«Nulla è perduto con la pace tutto può esserlo con la GUERRA ...

<radiomessaggio Pio XII 1939>: ... Ritornino gli uomini a comprendersi. Riprendano a trattare. Trattando con buona volontà e con ...

[CzzC: l’unica guerra che ammetterei sarebbe per

ingerenza umanitaria ben motivata da legittime autorità internazionali proattive per il vero bene comune, che l’abbiano valutata come ultimo rimedio di male minore dopo aver esperito tutte le vie di dialogo e nella certezza di non far accadere un male maggiore di quello che si mira a rimuovere;

legittima immediata difesa della vita di chi mi sia affidato in responsabilità.

Con opportuno discernimento ammetterei anche la cosiddetta "guerra giusta" nelle condizioni di legittimità morale previste dal Catechismo.

«Metteremo fine al genere umano, o l'umanità saprà rinunciare alla guerraci chiesero nel 1955 Einstein e Russel.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 24/04/2022; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: armi, droni, danni alla Pace e ai diritti umani, profughi, pacifismo, diplomazia negoziale, ingerenza umanitaria; negazionismo di genocidi; non bombardare; guerra mediatica; 1ªguerra mondiale, Guerra civile in Spagna, 2ªguerra mondiale e 3ª(a pezzi), Rwanda, Iraq, Libia, Siria, Terrorismo

 

2022.04.22 sarebbe assurdo secondo il Foglio il cartello «Fermatevi! La guerra è una follia» alla marcia straordinaria Perugia-Assisi della Pace e della fraternità, accusandolo di equiparare Russia e Ucraina. La vergogna sia con voi sibila Flores D'Arcais/Micromega. <ansa> Mangialardi : "Più si tarda su negoziati, maggiore rischio di un'escalation" [CzzC: gli svergognatori ignorano il rischio dell'atomica?]

 

2022.04.16 <agi> «Metteremo fine al genere umano, o l'umanità saprà rinunciare alla guerraci chiesero nel 1955 Einstein e Russel. [CzzC: chiediamo con urlo di fermare le armi, di usare mediazione/conciliazione, in attesa di verità, giustizia e RICONCILIAZIONE: preghino Dio per questo anche quelli che non sapranno usare il perdono]

 

↑2022.04.15 anche Saddam Hussein cadde nel tranello che gli fece credere di poter impunemente invadere e sottomettere uno stato confinante in pochi giorni: fu l'inizio della sua fine, fu ridotto ad Hitlerum. <editorialedomani iltempo Sel.Lucarelli> l'incitamento «sii coraggioso come l’Ucrainapotrebbe essere un'operazione di war-branding per spingere altri stati ad entrare in guerra? Si sta cercando di convincerci ad arruolarci moralmente, magari in vista di decisioni importanti del nostro paese rispetto all’ipotesi di un maggiore coinvolgimento in un possibile conflitto mondiale?

 

↑2022.04.10 <farodiroma> Moni Ovadia: basta inviare armi, bisogna fermare la guerra. Anche se devo la vita all’Armata Rossa, perché senza di loro sarei probabilmente morto passando per un camino, preferisco vivere nella finta democrazia italiana, che poi è un’oligarchia, che nella Russia di Putin. E, se vivessi là, sarei in carcere già solo per il fatto che difendo i diritti degli omosessuali. Eppure credo che Putin non sia Hitler e non sia un pazzo: certo, sta facendo una guerra – di per sé un’atrocità – e dovrebbe smettere, ma penso sia stato a lungo provocato ... Zelensky non ha reso un buon servizio agli ucraini: se hai vicino a te un colosso ringhioso, non gli fai i dispetti. A meno che lui sia asservito agli Usa, cosa di cui sono convinto.

 

↑2022.04.08 <s24h agi> Vincenzo De Luca: sono molto infastidito dal fatto che tanti esponenti politici abbiano scoperto con l'Ucraina che la guerra è fatta di barbarie, ... con stragi di civili, nessuna esclusa: nel caso dell'Ucraina abbiamo un colpevole certo, la Russia, per aver ceduto alla logica della guerra preventiva, per aver invaso un Paese indipendente ... e per aver determinato orrori di guerra. C'è dunque un colpevole certo, ma non ci sono innocenti in questa guerra. Non sono innocenti quelli che hanno assistito per 8 anni alla guerra civile in Ucraina senza muovere un dito, non sono innocenti quelli che negli ultimi due anni hanno inondato l'Ucraina di un fiume di armi avanzate sofisticate; non sono innocenti quelli che fino a 4 mesi fa non hanno mai pronunciato neanche la parola neutralità per l'Ucraina; non sono innocenti quelli che come il segretario della Nato, in maniera totalmente irresponsabile, mentre si cerca di trovare un compromesso per porre termine alla guerra, dice addirittura che un paese che è neutrale, la Finlandia, se vuole entrare nella Nato avrà un percorso accelerato: siamo alla ottusità politica o alla irresponsabilità.

 

2022.03.28 <ilsussidiario> Lilli Gruber invita su La7 il giornalista russo Alexey Bobrovsky: che nega♫ la guerra in Ucraina: «Noi la chiamiamo operazione speciale militare, perché non abbiamo una guerra in corso contro l’Ucraina». Caos a Otto e Mezzo. Menzogna ripetuta pure il 29/03, e pure il 13Apr.

 

↑2022.03.27 <vatican yt> Fr1 all'Angelus: «Di fronte al pericolo di autodistruggersi, l’umanità comprenda che è giunto il momento di abolire la guerra, di cancellarla dalla storia dell’uomo prima che sia lei a cancellare l’uomo dalla storia,    la bestialità della guerra, atto barbaro e sacrilego!  ... Basta, ci si fermi, tacciano le armi, si tratti seriamente per la pace! Preghiamo ancora, senza stancarci, la Regina della pace, alla quale abbiamo consacrato l’umanità, in particolare la Russia e l’Ucraina»

 

↑2022.03.25 <ccdc> Il grande storico greco Polibio (~205-124 a.C), perfezionando l'analisi di Tucidide, individuava tre cause ricorrenti nelle guerre:

1) la PROPHASIS : il movente propagandato, di facciata, sovente un pretesto

2) l'AITIA: il movente profondo, la radice primaria, sovente dissimulata e legata ad un interesse economico

3) l'ARCHÉ: l'inizio, la scintilla.

In questo <yt♫> l'avv. Angelo Greco verifica il suddetto paradigma in alcune guerre: in quella di secessione americana, nella 1ª guerra mondiale e nell'invasione dell'Ucraina azionata da Putin: conclude che la ragion di stato se ne frega dei danni collaterali subiti dalla povera gente: la guerra è sempre sbagliata, indipendentemente da quale sia la prophasis, l'aitia e l'arché

 

2022.02.28 Caro NC, in relazione alla guerra in Ucraina, che considero azionata da una folle sconsiderazione, ho letto l'articolo 2309 del catechismo che ci hai segnalato tu: «Si devono considerare con rigore le strette condizioni che giustificano una legittima difesa con la forza militare. Tale decisione, per la sua gravità, è sottomessa a rigorose condizioni di legittimità morale. Occorre contemporaneamente:

- che il danno causato dall'aggressore alla nazione o alla comunità delle nazioni sia durevole, grave e certo;

- che tutti gli altri mezzi per porvi fine si siano rivelati impraticabili o inefficaci;

- che ci siano fondate condizioni di successo;

- che il ricorso alle armi non provochi mali e disordini più gravi del male da eliminare. Nella valutazione di questa condizione ha un grandissimo peso la potenza dei moderni mezzi di distruzione.

Questi sono gli elementi tradizionali elencati nella dottrina detta della «guerra giusta».

Ho letto anche l'art 2265 : «La legittima difesa, oltre che un diritto, può essere anche un grave dovere, per chi è responsabile della vita di altri. La difesa del bene comune esige che si ponga l'ingiusto aggressore in stato di non nuocere. A questo titolo, i legittimi detentori dell'autorità hanno il diritto di usare anche le armi per respingere gli aggressori della comunità civile affidata alla loro responsabilità».

[CzzC: continua qui per la mia risposta con key discernimento]

 

↑2022.02.24 diciamola♫ con le parole di Tulsi Gabbard (democratica USA candidata alle presidenziali 2020) «Questa guerra e questa sofferenza avrebbero potuto essere evitate se l'amministrazione Biden/NATO avesse riconosciuto le legittime preoccupazioni della Russia per la sicurezza riguardo all'adesione dell'Ucraina alla NATO, anziché portare le forze USA/NATO proprio al confine con la Russia»

 

↑2022.02.24 è guerra, Putin attacca l'Ucraina: dobbiamo FERMARLA (appello del Papa), dobbiamo impedire che ci sfugga di mano, per il che dobbiamo usare anche le trattative, non solo le sanzioni o le armi, dobbiamo imparare ad evitare gli errori, compreso il seguente additato da Toni Capuozzo <ilgiornale> è bene chiedersi se sia stato saggio decidere di aprire filiali Nato come caffetterie anche nei territori dell'ex Unione Sovietica, e se la dirigenza Ucraina abbia giocato la carta giusta scegliendo di non essere neutra e rassicurante parte terza, scegliendo di farsi spingere nella sfida senza valutare che forse era meglio essere una terra di nessun altro che dei soli ucraini: avere libertà su scambi e servizi, non sulle alleanze militari, come la Finlandia. [CzzC: ma c'è un momento in cui per decidere da che parte stare, l’analisi dei torti e delle ragioni può essere più dannosa che utile: ora occorre decidere se stare con la democrazia o con la dittatura <post>] .

 

2021.08.14 <Radio3> ricorda Gino Strada. Da <radio3h8:45> traggo <mp3♫> «non sono un pacifista sono contro la guerra» e contro gli interessi economici dietro le guerre. «credo che dovrebbe essere un obbligo etico quello di smetterla con questa idea che ammazzandoci l'un l'altro si possa risolvere qualcosa». [CzzC: lo ricorderei con le parole dell'amico NC/fb: Non ho condiviso certe sue battaglie con strali ideologici spesso cavalcati da una sinistra senza idee. Ma riconosco a Gino Strada di avere speso la vita per ciò in cui credeva ed avere salvato migliaia di persone nei suoi ospedali. E a me questo basta ... Forse non è un caso che sia mancato proprio nelle stesse ore in cui la sua Kabul sta tornando in mano ai talebani. Pregherò per te Gino, oggi il mondo è più povero senza di te.]

 

2021.07.23 <linkiesta OBCT> confini e guerra: Abkhazia, Osssezia del sud, Nagorno Karabakh, sono numerose le dispute territoriali ancora aperte nella Transcaucasia che non hanno ancora trovato una soluzione politica: quali le conseguenze di confini non riconosciuti da tutte le parti in causa? [CzzC: vedi anche VT#30p17 il processo di BORDERIZATION nella mappa elaborata da OBCT; auspicherei più coraggio nell'affermare che il principio di autodeterminazione dei popoli aggrediti e oppressi per motivi etnico-religiosi come nel suddetto in NagornoK dovrebbe essere fatto prevalere dall'ONU su quello della intangibilità dei confini, come fu permesso in Sud-Sudan]

 

↑2021.06.21 <avvenire> La fame dei bambini di Macallè/Etiopia che hanno vissuto in grotte senza acqua e cibo per fuggire agli orrori e alle violenze atroci di un conflitto senza pietà dove l'obiettivo è piegare la popolazione tigrina per sconfiggere i guerriglieri: le foto che arrivano dal Tigrai tramite accademici belgi raccontano un dramma oscurato e dimenticato.

 

↑2020.01.04 <inkiesta wikipedia> La crisi in Iran (omicidio mirato di Soleimani con drone) mostra che l'Unione Europea è ancora irrilevante in politica estera Ursula von der Leyen aveva promesso una "commissione Geopolitica" in grado di agire da protagonista nello scenario internazionale ma l'escalation tra Washington e Teheran non promette bene. <missili8Gen>

 

↑2019.01.21 Per la giustizia e la pace: ad Aleppo tutte le confessioni cristiane pregano insieme nella Settimana per l'Unità <oraprosiria> Padre Ibrahim: in mezzo alla morte, testimoni della Sua presenza. La guerra in Siria come altre guerre nasce dall’egoismo e dall’avidità personale che è insita in ogni cuore umano. Ma quando questi mali assumono una dimensione comunitaria, ... continua

 

↑2018.04.11 <fb AlbertG>: La storia si ripete: Soros e i suoi lacchè vogliono portare Trump [CzzC: ricattabile] alla guerra contro la Siria, così come costrinsero Berlusconi ad accodarsi a quella contro la Libia. Contrari entrambi, ma il Pensiero Unico Mondiale non perdona, e il sonno della ragione genera mostri. <sussidiario> Siria, Trump avverte la Russia: "Nostri Missili In Arrivo" e chiede l'appoggio di Francia, Regno Unito e Arabia Saudita per punire Assad "pronti missili intelligenti". Mosca replica: "no a twitto-diplomazia, vogliamo approcci seri". [CzzC: stasera ho visto/TG2 anche Gentiloni dare come accreditata la colpevolezza del governo siriano (“non è la prima volta che Assad ...”) prendendo come prove inconfutabili le immagini fornite dai ribelli relative al presunto attacco chimico a Duma; sussistono invece sospetti di montatura o di false flag: vedi <fb, sibialiria pnote oraprosiria analisidifesa> e qui quanto Gian Micalessin ha raccontato qualche giorno fa] <corriere>: Toninelli (M5S): «Guerra per procura». <GeneraleBertolini> sarebbe una sciagura.

 

2017.12.24 <google wikipedia generaz> La notte santa del '14 che affratellò i soldati nemici. Un canto di Natale ha gettato un ponte tra gli uomini: il miracolo della tregua del 1914. Inglesi e tedeschi fecero tacere le armi e intonarono canti natalizi. <nbq> la straordinaria lettera di un soldato. Vedi anche il film uscito nel 2005 <YT♫11'40> Joyeux Noël, Una verità dimenticata dalla storia [CzzC: nel 2008.12 stampai per i parrocchiani questa testimonianza con estratti da un articolo di Tempi: "quando lo vennero a sapere. gli stati maggiori di entrambe le parti sostituirono le truppe con altre unità, le spostarono in altri settori, tentarono di cancellare dalla memoria l'increscioso episodio, evento deleterio per la propaganda di guerra. Fu così che molte delle fotografie, delle lettere e dei documenti che narrano la vicenda andarono distrutte. Ma le voci corrono e l’episodio passò di bocca in bocca, talvolta colorandosi di eccessi leggendari. Tuttavia, a riprova storica dell'avvenuto, alcune lettere (soprattutto dei soldati inglesi che non erano soggette a censura) giunsero ai parenti a casa … e alcune furono pubblicate sui giornali dell'epoca. … Nel 1999 fu pubblicato un libretto (Plum Puddings For All) con più di 80 lettere provenienti da oltre 100 quotidiani del Regno Unito su quel Natale del 1914". Nel Natale 2020 in guerra Covid la associazione del fante di Treviso pubblica questo commovente trailer♫.]

 

↑2017.04.15 <ecodibergamo>: Tamburi di guerra: impennata della tensione internazionale da attribuire in buona parte all’improvvisa metamorfosi di Donald Trump: aveva additato nell’Isis la prima minaccia alla stabilità mondiale e nella distensione con la Russia la via giusta per combatterla. Ora ha lanciato missili contro l’aviazione di Assad, ha accusato la Russia di aver collaborato al presunto attacco con armi chimiche, ha azionato la superbomba in Afghanistan, ha inviato una flotta contro la Corea del Nord. [CzzC: più del presidente può l’apparato di finanza ed armi pro supremazia del petroldollaro che teme Eurasia: Trump ha capito che lo deve assecondare per non affrettare l’impeachment]

 

↑2016.12.11 <vatican>: Fr1: non dobbiamo dimenticare che la Siria è un Paese pieno di storia, di cultura, di fede. Non possiamo accettare che questo sia negato dalla guerra, che è un cumulo di soprusi e di falsità [CzzC: fischieranno anche orecchie occidentali?].

 

↑2016.11.15 Il complesso militare-industriale: <sussidiario>: le "guerre umanitarie" passate e correnti hanno la loro ragion d'essere solo in funzione della politica interna degli Stati Uniti e, all'occasione, dei loro alleati ...  [CzzC: mi stupirei che uno stato facesse guerre, sia pure per ingerenza umanitaria, contro gli interessi della “sua politica interna e dei suoi alleati”: insorgerebbe invece timore per i nostri interessi e per la pace quando osservassimo che gli interessi interni Usa paiono solo quelli della supremazia del petroldollaro mentre gli alleati più influenti pare siano i turco-wahhabiti: Trump cambierà radicalmente detta gamma di interessi? ... continua]

 

↑2016.11.05 <repubblica>: Papa Fr1: Si salvano le banche non gli uomini; vergogna, è la bancarotta dell’umanità: ascoltare da vicino la sofferenza di tante famiglie espulse dalla loro terra per motivi economici o violenze di ogni genere. Folle esiliate, l'ho detto di fronte alle autorità di tutto il mondo, a causa di un sistema socio-economico ingiusto e di GUERRE che non hanno cercato, che non hanno creato coloro che oggi soffrono il doloroso sradicamento dalla loro patria, ma piuttosto molti di coloro che si rifiutano di riceverli. [CzzC: azioneranno primavere anticattoliche?]

 

↑2015.09.09 A Obama: stop ai tuoi regime change pro jihadismo: in risposta a questo appello di Mike Breen (lezioni che dovremmo imparare dai nostri errori, ad esempio dalla guerra in Iraq), ringrazio whitehouse che me l’ha mandato e rivolgo appello a Obama: «Dobbiamo applicare la lezione imparata»

↑2015.06.gg Gli italiani non combattano guerre fomentate da mire altrui: dal 2° dopoguerra siamo stati primari pacificatori, ma dagli anni 90 ci siamo fatti trascinare dagli Us in guerre fomentate anche con inganni contro i nostri interessi.

 

↑2015.06.09 <lastampa>: Guerre e traffico d'armi: l'ipocrisia di «alcuni potenti della terra». Per tre volte durante il viaggio di sabato 6 giugno a Sarajevo, Fr1 è tornato a parlare di questo tema. «C’è chi questo clima vuole crearlo e fomentarlo deliberatamente, in particolare coloro che cercano lo scontro tra diverse culture e civiltà, e anche coloro che speculano sulle guerre per vendere armi». E qui Francesco, citando «coloro che cercano lo scontro», è sembrato includere non soltanto il fanatismo fondamentalista islamico, ma anche coloro che questo scontro lo fomentano cercando di ammantare con contenuti ideologici interessi economici. [CzzC: wahhabiti, Erdogan, Obama Nobel pace: qualche acufene? Danni?]

 

↑2014.08.18 Papa Fr1: fermare aggressore ingiusto, non bombardare: trovo magistrale questa invocazione dell’ingerenza umanitaria, anche nell’apparente ossimoro “fermare ma non bombardare

 

↑2014.07.28 100 anni fa iniziava la 1ª guerra mondiale, immane carneficina, incubatrice di un ancor più delirante scempio di diritti umani con la 2ª guerra mondiale <wikipedia>.

 

↑2014.02.04 1ªguerra mondiale, 1914 l’anno che cambiò la storia: proiezione del film “gli anni spezzati” (Gallipoli) <google>. È un film del 1981 che, narrando uno dei tanti episodi di quell’immane sciagura, sottolinea il valore della vita e la leggerezza con cui è bruciata dalla ferocia della guerra.

 

↑2008.12.14 un’incredibile Tregua di guerra a Ypres alla vigilia di Natale 1914: la speranza all’inferno

 

↑2007.08.gg Testimoni della verità nell'Italia in guerra: la resistenza cancellata: superando le letture ideologiche con cui viene presentata la vera storia della resistenza italiana durante la 2ª guerra mondiale. In particolare si vuole mettere in luce il contributo dato dai partigiani cattolici.

 

↑1939.08.24 <radiomessaggio Pio XII 1939>: Nulla è perduto con la pace. Tutto può esserlo con la guerra. Ritornino gli uomini a comprendersi. Riprendano a trattare. Trattando con buona volontà e con ...