modificato 03/11/2017

 

Egitto

Correlati: diritti umani; danni da potentati; cristiani perseguitati Copti; stati

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Col canale di Suez e 84M di abitanti l’Egitto uno dei paesi più attenzionati nel Mediterraneo dalle tentazioni egemoniche delle strategie finanziarie e militari concorrenti nell’area; col 10% di cristiani tra 90% di musulmani è (assieme ai Paesi del MO in cui i cristiani potevano convivere abbastanza bene coi musulmani, come Iraq, Libia e Siria), uno dei paesi più curati dai wahhabiti, per i quali quelle convivenze senza soggezione degli infedeli sarebbero da abbattere.

<Wikipedia: Nel 1956.07 Nasser, da un mese Presidente della Repubblica, nazionalizza il Canale di Suez; 1956.10: Israele invade il Sinai e truppe britanniche e francesi occupano la zona del Canale e bombardano Il Cairo; 1956.11 l'Unione Sovietica intima agli attaccanti di interrompere le ostilità verso l'Egitto, minacciando un intervento diretto nel conflitto: gli Stati Uniti frenano gli alleati. Anche il mancato finanziamento del progetto Diga di Assuan da parte della Banca Mondiale fu una delle cause dell'avvicinamento dell'Egitto di Nasser all'URSS. 1967: Guerra dei sei giorni con Israele. 1970: Sadat succede a Nasser. 1973: guerra del Kippur con Israele. 1981: Mubarak succede a Sadat assassinato. 2011: Mubarak costretto a dimissioni. 2012: elezioni presidenziali vinte da Mohamed Morsi, candidato dei Fratelli Musulmani; il Paese va  verso la sharia. 2013.07: Morsi è destituito dal generale al Sisi e arrestato>. [CzzC: gli US negano che si tratti di un colpo di stato, perché la loro legge vieterebbe in tal caso di finanziare e armare quel regime amico; più che golpe sì/no a me interessa per ora che sia stata evitata la barbarie accaduta in Iraq, Libia e Siria a causa del jihadismo esecutore di male fisico mandatorio contro inermi infedeli, anche se temo che alla lunga si faranno sentire i deleteri effetti della pesante sponsorizzazione wahhabita del regime di Al Sisi, visto quanto foraggio sia provenuto da lì al suddetto jihadismo sterminatore di inermi cristiani.

Richiamo a Maria Vergine nel preambolo della nuova costituzione egiziana]

 

 

01/11
2017

<stampa>: l’avvocato egiziano Nabih al-Wahsh in diretta TV: violentare o molestare le donne che indossano abiti succinti è un «dovere patriottico». [CzzC: lodevole il vespaio suscitato, mentre il National Council for Women del Cairo ha annunciato che intende presentare una denuncia contro Nabih; ma preoccupa che ci siano anche avvocati intentati come lui, figurarsi i popolani ammaestrati da fondamentalisti]

13/10
2017

<asianews>: Sacerdote copto ucciso alla periferia del Cairo: fonti locali parlano di “crimine di odio” compiuto da un elemento vicino al fondamentalismo. Cristiani egiziani nel mirino dell’estremismo islamico. [CzzC: Roma e Occidente silenti?]

22/09
2017

<vietato>: Egitto: un ex rapitore rivela che un’organizzazione criminale ben pagata da salafiti rapisce quasi quotidianamente ragazze cristiane, preferibilmente figlie di preti copti, per farle convertire o per farle schiave [CzzC: cbdi]

31/08
2017

<tempi>: Nella provincia di Minya (Egitto) i copti raggiungono oltre il 30% della popolazione e la polizia, su pressione dei musulmani, chiude case di preghiera e chiese. Vescovo: «Così si aiutano gli estremisti» [CzzC: silente Al-Azhar?]

05/06
2017

<sole24h>: da Egitto, Arabia, Emirati e Bahrein stop ai rapporti con il Qatar: «Fomenta il terrorismo». Svuotamento ambasciate. Sospensione dei voli. [CzzC: che ha fatto di peggio rispetto a qualche mese fa che già non si sapesse? Da che proviene questa resipiscenza? Magari solo per soldi? Ben scuciti da affari ed armi Usa?]

26/05
2017

Egitto: Copti pellegrini mitragliati sul bus dopo rifiuto a convertirsi all’islam. <ansa repubbl avvenire>: tra le vittime molti bambini. Dieci uomini armati hanno intercettato i mezzi, diretti al monastero di Anba Samuel (San Samuele), vicino alla città di Minya, nel deserto dell’Alto Egitto: hanno sparato sui passeggeri mentre uno di loro filmava il massacro. Decine i feriti.

03/05
2017

<opusdei>: "L'Egitto un segno di speranza": Fr1 ha dedicato oggi l'udienza generale alla visita apostolica dei giorni scorsi, ricordando le vittime dei recenti attentati: "Il loro sangue ha fecondato un incontro ecumenico".

30/04
2017

<stampa vatican>: viaggio apostolico di Fr1 in Egitto a tre settimane dalle stragi della Domenica delle Palme: accoglienza calorosa, gratitudine da parte dei cristiani copti ortodossi, cattolici, dagli stessi musulmani. L’incontro con il presidente Abdel Fattah al Sisi, il grande Imam di al Azhar Ahmed al Tayyib e il patriarca copto Tawadros, ha costituito un evento storico. Alla Conferenza internazionale sulla pace, promossa dall’Università islamica di Al-Azhar, il Papa ha parlato con forza contro la legittimazione della violenza da parte della religione.

23/04
2017

Il perdono cristiano <sussidiario TV2000>: un presentatore televisivo musulmano rimane sbalordito dalle parole di perdono della vedova di una delle vittime delle stragi della domenica delle palme in Egitto. "Chiedo al Signore di perdonarli e far sì che pensino: quello che faccio è giusto o sbagliato? Anche io vi perdono".  continua

09/04
2017

Copti dilaniati da tritolo islamista in due chiese in Egitto: 45 morti 118 feriti: da alcuni mesi la barbarie è irrefrenabile: ricordiamo i 26 morti nella cattedrale copta de Il Cairo (dic 2016) e i sette omicidi in odio religioso nei primi mesi del 2017 nel Nord Sinai: l'Isis rivendica e minaccia altri attentati contro "i miscredenti che pagheranno con il sangue dei loro figli, che scorrerà a fiumi".

06/04
2017

<tempi>: «Pentiti, infedele. Convertiti all’islam e avrai salva la vita» dissero i jihadisti in Egitto al cristiano copto Bahgat Zakhar: lui ha rifiutato e l’hanno ucciso.

01/04
2017

Logo della pace con Papa Fr1 e le piramidi d’Egitto, con colomba, la luna e croce [CzzC: prendere con beneficio d’inventario]

22/03
2017

Il Papa andrà in Egitto: cosa troverà? <tempi> Il sangue dei copti: stretti tra Fratelli musulmani e Isis, subiscono attentati e violenze. Storia di un odio antico contro una comunità accusata di intelligenza col nemico occidentale. Nell’attentato dell’11 dicembre 2016 alla chiesa  dei Santi Pietro e Paolo al Cairo morirono  25 persone fra cui 6 bambini; 35 i feriti

13/12
2016

<asianews>: I fratelli musulmani negano responsabilità sulla strage nella cattedrale copta in Egitto: loro additate da chi? Al Sisi e wahhabiti che foraggiano lui e i salafiti hanno in odio la fratellanza: credo più alla fratellanza che ai wahhabiti.

11/12
2016

<repubblica stampa Sole24h fattoq>: Egitto, attentato al Cairo in edificio della cattedrale copta: 25 morti, sei sono bambini. Altre 35 persone sono rimaste ferite nell'esplosione causata da 12 chili di tritolo. L'edificio fa parte del complesso della cattedrale copta di San Marco nel quartiere Al Abasiya, sede del capo spirituale, papa Teodoro II, centodiciottesimo patriarca di Alessandria. <asianews>: Il Cairo: esplosione nella cattedrale copta, decine di morti e feriti, tante donne e bambini, condanna anche da parte di Al Azhar e dal FLP. <tempi>: «sono malati di violenza». [CzzC: non solo malati, ma istruiti alla violenza: inarrestabile il terrorismo finché ...]

01/08
2016

<rightsreporter>: governo egiziano furioso con Hamas dopo aver scoperto che il gruppo terrorista palestinese collabora con ISIS curandone i terroristi feriti negli scontri con l’esercito egiziano nel Sinai [CzzC: anche tutti gli egiziani islamici sono furiosi?]

02/05
2016

<sentire>: AITR: prime ritorsioni sul turismo egiziano, per violazione diritti umani. [CzzC: condanno il sabotaggio (anche quello invocato da Erri De Luca contro la TAV - ancorché singolarmente assolto da magistratura democratica), mentre il boicottaggio per "non consumo" sarebbe un diritto di libertà individuale che nella fattispecie riterrei etico anche pubblicizzare per esercizio collettivo; spiace, tuttavia, dover prevedere che eventuali minus etici di turismo egiziano saranno ripianati da sovvenzioni wahhabite grondanti illibertà e sangue come quelle con le quali l'Arabia Saudita spesa miliardi di euro in armi francesi che l'illuminato Hollande ha offerto al regime egiziano, alla faccia di Regeni e delle altre molteplici violazioni AlSisiane di diritti umani, stante lo sponsor Arabia Saudita mandata ai vertici di UNHRC anche grazie ai suddetti illuminati].

26/04
2016

<sole24h>: La famiglia Regeni si dice «angosciata» per l'arresto in Egitto «del dottor Ahmed Abdallah, presidente del consiglio d’amministrazione della Commissione egiziana per i diritti e le libertà (Ecrf), ong che sta offrendo attività di consulenza per i nostri legali». [CzzC: Al Sisi edotto da wahhabiti?]

17/04
2016

<huffingt>: Il presidente egiziano: "Da noi non si applicano diritti umani con i criteri Ue": ad Hollande (*) che gli ricordava come "il rispetto dei diritti umani è un mezzo di lotta contro il terrorismo", Al Sisi replica che "i criteri europei" sul rispetto dei d.u.  non dovrebbero essere applicati in Paesi in difficoltà come l'Egitto perché "la regione in cui viviamo è molto turbolenta" [CzzC: (*) caro Hollande, se ci dicessi che contavi di convincere Al Sisi a rispettare i d.u. e non di parlare di d.u. per poter dire che hai perorato i d.u., non ci convinceresti]

15/04
2016

<panorama>: Durissimo editoriale del New York Times contro il governo Hollande accusato di fornire armi ad Al Sisi senza protestare contro le violazioni dei diritti umani, come chiesto dall’Italia per il caso Regeni; Londra ha chiesto una "inchiesta trasparente", ma c'è stato "un vergognoso silenzio dalla Francia, il cui presidente Francois Hollande, andrà al Cairo lunedì per firmare un contratto da 1,1G$ in armi". [CzzC: finanziato dai wahhabiti, per rafforzare l’influenza ideologica su Al Azhar]

21/02
2016

<tempo>: Regeni torturato e ucciso come segnale contro Italia e l’Eni? Contro i rapporti/affari Italia-Egitto troppo crescenti come avvenne con l’ultimo Gheddafi? Il Mukhabarat, il servizio egiziano che fa capo al MinIntern e si contrappone a quello militare di Al Sisi, vede male la crescente amicizia Italia-Egitto? Tieni conto che la Turchia è vicina ai Fratelli Musulmani feroci oppositori di Al Sisi. Pensi che sia pura coincidenza che il corpo di Regeni sia stato fatto trovare proprio il giorno della visita del Ministro Guidi al Cairo?

07/10
2015

<asianews>: No al burqa, studio del Corano, pari diritti fra musulmani e cristiani. L’Egitto che cambia: P. Greiche, portavoce della Chiesa cattolica, parla di passaggi significativi dettati dal governo e che iniziano a prendere piede nella popolazione. Dal divieto del burqa in università, a ...

08/09
2015

<sentire>: Fr. Ibrahim Faltas economo di Terra Santa: io sono egiziano, e nei due anni dopo la caduta di Mubarak e il governo dei Fratelli Musulmani... ricordo molto bene l’oscurantismo, la violenza, che era presente in Egitto, che e’ stata fermata con le nuove elezioni che hanno ... ripristinato ordine e rilancio del paese. Mi rammarico molto quando alcuni giornalisti europei* leggono tutto ciò come un golpe di stato! [CzzC: * per lo più bacati da sessantonite, tipo Lilli Gruber che chiamava «resistenza irachena» gli attentati che sconvolgevano l’Iraq dopo la caduta di Saddam]

29/08
2015

<corriere>: Egitto, giornalisti di Al Jazeera condannati a tre anni di carcere: sono l’australiano Peter Greste, l’egiziano-canadese Mohamed Fahmi e il producer egiziano Baher Mohammed: il reato: false informazioni a favore dei Fratelli Musulmani

01/07
2015

<ansa>: 72 soldati uccisi da attacco Isis nel nord del Sinai: premier egiziano: "siamo in stato di guerra"

30/04
2015

<sentire>: in Egitto la polizia può espellere turisti e stranieri gay. Lo afferma una sentenza di una Corte amministrativa del Cairo. [CzzC: silenti i potentati che accusano il Vaticano di tortura?]

22/04
2015

<news.va>: imam e sacerdoti promuovono “cultura dell'incontro”. Inizia oggi la “missione” collettiva di un folto gruppo di imam legati ad al Azhar e di sacerdoti copti, che per alcuni giorni visiteranno insieme le scuole della provincia egiziana di Minya per incontrare gli studenti e promuovere in conferenze e dibattiti la cultura dell'incontro e della pace.

01/04
2015

<zenit> nel villaggio di al Awar, nei pressi di Samalot, è stata posata la prima pietra della chiesa dedicata ai "Martiri di Libia", i 21 egiziani copti trucidati in territorio libico dai jihadisti nel gennaio scorso.

03/01
2015

<osservatoreromano>  presidente della Repubblica egiziana, A.F.El Sissi/Egitto: le guide religiose dell’islam devono «favorire una rivoluzione religiosa» per sradicare il fanatismo e rimpiazzarlo con una «visione più illuminata del mondo». Se non lo faranno, si assumeranno «davanti a Dio» la responsabilità: il mondo musulmano non può più essere percepito come  «fonte di ansia, pericolo, morte e distruzione per il resto dell’umanità».

02/01
2015

<fides>: Il Presidente egiziano Al-Sisi ai leader religiosi dell'Università al-Azhar: Il mondo islamico non può più essere percepito come “fonte di ansia, pericolo, morte e distruzione” per il resto dell'umanità. E le guide religiose dell'islam devono “uscire da se stesse” e favorire una “Rivoluzione religiosa” per sradicare il fanatismo e rimpiazzarlo con una “visione più illuminata del mondo”. Se non lo faranno, si assumeranno “davanti a Dio” la responsabilità per aver portato la comunità islamica su cammini di rovina.

30/08
2014

<Sentire>: ad un anno dalla deposizione di Mohamed Morsi, secondo Amnesty International è profondo il deterioramento della situazione dei diritti umani in Egitto: arresti arbitrari in massa, detenzioni illegali, orribili episodi di tortura e decessi in custodia di polizia ... Amnesty International ha raccolto prove schiaccianti sulla regolarità con cui la tortura viene praticata nelle stazioni di polizia e in centri non ufficiali di detenzione, soprattutto ai danni di membri e simpatizzanti della Fratellanza musulmana. [CzzC: forse i Copti stanno meglio col regime che con Morsi che non seppe fermare i salafiti massacratori di cristiani, ma come potrebbe essere rispettoso dei diritti umani un regime sostenuto dai soldi dei migliori foraggiatori (come i filo turco-wahhabiti) dei peggiori terroristi (come Isis) dilanianti diritti umani in Medio Oriente?]

23/05
2014

<Amnesty.it>: Egitto, decine di civili "scomparsi", reclusi da mesi in un centro segreto di detenzione all'interno di una base dell'esercito egiziano, dove sono sottoposti a maltrattamenti e torture per costringerli a confessare reati.

12/12
2013

<zenit>: Richiamo a Maria nel Preambolo della nuova Costituzione egiziana: nell’islam la Vergine è il modello da seguire per la sua purezza e per la sua fede

03/09
2013

Chi comanda oggi in Egitto? Le gigantografie del re saudita in “piazza Abdullah” a Luxor danno l’idea. Nel cuore turistico del paese enormi cartelloni ritraggono il sovrano di Riyad, che dopo la deposizione di Morsi ha versato al Cairo cinque miliardi di dollari. [CzzC: l’inciucio tra US-UK e i filo turco-wahhabiti funziona ...]

05/05
2013

<Tempi>: Gravi violazioni della libertà religiosa in Egitto : «Il governo non protegge i cristiani copti» secondo il rapporto annuale sulla libertà religiosa nel mondo redatto dagli Stati Uniti; l’Egitto sarebbe tra i 15 paesi peggiori al mondo per il rispetto della libertà religiosa.

04/10
2012

EGITTO: bimbi copti di 9 e 10 anni analfabeti ARRESTATI perché un Imam li accusa di aver urinato su pagine del Corano mentre giocavano vicino a un cumulo di rifiuti. Corriere.it; TGcom24; poi liberati per la loro giovane età. Questa sera a Rovereto conferenza sui CRISTIANI PERSEGUITATI in Nigeria.

06/07
2012

Al CONSIGLIO D'EUROPA che si occupa per statuto anche di democrazia e diritti umani, il PPE propone un tema urgente: «La sorte dei cristiani copti in Egitto nella transizione democratica del paese».  Nella riunione per decidere l’odg, socialisti e liberali e ... fanno togliere dal titolo la parola “cristiani” e “copti”. L'Europa si vergogna di Gesù Cristo anche quando è perseguitato.

18/06
2012

Solo un paio d'ore dopo la chiusura dei seggi, quasi per dimostrare quanto poco conti il processo elettorale e ricordare a tutti chi comanda davvero, la giunta militare ha emesso una nuova "dichiarazione costituzionale" ...: niente nuova assemblea costituente, non nuova costituzione, non nuove elezioni parlamentari e "vincitore" delle presidenziali è Safiq; un ex generale ed ancora un altro amico dell’occidente ...[CzzC: direi del blocco di tentazioni egemoniche che ruota attorno a US-UK, donde, per non sporcarsi le  mani, verrebbero usati nell’ultimo miglio gli alleati filo wahhabiti, eccellenti acquirenti di armi, in antitesi ai regimi (Saddam, Gheddafi, Assad) che preferissero quelle del blocco contrapposto: la guerra fredda non è ancora finita e vedremo fra poco scintille in Siria con i filo wahhabiti foraggiare i terroristi anti Assad e tentare la Russia con indecenti offerte perché lo scarichi].

08/03
2011

EGITTO: in 8mila manifestano davanti alla sede della Tv egiziana per la ricostruzione della chiesa copta di San Mina e San Giorgio distrutta dagli estremisti il 5 marzo. È la prima protesta organizzata dai copti in un luogo diverso dalla loro cattedrale. P. Rafic Greiche, capo ufficio stampa della Chiesa cattolica egiziana, vede nelle manifestazioni un segno che anche i cristiani possono usare la piazza. I fondamentalisti continuano a sfruttare il clima di caos per imporre l’islam radicale e la sharia nel nuovo Egitto. P. Greiche “L’occidente faccia pressione sul nuovo governo perché riconosca i valori di uguaglianza presenti nella società egiziana”.

26/01

2011

EGITTO: alcuni imam e intellettuali egiziani hanno diffuso un documento che mira a RINNOVARE L'ISLAM: ripulire le interpretazioni sui detti di Maometto e sui miti del salafismo fondamentalista, rifiutando le influenze che provengono dall’Arabia Saudita. Una ventina di teologi e intellettuali di Al Azhar hanno diffuso un testo di enorme importanza dal titolo “Documento per il rinnovamento del discorso religioso”. Il testo è stato “postato” su internet lo scorso 24 gennaio, alle 18.27, sul sito del settimanale Yawm al-Sâbi’ (“Il settimo giorno”). L’importanza del documento deriva anche dai suoi firmatari, tutti noti studiosi e profondi fedeli islamici.

20/01
2011

EGITTO: Al Azhar sospende il dialogo con il Vaticano per l' "intromissione" del Papa. Odio fomentato contro Copti

03/01
2011

Il Papa definisce "vile" l'attacco alla chiesta compiuto in Egitto che ha ucciso 21 cristiani; l'imam sfida il Papa: evitare ingerenze. [CzzC: immagina il viceversa]

10/12
2010

Egitto: fuoco 24/11 sulla folla disarmata dei cristiani che protestavano perché gli integralisti islamici bloccano la costruzione della chiesa delle Piramidi. 168 incarcerati (fra cui 20 ragazzini). “Il governo discrimina i cristiani”. Mubarak chiede di punire chi ha autorizzato l’uso delle armi che hanno ucciso 3 persone. Un bambino di quattro anni ha perso la vita perché soffocato dai gas lacrimogeni. Molte decine di persone sono rimaste ferite a causa della brutalità della repressione della polizia; fra di essi 38 bambini

26/11

2010

EGITTO: l’università di Al Azhar si apre al dialogo con studiosi ebraici. La dichiarazione da parte del più importante centro di pensiero sunnita cancella un antichissimo bando nei rapporti fra le due religioni. L’annuncio è stato fatto a Londra. Il commento positivo del vicepresidente del World Jewish Congress.

30/10

2010

EGITTO: il MEETING Meeting "di Rimini" del CAIRO: “La bellezza, lo spazio del dialogo”.

18/03
2010

EGITTO: la polizia arresta 13 copti, vittime dell’assalto di estremisti islamici

07/01
2010

<avvenire corriere>: Egitto: copti massacrati all'uscita dalla Messa di Natale: È stato un Natale di sangue quello dei cristiani copti a Nag Hammadi, villaggio egiziano nel governatorato di Qena, vicino al sito archeologico di Luxor. All'uscita dalla chiesa di Anba Basaya, dopo la Messa di mezzanotte, i fedeli sono stati aggrediti da tre musulmani. Sette i morti e nove i feriti. La sparatoria è avvenuta intorno alle 23.30 (le 22.30 in Italia), dopo la Messa che segna l'inizio della Natività copta, il 7 gennaio.

2009

<wikipedia>: Nel 2009 è stato pubblicato un Rapporto sul fenomeno del rapimento di ragazze copte da parte di uomini musulmani. Il documento s'intitola «La scomparsa, la conversione forzata e i matrimoni forzati delle donne cristiane copte in Egitto» ed è stato redatto da Michele Clark (docente di Tratta di esseri umani alla George Washington University) e Nadia Ghaly, avvocata copta.

1981

<wikipedia>: nel 1981 un gruppo di fondamentalisti uccise 17 cristiani e ne ferì 112. I copti protestarono per l'accaduto. Ma il presidente Sadat represse la protesta e mise agli arresti Papa Senuzio III. Fu un caso di detenzione unico nei confronti di un primate di una chiesa cristiana nel Novecento, se si eccettuano i paesi comunisti. Solo tra il 1994 e il 1999 sono stati censiti 591 attacchi contro i cristiani.

1976

<wikipedia>: Sono numerosi i casi di donne copte rapite e convertite per essere date in moglie a uomini musulmani. Nel 1976 il papa della Chiesa ortodossa copta, Senuzio III, denunciò la pratica, ignorata dalle autorità egiziane. Un altro problema riguarda i gruppi radicali islamici. Alcune fonti sostengono che strati delle forze di sicurezza e degli apparati amministrativi abbiano in passato coperto tali formazioni, che si sono rese responsabili di numerosi attacchi armati ed episodi di violenza ai danni della popolazione cristiana, soprattutto nelle zone dell'Alto Egitto.