Paolo Gentiloni Silveri ex MS-Capanna, ex Pdup, ex Manifesto divenne ministro pro Usa e da 2016.12.12 premier

tifò per l’intervento IT in Libia e per l’ingresso della Turchia in Europa; ancorché dimissionario come premier, sostenne la rappresaglia diplomatica Nato contro Mosca per il casus Skripal.

<wikipedia>: discendente dei nobili conti Gentiloni Silverj di Tolentino e Macerata, frequentò un istituto montessoriano (fu anche catechista assieme ad Agnese Moro). Passato al liceo Tasso a Roma, partecipò ad una occupazione nel novembre 1970. A dicembre fuggì di casa per partecipare ad una manifestazione a Milano militando nel MS di Capanna, poi nel Pdup per il Comunismo, nella sinistra extraparlamentare con gli amici Ermete Realacci e Chicco Testa, collaboratore del Manifesto, in direzione del mensile di Legambiente, si legò a Francesco Rutelli, da Ministro divennne assai sensibile alle ragioni a stelle e strisce.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 23/04/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: inciucio occidentale con turco-wahhabiti, non insegua il  masso Nobel Pace

 

2018.04.21 <croce> Gentiloni: “L’Italia non è neutrale per quando riguarda la Siria”. Ce ne siamo accorti, sta con i terroristi! [CzzC: non gli Italiani, ma qualche loro esponente politico, che forse non sta con i terroristi ma, per sudditanza Nato, prende per vera la versione di chi li foraggia, ancorché dubitabilissima]

 

↑2018.04.11 <sussidiario> Siria, Trump avverte la Russia: "Nostri Missili In Arrivo" e chiede l'appoggio di Francia, Regno Unito e Arabia Saudita per punire Assad "pronti missili intelligenti". Mosca replica: "no a twitto-diplomazia, vogliamo approcci seri". [CzzC: stasera ho visto/TG2 anche Gentiloni dare come accreditata la colpevolezza del governo siriano (“non è la prima volta che Assad ...”) prendendo come prove inconfutabili le immagini fornite dai ribelli relative al presunto attacco chimico a Duma; sussistono invece sospetti di montatura o di false flag: vedi <fb, sibialiria> e qui quanto Gian Micalessin ha raccontato qualche giorno fa] <corriere>: Toninelli (M5S): «Guerra per procura». <GeneraleBertolini> sarebbe una sciagura.

 

↑2018.03.28 il PD con Gentiloni si accoda <avvenire> alla rappresaglia Nato contro Mosca <robironza> per il casus Skripal (spia avvelenata), su cui peraltro la diretta responsabilità del governo russo resta tutta da dimostrare. Non hanno aderito a tale rappresaglia Portogallo, Austria Grecia, Lussemburgo, Slovacchia, Bulgaria, Malta e Cipro; l’Austria si è proposta come tramite per una soluzione della crisi <inkiesta> si sta costruendo una mitologia della nuova guerra fredda [CzzC: caro Gentiloni, hai perso un’ottima occasione per restare fuori da tale pelosa manovra: avresti potuto dire che eri capo di un governo dimissionario]

 

↑2017.08.20 <corriere>: Bertinotti: «Parlo da comunista ma al MeetingRimini si dialoga come un tempo si faceva alle Feste dell’Unità» «Io e Carrón siamo molto diversi ma come lui penso che siano morti i valori del 900». «La sinistra? In Italia ha smarrito il suo popolo Gentiloni è persona perbene ma interpreta il ruolo dato dalle oligarchie economiche»

 

↑2017.07.04 <fattoq>: MPS, via libera dell’Ue al salvataggio con 5,4G€ pubblici. [CzzC: oltre alle banche venete, altro debito in latrocinio generazionale, stile 68]

 

↑2017.07.03 <repubblica>: Migranti: stop di Francia e Spagna a sbarchi nei loro porti. Austria manderà l'esercito al confine italiano. [CzzC: caro Gentiloni, ti ricordi quando tifavi per accusare di violazione dei diritti umani il governo italiano che intraprese i respingimenti? Stai cercando un eufemistico sinonimo per non usare questa parola?]

 

↑2017.06.26 Odo Gentiloni dire che pesa solo 5,2G€ il costo pubblico di soccorso alle banche venete inteso come male minore per la collettività: non dice che con le garanzie potrebbe ascendere a 17G€ <sole24h>: i soliti italici autoinganni e illusioni? Come se le garanzie non si traducessero in aumento del debito pubblico atteso che dei ~20G€ di sofferenze se va bene se ne recupereranno poco più di ¼? Con Saga? +MPS?

 

↑2017.05.03 <giornale>: Gentiloni riceve a Palazzo Chigi quel Soros che in finanza cinica eccelle così: «Sono certo che le mie attività speculative hanno avuto delle conseguenze negative ... ma non ho neanche l’ombra di un rimorso». [CzzC: caro Gentiloni, lo converti o ti converte o non serve conversione? Pro buy Alitalia?]

 

↑2017.04.24 <fattpq> Nato, Trump a Gentiloni: “Gli ho detto che l’Italia deve dare più soldi. E lui pagherà” <sussid>: solo 5 paesi superano l'obiettivo di spendere almeno il 2% del Pil per la difesa: Usa 3,6%, Grecia 2,3%, Estonia 2,1%, Uk 2,1%, Polonia 2%; l'IT spende "solo" l'1,1% [CzzC: ma con tutti i danni che abbiamo patito causa Nato negli ultimi lustri, pare fin troppo]

 

↑2017.03.17 Siamo 6 condòmini senza amministratore, ma paghiamo la pulizia scale coi voucers che ora Gentiloni ci toglie anziché riformarli, con la Camusso che plaude al grande successo: l’ex-68ttino già sublimò una sindacalista Cgil a ministra dell’Istruzione ancorché non laureata: che altro vedremo sublimare in vista del 50esimo del ’68?

 

↑2016.12.21 <fattoq et>: Poletti: “Giovani italiani vanno all’estero? Alcuni meglio non averli tra i piedi”. Poi le scuse. [CzzC: di tre figli che abbiamo, due sono iscritti all'AIRE, uno in Spagna ed una in Svezia: so che non li conosci, caro Poletti (ministro del lavoro manco laureato come la ministra dell’istruzione), e che ti sei pentito dello sputo, altrimenti aspettati un pugno come dice il Papa; anche se, sbavando quella disgustosa offesa, tu avessi pensato solo a qualche italico giovane che forse all'estero non onora la nostra Italia, comunque ti direi "DIMETTITI", perché la densità di quei tali indegni tra i nostri ragazzi all'estero è minore della densità dei tuoi pari che restano in Italia sinistri illuminati ben pagati disonorandola con opere e omissioni oltre che a parole, e tra questi ci saresti anche tu che la disonori non dimettendoti mentre ti scudi con l’irresponsabilità di una banale richiesta di scusa. Forse te li meriti questi bei ministri, caro ex-sessantottino Gentiloni, o sbaglio?]

 

↑2016.12.20 Apertura di credito tra la furbetta Valeria Fedeli e Tarquinio direttore di <Avvenire>  [CzzC: non trovi, caro Tarquinio, che appaia troppo appagata la tua risposta? A più d’uno parrebbe che avresti potuto non solo citare come dulcis in fundo il diritto costituzionale dei genitori, ma farne il fulcro della tua risposta e invocare anche l’Art26.3 della dichiarazione universale dei diritti umani che sancisce la priorità educativa dei genitori, esercitabile perfino nei confronti di qualche scuola statale. Se avessi tempo di leggermi oltre, troveresti qui altre mie domande in merito...]

 

↑2016.12.12 Aspettiamoci gentile sudditanza ai lumi filo wahhabiti, ancorché foraggiatori di terroristi, contro Russia ancorché configurante il più efficace contrasto ai terroristi. Il tutto in sintonia con un passato di illuminata militanza extraparlamentare, con la promessa di affiancare nostri soldati agli Usa in guerre sconsiderate, fomentate da mire altrui, col voto contrario al bando delle armi nucleari, col voto pilatesco sulla mozione Unesco pro Gerusalemme islamista. Sto peccando a pensar male?

 

↑2016.12.11 <fattoq sussidiario> Gentiloni incaricato premier dopo la caduta di Renzi per il No al referendum [CzzC: un illuminato 68ttino che si offrì pronto a mandare nostri soldati in guerra sconsiderata? Che sia stata un ascensore politico quella promessa?]

 

↑2016.10.29 <altraeconom>: l’ONU vota 123sì/38no pro avvio2107 negoziati per mettere al bando gli ordigni nucleari (campagna ICAN), ma l’IT con Gentiloni vota contro: a favore c’erano non solo Austria, Brasile, Irlanda, ma anche una risoluzione del Parlamento europeo 415sì/124no. [CzzC: non sorprende che un sessantottino si inchini alla cultura dominante del masso Nobel pace, anche perché pecunia non olet (Nato-F35).]

 

↑2016.10.21 L’Italia si astiene anziché votare contro la risoluzione Unesco che sublima monopolio islamico sui luoghi sacri di Gerusalemme (grazie anche al sessantottino Gentiloni?), tanto che Israele reagisce con simmetrico errore accusando l’Italia di essere stata per ciò punita col terremoto <fattoq>: Renzi condanna il comportamento dei diplomatici italiani. Gentiloni chiede scusa? Israele sì

 

↑2016.07.12 <antidiplomat>: altro assist al masso Nobel: «il futuro della Siria non è nelle mani di Assad» e in più oggi il nostro Conte ad un allibito Staffan de Mistura garantisce che Riad Hijab nonostante le defezioni dei suoi capibanda “senza precondizione, ha tutta la volontà di partecipare ad una quarta tornata di colloqui a Ginevra“.

 

↑2016.07.01 <stampa>: Gentiloni: «Sì all’ingresso di Ankara, isolarla è da masochisti» [CzzC: caro ex-68ttino, perché bari con l’illazione che saremmo noi a voler isolare la Turchia? Perché la invochi in Europa “senza se e senza ma”? Perché non dici che è la Turchia che calpesta quei diritti umani di cui l’EU pretende rispetto come condizione per le trattative? Dissimuli errori di Erdogan sperando che Us-Nato ti spianino carriera?]

 

↑2015.11.21 Scrivo su VT: giù la maschera, caro ministro Gentiloni! non nuovo (15/02) a spropositi bellicosi del tipo «L'Italia è pronta a guidare in Libia una coalizione di Paesi ...», ora dichiari come obiettivo dell’Italia «l’uscita di scena di Assad», anziché affermare come primario obiettivo di tutti la neutralizzazione del Califfato, al cui scopo le truppe di Assad potrebbero essere utili; mica vorrai portare i nostri soldati, in codazzo ai bugiardi del Pentagono, in un’altra Nassiriya? Gli Italiani intervengano semmai in peace keeping, ad esempio guardiani di campi profughi come in Libano, mentre il Califfato deve essere contrastato da truppe islamiche se non vogliamo farci punire come crociati, o intervengano i soldati di quei paesi che devono farsi perdonare il foraggio fornito all’allevamento del mostro Isis.

 

↑2015.10.05 <fattoq>: Da Aleppo conferma giudiziaria che per il rilascio di Greta e Vanessa lo scorso anno sono stati versati 12,5M$, ma il 16/01/2015 Gentiloni aveva smentito

 

↑2015.02.16 Gli italiani non combattano guerre fomentate da mire altrui: Gentiloni, sei ingenuo o ci fai? No nostri corpi contro Isis, ci vada chi lo ha foraggiato: più militari italiani mettiamo in Libia, più terroristi attiriamo da tutto il Nord Africa e Shael: anche per Gian Andrea Galiani <radio24> esperto di questioni militari sarebbe assurdo mandare nostri uomini in corpo a corpo contro Isis, come cercai di scrivere a Gentiloni subito dopo il suo annuncio a combattere.

 

↑2015.02.14 <avvenire e mia pag specifica> La bandiera nera dell'Isis avanza in Libia e arriva a Sirte mirando a sventolare anche oltremare. [CzzC: sta’ a vedere che ora gli USA mirano a far impiegare soldati italiani in corpo a corpo contro Isis, costasse così offrire ai jihadisti il pretesto di un’anticrociata terroristica a Roma corriere.

Gentiloni, sei ingenuo o ci fai? Chi ti ha legittimato ad annunciare al mondo che l’Italia è pronta a combattere in Libia contro Isis, ancorché sotto egida ONU?

Sta’ attento a non fare il gioco degli illuminati che in Libia abbatterono Gheddafi contro la nostra volontà, facendo solo i nostri danni, e volendocene forse infliggere di ulteriori; hai letto l’abbondante documentazione su come la Jihad Islamica sia stata sempre sostenuta sottobanco dalla Cia? Avresti dovuto dire semmai che l’IT offrirebbe le basi a una missione ONU, ma non gli uomini sul terreno libico, perché quelli li devono mettere gli abbattitori di Gheddafi, che hanno primaria responsabilità sul disastro umanitario in Libia,Siria, Iraq, ...]

 

↑2014.11.18 <tempi>: «Basta con le minacce di guerra alla Russia». Monta in Europa l’opposizione al partito dello scontro con Putin. Il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni e quello tedesco dell’Economia Sigmar Gabriel hanno preso entrambi le distanze tra sabato e domenica dalle parole del nuovo segretario della Nato Jens Stoltenberg, che «ha minacciato guerra» nel caso in cui la Russia di Vladimir Putin non cambi atteggiamento verso l’Ucraina.

Gentiloni ha ricordato che «l’Ucraina non fa parte della Nato. E l’Italia dà per scontata questa non appartenenza anche per il futuro». [CzzC: sei sincero o tattico, caro Gentiloni?] Anche Mosca lo dava per scontato ma il timore è proprio che Kiev finisca per unirsi all’Alleanza, come hanno già fatto nel 2004 le ex repubbliche sovietiche di Lituania, Estonia e Lettonia. Sarebbe un brutto colpo per Mosca, che nel 1990 aveva incassato le solenni promesse occidentali che la Nato non si sarebbe mai espansa a est verso Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca. Espansione avvenuta nel 1999. [CzzC: frenare l’Obama Nobel pace dal far guerra ai confini europei]

 

↑2014.11.07 <beppegrillo> Dopo una breve scapigliatura giovanile, che lo portò a militare nel MS di Capanna e nel Pdup per il Comunismo, ed una più matura collaborazione con il Manifesto (dove era ritenuto esperto di mondo cattolico), Gentiloni è divenuto uomo assai sensibile alle ragioni a stelle e strisce. Ed ancor più sensibile è diventato, con il tempo alle ragioni di Israele.