DIAVOLO, demonio, maligno, IL NEMICO, forze del male (da non confondere con spiritismo ed affini)

Διάβολος, diábolos, ("colui che divide"). Anche se tu ritenessi che il diavolo non esiste, forse non vorresti trascurare il significato di un termine usato da millenni nel linguaggio ordinario, narrativo, poetico, fantastico, religioso ed artistico, in accezione oggettiva o figurata.

Sono cauto e talvolta diffidente quando mi si narra di fenomeni di indemoniati, ma non escludo a priori l’efficacia dell’esorcismo e soprattutto credo nell’esistenza di una forza motrice di male, misteriosamente antagonista della bontà di Dio che ciononostante fa perseguire il bene comune, seppure con un disegno che a volte non comprendiamo perché “i suoi pensieri non sono i nostri pensieri, le sue vie non sono le nostre vie”.

Vedi anche Il nemico libro di O’Brien; il Padrone del mondo, l’esorcismo (che discernerei con grande cautela), il concetto di male contrario al bene comune

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 06/05/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: male fisico; maestri di odio; il nemico del mio nemico è mio amico; l’individuazione del nemico come ABC della politica; San Michele; fede/faq

 

2018.11.20 mi spiace che <doncurzionitoglia> abbia impacchettato tra un titolo e un finale fuorvianti le testimonianze sulla guerra in Siria

- del Vescovo cattolico/caldeo di Aleppo Monsignor Antoine Aud,

- di Padre Bahjat Elia Karakach (della Custodia della terra Santa), natio di Aleppo,

- del prof Andrea Gaiani (esperto di geopolitica),

- di Alessandro Monteduro direttore di “Aiuto alla Chiesa che Soffre,

- del giornalista, Gian Micalessin che ha scritto un libro sulla tragedia siriana Fratelli traditi. La tragedia dei Cristiani in Siria. Cronaca di una persecuzione ignorata, Milano, Edizioni Cairo, 2018

testimonianze che aiutano a sgamare le menzogne, pur senza indurci a parlare di guerra di religione, dizione che potrebbe far più piacere al “nemico” che bene ai cristiani perseguitati; semmai si potrebbe parlare di scontro di civiltà.

 

2018.09.29 <vatican aleteia cl> Fr1: pregare il Rosario in ottobre per proteggere la Chiesa dal diavolo: una campagna di preghiera in ottobre contro il diavolo che divide la comunità cristiana. La promuove il Papa che chiede ai fedeli di tutti i continenti di invocare tutti i giorni Maria (Sub tuum praesídium ...) e l’Arcangelo Michele (“Sancte Míchael Archángele, defénde nos in próelio ...”) a protezione della Chiesa in questi tempi difficili. Qui il comunicato stampa della Santa Sede.

 

↑2016.12.22 Fr1 demonizza il dissenso tradizionalista gattopardismo spirituale: c'è il dissenso accettabile, quello ipocrita e quello, "ispirato dal demonio", che "si rifugia nelle tradizioni" e si rifiuta di "distinguere fra l'atto, l'attore e l'azione". Commento

 

↑2016.09.14 Tante testate laiche e religiose titolano che il Papa ha detto «uccidere in nome di Dio è satanico», mentre ha detto.mp3 «quanto piacerebbe che tutte le confessioni religiose dicessero “uccidere in nome di Dio è satanico”» [CzzC: bella differenza! ... continua]

 

↑2016.03.18 E se anche dietro la trasmissione ‘La strada dei miracoli’ si celasse un tranello del diavolo? <fedeq>: don Antonio Mattatelli impegnato da anni contro le sette e le manifestazioni del maligno, esorcista, spiega che «fra una apparizione (approvata) e l’altra (improbabile) si infiltra l’onnipresente opinionista gay friendly ed ateo (Cecchi Paone), la divorziata risposata che pretende la comunione, senza contraddittorio (Rita Dalla Chiesa), la “scrittura automatica” (occultismo puro) e cose simili ... l’obiettivo sarebbe di staccare dalla morale sessuale cattolica e dalle indicazioni dei vescovi una fascia particolare di cattolici, cioè quelli legati ai santuari, alla devozione popolare, a Medjugorje … Complimenti al diavolo». [CzzC: quel poco che sbirciai mi dispiacque]

 

↑2016.01.03 <bussolaq>: Fr1 cita un brano del Libro della Genesi, dove si parla del Diavolo che sta «accovacciato davanti alla nostra porta». «Guai a noi», aggiunge, «se lo lasciamo entrare; sarebbe lui allora a chiudere la nostra porta a chiunque altro»

 

↑2015.10.29 <interris>: “Chiediamo l’aiuto dell’arcangelo Michele per difenderci dalle insidie e dalle trappole del Diavolo”. E’ l’invocazione che questa mattina Papa Francesco ha lanciato dall’account twitter @Pontifex. [CzzC: grazie Fr1 per questo richiamo a preghiera per tale specifica intenzione, ma mi chiedo cosa staranno macchinando gli ora qui silenti maestri di pensiero anche cattolico che, fieri della loro moderna pastorale coraggiosa, ironizzavano i papi precedenti quando parlavano del diavolo. Ricordi ad esempio quando il WWF candidò GP2° a premio Attila perché aveva osato ricordare il biblico paragone del diavolo col caprone?]

 

↑2015.10.09 <asianews>: Papa: “vigilanza e discernimento”, perché “il Maligno è nascosto” e “sempre cerca di ingannare”. Se “è stato cacciato via” ha “pazienza, aspetta per tornare”, “viene con i suoi amici molto educati, bussa alla porta, chiede permesso, entra e convive con quell’uomo, la sua vita quotidiana e, goccia a goccia, dà le istruzioni”. Con “questa modalità educata” il diavolo convince a “fare le cose con relativismo”, tranquillizzando la coscienza.

 

↑2015.08.10 <tempi>: L'anticristo, una persona perbene. La lezione (inascoltata) del grande Solov’ëv spiegata da Biffi: filantropo, pacifista, vegetariano, animalista, esegeta, ecumenista. Il Nemico descritto dal filosofo russo nel 1900 incarna la crisi del cristianesimo odierno [CzzC: non allarmiamoci fino a perdere la speranza, ma usiamo alcuni indicatori per riconoscere e parare meglio le insidie che possono scristianizzare le nostre  relazioni personali non meno che i popoli]

 

↑2014.10.30 <PapaFr1/Omelia.S.Marta>:  «a questa generazione - a tante altre - hanno fatto credere che il diavolo fosse un mito, una figura, un’idea, l’idea del male. Ma il diavolo esiste e noi dobbiamo lottare contro di lui ... state saldi, attorno ai fianchi la verità. Questa è un’armatura di Dio: la verità ... il diavolo è il bugiardo, è il padre dei bugiardi, il padre della menzogna»

 

↑2014.09.29 Satana è astuto, presenta le cose come se fossero buone: omelia in S.Marta, festa dei Santi Angeli. “Il compito del popolo di Dio – ha affermato il Papa - è custodire in sé l’uomo: l’uomo Gesù” perché “è l’uomo che dà vita a tutti gli uomini”. Invece, nei suoi progetti di distruzione, Satana inventaspiegazioni umanistiche che vanno propriamente contro l’uomo, contro l’umanità e contro Dio”: “La lotta è una realtà quotidiana, nella vita cristiana: nel nostro cuore, nella nostra vita, nella nostra famiglia, nel nostro popolo, nelle nostre chiese.». Il Papa invita a pregare gli arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele e a “recitare quella preghiera antica ma tanto bella, all’arcangelo Michele, perché continui a lottare per difendere il mistero più grande dell’umanità: che il Verbo si è fatto Uomo, è morto e è risorto. Questo è il nostro tesoro. Che lui continui a lottare per custodirlo”.

 

↑2014.08.19 Perché i cristiani sono così tanto perseguitati? Perché «l’organizzazione diabolica» jihadista dell’Isis attacca regioni abitate da cristiani, yazidi e curdi invece che espandersi in aree sunnite verso Baghdad? Daesh si accanisce in aree dove i sunniti confinano con i suddetti per allettare la propensione dei correligionari alle razzie (parola araba). Anche se si riuscirà a cacciare i massacratori jihadisti, è compromessa la convivenza colà (vendette, diffidenze): ricucire la tela dell’Iraq multietnico e multi religioso sarà molto difficile. [CzzC: Διάβολος, diábolos, ("demonio colui che divide"). Danni da potenti labari rabberciati senza pentimento dai protagonisti]

 

↑2014.08.15 Giornata di preghiera per i cristiani perseguitati, ma perché i cristiani sono così tanto perseguitati?

 

↑2014.04.11 Papa Francesco: il diavolo c’è. Anche nel secolo XXI! E non dobbiamo essere ingenui, eh? Dobbiamo imparare dal Vangelo come si fa la lotta contro di lui: non vuole la testimonianza cristiana, non vuole che noi siamo discepoli di Gesù e ci tenta con la seduzione come se fosse un maestro spirituale.

 

↑2014.01.16 Il diavolo insegna a fare più pentole che coperchi <agendalugano>: saggezza popolare significante che le astuzie e le malvagità possono fornire il recipiente per contenere le azioni giudicate riprovevoli, ma non il coperchio per tenerle nascoste ovvero …

 

↑2013.11.12 Papa Francesco: “Tutti dobbiamo passare per la morte, ma una cosa è passare per questa esperienza con una appartenenza al diavolo e un’altra cosa è passare per questa esperienza dalla mano di Dio.

 

↑2013.11.08 Esiste uno «spirito del mondo – ha detto il Pontefice – che è il nemico ed è pericoloso. Quando noi pensiamo ai nostri nemici, davvero pensiamo prima al demonio, perché è proprio quello che ci fa male»

 

↑2013.03.26 Queste pagine del “Cenacolo della provvidenza” a tema Diavolo, inviatemi da padre GB, non lessi compiutamente, ma alcuni paragrafi ho trovato assai interessanti; proseguirò la recensione se e quando riuscirò a leggere il testo in modo più esauriente

 

↑2013.03.25 Papa Francesco parla del Diavolo e i mass media filtrano, censurano passaggi decisivi del suo discorso: Ad esempio è stato amplificato Papa Francesco che invitava al dialogo con l’Islam, ma smorzato quando subito dopo attaccava il relativismo sulla scia di B16° «quando il cammino della vita si scontra con problemi e ostacoli che sembrano insormontabili […] in questo momento viene il nemico, viene il Diavolo, mascherato da angelo tante volte, e insidiosamente ci dice la sua parola». Non ascoltatelo – ha poi aggiunto – perché c’è Gesù da seguire, e con Lui è tutta un’altra musica.

Con l’elezione di Papa Francesco il Diavolo prende una batosta ma passa al piano B.

 

↑2011.09.24 IL MALE: Charles Journet, 1891-1975 teologo svizzero fatto cardinale da Paolo VI, va annoverato i grandi teologi del ‘900. In questo saggio il mistero del male è considerato dal punto di vista teologico, della sua natura, delle sue forme, della questione centrale del suoi rapporti con un Dio onnipotente ed infinitamente buono. Male della natura, male del peccato, nella storia, e nelle pene della vita presente; inferno e purgatorio, come giudicare il male.

 

↑198a.mm.gg  il WWF candida al Premio Attila il Papa (Giovanni Paolo II) perché aveva osato (udite udite) paragonare il diavolo ad un caprone. Da quel giorno cessai di beneficare il WWF (anche in dissenso del mio Parroco <2012 che si vantava di esservi iscritto) e di pubblicizzare le sue iniziative, ancorché molte encomiabili. Quando il WWF ammetterà di aver commesso un grave errore e di aver offeso i cattolici più che difeso i caproni, potremo riparlarne.

 

↑1972.06.29 Paolo VI omelia SS Pietro e Paolo: Riferendosi alla situazione della Chiesa di oggi, il Santo Padre afferma di avere la sensazione che «da qualche fessura sia entrato il fumo di Satana nel tempio di Dio». ... Non ci si fida più della Chiesa; ci si fida del primo profeta profano che viene a parlarci da qualche giornale o da qualche moto sociale per rincorrerlo e chiedere a lui se ha la formula della vera vita. ... La scuola diventa palestra di confusione e di contraddizioni ...