La BENEDIZIONE COPPIE LGBT sarebbe pretesa dall'ermeneutica di rottura anche per ...

protestantizzare la chiesa cattolica prima che si riunisca con gli ortodossi? Allo scopo basterebbe brandire il principio di non discriminazione per criminalizzare come omofobo non solo chi negasse la benedizione in titolo, ma anche chi educando sulle basilari differenze della natura (ad es. uomo/donna) chiedesse moratoria della pratica degli uteri pro gay?

 [Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 05/01/2023; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: finestra pro sacramento e matrimonio per tutti con u2g dato che la legge naturale sarebbe cangiante; sinodo tedesco

 

2023.01.05 funerale di Benedetto XVI: odo Marinella Perroni intervistata sottolineare l’ostilità dell’episcopato tedesco verso Ratzinger perché frenava il processo di protestantizzazione della chiesa cattolica, sul quale invece i conterranei accelerano (vedi sinodo tedesco) quantomeno su preti sposati, donne prete e benedizione delle coppie gay: si capiva dal suo tono che la teologa tifa più quelli che l’altro. Odo gettonate in Rai sulla stessa frequenza anche le interviste a Melloni: dettare la direzione del sinodo corrente per arrivare almeno ad un compromesso?

 

↑2022.10.04 <avvenire> don Giulio Mignani sospeso a divinis: prese di posizione pubbliche contrarie al magistero della Chiesa (ad es. su eutanasia, aborto, omosessualità); è quello che la domenica delle Palme dello scorso anno sermonò così: <corriere stampa> «Non posso benedire le coppie gay? Allora non benedico le palme ...»

 

2022.06.16 <restocarlino corriere> messa di ringraziamento dopo le nozze gay del profUniv Giacomo Spagnolli con Pietro Morotti a Budrio (BO); i due fanno parte di un gruppo di coppie omosessuali cristiane, guidato dal parroco della Beverara don Maurizio Mattarelli e dalla psicologa Laura Ricci. La Nuova Bussola Quotidiana dice: «Benedizione gay, la diocesi del presidente Cei strappa ... non si ringrazia il peccato». Però la benedizione dell’unione non ci sarebbe stata: il parroco: «Abbiamo fatto solo una Messa di ringraziamento, l'arcivescovo era informato». Secondo NBQ, invece, l'"operazione benedizione" è stata preparata con un cammino; in questo video at 4'40" Giacomo esplicitava: «queste coppie sono già benedette dallo Spirito; non solo, la Chiesa è benedetta dallo Spirito tramite la presenza di queste coppie». [CzzC: Spirito Santo e/o spirito del mondo?]

 

2021.10.05 <tempi> Il Sinodo della Chiesa tedesca (che terminerà nel 2023) dice sì alla benedizione delle coppie gay. Durante l'assemblea plenaria a Francoforte, terminata sabato, i partecipanti hanno deciso anche di discutere del tema: «Il sacerdozio è in sé necessario?» [CzzC: ma non sprecherebbero meno energie a convertirsi protestanti?]

 

2021.06.04 <vaticannews> l cardinale Reinhard Marx si "dimette" per il fallimento della Chiesa nella lotta alla pedofilia. <ilgiornale> la riforma del VI libro del diritto canonico, che esclude l'eventualità di ordinare "sacerdotesse", era stata annunciata il giorno prima della "ritirata" di Marx. Ricordiamo che Fr1, mentre iniziava il Sinodo tedesco che quell'eventualità contemplerebbe assieme alla benedizione delle coppie lgbt, aveva scritto 2019.06.29 una lettera al popolo tedesco sulla tentazione dei cambiamenti “rammendi” destinati ad una revisione "rivoluzionaria" della dottrina cristiana.

 

2021.05.16 <avvenire> il Cammino sinodale tedesco iniziato nel 2020: dalla benedizione delle coppie LGBT al sacerdozio femminile, il timore di strappi su questioni cruciali.

 

2021.03.28 <corriere stampa google> Don Giulio Mignani durante l'omelia: «Non posso benedire le coppie gay? Allora non benedico le palme ... nella Chiesa si benedice di tutto, ma non l’amore vero tra omosessuali» sermona contro il recente documento della Congregazione per la dottrina della fede. <avvenire2022.10.04> don Giulio Mignani sospeso a divinis: prese di posizione pubbliche contrarie al magistero della Chiesa.

 

2021.03.16 <google agi avvenire> la Congregazione per la dottrina della fede ritiene “illecite” le benedizioni concesse alle coppie omosessuali, anche se questo non implica un giudizio negativo sulle singole persone; <repubblica> "responsum" su una prassi che alcuni sacerdoti in giro per il mondo hanno da tempo fatto propria Il Manifesto titola acido Unioni omosex, per la Chiesa sono fuori dalla «grazia di Dio» e sottotitola con ex Sant’Uffizio, «gravi depravazioni», «peccatori» e «peccato». <ilgiornale> dissenso da Alessandro Cecchi Paone a Vladimir Luxuria fino ad Elton John: marcano il contrasto tra le parole di Fr1 e la scelta della "Congregazione che bruciò Giordano Bruno e che verso i gay continua ad affermare una dottrina mortificante, discriminatoria e persecutoria". [CzzC: accuse da gender inquisizione] <sussidiario> reprimende sui giornali laicisiti che tifano per la “religione" del pensiero dominante, relativismo che annulla ogni fede.

 

↑2019.07.30 <yt> Alberto Melloni con Lidia Maggi: "Stereotipi di genere: le origini"; Melloni spiega la Genesi: non è che mancava una costola ad Adamo, ma c'era una costola in più; ... il peccato originale, che c'è probabilmente, non è quello di Eva, dell'albero, ma ha una caratteristica sessista, discriminatoria ed è quello di Adamo; perché? ... cosa dice Adamo quando vede Eva? Dice "questa osso delle mie ossa e carne della mia carne": davanti alla creazione dell'alterità, Adamo fa il primo peccato originale, quello di manifestare l'acquisizione di possesso ... continua qui at 18:40]

 

↑2018.02.10 <tempi> R.Marx aveva detto che per quanto riguarda la benedizione delle unioni gay «non ci possono essere delle regole» e ogni sacerdote deve giudicare caso per caso, ma non è quello che insegna la tradizione della Chiesa perché «ci sono delle regole». [CzzC: ci risiamo con i sedicenti profeti progressisti che, invece di attendere un chiarimento dal magistero petrino, approfittano di aspetti dubbi per confondere i fedeli e far passare per ottusi conservatori tradizionalisti i vescovi più prudenti verso la loro pastorale coraggiosa; vorrei sperare che la benedizione, anziché obiettivo, non sia strumento per democratizzare modo protestante i cattolici, costasse allontanarli dagli Ortodossi, meno piacenti agli illuminati]

 

↑2016.01.11 <pellegrininel..>: Erich Fromm: dall’uguaglianza ingannatrice, la standardizzazione dell’uomo! Uguaglianza oggi significa uniformità, anziché unità.” È l’uniformità astratta degli uomini che compiono lo stesso lavoro, scelgono gli stessi divertimenti, leggono gli stessi giornali e hanno le stesse idee. ... La frase della filosofia illuminista l’âme n’a pas de sexe, l’anima è priva di sesso, è diventata di uso generale.  <youtube>: Erich Fromm, il conformismo spinto fino a creare una "mitologia" della normalità le cui conseguenze porterebbero all'alienazione e alla malattia.

 

↑2015.03.20 Ciò che non è uguale è discriminatorio?<lindro>: Le unioni civili che escludono le adozioni gay configurano discriminazione secondo gli omosessisti di cui si fa portavoce Maria Grazia Sangalli (presidenza di Rete Lenford) «istituti di secondo livello, come le unioni civili, rappresentano una scelta obsoleta. Gli ordinamenti più avanzati prevedono per tutti l'accesso al matrimonio, e questo si traduce in un'effettiva applicazione del principio di uguaglianza e di non discriminazione... questo testo sulle Unioni civili sancisce comunque una discriminazione perché ciò che non è uguale è discriminatorio ... » [CzzC: mi pare che stai facendo un errore di paralogismo, cara Sangalli, classico inganno dialettico, tipico indicatore di potente zampino sulla cultura dominante: conveniamo che discriminazione sia lesione ad un sacrosanto diritto di uguaglianza (ad esempio tra neri e bianchi), ma è ingannevole far ritenere che il non uguale configuri ingiustizia, quantomeno perché la vita naturale si sviluppa in elogio delle diversità perfino contrastando l’aumento dell’entropia tipico del mondo fisico inanimato: o vorresti criminalizzare la biodiversità?]

 

↑2014.mm.gg Le lobby lgbt con i tifosi del matrimonio per tutti sussurrano con sorriso ironico “lasciate pure che Renzi e la Bindi portino avanti i Pacs (o Dico o unioni civili, ...), che sarebbero un matrimonio di serie B per le/gli lgbt perché vieterebbero le adozioni  gay: si tratta solo di aspettare un  pochino, perché poi brandiremo il principio di non discriminazione per fargliele licenziare, e per far riconoscere alle/gli lgbt il matrimonio di serie A; ricorreremo alla corte costituzionale, già comprensiva in parola, e/o alle corti internazionali dei diritti dell’uomo, che notoriamente la pensano come noi sul tale principio, equiparano le discriminazioni lgbt alle discriminazioni razziali come ben è impostato Scalfarotto”.