La RESPONSABILITÀ radicata nella moralità marca l’adultità della persona in relazione costruttiva, altrimenti MENEFREGHISMO, individualismo e danni al bene comune

Per responsabilità non intenderei solo quella espressa o tradita nel rispetto di una pattuizione più o meno scritta tra parti contrattuali: qui ne parlo con un intendimento più ampio, radicato come in titolo, comunque connesso anche ad un controllo (misura del raggiungimento dell'obiettivo atteso nell'esercizio della responsabilità) giudicato non solo dalla legge umana che punirebbe la trasgressione, ma da una moralità che tratta anche il peccato oltre che il reato.

Scontato che diverse concezioni di moralità, correlate a diverse Weltanschauung, possono produrre effetti diversamente costruttivi o devastanti nell’esercizio di una presunta responsabilità (ad esempio per l'obiettivo di massacrare innocenti in nome di un’ideologia o di Dio), qui mi limito a discernere con te dando per scontata una moralità dell'obiettivo condivisa con te; parto con una provocazione: dalle Beatitudini sai che dovremmo “amare i nemici, fare del bene a quelli che ci odiano”:

- se sei da solo puoi anche farti torturare senza torcere un capello al tuo aggressore, ma prova a pensarti con creature indifese che ti siano affidate in responsabilità: io in tal caso venderei cara la pelle, eserciterei la legittima difesa finanche a far male fisico all’aggressore per impedirgli di fare del male fisico agli innocenti affidatimi in responsabilità;

- detesto i governanti israeliani inciuciati con i wahhabiti fino a bombardare gli Sciiti in Yemen, e detesto il loro colonialismo nella Palestina occupata, ma detesto anche i Zanotelliani che aizzano a boicottare Israele per il muro che eresse in responsabilità obbligata per proteggere i suoi cittadini inermi dagli attacchi terroristici orditi per statuto da maestri di odio taciuti dai suddetti aizzatori.

Chi giudica la tua responsabilità? Tu rispetto alla tua coscienza, il tuo committente rispetto alla prestazione percepita, la statale giustizia rispetto al tuo eventuale reato scoperto, Dio rispetto al tuo peccato o al tuo bene fatto a prescindere dalle umane evidenze, chi ti ama rispetto al tuo destino di bene; para il giudizio di chi ti odia, perché ti concepirebbe male anche nel bene.

Senza il supero di un serio esame, lo Stato non ti darebbe la patente (abilità alla guida responsabile di un veicolo): che esame ti fece prima di darti il matrimonio (che dovrebbe significare anche abilità ad un responsabile allevamento di figli)? La Chiesa, almeno, obbliga ai corsi prematrimoniali ...

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 20/03/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: moralità<>moralismo e verità secondo Rosmini; circostanze, reato-peccato, coscienza, movidani, obiettivi, budget, sicurezza; ottimismo o pessimismo? GlobalCompact

 

2021.03.17 Biden dà dell'assassino a Putin: cerca guerra contro Russia? <google repubblica messagg> Mosca richiama l'ambasciatore: "Un attacco a tutta la Russia" <ilriformista> scontro totale? [CzzC: mister Biden, se ti fosse scappato di dire così, pietà per la tua senescenza, ma se avessi programmato di dire così, saresti un irresponsabile per il danno arrecato alla pace, il cui Nobel2009 avrebbe provocato abbastanza disastri ai confini dell'Europa prostrando i nostri pacifici interessi economici a favore dei vostri petroldollari grondanti sangue di inermi: non avete bombardato abbastanza in Serbia, Iraq, Libia, Siria?]

 

↑2021.02.22 <fb> Osservatorio interreligioso sulle violenze contro le donne (OIVD): alcuni uomini trentini, anche con ruoli importanti, hanno  scritto il seguente appello. La violenza contro le donne non è una questione che riguarda altri. E’ un problema di noi uomini. E’ ora di prenderne atto. Riguarda mariti ed ex mariti, compagni che non lo sono più, parenti e amici che si rivelano aguzzini. ... E non ci si può giustificare con l’incapacità di controllare la rabbia. Il problema è molto più profondo ... Dobbiamo sentirci responsabili di non aver educato i nostri figli alla cultura del rispetto ... Servono condanne, ma serve soprattutto che noi uomini agiamo dentro le nostre famiglie, sui luoghi di lavoro, nei luoghi della politica e dell’informazione, nelle aule legislative e nei tribunali per costruire una svolta nei comportamenti di ciascuno di noi. Serve fare educazione alle pari opportunità e contro la violenza sulle donne in tutte le scuole ... Seguono 33 firme.

 

↑2021.02.18 <livesicilia> La stragrande maggioranza delle imprese confiscate alla mafia finisce in malora. Centinaia di posti di lavoro bruciati. Beni abbandonati, vandalizzati o addirittura dimenticati con il paradosso che restano occupati dalle persone a cui sono stati sottratti (mafiosi inclusi). Colpa di un sistema che non funziona e della cattiva gestione, a volte penalmente perseguibile, degli amministratori giudiziari, ma anche delle lacune dell’Agenzia per i beni confiscati [CzzC: vedi irresponsabilità, sperando che non ci sia corruzione].

 

2021.02.02 è impressionante come il PCC cinese stia usando l'intelligenza artificiale perfino tracciando il cervello dei bambini in classe, come documenterebbe <questo inquietante filmato>: suggerirei di prenderlo con beneficio di inventario (perché è pubblicato da parte avversa, ancorché citata anche da wsj), ma condivido il giudizio di <LG.fb> che reagisce alle violazioni cinesi dei diritti umani così: credo che la cosa altrettanto terribile sia il fatto che alla maggior parte delle persone non gliene freghi assolutamente nulla, animate dal cinismo per cui è importante è che i prodotti costino poco e pazienza se poi sono fabbricati nei LAOGAI, se i cinesi sono schiavi o cavie da laboratorio: qualcuno deve pur produrli. [CzzC: qui il mio commento con keys individualismo, dignità, LIBERTA' di coscienza, di espressione e di educazione", panem et circenses, disumanizzare, pilotare antispecismo, amo la vita, valori non negoziabili]

 

↑2020.11.30 <fb fanpage style24 cittàpaese appiapolis> La bella lettera di un insegnante: Barbara D’Urso, Maria De Filippi, Alfonso Signorini, Alessia Marcuzzi e tutta la schiera della vostra bolgia infernale, io vi accuso di essere tra i principali responsabili del decadimento culturale del nostro Paese, del suo imbarbarimento sociale, della sua corruzione e corrosione morale ... della distorsione educativa dei nostri ragazzi ... Avete sdoganato la maleducazione, l’ignoranza, la povertà morale e culturale come modelli di relazioni e riconoscimento sociale ...

 

↑2020.11.05 <tempi> Quanto è stupido il “diritto alla blasfemia” rivendicato da Macron. L’arroganza del presidente francese e di Charlie Hebdo ha conseguenze catastrofiche per le libertà in Europa [CzzC: stupido? Forse sì come sinonimo di irresponsabile, altrimenti direi più propriamente distopico (~organo fuori posto). Perché? Il diritto alla malefica ironia blasfema si è potuto sviluppare come cellula non aggredibile in un corpo a radici cristiane (quelle che inducono a soffrire tacendo o balbettando a fronte delle offese a ciò che abbiamo di più caro - vedi artistiche Piss Christ, merda in faccia, Cassero&C); ma quella cellula diventa distopica se in quel corpo da decenni cresce incontrastata una forma linfatica che lo attacca come antigene (linfa che attacca anche la comunicazione tra organi: donna non sposare un infedele); oppure dovrebbe essere considerata distopica quella nuova forma linfatica. Scontro di civiltà? Innominabile. Una proposta? In attesa di curare la suddetta forma linfatica, quella cellula pro male minore non prolifichi. Macron dice di non arretrare? Forse sbaglia la conta dei danni prevedibili e allora l'aggettivo stupido si addice più a lui che al diritto di blasfemia].

 

↑2020.11.01 Qualcuno (come Socci) si è strappato le vesti perché Fr1 all'angelus di domenica 1nov non ha nominato i cristiani sgozzati in chiesa a Nizza al grido di Allah Akbar. [CzzC: ritengo che quello di Fr1 sia stato un tacere sofferto, ma opportuno come male minore: perché? A mio avviso ... continua. Rif responsabilità, laicismo, abusoArt19, Macron, pugno, Jean-Luc Melenchon].

 

↑2020.10.31 <ansa tempi> Jean-Luc Melenchon (sinistra radicale) ed altri laicisti si scagliano contro il vescovo di Tolosa mons. Robert Le Gall, per il quale "la libertà d'espressione ha dei limiti ... con questa storia delle caricature si getta talvolta benzina sul fuoco". Per il sinistro JLM "stanno crollando le dighe, un vescovo giustifica i crimini". il vescovo di Nizza: "No, je ne suis pas Charlie, io sono André Marceau! Dobbiamo essere noi stessi, con le nostre convinzioni ... ognuno si prenda le sue responsabilità"

 

↑2020.08.18 <google meeting> Incertezza e responsabilità, l’intervento di Mario Draghi al 41° Meeting: Vengono in mente le parole della ‘preghiera per la serenità’ di Reinhold Niebuhr che chiede al Signore: dammi la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, Il coraggio di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza di capire la differenza.

 

2020.08.15 irresponsabilità? <huffp adnk> "Non ce n'è Coviddi". Il servizio del Tg1 in una discoteca in Croazia che sta facendo indignare tutti: centinaia di giovani, tra cui moltissimi italiani, ammassati senza mascherina né distanziamento. Boom di contagi sull'isola di Pag. <fq> studentessa diciottenne torna positiva da un viaggio in Croazia: senza mascherina sul pullman e nei locali: "ora mi sento in colpa". [CzzC: movidani in cinica salsa Linus? Della serie che se tocca ai giovani, passerà l'influenza, se tocca ai vecchi, largo ai giovani? Sto raccomandando l'uso della mascherina dovendo combattere anche con "illuminati" negazionisti che mirano a lucrar voti dai suddetti movidani]

 

↑2020.03.30 <internaz> è corretto dire che è una guerra quella contro il coronavirus? Quando forziamo il significato delle parole per descrivere un fenomeno, rischiamo di fuorviarne la comprensione e quindi i relativi sentimenti e decisioni operative; sulla scelta delle parole descrittive della realtà si gioca anche buona parte della propaganda politica contemporanea. Ad esempio: nel voler chiamare “virus cinese” il Covid-19, Donald Trump fa, per dirla con George Lakoff, una esplicita operazione di framing: inquadra il virus evidenziandone la provenienza per attribuirne la responsabilità.

 

↑2020.03.29 una sequenza di date <bitterw> una sequenza di ritardi, insabbiamenti e fake news, che additerebbe l'irresponsabilità del PCC a fronte della necessità di circoscrivere tempestivamente il primo focolaio coronavirus.

 

↑2020.03.22 eccepisco sull'additare responsabilità cinesi ignorando le almeno pari occidentali: <tempi>: "Coronavirus, il modello cinese ha causato il disastro. Altro che «imitarlo»". [CzzC: a novembre 2019 ben pochi al mondo avevano certezze che il virus Sars2 avrebbe colpito molto più duramente della Sars1, mentre a febbraio 2020, quando c'era ben maggiore contezza del pericolo Covid19, certi governanti alla Trump, alla Macron, alla Boris J./Uk, alla Stefan L./Sv, parlavano di influenza, di immunità di gregge, di disastro Italiano da evitare, come se ... continua]

 

2019.02.15 <google vocetn> ore 20,30 sala Filarmonica/Rovereto: Fotogrammi Stupefacenti - Storia Di Una Rivincita: una serata per parlare di libertà, responsabilità ed educazione e per promuovere la bellezza di una vita vissuta libera dalle dipendenze a tutto campo: si può vincere la paura di vivere con i propri limiti e le proprie solitudini senza cadere nella fuga ingannevole dallo specchio che il quotidiano ci impone: la nostra vita è preziosa, ed è immensa la bellezza dentro ogni cosa, anche negli errori e nelle situazioni che non si comprendono. Durante la serata verrà presentato il libro Fotogrammi Stupefacenti da parte dell’autore stesso, il Dirigente Scolastico Federico Samaden. La sua testimonianza sarà preceduta da quelle di Francesco Lorenzi e Riccardo Rossi, membri della famosa rock band “The Sun”, con riconoscimenti e collaborazioni internazionali.

 

↑2018.11.30 <avvenire> Bassetti: cattolici in politica per un'Europa solidale e non xenofoba; «ciò che serve non è la divisione o la frammentazione, ma l'unità; serve non meno Europa, ma al contrario più Europa ... che sia popolare, sussidiaria e solidale, attenta ai bisogni dei cittadini e rispettosa delle culture, delle fedi e delle identità». E sui flussi migratori? «Serve un'azione coordinata a livello internazionale ... urge coniugare carità e responsabilità ... essere prudenti senza correre il rischio di alimentare le paure o, ancor peggio, di lasciar scoppiare una "guerra tra poveri" nelle periferie delle nostre città».

 

↑2018.11.22 <comitatoArt26, interris difendiamo lib24x7 verità orizzscuola> Arriva il consenso informato: più potere ai genitori (nel rispetto dell’Art26.3); il Miur approva una delle richieste delle piazze del Family Day: corresponsabilità scuola-famiglia nella sottoscrizione del patto educativo; possibilità di esonerare gli alunni dai progetti scolastici che non fanno parte delle discipline obbligatorie e per i quali i genitori non esprimono il proprio consenso informato (ad esempio per certa gender didattica) [CzzC: anni fa avevo segnalato che per difendere i diritti umani sui questi temi occorre appellarsi agli articoli Art.18 e Art.26.3 della nostra dichiarazione universale dei diritti umani, che difendono rispettivamente la libertà di coscienza e la priorità educativa dei genitori, mentre sarebbe controproducente tentare di abrogare 194 o Cirinnà; qualcuno mi rispondeva che la suddetta dichiarazione non ha valore legale: vedo comunque con piacere che è servita; dovremo invocarla ancora per difenderci da aggressori tipo questi o questi]

 

↑2018.01.25 <atuttascuola> convegno “convivere con Auschwitz” riunisce i 10 dipartimenti di Uni_TS: memoria dell’olocausto e della deportazione, immani crimini contro l’umanità. Risiera di San Sabba, unico Lager con forno crematorio in Italia. Annoto “scienza, responsabilità e destino

 

↑2017.07.10 mafia: <ansa>: Palermo: decapitato busto di Falcone davanti alla scuola, bruciata anche immagine del magistrato [CzzC: sorvolo sui modi quasi trasandati della intervista alla preside, detesto i dettagli con i quali è stato esposto in TV lo scempio: goduria dei vandali, ennesima riprova della incapacità dei giornalisti di auto-moderarsi per evitare danni ridondanti rispetto alle necessità informative: perché non indagano, invece, sulle responsabilità del fuori servizio della locale telecamera?]

 

↑2016.10.23 alla festa della scuola Veronesi vengo a conoscere la storia del dott. Semmelweis, emblematica per la ricerca della verità, cui si arriva, anche con stupore, praticando più osservazione che ideologia; dal che pure il metodo educativo trae i suoi fondamenti: amore alla libertà, con responsabilità che non schiva fatiche, sostenuti da una compagnia il cui primo nucleo è la famiglia. Continua qui la relazione di Paolo Molinari.

 

↑2016.07.12 Il fine giustifica i mezzi? Non cinicamente, ma di fronte al male minore ... Leggo e commento... Il proporzionalismo e il consequenzialismo sono teorie erronee sulla nozione e la formazione dell’oggetto morale di una azione, secondo le quali esso si dovrebbe stabilire in base alla “proporzione” tra i beni e i mali che si perseguono, o alle “conseguenze” che ne possono derivare. [CzzC: il concetto mi parrebbe di formulazione migliorabile: se l’oggetto morale è definito un fine prossimo (è il fine prossimo di una scelta deliberata), vedrei arduo separare dal concetto di fine il proporzionalismo e il consequenzialismo: mi sovvien del machiavellico fine che giustifica i mezzi, dizione detestabile nelle sue applicazioni ciniche, ma purtroppo non escludibile quando si dovesse scegliere il male minore; o sbaglio?]

 

↑2013.12.03 La moralità degli atti umani, intenzione, coscienza e responsabilità: [CzzC: trovo aiuto al discernimento leggendo questa pagina su moralità degli atti umani, l’oggetto morale, l’intenzione (volontarietà diretta e indiretta), le circostanze, la responsabilità (in negativo e in positivo/merito). Ma trovo che alcune definizioni non siano sufficientemente normalizzate e mi lasciano aperti dei punti di domanda: preferirei la formulazione rosminiana di moralità, coscienza, responsabilità.]

 

↑2012.11.07 Grecia colonizzata da BCE e FMI? Traggo da SamizdatOnLine e non concordo con questa analisi che vede solo spietatezza nel volto dei creditori senza additare alcunché alla folle irresponsabilità di amministratori pubblici inciuciati ideologicamente e pecuniariamente con il criterio di privatizzare guadagni (enfasi di pubblica dipendenza, imbrogli di bilancio, esentasse gli armatori del Piero) contando sulla futura socializzazione delle perdite. Chi fa debito ottiene credito contro promessa di restituirlo.

 

↑2012.05.04 A Salisburgo 3 giornate su cooperazione responsabilità e fiducia: Adam Smith affermò incompatibilità tra gratuità ed economia. E' proprio vero? Mi chiedo chi curerebbe il bene comune che non coincidesse immediatamente con l'interesse personale. Vincere le crisi valorizzando il lavoro di ogni persona, cogliendo il di più che essa è rispetto a quanto viene considerata

 

↑2007.mm.gg [CzzC: la responsabilità dei contenuti delle mie pagine web resta in toto solo mia: se qualcuno ravvisasse in qualche mia pagina web contenuti controversi o addirittura illeciti, si consideri da me DIFFIDATO dall'attribuirne responsabilità a terze persone collegabili a me per affinità, ... continua]