FAMILY DAY 2016: la cautela del Magistero petrino si rivelò provvida, ma la difesa della priorità educativa dei genitori aveva bisogno del quel sostegno popolare

Memore del 20/01/2016 quando commentai il Socci 30/01/2016, detrattore del Papa presunto ostile alla grande manifestazione di popolo contro il Ddl Cirinnà, memore del Gandolfini gaudente per averla fatta pagare al Renzi-Referendum, in dic2016 annoto quanto sia stata provvida un anno fa la cautela del Magistero petrino; ma senza quel popolo, sarebbe capitolata la difesa dell’Art.26.3.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 06/04/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: spirito della Cirinnà, sdoganamento adozioni gay uteri prestati, a rischio l’obiezione di coscienza, Scalfarotto

 

2019.03.25 <vatican> Fr1: esortazione apostolica post-sinodo giovani “Christus vivit”: vi ricorre 464 la parola giovane/i, 97 amore, 29 FAMIGLIA, 16 sessualità; Fr1 ne accenna in visita a Loreto e il <giornale, messaggero> titola «Il Papa benedice la famiglia: "È solo tra uomo e donnama non trovo dove Fr1 abbia detto così, mentre ha detto (ed ha un significato diverso) «Nella delicata situazione del mondo odierno, la famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna assume un'importanza e una missione essenziali. È necessario riscoprire il disegno tracciato da Dio per la famiglia, per ribadirne la grandezza e l’insostituibilità a servizio della vita e della società». Tant’è che poi Fr1 espresse distanza quasi ironica verso i convegnisti del WCF-VR che avevano supposto che il Papa li confermasse nel “famiglia solo tra uomo e donna”: <libq> «Avevo letto sull' Espresso qualcosa di un "Family day". Non so cosa sia, so che è uno dei tanti "day" che si fanno...».

 

↑2018.11.22 <comitatoArt26, interris difendiamo lib24x7 verità orizzscuola> Arriva il consenso informato: più potere ai genitori (nel rispetto dell’Art26.3); il Miur approva una delle richieste delle piazze del Family Day: corresponsabilità scuola-famiglia nella sottoscrizione del patto educativo; possibilità di esonerare gli alunni dai progetti scolastici che non fanno parte delle discipline obbligatorie e per i quali i genitori non esprimono il proprio consenso informato (ad esempio per certa gender didattica) [CzzC: anni fa avevo segnalato che per difendere i diritti umani sui questi temi occorre appellarsi agli articoli Art.18 e Art.26.3 della nostra dichiarazione universale dei diritti umani, che difendono rispettivamente la libertà di coscienza e la priorità educativa dei genitori, mentre sarebbe controproducente tentare di abrogare 194 o Cirinnà; qualcuno mi rispondeva che la suddetta dichiarazione non ha valore legale: vedo comunque con piacere che è servita; dovremo invocarla ancora per difenderci da aggressori tipo questi o questi]

 

↑2016.12.13 A tifosi del Family day, che promisero a Renzi di vendicarsi col NO al Referendum dissi che calciavano il male minore e che col cambio avremmo visto impennarsi Scalfarotto, e forse anche messo a rischio il diritto all’obiezione di coscienza; già notiamo indicatori preoccupanti: neo ministra della pubblica istruzione è una certa Fedeli, che di scuola si occupò poco, ma che presentò il dslg 2015 il cui Art.1 recita: “Introduzione dell’insegnamento dell’educazione di genere” anche allo scopo di “promuovere cambiamenti nei modelli comportamentali al fine di eliminare stereotipi, pregiudizi, costumi, tradizioni e altre pratiche socio-culturali fondati sulla differenziazione delle persone in base al sesso di appartenenza”, senza deroghe a tutela della priorità educativa dei genitori (art.26.3 della ns dichiarazione universale): ok Gandolfini e Socci? Risposte.

 

↑2016.12.05 a NC ed altri del Family Day gongolanti per la vittoria del NO al Referendum2016 «te l’avevamo detto, Renzi, che ce ne saremmo ricordati per la tua Cirinnà», chiedo se non si avvedono che con la caduta del cattolico scout Renzi aumenta la probabilità di un governo più favorevole allo sdoganamento delle adozioni gay e dunque della GPA pro loro: e se venisse anche ridotto il diritto all'obiezione di coscienza per il personale sanitario? Dio non voglia che il No dei piloti del Family Day diventi un boomerang ... Più ottimista sarei se anche l'Italia si facesse governare da una Grosse Koalition (CentroDx-CentroSx) ... continua

 

↑2016.05.11 <repubblica>: Gandolfini, portavoce del Family Day: "Renzi va fermato, ce ne ricorderemo al referendum di ottobre"; "La legge sul simil matrimonio gay è una deriva antropologica. Che altro potrebbe combinare se abolisce anche il Senato?

 

↑2016.02.01 Esprimo mio apprezzamento a Bregantini per il suo coraggio e la sua chiarezza di posizione rispetto al Family Day 2016: magari fosse tra i candidati a Vescovo di TN! Potrebbe aiutarci a discernere su alcuni esempi di catechesi confondente

 

↑2016.02.01 a amico.fb: fermamente contrario alle adozioni gay quantomeno per il principio di precauzione in difesa dei diritti dei minori ad essere allevati da genitori maschio e femmina, sono col cuore del popolo del Family Day 2016, augurandoci che sappia contrastare i tentativi di strumentalizzazione partitica azionati da chi cerca voti più che il volto di Cristo, come quei capi di partito che attorno al Family Day 2007 gridavano sostegno contro la fecondazione l'eterologa, ma continuavano a calpestare quantomeno 6° 7° e 8° comandamento nella vita privata e pubblica, mentre aumentavano, anziché ridursi, povertà, corruzione e latrocinio generazionale.

 

↑2016.02.01 <giornale>: Monica Cirinnà è la donna che, sulle adozioni gay, divide l'Italia, la Chiesa, gli scout: prima verde, poi diessina, ottenne residenza di lusso dal Vaticano [CzzC: alimentare scontro della serie guelfi-ghibellini con accuse incrociate di omofobia o di violazione del diritto naturale del bambino: la criminalizzazione dell'avversario è un classico indicatore che potenti matrici mestano, dal che trovo opportuna la cautela del Papa per non offrire il collo della Chiesa al cappio di quei mestatori, lobbies a lui non ignote]