NUNZIO GALANTINO 1948: dal 25/03/2014 segretario generale CEI: «un cristiano che si mette CONTRO qualcuno o qualcosa già sbaglia passo»

dice «non guardo alla categoria del CONTRO», eppure dà lucidi esempi di tale categoria:

definisce “antipolitica” la frenata prudenziale sullo Ius soli

sermona CONTRO il Governo IT «No a hotspot su navi», CONTRO il suo presidente Bagnasco che auspicava un voto segreto sulla Cirinnà, CONTRO «la politica che siamo abituati a vedere oggi all’interno di un piccolo harem di cooptati e di furbi», CONTRO i giornalisti cattolici che non gli sono simpatici «Noi abbiamo fior di professionisti che però molte volte, per un malinteso senso di fedeltà alla Chiesa, diventano più bigotti dei bigotti», mentre CONTRO il camion stragista a Berlino2016 sermona che: “non è scontro di civiltà]

http://www.nunziogalantino.it/; <wikipedia>: baccalaureato in Teologia/Benevento nel 1972, laurea Filosofia Uni_Bari 1974, dottore teologia dogmatica  Napoli 1981, promotore pensiero di Rosmini, Vescovo dal 2012, segretario generale CEI da 25/03/2014 e 3gg dopo mi rivolsi a lui con alcune domande, due mesi dopo con altre (14/05). Noto curiosa somiglianza de visu con don Farinella e mio Decano

 [Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 28/09/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Guida petrina, cattolici adulti e democratici; il solo opporsi è sbagliato, non importa contro chi o cosa

 

 

2018.09.28 <avvenire TV2000 agi tgc24 sir> È Stefano Russo il nuovo segretario generale della Cei al posto di Galantino. Conosce la Segreteria Generale essendo stato per una decina d'anni il responsabile dell'Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici. Focolarino; si era diplomato in TLC

 

2018.08.07 <adige> Domenica 5 Agosto Rovereto ha festeggiato Maria Ausiliatrice e il ricordo del voto di 315 anni fa <sentire> (1703); il giorno precedente con Nunzio Galantino <diocesi vocetn agensir opinion> camminata della fraternità (accoglienza degli immigrati) alla Campana

 

↑2018.06.26 <stampa avvenire fattoq> Galantino lascia la segreteria CEI e sostituisce il 75enne Calcagno all’APSA (Patrimonio della Santa Sede). Il presidente CEI Bassetti «un grande atto di stima e di fiducia da parte del Santo Padre»

 

↑2017.12.14 <repubblica, rai, fattoq>: Biotestamento approvato definitivamente dal Parlamento. Cei: legge inadatta per i sofferenti [CzzC: per molti sofferenti è un passo contro sofferenza e illibertà, ma potrebbe essere inadatta per operatori sanitari: nelle leggi eticamente sensibili occorre salvaguardare il diritto alla obiezione di coscienza]

 

↑2017.10.21 <giornale nbq>: Galantino: «La Riforma avviata da Martin Lutero 500 anni fa è stata un evento dello Spirito Santo». [CzzC: anche tutte le vittime che ne susseguirono?] <nbq> Müller: quella di Lutero non fu riforma, ma rivoluzione che stravolse dottrina cristiana fino a sostituire l'efficacia oggettiva dei sacramenti con una fede soggettiva.

 

↑2017.09.11 [CzzC. quando il 08/08 il direttore di Avvenire scrisse quel si vergognerannodubitai che Fr1 approvasse quella reprimenda allusiva al governo italiano, visto che aveva già deprecato l’imprudenza di riceverne più di quanti si possano integrare; ed infatti ecco oggi Fr1: «mi dà l’impressione che il governo italiano stia facendo di tutto per lavori umanitari, per risolvere anche il problema che non può assumere». A dir poco una smentita e forse Fr1 non è più così certo che lo abbiano suggerito al meglio per mettere Galantino segretario CEI]

 

↑2017.08.30 L’immigrazionismo minaccia la tenuta democratica? <liberoq>: Minniti: «Davanti all' ondata migratoria e alle problematiche ... ho temuto che ci fosse un rischio per la tenuta democratica del Paese ... dovevamo agire». Ma il ministro Orlando lo smentisce: nessun rischio [CzzC: i galantiniani benedicono questo Orlando?]

 

↑2017.08.12 Sul codice Minniti per le navi ONG la Cei ondeggia <formiche> tra immigrazionisti tifosi di Tarquinio Galantino Perego che con Saviano e Delrio si smarcano o anatemano si vergogneranno davanti a Dio ...») e il Presidente Bassetti («non correre il rischio, neanche per una pura idealità che si trasforma drammaticamente in ingenuità, di fornire il pretesto, anche se falso, di collaborare con i trafficanti di carne umana»)

 

↑2017.06.18 <sole24h>: Galantino sullo ius soli: «vedo che c'è chi ha cambiato idea. E ora fa politica unicamente per rincorrere il proprio successo, perché vuol fare solo il proprio interesse. È antipolitica». Probabile il riferimento al M5s, citato invece esplicitamente dal vescovo ausiliare di Roma Guerino Di Tora, presidente della Fondazione Migrantes: «In una situazione nella quale si tratta di umanità e di diritti fondamentali, non mi pare molto coerente con lo spirito di San Francesco». Uno spirito rivendicato da Grillo durante la marcia Perugia-Assisi per il reddito di cittadinanza. A Galantino replica il leghista Roberto Calderoli: «Cari vescovi pensate agli italiani senza lavoro, ... e lasciate che sia il Pd a pensare a coltivarsi il bacino elettorale degli immigrati».

 

↑2016.12.20 <corriere, liberoq, giornale>: Galantino nega lo scontro di civiltà in relazione al camion stragista ai mercatini di Berlino [CzzC: pur ammettendo che tu sia obbligato al politically correct, Galantino, ti porrei alcune domande: ... continua ...]

 

↑2016.11.28 Perché qualcuno non pare contento che Aleppo sia liberata dai jihadisti che la terrorizzano? Tento una risposta ponendo domande indiziarie. Continua

 

↑2016.10.21 Ancorché non prediliga Galantino, negligo l’acredine con cui <nbq> notizia l’annuncio portato da don Maffeis a Radio Radicale: “convinta ed entusiastica adesione della CEI alla Marcia per l'Amnistia, la Giustizia, la Libertà intitolata a Marco Pannella e Papa Francesco” (giubileo carcerati 6/11) anche perché son certo che facilitiamo l’attrattiva Gesù ben più accompagnandoci coi radicali su questi temi che scontrandoci lasciando tentare un nuovo referendum abrogativo della 194.

 

↑2016.07.07 [CzzC: l’illuminata propensione del cattolico sedicente democratico a fare paralogismo tra i crimini degli islamisti contro inermi e quelli dei cristiani potrebbe indurlo (anche Galantino?) a bere la bufala <lib&pers> di venditori di rose picchiati perché non conoscevano il Vangelo. Però potrebbe essere una bufala premonitrice ed è necessario emarginare i maestri di odio presenti anche tra sedicenti cristiani]

 

↑2016.06.30 Secondo <Lib&pers> a Galantino premerebbe far vincere il PD come se Extra Pd, nulla salus [CzzC: avrei preferito che L&P riportasse parole precise di N.G a supporto probatorio dell’ironica illazione, ma non escluderei di udirne idonee prossimamente]

 

↑2016.06.01 <fattoq>: Galantino contro il Governo IT “No a hotspot su navi”. [CzzC: mentre in nulla nuocerebbero ai rifugiati veri, gli hotspot su navi potrebbero scoraggiare seppur poco i trafficanti di migranti economici che non si fanno registrare; caro Galantino, avresti potuto tacere quantomeno in attesa che sia chiarita la legalità internazionale di tali hotspot, invece ti permetti invasione di campo politico, tu che smentisti come invasivo il tuo presidente CEI che legittimamente auspicava voto segreto sulla Cirinnà. In quant'altra contraddizione dovremo vederti per poter ritenere che ci fai?]

 

↑2016.05.11 <vatican>: Il governo pone la fiducia anche alla Camera sulle unioni civili (369 contro 199) e Mons. Galantino la critica così: «il Governo avrà anche le sue logiche, ha le sue esigenze, probabilmente avrà anche le sue ragioni, ma il voto di fiducia può rappresentare spesso anche una sconfitta, per tutti». [CzzC: se non fosse che sarebbe peccato oltre che irrispettoso tacciare un sì alto prelato di mala fede o di mala informazione, mi verrebbe da pensare, caro Galantino, che tu abbia preferito la Cirinnà integrale, quella con la stepchild adoption. Perché? Ad esempio ... continua]

 

↑2016.03.03 <avvenire>: “Noi genitori e figli” cambia nome in “Noi famiglia e vita”: perché? Sottinteso non serve essere genitori per avere famiglia e vita, che può esserci già dalla convivenza. Già. Cambiano i tempi e, visto che cambi titolo, non saresti stato più coraggioso, caro Galantino a chiamarlo <nbq>Noi famiglie e vita”? E perché dissimuli l’adeguamento alla cultura dominante esplicitando confronto di valore tra unioni «meglio se uniti in matrimonio, meglio ancora se quell’unione matrimoniale rientra in un progetto di fede fondato sui valori del Vangelo» che ci espone all’accusa di volerci ergere superiori agli altri? Quantomeno confliggi con la clausola primaria del nostro tavolo delle appartenenze religiosenon sentirsi superiori agli altri”; mi dici che il suo segretario non è abbonato ad Avvenire? Ah.

 

↑2016.02.20 <huff lib&pers>: Nunzio Galantino, smentendo un’osservazione di Bagnasco, dichiara di non voler interferire nei lavori del Parlamento. [CzzC: non sbagliò Fr1 ad incaricare i vescovi italiani ad arrangiarsi nei confronti del governo IT, ma se la loro maggioranza, come probabilmente quella dei cittadini, caldeggiasse il voto segreto su questioni eticamente sensibili, che bisogno c’era di smentire il Presidente CEI che ciò dicesse?]

 

↑2015.12.18 <fattoq>: Mnsgn Galantino contesta la carta acquisti da 500€ voluta da Renzi per i 18enni cittadini italiani e Ue ma non per gli extracomunitari: per il segretario Cei, è “un segnale bruttissimo sul piano culturale”; altri PD sperano che si riesca a rimediare in questa legge di Stabilità [CzzC: caro Galantino, credi che sia questa la sola differenza tra aventi e non aventi la cittadinanza, in termini di diritti, doveri e responsabilità verso la nostra comunità nazionale? Vorresti dare la cittadinanza a chiunque senza se e senza ma? Oppure vorresti neutralizzarne il differenziale semantico dando a chiunque gli stessi diritti-doveri? Ti chiederei se è per questo che

- non ti opponi a che vengano dati alle unioni gay gli stessi diritti del matrimonio uomo-donna

- sermoni che il solo opporsi è sbagliato, non importa contro chi o cosa]

 

↑2015.12.09 Galantino inviato speciale* per i cristiani perseguitati in Iraq-Siria: <chiesacattolica avvenire TV2000 agensir agi> 8Dic il Sole 24Ore ha pubblicato il racconto inviato dal Kurdistan iracheno da Galantino, che ha scelto di aprire il Giubileo della Misericordia con un gesto di vicinanza e condivisione con i fratelli perseguitati. «Non temete! Finché avrete bisogno, noi saremo al vostro fianco». <giornale> furia del Califfato distrugge monastero in Siria

* dovrei linkare qui le parole con cui Fr1 annunciava di voler inviare colà Galantino per far sentire la vicinanza della Chiesa a quei cristiani

 

↑2015.11.05 Il Papa non si è ancora pronunciato a seguito del Sinodo sulla Famiglia che Galantino freme <avvenire>: sarebbe bello un sinodo nazionale per cercare nuove strade con lo stile della sinodalità. [CzzC: ci chiediamo se non sarebbe opportuno concentrare le energie a percorrere le strade indicate dai vari sinodi anziché insistere ossessivamente nella ricerca di nuove strade; forse Galantino vuole cavalcare lo spirito del Sinodo”, avvertendolo più profeticamente avanzato dei documenti cauti che emanerà il Papa sulla famiglia; forse mira alla democrazia di base che deve crescere a lenimento dell’atavica guida gerarchica, come il Sinodo dei laici dell’Alto Adige espresse (lanciando le comunità di base) con coraggiose fughe avanguardiste ispirate al vietato vietare perché il solo opporsi è sbagliato, non importa contro chi o cosa. O sbaglio?]

 

↑2015.10.20 [CzzC: deleghiamo la lotta politica? Noi mai contro qualcuno o qualcosa come dice Galantino? Pongo alcune domande ad amici in seguito a riflessione sull’esporsi o meno nella competizione legislativa tesa a impedire/ frenare le adozioni gay, il reato di opinione con Scalfarotto, la gender didattica e la gender inquisizione. Continua ...]

 

↑2015.08.20 <giornale>: Il politologo Sartori dà del demente a Galantino e si scaglia contro i vertici della Chiesa: "La Cei non si occupi di politica. Papa Francesco? Un furbacchione..." [CzzC: mi sembra più demente Sartori a sparacchiare così, ma non glielo dico per rispetto dei suoi 91 anno; mi verrebbe, piuttosto, da mancare di rispetto al Giornale che, per accreditare cotale assist alla sua antipatia per gli attuali vertici della Chiesa, ha bisogno di montare il canuto straparlatore come il più importante politologo d'Italia]

 

↑2015.08.18 <sole24h>: ancora bufera per altre parole di Galantino che, riferendosi al tema immigrazione, rincara: «La politica non è forse quella che siamo stati abituati a vedere oggi, vale a dire un puzzle di ambizioni personali all'interno di un piccolo harem di cooptati e di furbi. La politica é ben altro, ma per comprenderlo ... » [CzzC: anch’io diffido di molti politici che aggettiverei come fai tu, Nunzio, ma un segretario CEI dovrebbe saper discernere ed evitare di triturare tutto con toni da NoTavNoGlobal, senza salvare nemmeno i grillini che non furono co-optati ma web-optati: sei sicuro di essere più santo che furbo? Lo sai che perfino quelli della simpatica Unità e di Pax Christi hanno imparato che la politica non si fa rincorrendo modo 68 chi più strilla, presumendo capacità infinite fintate con debito pubblico in conto posteri? Un segretario CEI dovrebbe sapere che, stanti maggiori priorità di spesa, occorre privilegiare il soccorso ai profughi di guerra, costasse dover respingere i migranti economici, anche perché, come han detto oggi/TV i poveri greci di Lesbo, molti migranti arrivano con più soldi degli accoglienti]

 

↑2015.08.12 <fattoq repubblica fedeq  avvenire>: Galantino attacca il governo: "Assente sul tema dell'immigrazione". Dopo lo scontro sulle frasi di Galantino il settimanale «Famiglia cristiana» fa retromarcia, porgendo le proprie «scuse a monsignor Nunzio Galantino» per aver «riportato in modo esagerato» dichiarazioni a lui «attribuite». [CzzC: FC non può dire che non abbia detto e rischia di danneggiare l’amico di nostalgie 68ttine in ermeneutica di rottura]

 

↑2015.07.25 <repubblica>: Scuola, la Cei insorge: "Sentenza su Ici a paritarie pericolosa". Giannini non si sbilancia: "C'è una riflessione da fare". La denuncia di monsignor Galantino dopo la pronuncia della Cassazione sul caso di Livorno: "Basta con l'ideologizzazione esasperata". Il ministro dell'Istruzione: "Il tema fa affrontato in un quadro europeo". Lupi: "Il verdetto crea disuguaglianza". Maroni: "La Lombardia pronta a sostegno" [CzzC: Galantino, non ti piacciono ‘sti compagni?]

 

↑2015.07.25 Vuolsi soffocare le paritarie: <avvenire>: sentenza pericolosa IMU per le scuole paritarie: Galantino: una "sentenza pericolosa" che limita fortemente "la garanzia di libertà sull'educazione che tanto richiede anche l'Europa". [CzzC: a parte il fatto che sotto la tua segreteria ci par di sentire una CEI più tiepida sull'argomento (comprensibilmente per le maggiori priorità degli immigrati e perché sarebbe uno degli innominabili valori non negoziabili), mi piacerebbe conoscere gli atti con cui ti fossi prodigato a rieducare in correzione fraterna i tanti cattolici laici e consacrati sedicenti adulti e democratici (ne pullulava il mio CPP prima che dessero protestanti e laceranti dimissioni) che vorrebbero le paritarie asfissiate o solo per ricchi brandendo l'art33. Il Manifesto esulta con tutta la 1ª pagina]

 

↑2015.07.08 <ansa>: Galantino: “Mai incontrato la Cirinnà”. Il segretario generale della Cei smentisce ogni trattativa sulle unioni civili. E rilancia: “Il governo tuteli di più la famiglia fondata su padre e madre”. [CzzC: diffondere illazioni anziché notizie certe è aduso dai cinici burattinai della comunicazione e fa male ai Christifideles]

 

↑2015.06.15 <sussidiario>: Galantino spiazza gli equivoci di tenuta dottrinale della Chiesa di Fr1 su matrimoni gay e teoria del gender. Una frontiera antropologica, prima ancora che teologica ... Sostenere che il documento dell'Europa sul riconoscimento delle famiglie gay ( per altro approvato - come Galantino ricorda - con larghi dissensi), risponde allo spirito del tempo (una proposta che esprime il sentire di questo tempo, che bisogna sforzarsi di capire) non significa affatto assentire a questo sentire. Anzi. Il dicastero della famiglia sostiene manifestazione 20/06 a Roma: Stop gender nelle scuole

 

↑2015.05.24 <corriere pdf>: x Galantino:il solo opporsi è sbagliato, non importa contro chi o cosa (?): il Segretario CEI monsignor Nunzio Galantino, «il problema è la ricerca della verità su ciò che riguarda l’uomo. Un cristiano che si mette “contro” qualcuno o qualcosa già sbaglia il passo. A me piacerebbe un tavolo sul quale poniamo le nostre ragioni. Non si tratta di fare a chi grida di più, i “pasdaran” delle due parti si escludono da sé. Ci vuole un confronto tra gente che vuole bene a tutti» [CzzC: contro qualcuno mai, se non contro il demonio, ma non sarei un buon educatore se non avessi il coraggio di mettermi talvolta contro qualcosa (vedi certe leggi nazi-leniniste-shariane) che ritenessi male per chi mi è affidato in responsabilità; il come mettersi contro quel qualcosa va ovviamente deciso con accortezza, come insegna la parabola del Vangelo a fronte di forze soverchianti (Luca 14,31-32), ma, caro Galantino, ti auguro di evitare quel volemose bene che ti mettesse contro il popolo che combattesse per la legge come per le mura della città (Caffarra)]

 

↑2015.04.18 Sui migranti gettati a mare perché cristiani (PCIna vignetta),  Galantino non osa additare la verità del movente e dissimula <lastampa>: «Bisogna innanzitutto capire bene lo svolgimento dei fatti e non attribuire a questa tragedia significati che potrebbe anche non avere. Quando ci sono persone stipate per giorni nei barconi, in condizioni così precarie, ogni minima lite o risentimento può far scatenare atteggiamenti imprevedibili...». [CzzC: il Papa ha osato più di lui additare la verità del movente]

 

↑2015.04.03 <bussolaq>: Papa Francesco, concludendo la Via Crucis, ha ricordato come nel cammino doloroso di Gesù abbiamo visto «ancora oggi i nostri fratelli perseguitati, decapitati e crocifissi per la loro fede in Cristo sotto i nostri occhi e spesso con il nostro silenzio complice». [CzzC: per contro vedo su Rai intervista a Galantino che si smarca dai cristiani che volessero reagire ai massacri del jihadismo sterminatore di cristiani (or ora Kenya 150 studenti) adducendo il pericolo della spaccatura tra cristiani passivi ed interventisti: concordo con Galantino che Isis godrebbe a dividere i cristiani, ma Galantino poteva spenderla in TV una parola sulla necessità di reagire col consenso ONU, come invocò il Papa, invece pareva temere i possibili reattivi: non temere caro Galantino, l’ONU non darà mai il consenso di reagire in difesa dei cristiani perseguitati, essendo maggioritari i voti/ONU dei paesi islamici; tutt’ al più un intervento ammetterebbero solo per proteggere anche islamici]

 

↑2015.03.27 <agensir>: <nn117> Unioni civili: malissimo il disegno di legge del PD approvato in Commissione, ma non va bene neanche la proposta di Forza Italia. Protesta anche Galantino [CzzC: nemmeno a me sta bene, ma quale proposta praticabile politicamente verrebbe dal segretario della CEI? Anche con i Pacs-Dico di Bindi/Prodi la CEI si limitò a dire di no e pareva che col Family Day si ridestasse il mondo cattolico: troppo comodo lasciare ai laici scannarsi sulle soluzioni pratiche in termini di legge, senza proporne una almeno di compromesso. Ho sentito da OltreTevere un mirabile discorso sulla famiglia senza una parola che ne precisasse il significato in termini di matrimonio tra maschio e femmina ... Non sarà che qualcuno ama le mani pulite coi bei discorsi sulla misericordia, pronto a dileggiare come bigotti quelli che se le sporcano con il concreto terreno della nostra amministrazione?]

 

↑2015.03.14 <campariedemaistre>: Nunzio Galantino sull’assoluzione di Berlusconi per il  caso Ruby: “La legge arriva fino a un certo punto, ma il discorso morale è un altro”. [CzzC: Berlusconi aveva la maggioranza più ampia che un governo abbia avuto negli ultimi 50 anni e avrebbe potuto riformare l'Italia alla grande se si fosse concentrato sulle vere priorità nazionali per il bene comune anziché su faccende private e piccanti; questa è la irresponsabilità morale che gli contesto; di Galantino sappiamo quanto sia proiettato al futuro (anche con ironie sui rosari e sui giornalisti cattolici troppo bigotti): ritengo che egli giudichi sul Ruby bis prevedendo come finirà il processo Ruby ter.

 

↑2015.02.07 <libertaepersona>: Il nuovo quotidiano La Croce diretto da Mario Adinolfi è in concorrenza con il quotidiano della Cei Avvenire? «Non l’ho letto, l’ho visto da lontano in mano a qualcuno…», ha risposto Galantino. «Quando nasce un giornale io sono contento, intanto perché qualcuno lavora, e speriamo che vengano pagati, e poi perché la Chiesa può beneficiare della pluralità di voci, il pensiero unico non fa bene a nessuno» [CzzC: caro Galantino, vuoi solo vederla da lontano la Croce o vuoi che anche i cattolici ti imitino nella veduta? Lo sai che i volontari non si chiamerebbero tali se venissero pagati?]

 

↑2015.01.30 <Zenit>: Galantino: il gender una polpetta avvelenata. Parlando del pericolo della “colonizzazione ideologica”, denunciato da papa Francesco e poi dal cardinale Bagnasco durante la prolusione, il numero due della CEI, ha parlato dell’ideologia del gender come un tentativo di “capovolgere l’alfabeto umano, mirando a ridefinire l’uomo”. [CzzC: belle parole, caro Galantino, ma tu, se due gay ti dicessero di avere il diritto di comperarsi un utero in affitto per procurarsi un cucciolo d’uomo, anche per educarlo credente, glielo negheresti? Diresti loro chi sei tu per giudicarli?]

 

↑2014.10.18 Galantino in Iraq tra i profughi cristiani: Un gemellaggio tra le diocesi e tra le famiglie per aiutare i profughi di Erbil, migliaia di cristiani in fuga dai terroristi. [CzzC: attendo di leggere la tua relazione, spero anche il tuo giudizio sul dovere sancito dalla Sharia di punire fisicamente gli abiuri e gli infedeli]

 

↑2014.07.21 LaStampa.it: in riferimento alla sua dichiarazione «Io non mi identifico con i visi inespressivi di chi recita il Rosario fuori dalle cliniche ...» Galantino ha ricevuto critiche cui ora risponde addossando come toppa la colpa ai giornalisti che avrebbero decontestualizzato la sua dichiarazione [CzzC: toppe peggiori dei buchi?].

 

↑2014.07.17 Galantino mette Ruffini a dirigere TV2000: Ruffini dirigeva Rai3 quando Fazio e Saviano nel programma Vieni via con me esaltarono tanto l’Englaro e la Welby pro eutanasia che si offesero i parenti di malati non pro, ma fu respinta la loro richiesta di testimoniare in puntate successive la loro cura. [CzzC: pongo domande all’autore della riflessione su La Bussola quotidiana, perché chi ammettesse l’eutanasia in casi estremi non mi preoccuperebbe come chi conculcasse il diritto all’obiezione di coscienza, e la professionalità di Ruffini è indubbia; ma non spiaccia a Galantino se pregherò anche perché la spenda bene per trasmettere il Magistero petrino senza cercare l'appoggio di quelli che hanno potere in questo mondo (per dirla con Papa Francesco) ad esempio su Art.18,19,26.3 della dichiarazione universale dei diritti umani].

 

↑2014.06.11 Alla domanda «Qual è il suo augurio per la Chiesa italiana?» risponde fra gli applausi: «Che si possa parlare di qualsiasi argomento, di preti sposati, di eucarestia ai divorziati, di omosessualità, senza tabù, partendo dal Vangelo e dando ragioni delle proprie posizioni».[CzzC: prima di lui il Magistero petrino non avrebbe usato ragionevolezza in materia né sarebbe partito dal Vangelo?]

 

↑2014.05.14Io non mi identifico con i visi inespressivi di chi recita il Rosario fuori dalle cliniche che praticano l’interruzione di gravidanza, ma con quei giovani che sono contrari a questa pratica e lottano per la qualità delle persone, per il loro diritto alla salute, al lavoro”. [CzzC: permettimi due domande:

- chi ti chiede, caro pastore, di identificarti con le pecore che recitano il Rosario? Loro basterebbe sentire che il pastore puzza di vicinanza con l’ovile, e potersi fidare di lui, ancorché la storia ci ricordi fregature di tale fiducia;

- perché fai surrettiziamente credere che i recitatori di Rosario non siano anche “giovani che sono contrari a questa pratica e lottano per la dignità delle persone”? Ben sai che tra i primari difensori della dignità delle persone più deboli ci sano proprio quelli che tu accusi di bigottismo, e, dunque, mi parrebbe che tu stia usando lo sleale trucco dialettico sgamato #26 come retorsio argumenti]. Alcune reazioni, ad es di questa rumena.

 

↑2014.05.05 A radio Vaticana «Vogliamo chiedere scusa ai non credenti (si noti il plurale majestatis, pontificale) perché tante volte il modo in cui viviamo la nostra esperienza religiosa ignora completamente le sensibilità dei non credenti, per cui facciamo e diciamo cose che molto spesso non li raggiungono, anzi li infastidiscono ... una Chiesa che vuole essere “più povera di beni terreni e più ricca di virtù evangeliche, non ha bisogno di protezioni, di garanzie e di sicurezze» [CzzC: nemmeno dell’8x1000? gli ha chiesto Socci; io ti chiederei, caro Galantino, di rimangiarti almeno l’avverbio completamente, visto non solo il cortile dei gentili, ma i milioni di cattolici che dialogano e collaborano con lontani e non credenti, me compreso; ti chiederei, inoltre, che diresti a quel Gesù che definì il suo regno non di questo mondo e ci predisse che avremmo assai infastidito il mondo per il nostro non conformarci alla cultura mondana. Raccogli pure il plauso dalla cultura dominante, dacci pure dei bigotti, da’ pure la Comunione ai conviventi, lascia pure sposare i preti, ma ti pregheremmo di non irridere chi non si conformasse alla cultura dominante fino ad ammettere

- la liceità degli uteri in affitto per i gay

- e la democrazia nella chiesa assegnante valore assoluto al criterio di maggioranza]

 

↑2014.04.28 Sandro Magister: la CEI è la smentita vivente dei propositi di decentramento e “democratizzazione” della Chiesa attribuiti a Bergoglio. Nella CEI l’unico oggi dotato di autorità effettiva è il segretario generale Nunzio Galantino, ma la sua autorità è puro riflesso di quella del papa, che l’ha insediato e sovrintende a ogni sua mossa. Il primo atto di governo compiuto da Galantino, poche ore dopo una sua udienza con papa Francesco, è stato il licenziamento di Dino Boffo, storico direttore dei media della CEI nella stagione del cardinale Camillo Ruini e da tre anni direttore di TV 2000, ultimamente premiata da notevoli ascolti.

 

↑2014.03.28 Radio Vaticana lo intervista: «Io penso che la comunicazione in Italia abbia potenzialità straordinarie; dovremmo però, secondo me, essere meno bigotti, tutti quanti. Cioè, essere capaci di intercettare come gli altri e prima degli altri, perché una sensibilità grande nei nostri mezzi di comunicazione sociale, c’è. Noi abbiamo fior di professionisti che però molte volte, per un malinteso senso di ecclesialità, per un malinteso senso di fedeltà alla Chiesa, diventano più bigotti dei bigotti». Qui Avvenire; Qui Sir. [CzzC: chiedo a collaboratore di Galantino se tra le raccomandazioni da rivolgere al fior professionale della catto-comunicazione proprio il bigottismo sia tra le priorità da stigmatizzare].  Sandro Magister spiega che qui si allude a Boffo (come al solito senza nominarlo): «Si racconta che a papa Francesco non sia piaciuto il fervore con cui la TV della CEI e il suo stesso direttore davano lustro alle sue parole e ai suoi gesti, non solo presentandoli ma anche interpretandoli». Il povero Boffo, «in mancanza di una spiegazione plausibile del suo licenziamento, si è rifiutato di sottoscrivere il comunicato ufficiale» messo sul tavolo per la controfirma, come scrive Repubblica.