modificato 22/09/2017

 

Invocare lo spirito del sinodo Famiglia per più prossimità allo spirito del mondo

Correlati: significato del termine Famiglia, Comunione ai conviventi; matrimoni gay, dissenso

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Quelli cui non bastarono le riforme scritte nei documenti del CV2° e accusarono GP2° e B16° di aver tradito lo spirito del CV2°, ora si apprestano a reiterare il collaudato trucco spiritico ....]

 

 

<nuovabq 27/10/2015>: Comunione ai divorziati, unioni gay e gender: 4 grandi bugie dei media sul Sinodo: cosa invece ha veramente detto il Sinodo?

- 1ª: qualunque parrocchia è chiamato da oggi ad «applicare» il Sinodo.

- 2ª: il Sinodo chiede al Papa di mollare la comunione ai divorziati risposati, senza se e senza ma.

- 3ª: il Sinodo si è riunito soprattutto per i divorziati risposati e per i gay

- 4ª: il Sinodo apre alle unioni omosessuali.

[CzzC: quelli cui non bastarono le riforme scritte nei documenti del CV2° e accusarono GP2° e B16° di aver tradito lo spirito del CV2°, ora, se il Magistero non deciderà in modo conforme ai loro obiettivi, diranno che tradisce lo Spirito del Sinodo sulla Famiglia: trattasi dei soliti tifosi dell’ermeneutica di rottura, cultori della relativistica cultura dominante e della teoglib, sedicenti nostalgici del ‘68, aventi come primario obiettivo quello di imporre nella chiesa cattolica la democrazia che essi sanno abilmente pilotare con strumenti mass mediatici e con il diritto della forza superiore a quello della forza del diritto. Prospettive? Dipenderà dalla responsabilità di vigilanza della Santa Sede e dei singoli Vescovi: ci saranno

- Pastori che giudicheranno profetiche oggi come ieri le “parrocchie progressiste” che in pastorale coraggiosa e democratica attueranno il senza se e senza ma,

- Pastori che riterranno “progressismo adolescenziale” (parola di Fr1) tali sedicenti profezie,

- vie di mezzo più o meno misericordiate nell’ospedale da campo.

I più coraggiosi progressisti mirerebbero a far celebrare i matrimioni gay in chiesa cattolica e a facoltizzare per loro l’utero in affitto; i progressisti più timidi si accontenterebbero della benedizione in chiesa delle nozze gay e ammetterebbero per loro la GPA solidale; chi non accettasse nemmeno tale timidezza, è probabile che venga additato dai primi tra gli ecumenisti dell’odio

 

 

19/09
2017

<radiovat>: con motu proprio Fr1 istituisce il Pontificio Istituto Teologico GP2 per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia, al posto del Pontificio Istituto GP2 per Studi su Matrimonio e Famiglia. Nota il cambio da Studi a Scienze. <nbq>: Thomas Jansen lo vede come un “Un thinktank per Amoris Laetitia”, nello spirito del Sinodo; con meno dubbi e più teologia scrive <fc> in supero di modelli del passato.

09/04
2016

Amoris laetitia tutto e niente? <avvenire> Niente cambia in termini di dottrina, tutto può cambiare se questa dottrina si applica con lo sguardo di Cristo incarnato, abbracciando l'umanità concreta soprattutto ferita. [CzzC: purché gli interpreti del magistero si attengano a questo documento del sinodo, come del CV2°, non allo spirito del sinodo magari inteso in cedimento allo spirito del mondo, come intesero lo spirito del CV2° in ermeneutica di rottura]

31/12
2015

Alberto Melloni brandisce l'ermeneutica di rottura anche in allusione al sinodo: <bussolaq>: «Negli ultimi due secoli la chiesa delle condanne aveva rinunciato alla via dell’annuncio per condannare tutto — la modernità borghese, il liberalismo, il capitalismo, il comunismo, la cultura dei diritti, eccetera»: così Melloni sul Corriere della Sera 28/12 tra tante belle parole infila come fetta avvelenata l'intento di dimostrare come nella Chiesa sia in atto una rivoluzione che taglia drasticamente con il passato grazie al pontificato di Fr1 come fosse unanuova Chiesa[CzzC: grazie a Dio per il riformismo di Fr1, ma i montanti l’ermeneutica di rottura premiata anche da illuminati alla Melloni, potrebbero deludersi di un Fr1 che non cambia la dottrina, fino a chiedersi con CattaniPapato Fr1 indietro tutta?”; ... continua]

30/10
2015

<costanzamiriano>: Non so chi abbia vinto o perso, e non so neppure se questa terminologia agonistica sia adatta all’uopo, ma quello che ho capito io è che al Sinodo si sono confrontate due visioni del mondo e della fede. [CzzC: non la metterei sul piano win/loser (vincente/perdente) o di due fedi, perché così i soli vincitori sarebbero i cultori della relativistica cultura dominante tifosi dell’ermeneutica di rottura: tenendo a bada questi infiltrati sarebbe possibile rendere win-win  l’esito del Sinodo; se prevalesse la difesa antirelativistica con preghiere a San Michele Arcangelo anti demonio come vedo fare da Papa Fr1, sono fiducioso dell’esito win-win; vedrei invece solo perdenti se il galantinianoè sbagliato opporsi” desse pulpito ai tifosi dello “Spirito del Sinodo” come fu dato a quelli dello “Spirito del CV2°” che accusarono come traditori i Pastori che applicarono solo le direttive scritte nei documenti del CV2° anziché le innovazioni presunte dallo spirito degli accusatori]

 

27/10
2015

Dagli ai traditori dello spirito del Sinodo sulla Famiglia: leggendo delle almeno 4 bugie dei media sul Sinodo, noto che quelli cui non bastavano le riforme scritte nei documenti del CV2° e accusarono GP2° e B16° di aver tradito lo spirito del CV2° ora si apprestano a riazionare il medesimo trucco spiritico ... continua ]