Il testo del ddl ZAN approvato dalla Camera (legge PENALE sull’omoTRANSfobia) reizzerebbe l’OPINIONE?

Criminalizzerebbe come omofobi coloro che si opponessero all’u2g e a lezioni in classe pagate a docenti Arcigay?

È fondamento dei diritti umani il rispetto della dignità di ogni persona, che quindi deve essere protetto dalla legge contro atti violenti, ingiuriosi o ingiustamente discriminatori; il che già fa la nostra legge vigente anche verso le persone omo e trans al pari di ogni altra. Allora cosa serve una legge contro l’omotransfobia? Continua in SEGUITO DEL SOMMARIO.

 [Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità,  modificata 07/08/2021; col colore grigio distinguo i  miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: omofobia; ideologia inquisizione e didattica di gender invisa anche ai musulmani; classificare come odio il disaccordo;  disegno legge PAT #2/2014; Arcigay; negare danni da omosessismo e da fecondazione artificiale illimitata? Gay contro u2g

 

2021.07.21 <corriere google tempo sussidiario> Capanna contro il ddl Zan: aggiunge reati, non diritti, c’è già un’ampia normativa che condanna tutti i soprusi «La politica con la P maiuscola, l’arte che risolve i problemi e progetta il futuro, non c’è più. Ed è sostituita dalla propaganda. Ecco, questa non è politica». [CzzC: complimenti, caro Mario, per la saggezza senile che ti fa riconoscere come certa propaganda sia un'arma di distrazione di massa

 

2021.07.13 <tempi pdf> ddl Zan vuole sottomettere tutti a una chiara “dottrina” antropologica: audizione dell’8 giugno del prof. Francesco Botturi alla Commissione Giustizia del Senato. Art1 semantica identità di genere; stato di diritto o stato etico? Art4 ambiguamente criminalizza i dissenso col sospetto preventivo che potrebbe essere idoneo a «determinare il concreto pericolo del compimento di atti discriminatori o violenti». Art7 istruzione pubblica totale con la celebrazione obbligatoria della giornata nazionale contro l'omofobia.

 

2021.07.13 Come montare una piena fake news a partire da mezze verità. Il titolo del <fattoquotidiano> «Ddl Zan, l’appello delle associazioni cristiane (e non solo) al Senato: “Approvatelo senza modifiche”» sarebbe una mezza verità, col falso nel determinativo "delle" (al posto di "alcune associazioni protestanti"), visto che tra i firmatari leggiamo Consiglio nazionale federazione femminile evangelica valdese e metodista, la Rete delle donne luterane, la Federazione donne evangeliche, la Federazione giovanile evangelica, mentre i firmatari cosiddetti cattolici sarebbero riconducibili ai gruppuscoli sedicenti di base, famosi anche per ascendenti scomunicati (vedi qui e qui), con megafono Adista, Luigi Sandri&C.

Repubblica omette l'errato articolo determinativo e aggiunge "cattolici di base", come se fossero un'area ufficiale della chiesa cattolica anziché gruppuscoli adusi come suddetto al dissenso denigrante il Magistero, una sublimazione amplificata dal <manifesto> e montata fake news dalla pelosità di <gayburg> «Ddl Zan, 71 associazioni cattoliche ne chiedono l'approvazione senza modifiche»: la menzogna è servita. Continua

 

2021.07.11 <youtube♫, dolomiti, gazzettino google> Povia contro Fedez sul ddl Zan: Povia «Qui si vuole violare la mente dei più piccoli». Il cantante di "i bambini fanno oh", "Vorrei avere il becco" e "Luca era gay" attacca Fedez e Zan: i bambini sono spugne di informazioni e quello che tu gli dici loro lo prendono per buono; bambini venduti, comprati, imbottiti di farmaci, di informazioni sbagliate, di influenze esterne, i bambini non hanno la capacità di capire che state facendo un torto a loro e alla loro crescita spontanea e naturale. Ma che fretta avete di colonizzare ideologicamente la testa dei bambini? No, caro Zan, i genitori oggi non sono "fortunatamente più sensibili". Li state confondendo con la vostra propaganda ideologica che nulla ha a che fare col bene dei bambini. Mi meraviglio che venga discusso un testo così assurdo, e se passa è l'inizio di una nuova dittatura.

 

2021.07.09 <repubblica google> sul Ddl Zan, la presidente di Arcilesbica Cristina Gramolini: "Legge sbagliata: sull'identità di genere, bisogna cambiare", minaccia i diritti delle donne: "Non posso essere accusata di avere simpatia per Renzi, ma ha ragione". [CzzC: caro prof Letta, molla la cocciutaggine che vuole imporre formule minacciose nell'attuale ddl! Molla il machiavellico calcolo di sinistri rapporti, forieri di un Vietnam parlamentare, mentre l'emergenza economico-sanitaria invocherebbe ben altre priorità]

 

2021.07.01 <avvenire sussidiario> «Perché il ddl Zan è illiberale». 70 associazioni di ispirazione cristiana scrivono ai senatori: ecco i sette punti che mostrano la necessità di intervenire sul testo del disegno di legge contro l'omo-transfobia anziché procedere "blindandolo" fino all'approvazione in aula così com'è. Tra le 70: Aippc - Ass. Italiana Psicologi e Psichiatri Cattolici, Centro Studi Livatino, Fondazione De Gasperi

 

2021.06.29 Diritti sacrosanti o capricci stravaganti? A pagina 10 <pdf> del numero di luglio il mensile della cooperazione trentina consumatori (con articolo di Silvia Fabbri) si lamenta perché la visibilità delle persone lgbt è bassissima e per convincerci fa «un esempio: gli hub vaccinali. In quelli che ho visto io ci sono i cartelli con scritto uomini di qua e donne di là. Se io sono una persona che si rappresenta come donna ma ho un documento che mi dice che sono un uomo, dovrò mettermi in fila con gli uomini. Ma questo mi indurrà a fare una dichiarazione su me stessa che potrei anche non voler fare. La conseguenza potrebbe anche essere che non andrò a fare il vaccino». [CzzC: visto che la complicazione organizzativa a soddisfazione della suddetta trans-esigenza richiederebbe tempi e oneri per lo stato impegnati in ben maggiori priorità, potremmo aggettivarla come stravagante, ddl Zan permettendo? Cosa potrebbe dire il don Lorenzo Guetti fondatore della Cooperazione trentina?]

 

2021.06.28 <tempi> Un giudizio come si deve sul ddl Zan. Rilettura ragionata articolo per articolo del disegno di legge del Pd sull’omofobia; né emergenza, né vuoto normativo: le ragioni sottese al ddl Zan vanno dunque cercate altrove (attacco alla libertà di espressione e di educazione). Camille Paglia, professoressa universitaria, lesbica dichiarata e paladina del Sessantotto, nel testo Gay ideology in public school ha denunciato l’intrusione di militanti gay nelle scuole pubbliche

 

2021.06.24 <google corrVeneto inform> volendo che si approvi il ddl Zan senza le modifiche auspicate anche dalla nota del Vaticano, don Paolo Zambaldi <saltoBz> “Sabato e domenica esporrò la bandiera arcobaleno a sostegno del disegno di legge e nell’omelia sottolineerò l’assurdità della posizione vaticana” e ancora: “Andiamo tranquillamente a messa ma sfoggiando una mascherina e una borsa rainbow (arcobaleno). A chi provoca con le minacce diplomatiche, rispondiamo provocando col sorriso  ... ci tengo comunque a ricordare che questa iniziativa non è partita da me, ma è nata grazie all’intuizione del progetto Gionata, un network che in Italia raduna diversi gruppi cristiani, e cattolici in particolare, LGBTQ+. [CzzC: fu a scuola di Renner? Sarà fischiato per fallo o per tifo da Paolo Valente e da chi sublima la virtù della disobbedienza?]

 

↑2021.06.23 <raiplayradio estratto.mp3> Radio Anch'io sul ddl Zan e la nota del Vaticano: M.Tarquinio a Melloni: non parlerei di diplomazia del male minore ma del bene maggiore, in riferimento alla libertà di espressione e di educazione; pasticciato l'art.4 e l'obbligo della giornata lgbt. Per Cirinnà invece l'art.4 non mette in discussione le suddette libertà ed è stato formulato con mediazione delle destre (Costa); questo del Vaticano è intervento a gamba tesa e ingerenza di uno stato straniero. Tarquinio: non mi piace passare per imbecille; è una legge carrozzone mentre tutti avrebbero approvato una legge al 100% contro i reati d'odio verso lgbt: sono le stesse obiezioni sollevate anche da Anna Paola Concia (legge divisiva); il paradosso è che ci sia voluta una nota del Vaticano perché la questione diventasse di pubblico dominio. [CzzC: ricordiamo il 2015.08.04 quando la Cirinnà con Del Giudice e Lumia del suo PD si distinse in Senato per far bocciare (8:12) un ordine del giorno che impegnava a rafforzare il rispetto degli art.18 e 26.3 della dichiarazione universale ... continua]

 

2021.05.28 <giustiziainsieme> ddl Zan e le sue implicazioni, di Giuseppe Savagnone <tempi> Il ddl Zan vuole avere un “carattere simbolico e pedagogico” e, pertanto, “non si limita a difendere i diritti delle persone omosessuali” ma, proprio per tale suo carattere, “pone le basi per una educazione capillare alla cultura dell’indifferenza sessuale”, per cui “si può facilmente prevedere che i suoi effetti non si manifesteranno [solo – N.d.R.] nelle aule dei tribunali, ma in tutte le sedi in cui si realizza un’opera educativa”. [CzzC: il passo potrebbe essere breve per una gender didattica che volesse farsi gender inquisizione criminalizzando come omofobo ad esempio il disaccordo di un genitore o di una scuola ad indirizzo cattolico o islamico o ebraico o ...]

 

↑2021.05.20 <tempi google> I socialisti spagnoli bloccano la Legge Trans che sdogana l’identità di genere. Sostenendo le ragioni delle femministe e alimentando un dibattito che non trova cittadinanza sul Ddl Zan

 

↑2021.05.19 il pedagogista, il legislatore, le libertà. dialogo sul ddl Zan, webincontro <yt♫> con Giovanni Maria Flick, Presidente emerito della Consulta, Marina Terragni, Fabio Pizzul, Presidente gruppo PD Regione Lombardia e fu di AC/Milano [CzzC: appunti con p.chiave ideologia e didattica di gender, bavaglio alla libertà di espressione con Enrico Letta fissato sul ddl con equivocità da matita rossa&blu; help da Renzi? Non dalla pur dubbiosa Valeria Fedeli]

 

2021.05.13 <avvenire> la senatrice Fedeli: i dubbi sul ddl Zan rimangono (l' art.1 nel definire l'identità di genere è troppo vago per essere materia penale: basta il percepito?), ma lo voterò come vuole Letta segretario del PD.

 

2021.05.10 <tempi feministpost> autocertificazione di genere, utero in affitto: il ddl Zan serve a questo dice chiaro dal palco di Milano l’attivista Marilena Grassadonia (famiglie arcobaleno, sinistra italiana): «la legge è solo l’inizio», il vero obiettivo è l'utero in affitto.

 

2021.05.07 <avvenire> Alternativa al ddl Zan . Norme contro l'omotransfobia senza discriminare nessuno

 

2021.05.03 <avvenire> Omofobia. Ddl Zan: cosa prevede e le critiche: identità di genere e libertà di opinione. Nel testo <pdf> che introduce i reati di omofobia, transfobia e lesbofobia c'è il rischio di interpretazioni difformi, fuorvianti e addirittura liberticide. Ecco in quali articoli e perché

 

↑2021.04.10 <voceTN> una parlamentare viene perseguita per avere detto che “solo le donne partoriscono” (Norvegia). Consentire a uomini trans che si dichiarano donne, di essere detenuti nelle carceri femminili (California, 270 richieste di trasferimento). Uno che si percepisce donna da 15 mesi pretenderebbe di entrare in un convento femminile (Olanda). A Vancouver un padre incarcerato per essersi opposto ai puberty blockers somministrati alla sua bambina. Questa è l’identità di genere, nella sua versione non glitterata e fashion: al centro del ddl Zan? [CzzC: si potrebbe parlare di danni da omosessismo e gender inquisizione?]

 

2021.03.21 <messaggero google il 12Mar all'ITIS "Marco Polo" l'attrice a luci rosse Sara Brown «gender fluid» è scritturata in un'assemblea studentesca online per una mattinata di lezione su «La pornografia. L’intimità non è un tabù, parliamone» [CzzC: mi chiedo come allo scopo sia potuto bastare il solo placet del dirigente scolastico Ludovico Arte. Ai miei tempi le iniziative didattiche con esterni (non solo le gite scolastiche) dovevano essere programmate nel consiglio di classe e collegio docenti; oggi non so, ma mi pare che esista la norma sul consenso informato, o no? Meno male che si può obiettare ancora con la pacatezza di questo articolo di Avvenire; ma quando sarà approvato anche dal Senato il Zan-Scalfarotto, si rischierà l'accusa di omofobia?]

 

↑2020.11.11 <avvenire google> Londra dice stop al 'self-id' (autocertificazione dell'identità di genere); è invece prevista una transizione medica obbligatoria, mentre il nostro ddl Zan-Scalfarotto specifica «indipendentemente dall’aver concluso un percorso di transizione».

In Inghilterra stop anche alla formazione all'identità di genere nelle scuole, mentre per l'educazione sessuale la scuola non deve ricorrere ad agenzie di formazione esterne che utilizzano materiali miranti a suggerire che i bambini potrebbero appartenere a un genere diverso basandosi sui loro interessi, personalità, vestiti che preferiscono indossare e che se, così fosse, il loro corpo sarebbe sbagliato ed avrebbe bisogno di cambiamenti.

E da noi col ddl ZS? È stato respinto l'emendamento che chiedeva l’esplicito consenso dei genitori per la partecipazione dei minori a corsi di formazione della specie. Il sindaco di Londra è un musulmano: mi chiedo se anche in Italia dobbiamo sperare nella fermezza dei musulmani per difendere la priorità educativa dei genitori. Intanto il testo più rappresentato nelle scuole italiane è stato “Fa’afafine”, storia di un ragazzino gender fluid.

 

↑2020.07.27 <tempi> Il dogma dell’odio: in nome dell’odio si vuole sopprimere la libertà di pensiero affinché tutti si uniformino al pensiero unico. Il Ddl Zan pone un problema di libertà, perché infrangerebbe il contenuto dell’articolo 21 della Costituzione. La parola “odio” è incorporata nel testo della legge, che parla di “fobia”.

 

↑2020.07.19 <tempi> Le leggi pro-Lgbt discriminano le persone religiose: a dirlo a Tempi è Douglas Murray, giornalista conservatore omosessuale e autore de “La pazzia delle folle”. [CzzC: troverei ottime alcune argomentazioni sui pericoli della gender inquisizione, ma troverei sbagliato il titolo, perché ci sono persone Lgbt religiose che non si sentirebbero affatto discriminate, anzi, potrebbero criminalizzare come omofobo il suddetto titolo, perché accuserebbe di irreligiosità tutti i tifosi del gay pride, qualcuno dei quali, che io sappia, fu anche fatto ministro dell'Eucarestia e membro del CPP].

 

↑2020.06.24 <yt> Legge omotransfobia: la testimonianza di Caroline Farrow su come una certa cultura dominante cerchi di classificare come odio il disaccordo su insegnamenti o comportamenti eticamente controversi come l'utero in affitto o la mutilazione dei genitali di un minorenne (processata per questo; accusata anche di misgendering).

 

2020.06.10 <yt> legge penale contro la omotransfobia? Se il disegno non viene modificato, l’attuale configura una minaccia alla libertà di coscienza, di opinione, di religione, di associazione, di educazione. Rischieremo di vivere nella paura di essere penalmente accusati di omofobia. Sostieni che i bambini hanno diritto di crescere con una mamma e un papà? Sei omofobo. Sei contrario alle adozioni gay o contro l’u2g? Sei omofobo. Sono numerosi i casi di condanna nei paesi dove vigono leggi analoghe a quella che qualcuno vorrebbe anche in Italia. <fc> Con la scusa di riempire un finto vuoto normativo contro chi discrimina omosessuali e trans, il disegno di Legge Zan-Scalfarotto condanna chi difende i valori della famiglia- dice il vescovo Suetta [CzzC: Condivido, ma di che famiglia stiamo parlando? I tifosi di Scalfarotto la intendono diversamente da Lei, caro mons. Suetta e impongono la loro ideologia anche col trucco di alterare il significato di parole (mamma, papà, famiglia naturale) che, inequivocabili da millenni, ora vengono umiliate come stereotipi da scardinare; che direbbe, mons. Suetta, a quei capi rubrica di settimanali diocesani che ci catechizzano sulla "legge naturale cangiante? Ovviamente tifosi di cui sopra]. <avvenire> discutiamo della legge con laicità e rispetto.

 

2020.05.06 A quest’altro <ladige5Mag> solito mantra di Luigi Sandri contro Ratzinger (reo di correlare l’Anticristo a certe ideologie sovvertitrici della legge naturale, ancorché sedicenti umanistiche), replica Renzo Gubert, <ladige>, un rematore coraggioso contro corrente, stante come galleggia ridens il Sandri nel mainstream che criminalizzerebbe come omofobi coloro che si opponessero all’u2g.

 

2017.05.21 h07.50: condivido in larga parte la riflessione finale di Culto Evangelico sulla partecipazione dei Valdesi alla marcia contro l’omofobia (ieri si è omo-sposato Scalfarotto), frutto della commissione fede e omosessualità della Tavola valdese, che  benedice le unioni gay, alludendo a chiese (ovviamente i cattolici) che ciò ancora non fanno. Dobbiamo il massimo rispetto alle diverse opzioni sessuali, mai maledire, ma non convengo sul tacere la questione primaria delle unioni gay: la GPA poro loro.

 

↑2016.06.17 Ideologia pro LGBTI equality <osservatoriofam>: i 28 paesi UE firmano accordo congiunto per promuovere il diktat in titolo: al Commissario UE per la Giustizia, i Consumatori e l’Uguaglianza di Genere spetterà il compito di monitorare che gli Stati membri “intraprendano campagne di comunicazione” affinché “i cittadini UE cambino positivamente il loro atteggiamento nei confronti delle persone LGBTI” e “si facciano rispettare le leggi esistenti che limitano la libertà di parola" su "discorsi d’odio omofobico e transfobico” ... [CzzC: bando ai maestri di odio! Ma per l’odio e l’irrisione laicista o islamista contro i diversamente credenti, no problem? Continua]

 

↑2015.12.18 <avvenire>: Il Parlamento Ue boccia l'utero in affitto: «... considera che la pratica della maternità surrogata, che implica lo sfruttamento riproduttivo e l’uso del corpo umano per profitti finanziari o di altro tipo, in particolare il caso delle donne vulnerabili nei Paesi in via di sviluppo, debba esser vietato e trattato come questione di urgenza negli strumenti per i diritti umani». [CzzC: dopo questa pronuncia per un po’ di tempo Scalfarotto &C dovranno scordarsi di poter reizzare come omofobi gli oppositori degli uteri in affitto, ma ... continua]

 

↑2015.10.20 [CzzC: deleghiamo la lotta politica? Noi mai contro qualcuno o qualcosa come dice Galantino? Pongo alcune domande ad amici in seguito a riflessione sull’esporsi o meno nella competizione legislativa tesa a impedire/ frenare le adozioni gay, il reato di opinione con Scalfarotto, la gender didattica e la gender inquisizione. Continua ...]

 

↑2015.09.04 <forbes>: sei reo di omofobia se neghi ai gay l’utero in affitto? Sì per gli affaristi della maternità surrogata, prima ancora che per Scalfarotto. La rivista economica Forbes ... continua ...

 

↑2015.08.30 <avvenire>: «I bambini si generano, non sono cose» dice Bagnasco [CzzC: se insegnassi a scuola che i cuccioli d'uomo si generano ma non si comperano, negherei ai gay il diritto di affittare uteri per procurarseli, per la qual libertà di espressione, se passasse il ddl Scalfarotto, che àncora l'omofobia al razzismo, sarei reizzato come omofobo e sarebbe compromesso il mio pubblico insegnamento: Scalfarotto ha già precisato che si ammetterebbe tolleranza per quelle vetero-opinioni solo all'interno di comunità religiose. O sbaglio?]

 

↑2015.08.04 <nuovabq>: la Cirinnà con Del Giudice e Lumia del suo PD si distingue in Senato per far bocciare (8:12) un ordine del giorno che impegnava a rafforzare il rispetto degli art.18 e 26.3 della dichiarazione universale ... [CzzC: contestano l’odg perché avrebbe potuto insinuare il dubbio che il governo potesse violare i suddetti diritti: “coda di paglia”? continua]

 

↑2015.07.19 <repubblica>: Hastag di Renzi al suo sottosegretario Scalfarotto #ivanmagna e andranno poi a mangiare insieme una coppa di fragole. Il sottosegretario Scalfarotto ha interrotto il digiuno dopo 20 giorni, fidandosi dell'impegno di Renzi sulle unioni civili entro l'anno. «Paradossale questa attenzione, ci sono ben altre urgenze», osserva monsignor Galantino, segretario generale della Cei.

 

↑2015.07.18 <tempi>: il sottosegretario Ivan Scalfarotto aveva affermato che «l’unione civile non è un matrimonio più basso, ma la stessa cosa. Con un altro nome per una questione di realpolitik».

 

↑2015.07.02 <giornale>: Unioni civili, Scalfarotto inizia sciopero della fame attaccando Ncd: "Continuerò finché Alfano non mi darà una data certa di approvazione ... Qua c'è Giovanardi che mena colpi tutti i giorni con la scimitarra, c'è la piazza di San Giovanni che strilla e si mobilita ... [CzzC: come ai bacati da sessantonite, gli piace il popolo in piazza solo quando sventola il suo color preferito?] ... vergogna che relega l'Italia, nella mappa mondiale dei diritti, insieme ai paesi del patto di Varsavia" [CzzC: non ho nulla contro i diritti affettivi dei gay, ma assai contro gli uteri in affitto, che Scalfarotto non condanna mentre sussurra che la Cirinnà di fatto configura il matrimonio per tutti, solo con un nome diverso]

 

↑2015.06.20 <video corriere radiovaticana rainews provita>: «difendiamo i nostri figli»: Roma piazza S.Giovanni un milione no gender, non solo cattolici, anche l'imam della moschea di Centocelle... Il sottosegretario Scalfarotto (filo-valdese?): «Bizzarra manifestazione anti diritti, evento inaccettabile». [CzzC: offende la democrazia, per la quale è accettabile ogni manifestazione legale; forse gli scalfarottiani fremono per qualche manifestazione meno legale e meno pacifica di 68ttina memoria?]

 

↑2015.05.20 <tempi>: non credi che la proposta in titolo leda la libertà di opinione? Scalfarotto sarebbe  con te, ma osserva che perfino il Presidente del Senato Grasso associa omofobia e opposizione al riconoscimento dei matrimoni gay.

 

↑2015.03.gg su ComInCamm scrivo un  articolo sulla libertà, richiamando la proposta di legge in titolo: ammettere per i gay il matrimonio di serie B anziché quello di serie A non è ancora censurato come discriminazione razziale, ma, se venisse approvato anche al Senato (è già passato alla Camera) il disegno di legge Scalfarotto, che agganciasse alla normativa antirazzismo le pubbliche opinioni tacciabili di omofobia, anche la suddetta propensione per la serie B rischierebbe reato per discriminazione di gender assimilata a razzismo.

 

↑2014.12.20 <youtube>: "E' in gioco la libertà di espressione - Il caso della legge Scalfarotto" [CzzC: non solo i diritti dell’Art.19 ma anche del 18 e del 26.3 sono minacciati]

 

↑2014.12.18 Firmo la petizione al ministro dell’istruzione sull’educazione scolastica alla sessualità, per contrastare chi (ad es tifosi della Scalfarotto ed abusanti della OMS guidance) intendesse ledere i diritti sanciti da

-       art. 26.3 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (“I genitori hanno diritto di priorità nella scelta del genere di istruzione da impartire ai loro figli”);

-       art. 2 del Protocollo addizionale alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo (“Lo Stato … deve rispettare il diritto dei genitori di provvedere a tale educazione e a tale insegnamento secondo le loro convinzioni religiose e filosofiche”);

-       art. 30 della Costituzione italiana (“E’ dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori del matrimonio”);

-       art. 14 della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza dell’UNICEF(“Gli Stati parte rispettano il diritto e il dovere dei genitori oppure, se del caso, dei tutori legali, di guidare il fanciullo nell’esercizio della libertà di pensiero, di coscienza e di religione”).

Da: CitizenGO A: CzzC 18/12/2014 h23:25 Grazie per aver firmato la "Petizione sull’educazione affettiva e sessuale nelle scuole" indirizzata a Al Ministro dell’Istruzione Giannini.

 

↑2014.10.23 Dopo le varie versioni mediatiche sui tafferugli del 20/10 al Liceo Cavour di Roma, in occasione del confronto-dibattito tra l'on. Scalfarotto e l'avv. Amato su temi connessi all'omofobia, alla ideologia di gender e ai c.d. "matrimoni gay", l'avv. Amato, presidente dei Giuristi per la vita, ha ritenuto opportuno emanare questo comunicato stampa.

 

↑2014.10.13 <video> della conferenza Attacco alla persona e alla famiglia all’Urban Center di Rovereto, con Avv. Gianfranco Amato. La statistica dimostrerebbe la non necessità della legge Scalfarotto (zero casi si discriminazione sul lavoro); sapete che c’è OSCAD il corpo speciale di polizia? Ostellino ha rischiato l’estromissione per aver osato criticare il privilegio giuridico dell’omosessualità rispetto alla eterosessualità. Non sapendo come definire il reato di omofobia in UK hanno stabilito che omofobo è da considerare il comportamento percepito tale dalla vittima. Quote arcobaleno per avere vantaggi compensativi ... Cardinale 85enne indagato dalla procura di Malaga ... In UK arrestati predicatori di strada che leggevano S.Paolo. Il ddl Scalfarotto applicherebbe ai presunti reati di omofobia e transfobia gli strumenti esistenti dell’anti razzismo e anti semitismo. E il reato come si accerta? Autocertificazione. E l’eccezione salva-vescovi? Foglia di fico rivelata dallo stesso Scalfarotto “all’interno e non all’esterno della chiesa e dei movimenti”. Leggi cosa scrive il governo come definizione di omofobia sui libretti costati decine di milioni: sgamati solo dopo le rivelazioni di Avvenire.

 

↑2014.07.01 Mentre Zingaretti vieta l’obiezione di coscienza, le Sentinelle in Piedi sono contestate anche dai Comuni (vedi Ferrara), le biblioteche comunali si affollano di fiabe gay per le scuole materne, le mamme che protestano vengono tacitate da dirigenti scolastici ed assessori, ..., e tutti aspettano l’inevitabile legge sul matrimonio per tutti, capitano fatti nuovi fuori dai palazzi della politica: mamme che scrivono ai giornali e si riuniscono spontaneamente, organizzano convegni a proprie spese come sta accadendo per esempio a Trieste, anche da parte degli evangelici*, famiglie, insegnanti, nonni esprimono una nuova presa di coscienza che nasce dalla indignazione per l’attacco alla libertà di coscienza e di educazione condotto anche in Italia sulla scia degli intenti inquisitori dei tifosi scalfarotttiani.

* Organizzato dal Comitato “Si alla famiglia” e dall’Alleanza Evangelica Italiana, un affollatissimo incontro sul tema “E se fosse una delle ultime volte che possiamo parlare di certe cose liberamente ? Legge sull’omofobia e libertà di parola. Si possono conciliare?”.

 

↑2014.06.14 In piedi, in silenzio, contro la legge Scalfarotto (sentinelle) a tutela della libertà di espressione, mentre il ddl Scalfarotto sembra avviato a una stretta finale. Analogamente 01/06 a Perugia.

 

↑2014.01.19 Firenze Omofobia, gay e cattolici in piazza scontro sulla proposta Scalfarotto. A Firenze la manifestazione organizzata dalle associazioni cattoliche e quella delle associazioni omosessuali.

 

↑2014.01.14 Guastalla (comunità ebraica) contro legge omofobia. La proposta di legge Scalfarotto sull'omofobia coinvolge oltre alla difesa del diritto di libertà di espressione, quello della famiglia.

 

↑2013.08.10 <Ostellino/Tempi> «Così lo Stato regola le convinzioni morali, roba da giuristi nazisti e comunisti». «L’”intenzione omofobica” – spiega Ostellino – è un’opzione morale, che riguarda la soggettività delle coscienze». Invece «picchiare qualcuno è un reato che riguarda, oggettivamente, il Diritto». Ebbene, la legge Scalfarotto-Leone di fatto «confonde l’una con l’altro». Confonde «Etica e Diritto» creando «le condizioni del reato d’opinione». Cosa gravissima per uno Stato di diritto, nel quale al contrario «l’”avversione per l’omosessualità” – ciò che chiamiamo omofobia – non è un reato» (per quanto essa sia secondo il giornalista «un’opinione eticamente sbagliata e moralmente censurabile» e perfino «stupida»).

Prima o poi «salterebbe fuori qualche Procuratore della repubblica troppo zelante che si sentirebbe in dovere di incriminare per omofobia chi dicesse che non si farebbe mai vedere in giro con un omosessuale». [CzzC: c’è da temere che la gender inquisizione faccia cacciare Ostellino?]

 

↑2013.08.07 La proposta di legge sull’omofobia, a nome del Pd-ino Ivan Scalfarotto (filo massone?) e dal Pdl-lino Antonio Leone, se non modificata, farebbe diventare reo di opinione chi sostenesse che un bambino adottivo ha bisogno di genitori eterosessuali; ma l’intento invasivamente inquisitorio dei proponenti si deduce non solo dalla fregola di far sopravanzare la proposta a ben maggiori priorità legislative (l’attuale normativa già reprime le offese agli LGBT) ma anche dalla ironica perfidia di certe pene accessorie previste: attività non retribuita in favore delle associazioni LGBT: siamo alla rieducazione culturale di stampo cino-maoista (Avvenire 07/08p27), probabilmente cara a chi soffre ancora di sessantonite da quando agitava il relativo libretto rosso.

 

↑2013.08.03 <Ostellino> Gli errori della legge anti omofobia: l'espansione indiscriminata dei diritti comporta più rischi che vantaggi. «non riesco a capire perché picchiare un omosessuale sarebbe un'aggravante, mentre picchiare me (che sono «solo» un essere umano senza particolari, selettive e distintive, qualificazioni sessuali) sarebbe meno grave. Picchiare qualcuno è un reato. Punto e dovrebbe bastare.

 

↑2013.03.11 Ivan Scalfarotto: se avessi la fede, sarei Valdese

 

--------------------------------------

SEGUITO DEL SOMMARIO.

Se l’attuale testo <pdf> del ddl non venisse corretto prima di diventare legge, rischierebbe di far passare per rei di omofobia (reato che sarebbe ancorato al razzismo) anche coloro che si opponessero come suddetto, senza contare il devastante impatto penale derivante dalla varietà degli intendimenti sulla dentificazione di genere PERCEPITA. Era meno rischioso il disegno di legge PAT #2/2014, ma sostenuto anch’esso dai soliti tifosi del verbo scardinare.

Contrasto l’omofobia e difendo i diritti individuali degli lgbt, ma non vorrei essere reizzato omofobo se difendo anche il diritto di un concepito di non essere programmato a nascere per essere ceduto a gay e se invoco al riguardo i diritti di coscienza, di espressione e di educazione contemplati agli art.18,19,26,3 dalla nostra dichiarazione universale, ivi incluso il diritto di obiezione.

Ivan Scalfarotto2013: se avessi la fede sarei Valdese