modificato 02/10/2017

 

Famiglia XyxX e riferimenti ad aggregazioni diverse, pretese equivalenti

Correlati: non vorremmo confusione sul significato del termine famiglia e matrimonio, ma qualcuno la impone perfino contro la legge naturale pretesa cangiante

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

FAMIGLIA e relazioni similari: significato del termine ~, sostegno alla ~, educazione in ~, diritto di ~, adozioni solo a coppie etero o anche gay? Matrimonio cattolico, Manif pour tous, omosessismo e gender inquisizione. Vedi anche Family in Trentino

 

 

Traggo dalla dichiarazione universale dei diritti dell’uomo:

- Art.16.3: La famiglia è il nucleo naturale e fondamentale della società e ha diritto ad essere protetta dalla società e dallo Stato.

- Art.16.1 Uomini e donne in età adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia, senza alcuna limitazione di razza, cittadinanza o religione.

- Art.23.3 Ogni individuo che lavora ha diritto ad una remunerazione equa e soddisfacente che assicuri a lui stesso e alla sua famiglia un'esistenza conforme alla dignità umana ed integrata, se necessario, ad altri mezzi di protezione sociale.

- Art.25.1 Ogni individuo ha il diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, ... alimentazione, vestiario, abitazione, cure mediche, servizi sociali, sicurezza ...

 

 

17/05
2016

<corriere>: Bagnasco denuncia che la legge Cirinnà sancisce di fatto una equiparazione ... al matrimonio e alla famiglia ...  in attesa del colpo finale compresa anche la pratica dell’utero in affitto. [CzzC: caro Presidente CEI, apprezzo la tua chiarezza e coraggio, come nelle precedenti tue uscite sulla Cirinnà, ma mi rattristo per il fuori tempo e fuori spazio. Perché?  ... continua

16/02
2016

<nuovabq> il Papa torna a parlare nel Chiapas delle «colonizzazioni ideologiche» che diffondono «ideologie distruttrici della famiglia», anzi «indeboliscono e mettono in discussione» l’idea stessa di famiglia liquidandola come «un modello ormai superato».

03/02
2016

<huffingt vid>. Il filosofo Umberto Galimberti sulle Unioni Civili: «Cattolici, smettete di dire che la famiglia è fatta da un uomo e una donna» [CzzC: pongo domande all’impeditore di libertà di opinione, opinione fra l’altro conforme a risoluzione 2014.07 Commiss.ONU diritti umani a tutela della famiglia ... continua]

03/02
2016

<lib&pers>: qualunque sia la tua famiglia dicono molte pubblicità, Coop questa non sono io», e rende tessera], Ikea, Eataly, Granoro, Buitoni, Findus, Barilla, Bertolli, Coca-Cola, Disney, ..., alla faccia di chi si ostina, come i papasuccubi, chiamare famiglia solo quella formata da coppia XyXX

22/01
2016

<corriere>: papa Fr1:  «Non può esserci confusione tra la famiglia voluta da Dio e ogni altro tipo di unione». e, oltre a denunciare la confusione, parla anche di errore oggettivo, pur da misericordiare: «Quanti, per libera scelta o per infelici circostanze della vita, vivono in uno stato oggettivo di errore, continuano ad essere oggetto dell’amore misericordioso di Cristo e perciò della Chiesa stessa». [CzzC: te lo faranno pagare, caro Papa, questo discernimento, se lo intendi rivolto anche ai non papasuccubi, perché, come tale, sarebbe inteso ostile dalle matrici della cultura dominante; odo stormir di fronde “Fr1 indietro tutta?”: infatti scattano pronte reazioni da soloni della c.dominante: ad es. Melloni/scuola di Bologna, Galimberti]

12/11
2015

<bbugie>: precorrendo non solo la legge ma il più estensivo spirito della Cirinnà  12 novembre nel Palazzo di Giustizia meneghino e che conferirà crediti formativi a magistrati e giudici ordinari e in tirocinio, occorre prendere atto che, leggi o non leggi, è venuto il tempo di affermare «i nuovi legami familiari: vecchie barriere e nuove frontiere». Questo il titolo del "corso": di "formazione" o a supporto lobby Lgbt?

05/10
2015

<tempi>: Papa Fr1: altro che confermare la famiglia ai criteri del mondo, sia il mondo ad imparare da lei.: «Non solo l’organizzazione della vita comune si incaglia sempre più in una burocrazia del tutto estranea ai legami umani fondamentali, ma, addirittura, il costume sociale e politico mostra spesso segni di degrado – aggressività, volgarità, disprezzo … –, che stanno ben al di sotto della soglia di un’educazione famigliare anche minima. In tale congiuntura, gli estremi opposti di questo abbrutimento dei rapporti – cioè l’ottusità tecnocratica e il familismo amorale – si congiungono e si alimentano a vicenda. Questo è un paradosso».

24/09
2015

Papa Fr1 al Congresso americano: non posso nascondere la mia preoccupazione per la famiglia, che è minacciata, forse come mai in precedenza, dall’interno e dall’esterno. Relazioni fondamentali sono state messe in discussione, come anche la base stessa del matrimonio e della famiglia. Io posso solo riproporre l’importanza e, soprattutto, la ricchezza e la bellezza della vita familiare.

20/06
2015

<video corriere radiovaticana rainews provita>: «difendiamo i nostri figli»: Roma piazza S.Giovanni un milione no gender, non solo cattolici, anche l'imam della moschea di Centocelle: il gender «è pericoloso, cattivo per l’umanità. Siamo qui tutti insieme, musulmani e cristiani, per difendere la famiglia». Slogan «riaffermare il diritto di mamma e papà a educare i figli e fermare la colonizzazione ideologica della teoria Gender nelle scuole e nel Parlamento e bloccare sul nascere il ddl Cirinnà che consentirebbe in prospettiva adozione e utero in affitto per le coppie dello stesso sesso», spiegano i promotori del Comitato. La manifestazione incassa l’adesione di monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio consiglio per la famiglia, che ha inviato un messaggio. E Riccardo Di Segni, rabbino capo di Roma, in un messaggio ha invitato a essere rispettosi di tutte le differenze e sensibilità. Tante le realtà e associazioni in piazza, tra cui i neocatecumenali, il neonato gruppo dei «parlamentari della famiglia», le «Sentinelle in piedi», gli Evangelici, il «Movimento per la vita», la «Manif pour tous». Il sottosegretario Scalfarotto (filo-valdese?): «Bizzarra manifestazione anti diritti, evento inaccettabile». [CzzC: offende la democrazia, per la quale è accettabile ogni manifestazione legale; forse gli scalfarottiaani fremono per qualche manifestazione meno legale e meno pacifica di 68ttina memoria?]

12
2014

Provincia Autonoma di Trento, Consulta provinciale per la famiglia (organismo che formula proposte ed esprime pareri pro predisposizione atti di programmazione provinciale aventi ricaduta sulle politiche per la famiglia: nominati 9 nuovi membri.

27/10
2014

<nuovabq M.Introvigne> Papa Francesco ha detto il 25 ottobre che «c’è una crisi della famiglia, crisi perché la bastonano da tutte le parti e la lasciano molto ferita», e che le ferite derivano dal fatto che oggi sono proposte «nuove forme, totalmente distruttive e limitative della grandezza dell’amore del matrimonio». Il cardinale Bagnasco, continua ad affermare che «la famiglia non può essere umiliata e indebolita da rappresentazioni similari che in modo felpato costituiscono un vulnus progressivo alla sua specifica identità, e che non sono necessarie per tutelare diritti individuali in larga misura già garantiti dell'ordinamento». [CzzC: se non si definisce chiaramente cosa si intende col termine famiglia, si fa polemica anziché comunicazione costruttiva tra intenditori diversi, come accadrebbe perfino nell’indubbio ambito tecnico-scientifico che non si rifacesse ad un ISO di riferimento per intendere il significato delle entità coinvolte nella comunicazione tra le parti. Mi chiedo se il Sinodo ha definito chiaramente cosa intende per famiglia o se ha presunto come la legge_TN2011n1 sul benessere  familiare «La famiglia è una risorsa preziosissima, per questo non siamo andati alla ricerca di una definizione specifica di famiglia»]

08/07
2014

La risoluzione del Consiglio per i diritti umani dell’ONU per proteggere la famiglia contempla una composizione della famiglia «naturale» senza citarne alcuna forma “alternativa”, come quella delle coppie Lgbt; un emendamento dell’ultimo minuto che voleva sostituire il termine «famiglia» con la frase «famiglia nelle sue varie forme» è stato infatti respinto dalla maggioranza delle nazioni che siedono all’interno dell’organismo. [CzzC: che sia per questo che l’IT, assieme agli altri membri UE, US, Giappone, Cile, SudCorea, ha votato contro? La Farnesina spiega che non voleva distinguersi dagli altri membri UE in coincidenza con l’inizio del semestre italiano/Renzi].

02/06
2014

La famiglia: fedeltà, perseveranza, fecondità, luogo in cui Gesù cresce, per questo il diavolo vuole distruggerla; anche di fronte alle difficoltà i coniugi guardano Gesù e prendono la forza della fecondità della perseveranza e del perdono che Gesù ha con la sua Chiesa, mentre ci sono cose che a Gesù non piacciono, come i matrimoni sterili per scelta (Papa Francesco I). [CzzC: caro Papa, i potenti labari potrebbero farti pagar cara questa chiarezza]

13/01
2014

Dal 7 febbraio non ci sarà più la distinzione tra figli naturali e figli illegittimi, ma solo tra nati nel matrimonio o fuori di esso. Da patria potestà a responsabilità.

14/12
2013

Firmo questo appello al Presidente della Repubblica: in nome della Costituzione italiana (art.29) le chiediamo di difendere la famiglia, unione fondata su un uomo e una donna, da ogni iniziativa legislativa che punti a demolirla, nello specifico: - legge in cantiere contro l’omofobia; - legge sul matrimonio tra persone dello stesso sesso; - adozioni di bambini da parte di coppie dello stesso sesso; - educazione all’ideologia di gender e linee guida Oms sull’educazione sessuale nelle scuole.

10/12
2013

Il Parlamento UE boccia rapporto Estrela pro aborto come diritto umano e pro ideologia di gender: passa in alternativa il nuovo testo PPE: «la formulazione e l’applicazione delle politiche in materia di salute sessuale e riproduttiva e relativi diritti nonché in materia di educazione sessuale nelle scuole sia di competenza degli Stati membri».

09/12
2013

Nella sola Campania sono oltre 50k le unioni non normate, e i notai suppliscono (ad esempio per le successioni) con patti di convivenza senza entrare negli aspetti di natura ideologica e culturale.

10/10
2013

Le felpe manif pour tous contro le leggi giacobine che per garantire le adozioni gay inquisiscono libertà di parola e di educazione e l’obiezione di coscienza con la galera: la polizia francese disperde i Veilleurs con la forza nonostante la loro assoluta tranquillità e non violenza; notte della politica nella ex Francia della liberté.

04/05
2013

PACS-DICO-familyB: anche nel mondo cattolico italiano si sta affermando una nuova dottrina che si può riassumere nello slogan: no al matrimonio tra omosessuali, ma sì al riconoscimento dei diritti civili e di forme di unioni diversamente denominate.

02
2013

La Famiglia tra vocazione e cultura dominante: tra le ragioni storiche e sociologiche del deterioramento attuale, converrebbe ricordare che Gesù parò di «durezza» del cuore umano, che spinge la ragione a giustificare le proprie debolezze.

21/12
2012

Papa B16°: FAMIGLIA: la sua concezione mette in gioco la concezione dell’essere umano; anche il DIALOGO con lo stato e le altre religioni non puà prescindere dal criterio della RESPONSABILITÀ comune per la giustizia e per la pace, lotta etica circa la verità sull'uomo.

27/10
2012

Festival della Famiglia a Riva del Garda TN

27/07
2012

Milano approva il REGISTRO DELLE UNIONI CIVILI che riconosce le coppie di fatto, etero e gay. E Bersani: «Daremo sostanza normativa al principio riconosciuto dalla Corte Costituzionale per il quale una coppia omosessuale ha diritto a vivere la propria unione ottenendone il riconoscimento giuridico».

17/07
2012

Un figlio su 4 nasce fuori dal matrimonio ed aumentano gli affezionati ai LAT, living apart toghether (vivere insieme a parte), figli adulti che pur avendo un legame rimangono a vivere in famiglia.

03/06
2012

Family2012 a Milano incontro mondiale delle famiglie da 30/05 a 03/06

06/09
2011

MAGNIFICARE la FAMIGLIA OMOSEX banalizzando la eterosex: assessore milanese alle famiglie promuove un fumetto che volendo «raccontare tutte le tipologie di famiglie, non solo quelle etero» magnifica ai bimbi soprattutto la famiglia: il sindaco sa che la Costituzione definisce famiglia quella fondata sul matrimonio ma dice che la pensa diversamente e che ciò spiegherà anche al Papa.

01/03
2011

Le politiche della famiglia in Trentino: la relativa legge volutamente non definisce il termine famiglia.

21/02
2011

Separazioni e divorzi: quali sono i passi in tribunale quando la coppia va in crisi

15/02
2011

I gay hanno diritto di sposarsi in chiesa? Sì secondo il ministro inglese delle pari opportunità, no secondo la chiesa sia anglicana sia cattolica. E in Scozia forse avremo il primo referendum contro i matrimoni gay.

23/11
2010

In Italia il sorpasso del figlio unico: 46,5% i nuclei con un sol figlio, 43% quelli con due, 10,5% quelli con tre e più figli.

04/05
2010

Consiglio d’EU, approvando una risoluzione storica contro la discriminazione e le violenze contro Lgbt, accetta per pochi voti di scarto 3 emendamenti a tutela dell'obiezione di coscienza:

1) non esiste il diritto alle adozioni da parte di gay single o coppie;

2) gli Stati non sono tenuti al riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali;

3) le organizzazioni religiose possono continuare a non accettare per certe funzioni gay o lesbiche o transgender senza guai giudiziari.

14/02
2010

Caffarra: non può essere un cattolico chi riconosce le unioni gay equiparandole al matrimonio. Il matrimonio è uno solo, quello tra uomo e donna.

13/12
2009

Inaugurata a Trento la casa diocesana di spiritualità e servizi per le famiglie: sogno di don Sergio fin dal 1995; fin dal 1979 con mons. Gottardi si lanciò una delle prime "pastorali" della famiglia in Italia; una porta spalancata per tante coppie che oggi fanno fatica, si sentono più deboli o hanno soltanto bisogno di fermarsi ad una sorgente.

27/08
2009

Divorziati e credenti, doppia sofferenza.  Una Messa per separati, divorziati, conviventi credenti.