ma solo se la preda si espone loro come ghiotta occasione, magari azzoppandosi, come farà il DEF italiano 2018.10, aumentando il deficit non per fare più investimenti, ma per più spesa corrente, il che diminuisce la probabilità di ripagare il debito pubblico, il che, sulle nuove emissioni di debito, provoca aumento degli interessi (spread), perché questi sono inversamente proporzionali alla fiducia che ha il mercato sulla solvibilità del debitore.

 

↑2016.01.11 [CzzC: un amico in palestra mi chiede perché l'UE non ha stampato euro come gli Us hanno stampato dollari per superare la crisi, spiego che la Federal Reserve può temere meno effetto inflattivo da massicce immissioni di moneta fresca, perché il $ cuba 3/4 delle riserve monetarie mondiali, pur essendo il Pil_Us meno di 1/4 del Pil mondiale: dal che si spiegherebbero i meccanismi di difesa della supremazia del petroldollaro azionati dalla politica estera Us contro prospettive di sinergia UE-Russia (fomentare crisi Ucraina) che potrebbero favorire l’euro sul dollaro. Ma illuminate matrici della cultura dominante reagirebbero irose ed aggressive contro tale ipotesi geo-politica, come il caso occorsomi stamane in proposito: continua]

 

↑2015.12.26 <ansa> Italia e Francia rischiano posto in G8; IT scivolerà in 13ma posizione entro il 2030 mentre il PIL Cina supererà USA; Germania forte con gli immigrati. Uk si appresta a diventare la quarta al mondo: foto-studio del Center for Economics Business and Research inglese. [CzzC: tra tanta fanta-finanza di cui diffidare, questa previsione considero attendibile per ben più del 50%, a meno che in IT la PA non diventi rapidamente assai meno sanguisuga (tasse) e assai più efficiente. Continua]

 

↑2015.10.17 Questo articolo di Tempi semina dubbi di eticità e quasi accuse di latrocinio sul signoraggio della Banca centrale, che allibra a passivo l’ammontare della moneta emessa mentre lo stato allibrerebbe in attivo il valore dell’emissione se fosse lui ad emettere. [CzzC: proporrei un discernimento rimandando alla sgamatura di Oscar Giannino come debunking di certe bufale finanziarie sulla stampamoneta]

 

↑2015.09.24 <sussidiario>: dieselgate di Volkswagen: finanza cinica Usa? Schiantare il settore automitive europeo (l'IT lavora assai per l'automotive tedesco) depotenzia il Qe della Bce; gli USA vogliono dislocare 20 bombe atomiche nella loro base in Büchel/De in funzione anti-Russia, ma il Bundestag nel 2010 aveva votato per la totale eliminazione delle armi nucleari dal territorio tedesco ...

 

↑2015.09.14 Il Pil.UE è maggiore del Pil.USA, ma vedi quanto pesa Arabia Saudita in FMI e OIC: [CzzC: per far valere il suo peso in civiltà ed economia, la Ue dovrebbe riequilibrare i suoi rapporti economici e strategici che attualmente sono troppo condizionati dall’'inciucio euro-atlantico con i regimi liberticidi di nababbi mezzalunati: allo scopo potrebbe essere efficace tramutare in relazioni collaborative le ostilità con la Russia indotteci da Obama]

 

↑2015.09.11 <sole24h>: banche in crisi, ok del Cdm: dal 1° gennaio pagheranno azionisti, obbligazionisti e correntisti oltre i 100mila euro [CzzC: nessuno degli amministratori e degli organi di vigilanza che non ne avessero sanzionato gli errori?]

 

↑2015.08.25 <avvenire>: l’invisibile impero degli gnomi della finanza: l’alta finanza è oggi il vero unico 'potere mondiale', e non dovremmo lasciarlo solo agli specialisti, anche perché quando esplode la bolla è sempre troppo tardi [CzzC: continua ...].

 

↑2015.08.19 La crisi Cinese ricalca i fallimenti occidentali degli ultimi decenni dal che dovremmo imparare a correggere gli errori un’economia truccata: <bussolaq>: come insegna da sempre la Scuola Austriaca di economia, la crescita economica sana non si può forzare con la leva del credito, con la continua espansione dei bilanci pubblici, con le iniezioni di liquidità delle Banche Centrali, con le pianificazioni centralizzate e gli investimenti pubblici a pioggia. ... continua ...

 

↑2015.07.08 <sussidiario>: lo zampino cinese in MPS, Banca Intesa, UniCredit. Nota bene che le 3 banche assommano il 53% dell’azionariato di Banca d’Italia, ed è ancora in discussione la sistemazione dell’oro depositato in Bankit (stato o privati?)

 

↑2015.07.07 <sussidiario>: Cina: Per la prima volta nella storia del Paese, la Pboc (la Banca centrale) ha stabilito che presterà denaro non alle banche, ma alla China Securities Finance Corp., che fa capo alla società di controllo della Borsa. Quest'ultima potrà prestare a sua volta denaro ai broker, che a loro volta lo presteranno agli investitori finali per acquistare azioni. Un meccanismo che gli americani chiamano "margin-financing", considerato molto pericoloso. Avete capito, la Banca centrale ora è di fatto sottoscrittore di tutto il trading sul margine del mercato cinese, una bolla da 8,1 triliardi [CzzC: forse voleva dire tera, perché triliardi sarebbe esagerato, valendo 10alla21] di capitalizzazione che però ne ha già bruciati 3 in tre settimane. [CzzC: e se incombesse tempesta più della Cina che della Grecia?]

 

↑2015.07.06 <ansa>: Grecia: il no stravince al referendum sul piano di risanamento chiesto dalla UE. [CzzC: cara Grecia, e festeggiate? Mi spiace per te, caduta nel tranello di politici prima truffaldini nel bilancio, comunque sindacal-statalisti, ora anche populisti; dopo il no a questa proposta UE, come puoi sperare ora in una più permissiva del tuo deficit senza impegni efficaci a sanare le tue finanze erose da pletorica pubblica dipendenza? Ci vorrebbe una solidarietà europea, ma nessuno è disposto a darla senza controllo federale sui bilanci dello stato aiutato; e la UE non è ancora uno stato federale; Tsipras, stai facendo assai più male che bene al tuo Paese]

 

↑2015.06.gg Oscar Giannino smonta bufale finanziarie, come quella della serie che «basta stampare moneta, restituiamo alla politica il potere di batterla ad libitum» come teorizzerebbe la Modern money theory (Mmt) e il proliferare di analoghe bufale su web. Continua

 

↑2015.03.31 [CzzC: temi per il deprezzamento dell’Euro rispetto al dollaro? Temerei di più per le prospettive di rallentamento del Pil USA, il cui incremento di pochi mesi fa era dovuto più a fattori speculativi che alla produttività dell’economia, checché se ne vanti Obama; inoltre anche i debiti USA (cresciuti a dismisura) debbono essere pagati, non solo quelli della Grecia. Condivido in parte <quest’analisi su Tempi>].

 

↑2015.03.26 <avvenire.it>: la finanza islamica vale 2T€ (130% del nostro Pil per avere un’idea, 2% del totale degli asset bancari mondiali) più che raddoppiato dal 2010.

 

↑2015.03.11 <sole24h>: Lex24: la disciplina del diritto bancario, finanziario ed assicurativo organizzato per materia secondo i principali istituti: info+qui

 

↑2015.02.24 <Avvenire>:  l’ingiustizia di un’«economia che uccide». Poco spazio e minima eco mediatica per i richiami di Francesco a superare l’«autonomia assoluta dei mercati e delle speculazioni». Ma pesano e ci aiutano a capire.

 

↑2014.12.21 Il debito pubblico è un’invenzione della classe politica e dei banchieri? La ritengo una delle tante analoghe bufale messe in giro da chi non vuole che si metta a fuoco il vero problema del differenziale di crescita italiano rispetto ad altri Paesi UE: la dispersione di risorse causata dalla scarsa efficienza della pletorica pubblica amministrazione e giustizia.

 

↑2014.10.27 <sole24h> banche stress test: sono 13, di cui 4 italiane, le banche dell'Eurozona che non hanno superato l'esame dei bilanci condotto dalla BCE, che ne assumerà la vigilanza a partire dal 4/11 e che devono raccogliere nei prossimi nove mesi nuovo capitale: MPS dovrà raccogliere 2,1G€, Carige 810M€; BipooMI e BpopVI hanno già aumentato il capitale «sul filo di lana». È 8% la soglia dell’attivo ponderato per il rischio fissato dall'esercizio.

 

↑2014.10.27 Dedollarizzazione e petroldollari: Se dollarizzazione si ha quando un Paese utilizza la valuta emessa da uno Stato straniero (tipicamente il $) in parallelo o in sostituzione della propria, la dedollarizzazione significa il processo di emancipazione del mercato dalla valuta di riferimento dollaro: e potrebbe essere un processo non propriamente pacifico.

 

↑2014.10.13 <sole24h> Prostituzione, droga, contrabbando: ecco la mappa Ue del «Pil cattivo»: 15,5G€, pari allo 0,9% del Pil_IT: 10,5G€/droga, 3,5G€/prostituzione.

 

↑2014.05.30 Festival dell’economia a Trento: classi dirigenti, crescita e bene comune: da Sentire: Matteo Renzi "Voglio un'Europa con anima"; Marchionne, Cipolletta, Padoan

 

↑2013.11.28 Non saremmo mica alla vigilia di un nuovo crollo dei mercati? C’è un impennata del “margin debt” cioè la somma della quantità di denaro che  le banche hanno prestato per acquistare titoli azionari della borsa di NY avendo come garanzia i titoli stessi. Intanto dalla Grecia arrivano scene strazianti di una crisi infinita (autoinduzione di malattie), che nemmeno l'Oms riesce ad inquadrare adeguatamente, mentre i pochi brindisi che la troika può permettersi in Grecia parrebbero alla salute delle mangiate dei Cinesi su Atene.

 

↑2013.09.16 h22 a Radio24: Larry Summers, ex segretario al Tesoro americano, stretto collaboratore di Barack Obama, si ritira dalla corsa alla presidenza della Federal Reserve [CzzC: e meno male, ci mancava anche questo premio all’inventore della perniciosa commistura di affari rischiosi e gestione dei piccoli risparmi: se non erro, Barack Obama all’inizio del suo mandato prometteva il ripristino della separazione tra banche d’affari e banche di raccolta, separazione che era stata istituita dopo la crisi del 29, separazione che proprio il suo stretto collaboratore si era prodigato ad aggirare, il che sarebbe tra le cause della crisi finanziaria del 2008].

 

↑2013.01.25 Il BUCO DI MILIARDI IN MPS? Sarebbe solo apparente? O sarebbe reale furbata malfinita? Maggio2012 maxi-perquisizioni sull' affaire Antonveneta; ora indagine sui derivati; emissione obbligazionaria da 960 milioni, per metà finita a investitori istituzionali non tutti allo scoperto. E quando c’è carenza di trasparenza potrebbe esserci il rischio di contagio da magialenite, però non leggo attribuzioni massoniche ancorché colà pesino assai i potenti labari.

 

↑2012.07.23 SINISTRA STATALISTA: Hollande ha abbassato l’età pensionabile minima a 60 anni per quelli con almeno 41 anni di contributi; parla di tassare al 75% la ricchezza che superi una certa soglia; impoverirà il paese; è restio come in IT ad imitare la virtù tedesca, cioè uno Stato che non deve costare e tassare troppo, che assiste i bisognosi, ma non indiscriminatamente; gli operai tedeschi sono pagati più di quelli italiani e costano agli imprenditori meno.

 

↑2012.07.17 FINANZA SPORCA: Dopo Barclays, un'altra banca britannica investigata per riciclaggio e non solo: la Hsbc. L'inadeguatezza dei controlli avrebbe permesso ai cartelli della droga di usarla per riciclaggio e ad alcune aziende di aggirare le sanzioni imposte all'Iran. Inoltre, ad alcune entità collegate al terrorismo è stato consentito l'ingresso nel sistema finanziario Usa.

 

↑2012.06.29 I FONDI SOVRANI investono ma non sono ancora trasparenti: c'è un problema di governance

 

↑2012.05.04 A Salisburgo 3 giornate su cooperazione responsabilità e fiducia: Adam Smith affermò incompatibilità tra gratuità ed economia. E' proprio vero? Mi chiedo chi curerebbe il bene comune che non coincidesse immediatamente con l'interesse personale. Vincere le crisi valorizzando il lavoro di ogni persona, cogliendo il di più che essa è rispetto a quanto viene considerata

 

↑2012.03.22 da Corriere.it: Nel carrozzone Siae palazzi svenduti e permessi falsi. Denunce, contro-denunce, avvocati, veleni, dossier... Alla Siae è in corso una guerra: di qua i nuovi vertici «mandati a mettere ordine», appoggiati da un pezzo del mondo politico, di là i sindacati interni e un altro pezzo della politica. In palio, una società ridotta a un carrozzone sgangherato e traballante sotto i debiti. [CzzC: che la SIAE fosse inefficiente, come si dice dai più, lo sperimentai quelle poche volte che ebbi bisogno di loro per “essere a posto”: persi un sacco di tempo per adempimenti di <50€]

 

↑2012.01.13 Finalmente borse up e delta bund down, arriva puntuale la botta delle AGENZIE DI RATING: declassato il debito di Francia e non solo ... Ascolta Radio24

 

↑2011.10.24 Il Vaticano fa appello alla creazione di una nuova autorità finanziaria mondiale che, sullo sfondo della crisi economica, "regoli il flusso e il sistema degli scambi monetari", superi il sistema di Bretton Woods e coinvolga i paesi emergenti e quelli in via di sviluppo, nella prospettiva della creazione di una più generale "Autorità pubblica a competenza universale".

- L’ APPELLO - Il Pontificio consiglio per la Giustizia e la pace ha pubblicato oggi un documento intitolato 'Per una riforma del sistema finanziario e monetario internazionale nella prospettiva di un'autorità pubblica a competenza universale', ...

L'IDEA DI UNA BANCA CENTRALE MONDIALE - "E' un processo che deve coinvolgere anche i Paesi emergenti e in via di sviluppo nel definire le tappe di un adattamento graduale  ...

- GIUSTO TASSARE LE TRANSAZIONI FINANZIARIE - E' necessario "riflettere" su "misure di tassazione delle transazioni finanziarie, mediante aliquote eque, ma modulate ...

- CRISI, ERRORI TECNICI E MORALI - La grave crisi economica e finanziaria, che il mondo oggi attraversa, trova la sua origine in "una combinazione di errori tecnici e di responsabilità morali"

- LA PACE A RISCHIO - "La crisi economica internazionale, di fatto, ha rivelato comportamenti di egoismo, di cupidigia collettiva e di accaparramento di beni su grande scala. Nessuno può ...

 

↑2011.01.21 FISCALITA': è evidente che se tutti pagassero le tasse ci sarebbe maggiore giustizia nel rapporto costituzionale tra tasse pagate e capacità contributiva di ogni contribuente, anche se qualcuno accampa l'alibi che le risorse sottratte al fisco rendono per il bene comune più di quanto saprebbe fare lo stato col recupero dell'evasione. Io favorirei maggiore giustizia fiscale così....

 

↑2011.01.09 In che senso il capitalismo ha origini PROTESTANTI? Weber nega che quanto chiama «spirito capitalistico» sia «un prodotto della Riforma». ... «certe forme importanti di impresa commerciale capitalistica sono notoriamente assai più antiche della Riforma». Weber afferma piuttosto che «ci sono delle affinità fra un certo protestantesimo e il prevalere del capitalismo su altre forme di produzione e di economia», escludendo Lutero e i primi protestanti da questa affinità. Quel certo tipo di protestantesimo per Weber sarebbe quello «ascetico», e precisamente il calvinismo del dopo Calvino di marca presbiteriana, il «metodismo» e quelle che chiama «sette sorte dal movimento battistico». [CzzC: udii un direttore di Banca dire ai suoi funzionari «non crederete mica che la vera finanza sia nata in ambiente come il nostro dove sono nate le Casse rurali? E' nata in ambiente calvinista».]

 

↑2010.11.01 "I confini della LIBERTA' ECONOMICA" sarà il tema della 6ª ediz del festival dell'economia a Trento: protezionismo non più tabu? I salvataggi bancari hanno statalizzato imprese con un patrimonio pari al prodotto interno di interi paesi. Stiamo tornando al vecchio capitalismo di Stato del dopoguerra o è qualcosa di diverso? Nella crisi si è infranto un tabù: quello degli economisti che non vogliono più sentir parlare di protezionismo. Al Festival -continua il direttore scientifico - avremmo economisti di grande fama che peroreranno la causa del protezionismo

 

↑2010.05.09 Il CAPICOMUNISMO cinese

 

↑2010.04.30 La CRISI che il mondo sta vivendo conferma che l’economia non è un mondo autonomo capace di autoregolamentarsi, ma che ha bisogno di REGOLE ETICHE e anche dell’intervento pubblico, perché sia una attività “dell’uomo e per l’uomo”.

 

↑2010.01.08 RIFORMA del sistema finanziario: serve un sistema di VIGILANZA POLITICO-ECONOMICO che intervenga soprattutto laddove i controllori sono una casta privilegiata dei controllati (vedi le maggiori AGENZIE DI RATING): non si perda tempo con gli hedge funds (incidenza <5% sulla crisi): si marchino LE AGENZIE DI RATING (hanno sbagliato il 70% degli out look) e gonfiato la finanza strutturata over-the-counter fino a farle raggiungere un valore nozionale (derivati, otc, ... che non appaiono sui bilanci delle banche e delle finanziarie che li sottoscrivono) pari a sette volte il Pil mondiale.

 

↑2009.06.09 <tni.org>: Loretta Napoleoni, economista di fama internazionale esperta in terrorismo, riconduce l’inizio della “malattia” della crescita alla caduta del muro di Berlino: «Il 1989 segna l’inizio della globalizzazione, che ha visto il progressivo abbattimento dei salari accompagnarsi a politiche di tipo deflazionistico delle banche centrali, caratterizzate da un forte abbattimento dei tassi di interesse. Ciò è andato a tutto vantaggio del ritorno del capitale e ha segnato il passaggio dallo stato nazione allo stato di mercato: in questi ultimi venti anni circa l’1% della popolazione si è intascato il 75% dell’aumento del PIL, la classe media ha perso progressivamente potere d’acquisto compensandolo con un più facile accesso al credito e all’indebitamento, il che ha condotto alla bolla finanziaria del 2007». Come possibile soluzione per evitare un’altra crisi simile a questa, la Napoleoni guarda alla finanza islamica: «Il comportamento delle banche islamiche si fonda su un codice etico che deriva dalla sharia e che vieta, fra l’altro, la commercializzazione della mortgage bank security, la trasformazione del debito. Secondo la finanza islamica non si può spostare il rischio fra mutuatario e banca, non si può commercializzarlo ad un soggetto terzo, come invece è successo in America causando la crisi dei subprime. Occorre un codice etico ratificato da una legislazione che vieti alle banche commerciali la speculazione, relegandola solo alla sezione finanziaria. Se ciò non avverrà, ci riprenderemo da questa crisi ma fra dieci anni ricadremo in un’altra».

 

↑2009.03.30 <libero>: Il grande scandalo dei fondi ebraici dormienti nelle banche svizzere che nel 1997 si rifiutavano di restituire agli eredi dei titolari sterminati nella Shoah e accusarono il funzionario rivelatore di aver violato il segreto bancario.

 

↑2000.mm.gg Finanza cinica: Il mio Direttore di banca in riunione funzionari con accento toscano labaro-referente (veniva da MPS) ci catechizza così: «la vera finanza è nata in ambiente calvinista, mica con le Casse Rurali come qui da voi»