modificato 10/11/2016

 

Una primavera anticattolica nei piani degli gnomi tifosi della Clinton?

Correlati: cattofobia di sedicenti illuminati pro supremazia dei petroldollari

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<sussidiario 21/10/2016>: Nel più assoluto silenzio dei media europei, Washington Post ha commentato la gravità delle ultime email hackerate sulla Clinton: il capo della campagna della Clinton, John Podesta, è al centro di commenti offensivi e inquietanti sui cristiani evangelici e sui cattolici in particolare: è necessario - dice - promuovere una "primavera cattolica", come le primavere arabe dentro la chiesa cattolica dove esiste una dittatura medievale. [CzzC: per quale motivo se non per conculcare il diritto all’obiezione di coscienza?]

 

 

03/11
2016

Più che da Trump o Clinton i rischi per la pace verrebbero dal cinismo degli imperialisti del petroldollaro: è vero che la Clinton è sostenuta dai wahhabiti più di Trump; è vero che Trump sarebbe meno incline della Clinton a sanzionare la Russia; è vero che i vertici del tifo per Trump, pur promettendo muri frenanti l’immigrazione clandestina, mai prometterebbero una primavera anticattolica; ma i suddetti gnomi della finanza hanno le mani in pasta su Cia, Pentagono e Nato più del presidente Usa, e  ... continua