FAMIGLIA SECONDO L’ONU sarebbe quella naturale, tra padre e madre, non anche «famiglia nelle sue varie forme»

La risoluzione del Consiglio per i diritti umani dell’ONU per proteggere la famiglia contempla una composizione della famiglia «naturale» senza citarne alcuna forma “alternativa”, come quella delle coppie Lgbt; un emendamento dell’ultimo minuto che voleva sostituire il termine «famiglia» con la frase «famiglia nelle sue varie forme» È STATO INFATTI RESPINTO dalla maggioranza delle nazioni che siedono all’interno dell’organismo. 

[CzzC: grazie anche ai Paesi musulmani, motivo in più per sinergizzare con l’islam moderato. Ma perché l’Italia, assieme agli altri membri UE, US, Giappone, Cile, SudCorea, ha votato contro? La Farnesina spiega che Renzi non voleva distinguersi dagli altri membri UE in coincidenza con l’inizio del suo semestre italiano in quell’Europa il cui Parlamento il 13/03/2012, al contrario di questa risoluzione ONU, aveva vietato definizioni restrittive del termine famiglia.

Caro Renzi, Papa Fr1 il 22/01/2016 dirà: non può esserci confusione tra la famiglia voluta da Dio e ogni altro tipo di unione: lo commisererai?

Ovviamente non possiamo dimenticare che altri settori dell’ONU propugnano ideologia e didattica di gender e attentano al diritto di obiezione di coscienza fino ad inquisire il Vaticano di tortura]

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 24/04/2022; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: famiglia XyXX legge naturale, significato del termine famiglia ed equivoci; chiede scusa; legge naturale; musulmani; matrimoni gay

 

2021.12.12 la lezione Science/4§12 del corso duolingo mi fa tradurre «The definition of family has changed»: annoto che l'ONU si oppose all'emendamento che voleva riferirsi alla famiglia "nelle sue varie forme

 

↑2020.10.23 Che ha detto precisamente Fr1 sulle unioni omosessuali? A prescindere da eventuali trucchi di montaggio nel documentario di Evgeny Afineevsky, è indiscutibile la necessità di una legge che tuteli tali unioni, ben sapendo che in certe parti del mondo islamista rischierebbero il patibolo; resta da chiarire il significato da dare al termine famiglia: l'assemblea dell'ONU si era espressa contro l'uso estensivo del termine famiglia "nelle sue varie forme", onde evitare che, parlando anche di famiglie gay, si sdoganasse l'utero in affitto. Sulle parole di Fr1 abbiamo letto titoli <msgr stampa google> di aperture dirompenti rispetto alla dottrina cattolica, altri titoli alludono a sottostanti gialli, per altri c'è confusione. Si dovrebbe partire da cosa abbia detto precisamente Fr1 il 31/05/2019, a Valentina Alazraki: <qui in spagnolo ~1h>.

 

↑2019.04.05 Quanto siano equivocati i codici nel discutere di famiglia, si evince anche da altre autorevoli divergenze oltre questa terza

- Dubbioso il Consiglio Provinciale di Trento che nel 2011, approvando la legge 307 Family audit, preferisce non definire cosa intenda per FAMIGLIA: «La famiglia è una risorsa preziosissima, per questo NON SIAMO ANDATI ALLA RICERCA di una definizione specifica di famiglia»;

- Invadendo Parlamenti e Costituzioni nazionali, il Parlamento UE nel 2012 vota «NO A DEFINIZIONI RESTRITTIVE DEL TERMINE FAMIGLIA»; per il Parlamento Ue anche quella gay è "famiglia";

- la suddetta invasività, invece, è frenata nel 2014 dal Consiglio per i diritti umani dell’ONU secondo il quale la FAMIGLIA sarebbe quella naturale tra padre e madre senza citarne forme “alternative” (coppie Lgbt), anzi, respinge un emendamento dell’ultimo minuto che voleva sostituire il termine «famiglia» con la frase «famiglia nelle sue varie forme».

Continua nella newsletter.

 

2018.08.11 <nbq giornale> il ministro irlandese per l’infanzia e la gioventù, Katherine Zappone, contesta le parole di Fr1la famiglia umana è una sola, uomo-donna”, ancorché Fr1 abbia detto, in realtà, «la FAMIGLIA UMANA come immagine di Dio, UOMO E DONNA, è una sola», cioè implicitamente ammettendo che possano intendere diversamente la famiglia coloro che non la ritengono immagine di Dio.

 

↑2018.06.16 <vatican avvenire vocetn> Al Forum delle famiglie, Fr1: «Fa dolore dirlo: oggi si parla di famiglie diversificate, di diversi tipi di famiglia. Sì è vero: famiglia è una parola analoga, si dice anche "la famiglia delle stelle", "la famiglia degli animali". Ma la famiglia immagine di Dio è una sola, quella tra uomo e donna. Può darsi che non siano credenti ma se si amano e uniscono in matrimonio sono a immagine e somiglianza di Dio. Per questo il matrimonio è un sacramento grande». Fr1 ha parlato anche di aborto selettivo, di fedeltà coniugale e del dibattito sull'Amoris Laetitia

 

↑2016.07.08 <fattoq>: Torino: la sindaca Appendino M5s delega “alle famiglie” l’assessore Marco Alessandro Giusta, ex presidente dell’Arcigay cittadina. [CzzC: ricordiamo che anche tante teste e testate cattoliche hanno fatto catechesi confondente sul significato del termine famiglia e di legge naturale, mentre il nostro capo del governo votò a favore della mozione respinta dall’ONU che voleva sostituire il termine famiglia con famiglie o "famiglia nelle sue varie forme". Continua]

 

↑2016.01.22 <corriere>: papa Fr1:  «Non può esserci confusione tra la famiglia voluta da Dio e ogni altro tipo di unione»: troppo chiaro questo discernimento per le matrici della cultura dominante; odo stormir di fronde “Fr1 indietro tutta?” agitate ad esempio da chi, come il governo Renzi l’08/07/2014 alla commissione ONU per i diritti umani votò a favore dell’emendamento che voleva sostituire il termine «famiglia» con la frase «famiglia nelle sue varie forme» e fu scornato, perché la maggioranza respinse quell’emendamento. E ora con Fr1 così poco confondente? Scatta prontamente l'illuminata riduzione del discernimento papale, letto, ad esempio da D.Menozzi e Melloni al Gr1, come grande innovazione di percorso, perché Fr1 indicherebbe la famiglia tradizionale come SOGNO di Dio non civilmente normativo, dottrina che finalmente non accampa più ancoraggio alla legge naturale: pongo queste domande a Menozzi in tentativo di correzione fraterna, reciprocabile]

 

↑2014.07.gg Dopo la nota dei Vescovi del Triveneto 06Feb sulla famiglia naturale, il settimanale diocesano Vita Trentina aveva pubblicato vari inni alla legge di natura cangiante. [CzzC: perché VT non dà ampia notizia di questa risoluzione ONU sulla famiglia naturale? Per non smentire gli inni alla legge di natura cangiante intonati sulle sue pagine da Cattani 24/05 e 10/04 e da Ghia 30/03?]:

 

2014.07.08 <avvenire>: La risoluzione del Consiglio per i diritti umani dell’ONU per proteggere la famiglia contempla una composizione della famiglia «naturale» senza citarne alcuna forma “alternativa”, come quella delle coppie Lgbt; un emendamento dell’ultimo minuto che voleva sostituire il termine «famiglia» con la frase «famiglia nelle sue varie forme» è stato infatti respinto dalla maggioranza delle nazioni che siedono all’interno dell’organismo. [CzzC: grazie anche ai Paesi musulmani, motivo in più per sinergizzare con l’islam moderato. Ma perché l’Italia, assieme agli altri membri UE, US, Giappone, Cile, SudCorea, ha votato contro? La Farnesina spiega che Renzi non voleva distinguersi dagli altri membri UE in coincidenza con l’inizio del suo semestre italiano in quell’Europa il cui Parlamento il 13/03/2012, al contrario di questa risoluzione ONU, aveva vietato definizioni restrittive del termine famiglia. [CzzC: caro Renzi, Papa Fr1 il 22/01/2016 dirà: non può esserci confusione tra la famiglia voluta da Dio e ogni altro tipo di unione: lo commisererai? Ovviamente non possiamo dimenticare che altri settori dell’ONU propugnano ideologia e didattica di gender, attentano al diritto di obiezione di coscienza fino ad inquisire il Vaticano di tortura, sdoganare l'u2g, sublimare le stravaganze trans tra i massimi diritti civili].

 

↑2014.06.30 Da: CitizenGO       Inviato: lunedì 30 giugno 2014 15:50

A: CzzC

Ciao C., ti scrivo per metterti al corrente del risultato della nostra campagna "Include the Family" presso le Nazioni Unite: lo scorso 26 giugno, dopo una votazione molto equilibrata, i delegati dell'ONU hanno deciso di includere la protezione della famiglia naturale nella risoluzione definitiva. Al contrario, la proposta di fare riferimento a "vari tipi di famiglia", portata avanti tra gli altri da Stati Uniti ed Unione Europea, è stata respinta. Si tratta di un notevole risultato, reso possibile anche dalle decine di migliaia di firme raccolte da CitizenGO, che sono state poste direttamente all'attenzione dei delegati durante i negoziati e le votazioni. Grazie di cuore a tutti i firmatari, che hanno reso possibile questa importante vittoria a favore della famiglia.