Individualismo libertario, autonomia individuale

In accezione positiva l’autonomia degli individui (intesa tutt' altro che senza freni, perché implica quantomeno l'assenza di danno ad altri) può aiutare a difendere la diversità di idee e pratiche (come realtà antropologica) da ogni forma di conformismo intellettuale o sociale che porta in sé il germe dell' oppressione; in altri termini l’autonomia dell' individuo garantirebbe il pluralismo dei valori.

Ma anche nel dizionario troviamo prevalere un’accezione negativa del termine: un atteggiamento filosofico, politico o morale che enfatizza il valore dell'individuo rispetto a quello della comunità o della società; l'individualismo (in particolare, ma non solo, in campo morale) viene spesso sovrapposto all'egoismo.

Espressioni come «la tua opera per il bene di tutti» o «tu sei un bene per me» mi aiutano a cogliere il differenziale semantico e comportamentale rispetto alla presunzione di raggiungere meglio il bene personale prescindendo dagli altri, o di usarli per raggiungere meglio i propri scopi o di guardarsi da loro come minaccianti detto raggiungimento, Weltanschauung tipica dell’homo homini lupus.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 03/03/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: nichilismo, relativismo, pensiero debole, bene comune, liberismo, potenti matrici del mainstream fino alla dittatura ideologica dell’uterus2gay

 

2018.01.26 <LeFigaro quiTradotto>: Noi omosessuali dobbiamo lottare contro l’utero in affitto: vogliamo prendere posizione contro quelle che a noi sembrano essere delle gravi derive, realizzate in nome di un individualismo esacerbato, contro ciò che nient’altro è che il tentativo di infrangere l’interdetto circa la reificazione del corpo umano.

 

↑2016.09.20 <tempi>: «Occidente, non ripetere l’errore della mia Svezia»: intervista a Erik Gandini, regista di “La teoria svedese dell’amore”. «Ci ha tradito l’idea che per stare bene non si deve avere bisogno degli altri». [CzzC: il '68 sdoganò il sesso libero: la frequenza dei rapporti sessuali in Svezia negli ultimi decenni è diminuita del 24%]

 

↑2016.07.23 <F.Agnoli>: questi pazzi che entrano all'improvviso e sparano all'impazzata, uccidendo decine di persone [CzzC: in un anno in USA 45 sparatorie a scuola, ma vale anche per ieri a Monaco], chi sono, se non i disadattati di un Occidente senza speranza, perché senza fede nella vita, nella famiglia, in nulla? [CzzC: fede e speranza dichiarano di avere gli illuminati piloti della cultura dominante, negli individui che ... continua]

 

↑2016.03.23 Il vietato vietare sottende la bulimia dei diritti individuali <asianews>: il Patriarca Kirill denuncia i tentativi a livello mondiale di approvare leggi che garantiscano all’uomo il “diritto di qualsiasi scelta, compresa quella del peccato”. “Le conseguenze possono essere apocalittiche”, ha avvertito. [CzzC: non perché Dio sia contro i diritti dell’uomo, ma perché si ritorce contro l’uomo il fregarsene di lui, fino a sublimare capricci individuali col diritto della forza contro indifese creature di Dio, ad esempio strappandole dal seno della mamma per darle a due gay. E’ un mistero il perché il limite indicato da Dio (vedi l’albero vietato ad Adamo ed Eva) appaia a volte riducente la libertà dell’adulto self made, ma intuisco opportunità di fidarsi di Dio piuttosto che del 68ttino vietato vietare. Articolo pubblicato]

 

↑2015.09.10 Difesa laica della dignità della persona, che è ben più di una scimmia nuda: appelliamoci al residuo lumicino di ragione per salvare la dignità della persona che il montante individualismo trascina a bestialità.

 

↑2015.09.03 Guarda questa foto del bimbo profugo spiaggiato annegato [CzzC: piangiamo per lui e sulla nostra inciviltà del montante cinico individualismo, che dimentica la dignità della persona umana fatta a immagine e somiglianza di Dio e magari grida contro gli umani che si cibano anche di bestie commestibili a meno che non tifino teologia degli animali. E' terribile osservare che c'è in giro chi, per quell'individualismo, vorrebbe ributtare nei paesi della guerra i parenti di quel bambino che migrarono profughi per portarlo in salvo]

 

↑2015.05.15 <vitomancuso> forte dell'esito del referendum irlandese 62% pro nozze gay, VM discetta sul titolo "Lo spirito del mondo": «il primato non è più della società e delle sue istituzioni a cui il singolo si deve uniformare come nei secoli passati, ma è piuttosto del singolo a cui la società deve sapersi adattare servendone la felicità e la realizzazione». [CzzC: da buon cultore della cultura dominante, VM si guarda bene dal dirci che mai come oggi l’individuo è pilotabile ideologicamente anche in democrazia da potentati finanziari e massmediatici; l’alterazione delle priorità, tipica di tali matrici culturali, fa carte false per concedere a pochi gay gli uteri in affitto e tacere l’infelicità e l’irrealizzazione di milioni di giovani senza lavoro]

 

↑2015.01.15 Abbiamo il diritto di ironizzare su tutte le religioni? Sì secondo Taubira ministra della giustizia francese enfatica dell’individualismo libertario masso-illuminato offensivo delle relazioni personali anche in ciò che la persona avesse di più caro nella vita: leggo da  <lettera43>: Francia, Taubira, ministro della giustizia: siamo il Paese «di Voltaire e dell'irriverenza, abbiamo il diritto di ironizzare su tutte le religioni» e commento ricordando la fraternità dimenticata

 

↑2014.12.17 <tempi> tramonto dell’Occidente per eccesso di debito: la china imboccata da Europa, Stati Uniti, Giappone e Regno Unito ha a che fare con il trionfo dell’individualismo che per massimizzare il suo carpe diem ha montato un immane latrocinio generazionale ipotecando il futuro dei suoi giovani e la loro libertà. ... continua ...

 

↑2014.07.18 <Avvenire>: nella decristianizzazione giocano un ruolo le premesse religiose del protestantesimo, al cui centro sta una visione antropologica orientata dal principio individualistico, da cui legislazioni, prassi, comportamenti, orientamenti economici ispirati all’esaltazione delle libertà del singolo e, in definitiva, al principio utilitaristico. Quella cristiano-cattolica è orientata ad intendere l’uomo in relazione, nato cioè "in" e "da" una relazione e destinato a vivere in un "sistema di relazioni": essa dovrebbe dar luogo a legislazioni, prassi, comportamenti, indirizzi economici orientati dal principio della coesistenzialità. [CzzC: ricordo un direttore di banca che elogiava ai suoi funzionari la finanza protestante ironizzando la nostra cattolica delle rurali]

 

↑2011.07.24 Giulio Giorello enfatizza l’autonomia degli individui ma non senza freni, confutando il criminale massone Anders Breivik pazzo massacratore di giovani inermi, che travisò la battuta di John Stuart Mill «Una persona dotata di una credenza (belief) costituisce una forza (power) sociale pari a novantanove che hanno solo interessi».

 

↑2009.11.27 Capitale sociale e individualismo: l'aumento dell'individualismo parrebbe un microfenomeno, ma c'è di che riflettere sui mutamenti in atto nella società contemporanea anche per quanto riguarda la qualità della DEMOCRAZIA

Certi soloni dell'economia politica sostengono la "bontà" dell'individualismo fino ad affermare che per l'umanità «i VALORI si fondano sulla coscienza individuale e non sulla Ragione o sulla Scienza». Vedi il pensiero del politologo Isaiah Berlin sul significato di "libertà'" accessibile cliccando qui.