MATRIMONIO NATURALE UOMO-DONNA (ad es. quello cattolico)

ad esempio quello attualmente previsto dalla costituzione italiana, a anche di altri stati e di varie concezioni religiose, quello che per la chiesa cattolica è uno dei sette sacramenti e analogamente è considerato dalla Chiesa Ortodossa; i cristiani riformati, invece, seguendo la tesi di Lutero, celebrano il matrimonio ma non lo considerano un sacramento e benedicono anche le nozze gay.

- La Convenzione europea dei Diritti dell’Uomo (testo.pdf) all’art 12 recita: Diritto al matrimonio: a partire dall’età minima per contrarre matrimonio, l’uomo e la donna hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia secondo le leggi nazionali che regolano l’esercizio di tale diritto.

La risoluzione ONU per i diritti umani che l’8/07/2014 ha respinto perfino il voto di Renzi sull’allargamento del significato del termine famiglia alle sue “varie forme

Secondo il Codice di diritto canonico il matrimonio è «il patto con cui l'uomo e la donna stabiliscono tra loro la comunità di tutta la vita, per sua natura ordinata al bene dei coniugi e alla procreazione e educazione della prole», che «è stato elevato da Cristo Signore alla dignità di sacramento». Vedi anche Breve catechesi sul matrimonio cattolico (di Padre Sicari), vari libri di catechesi in preparazione al matrimonio.

Nella mia esperienza non ho mai percepito che la Chiesa abbia istituito il matrimonio come costrizione a procreare, mentre sarebbe ben altro il cosiddetto matrimonio per tutti o matrimonio gay.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 28/09/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: a differenza del matrimonio di serie A per tutti inculcato dalla ideologia, inquisizione e didattica di gender; spose bambine

 

2018.09.27 <acistampa> Papa Fr1 chiede maggiore preparazione degli sposi per il sacramento del matrimonio: “Il matrimonio non è soltanto un evento “sociale”, ma un vero Sacramento che comporta un’adeguata preparazione e una consapevole celebrazione”.

 

↑2018.06.16 <vatican avvenire vocetn> Al Forum delle famiglie, Fr1: «Fa dolore dirlo: oggi si parla di famiglie diversificate, di diversi tipi di famiglia. Sì è vero: famiglia è una parola analoga, si dice anche "la famiglia delle stelle", "la famiglia degli animali". Ma la famiglia immagine di Dio è una sola, quella tra uomo e donna. Può darsi che non siano credenti ma se si amano e uniscono in matrimonio sono a immagine e somiglianza di Dio. Per questo il matrimonio è un sacramento grande». Fr1 ha parlato anche di aborto selettivo, di fedeltà coniugale e del dibattito sull'Amoris Laetitia

 

↑2018.04.01 <tempi> dal New York Times: «La libertà religiosa è un valore che merita il nostro più profondo rispetto, anche quando porta al disaccordo su temi fondamentali come la definizione del matrimonio». E dal Wall Street Journal: «non c’è nessuna prova che la legge dell’Indiana sia stata fatta per colpire i gay. Se fosse così, non funzionerebbe». [CzzC: da noi invece Paolo Flores d'Arcais chiede l'ostracismo di Dio per neutralizzare la sovranità del Nomos divino: vedi ad es. Repubblica.it 2015.09.03].

 

↑2017.09.19 <radiovat>: con motu proprio Fr1 istituisce il Pontificio Istituto Teologico GP2 per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia, al posto del Pontificio Istituto GP2 per Studi su Matrimonio e Famiglia. Nota il cambio da Studi a Scienze. <nbq>: Thomas Jansen lo vede come un “Un thinktank per Amoris Laetitia”, nello spirito del Sinodo; con meno dubbi e più teologia scrive <fc> in supero di modelli del passato.

 

↑2017.02.25 <avvenire>: «Parroci, fatevi prossimi anche di chi convive» dice Fr1: «Testimoniate la grazia del sacramento del matrimonio», «sostenete quanti si sono resi conto che la loro non è una vera unione sacramentale e vogliono uscire da questa situazione».

 

↑2016.05.17 <corriere>: Bagnasco denuncia che la legge Cirinnà sancisce di fatto una equiparazione ... al matrimonio e alla famiglia ...  in attesa del colpo finale compresa anche la pratica dell’utero in affitto. [CzzC: caro Presidente CEI, apprezzo la tua chiarezza e coraggio, come nelle precedenti tue uscite sulla Cirinnà, ma mi rattristo per il fuori tempo e fuori spazio. Perché?  ... continua

 

↑2016.05.11 Un esempio di realismo e di attenzione per una catechesi che non sia confondente trovo in un grande della filosofia realistica e del senso comune nel trattare di Dottrina morale e prassi pastorale nella “Amoris laetitia: <FidesEtRatio> trascriz conferenza di Mons. Antonio Livi filosofo, sacerdote e saggista italiano, n1938 [CzzC: a mio avviso, anziché rischiare cotanta equivocità, sarebbe stato meglio derogare sull’indissolubilità e concedere, non senza se e senza ma, la possibilità di un secondo matrimonio, con ciò facendo anche un passo di avvicinamento ecumenico con gli ortodossi]

 

↑2016.02.25 <lastampa>: Müller: “Non è possibile un matrimonio tra due uomini”. Il cardinale e prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, ribadisce la posizione della Chiesa. «I politici devono servire la comunità e non imporre una falsa ideologia» [CzzC: temo che potrebbero fartela pagare cara questa inequivocabile affermazione, sia i protestanti che già benedicono le nozze gay, sia certi togati di Strasburgo, perché il Parlamento UE 13/03/2012 ha detto “no a definizioni restrittive del termine famiglia”: questa volta però avresti dalla tua la risoluzione ONU per i diritti umani che l’8/07/2014 ha respinto perfino il voto di Renzi sull’allargamento del significato del termine famiglia alle sue “varie forme”]

 

↑2015.11.12 <tgcom24>: Gli italiani si sposano sempre meno, mentre dal 2008 sono più che raddoppiate le coppie di fatto. Al nord e al centro i matrimoni civili superano quelli religiosi: un nato su quattro nel 2014 ha genitori non coniugati.

 

↑2015.10.05 Per la riammissione dei divorziati risposati alla Comunione, discernerei, tra le altre,  le responsabilità tra soggetto attivo e passivo di un divorzio.

 

↑2015.09.08 <repubblica>: Secondo “La Civiltà Cattolica” il Papa mira a benedire le unioni omosessuali oltre alla scontata ammissione dei divorziati risposati alla Comunione eucaristica. [CzzC: ma Papa Fr1 non mi pare succube della cultura dominante, ... continua ...]

 

↑2015.03.gg <voceDiPadrePio>: card Caffarra narra di aver chiesto preghiere a Suor Lucia di Fatima e di aver ricevuto dopo pochi giorni una lunghissima lettera autografa in cui è scritto:  lo scontro finale tra il Signore e il regno di Satana sarà sulla famiglia e sul matrimonio. Non abbia paura, aggiungeva, perché chiunque lavora per la santità del matrimonio e della famiglia sarà sempre combattuto e avversato in tutti modi, perché questo è il punto decisivo. E poi concludeva: ma la Madonna gli ha già schiacciato la testa. Si avvertiva, anche parlando con Giovanni Paolo II, che questo era il nodo, perché si toccava la colonna portante della creazione, la verità del rapporto fra l’uomo e la donna e fra le generazioni. Se si tocca la colonna portante crolla tutto l’edificio, e questo adesso noi lo vediamo ...

 

↑2015.05.27 <nuovabq zenit>: «I veri fidanzati? Quelli dei Promessi Sposi del Manzoni». Papa Fr1: qualche riserva sul «tutto e subito» e sulle convivenze fra fidanzati. Testo dell’udienza generale. La Chiesa, nella sua saggezza, custodisce la distinzione tra l’essere fidanzati e l’essere sposi - non è lo stesso - proprio in vista della delicatezza e della profondità di questa verifica. [CzzC: discernimento opportuno, ancorché chiaro da 2000 anni, tra matrimonio cattolico e matrimonio per tutti, soprattutto in vista della confusione tra i due inchinata alla cultura dominante]

 

↑2015.05.11 <news.va>: Papa Fr1: stenere gli impegni, “esigenti ma magnifici”, del matrimonio cristiano nonostante nel mondo si offrano “modelli di unione e di famiglie incompatibili” con la nostra fede. È il mandato del Papa ai vescovi del Togo, in “visita ad Limina”.

 

↑2015.02.27 L’amore non basta per un matrimonio? [CzzC: di che matrimonio stiamo parlando? Hai mai sentito che in quello statale si facciano verifiche sull'amore? Figurarsi se lo stato verifica la sussistenza  di requisiti/virtù che presuppongano amore come condizione necessaria ma non sufficiente. Forse intendi il matrimonio cristiano? Ma anglicani e luterani si astengono dal fare verifiche della specie per non ledere il primato della coscienza individuale. Forse intendi il matrimonio cattolico? Beh, qui effettivamente si dice che qualche prete nei corsi prematrimoniali cerca di far verificare che ci sia amore vero, anche perché dovrebbe dire che, essendo for ever, ci sarebbe meno da scherzare che nei suddetti altri contesti ...]

 

↑2014.07.29 <S.Magister/Repubblica>: Müller: “Queste teorie sono radicalmente errate

Il prefetto della congregazione per la dottrina della fede confuta le tesi di chi vorrebbe consentire le seconde nozze con il primo coniuge in vita. Gli dà man forte il cardinale Sebastián, anche lui contro il cardinale Kasper. Ma Papa Francesco con chi sta? [CzzC: con Gesù Cristo direi]

 

↑2014.06.02 La famiglia: fedeltà, perseveranza, fecondità, luogo in cui Gesù cresce, per questo il diavolo vuole distruggerla; anche di fronte alle difficoltà i coniugi guardano Gesù e prendono la forza della fecondità della perseveranza e del perdono che Gesù ha con la sua Chiesa, mentre ci sono cose che a Gesù non piacciono, come i matrimoni sterili per scelta (Papa Francesco I). [CzzC: caro Papa, i prìncipi di questo mondo potrebbero farti pagar cara questa chiarezza]

 

↑2010.01.30 Quel bisogno di verità sull'inizio e sulla fine del matrimonio

 

↑2010.01.26 Il Matrimonio fra contratto e sacramento

 

↑2007.04.30 Il 30/04/2007 a questo indirizzo http://www.pastoralefamiliare.it/contributi_Nicolli.htm (link non più efficace 8/6/2011) avevo trovato un articolato elenco di contributi redatti da don Sergio per la Pastorale familiare

- Stile di vita della famiglia cristiana

- Nodi e priorità della pastorale familiare

- Vi darò un cuore nuovo

- Disagio e crisi di coppia: fallimento o speranza di novità?

- Ti accolgo e prometto di esserti fedele sempre.

- Nodi problematici e nuove priorità a 10 anni dal Direttorio di Pastorale Familiare