Sognai una RUSSIA polmone orientale di un'Europa con comuni radici, ed invece con la pazzia di Putin 2022 ...

[CzzC: l’Europa avrebbe potuto sinergizzare con la Russia non solo pro sviluppo delle rispettive economie ma anche pro presidio di civiltà contro le guerre alimentate dai tutori dei petroldollari e contro le barbarie dei Laogai e di certi fondamentalismi ed invece bombardando l'Ucraina fu Putin a cadere nel tranello barbarie].

Negli archivi del CSSEO e di Russia cristiana troveresti studi, documenti e conferenze di storia e di attualità,

<wikipedia>: La Federazione Russa è il paese più vasto stato del pianeta (17Mkm²) con 144M abitanti, ex  Unione sovietica (URSS) che nel 1991 si dissolse in 15 stati post-sovietici. Vladimir Putin è tornato alla presidenza dopo le elezioni presidenziali del 2012.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 10/07/2022; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: contro Isis meno male che c’è? Usa contro Russia 2.0, Eurasia, ortodossi, patriarcato; danni da potentati; ex comunismo persecutore di cristiani; Sochi; Putin, bufale di filorussi, illazioni; Ucraina, Crimea, Donbass

 

2022.07.07 <agi> il Sudafrica e la Russia intrattengo relazioni diplomatiche storiche, allacciate formalmente nel 1942, ma i legami tra i due paesi risalgono al 1896, quando l’allora Repubblica indipendente del Transvaal (successivamente una delle province sudafricane) stabilì relazioni diplomatiche con la Russia. Durante le guerre anglo-boere della fine del XIX secolo, la Russia sostenne fortemente i Boeri contro ‘l’invasore’ britannico: un numero significativo di russi andò a combattere in qualità di volontari. Durante la guerra ai confini del Sudafrica, Mosca ha addestrato e rifornito i combattenti dell’Organizzazione Popolare dell'Africa del Sud-Ovest (Swapo), un partito politico socialista democratico della Namibia, e l’Mpla, il Movimento Popolare di Liberazione dell'Angola.

 

↑2022.05.23 <huffingtonpost> "Falcone stava per partire per Mosca, mi disse che la mafia russa aveva in mano lo Stato": intervista a Claudio Martelli nel giorno del trentennale della Strage di Capaci: "Intravide subito le possibilità di complicità e collusione tra Cosa Nostra e le altre mafie"

 

↑2022.04.17 <huffingtonpost> private military company russe (Wagner) in Africa. Brutalità a basso costo, in cambio dell’accesso, facilitato o esclusivo, alle risorse naturali africane

 

↑2022.04.10 <farodiroma> Moni Ovadia: basta inviare armi, bisogna fermare la guerra. Anche se devo la vita all’Armata Rossa, perché senza di loro sarei probabilmente morto passando per un camino, preferisco vivere nella finta democrazia italiana, che poi è un’oligarchia, che nella Russia di Putin. E, se vivessi là, sarei in carcere già solo per il fatto che difendo i diritti degli omosessuali. Eppure credo che Putin non sia Hitler e non sia un pazzo: certo, sta facendo una guerra – di per sé un’atrocità – e dovrebbe smettere, ma penso sia stato a lungo provocato ... Zelensky non ha reso un buon servizio agli ucraini: se hai vicino a te un colosso ringhioso, non gli fai i dispetti. A meno che lui sia asservito agli Usa, cosa di cui sono convinto.

 

↑2022.04.08 <s24h agi> Vincenzo De Luca: sono molto infastidito dal fatto che tanti esponenti politici abbiano scoperto con l'Ucraina che la guerra è fatta di barbarie, ... con stragi di civili, nessuna esclusa: nel caso dell'Ucraina abbiamo un colpevole certo, la Russia, per aver ceduto alla logica della guerra preventiva, per aver invaso un Paese indipendente ... e per aver determinato orrori di guerra. C'è dunque un colpevole certo, ma non ci sono innocenti in questa guerra. Non sono innocenti quelli che hanno assistito per 8 anni alla guerra civile in Ucraina senza muovere un dito, non sono innocenti quelli che negli ultimi due anni hanno inondato l'Ucraina di un fiume di armi avanzate sofisticate; non sono innocenti quelli che fino a 4 mesi fa non hanno mai pronunciato neanche la parola neutralità per l'Ucraina; non sono innocenti quelli che come il segretario della Nato, in maniera totalmente irresponsabile, mentre si cerca di trovare un compromesso per porre termine alla guerra, dice addirittura che un paese che è neutrale, la Finlandia, se vuole entrare nella Nato avrà un percorso accelerato: siamo alla ottusità politica o alla irresponsabilità.

 

↑2022.04.04 <rai corriere, repubblica> i russi ritiratisi da Bucha, a nord di Kiev hanno lasciato lì civili uccisi per la strada, gente fucilata con le mani legate dietro la schiena, fosse comuni: immagini terribili. <tempo> Putin era già indifendibile, ma da ieri è ancor meno difendibile. <open agi> da Mosca negano di aver compiuto massacri <repubblica> differenza tra crimine di guerra e genocidio. <huff> dirigere l'orrore sarebbe stato il tenente colonnello russo Omurbekov Azatbek Asanbekovich, 41 anni, comandante dell'unità 51460 proveniente dalla Siberia.

 

↑2022.03.27 <vatican yt> Fr1 all'Angelus: «Di fronte al pericolo di autodistruggersi, l’umanità comprenda che è giunto il momento di abolire la guerra, di cancellarla dalla storia dell’uomo prima che sia lei a cancellare l’uomo dalla storia,    la bestialità della guerra, atto barbaro e sacrilego!  ... Basta, ci si fermi, tacciano le armi, si tratti seriamente per la pace! Preghiamo ancora, senza stancarci, la Regina della pace, alla quale abbiamo consacrato l’umanità, in particolare la Russia e l’Ucraina»

 

↑2022.03.04 <laciviltacattolica> La Russia di Putin: dal 1999 al 2008 il Pil russo è cresciuto del 94%, dal 2010 al 2019 solo il 2%. Dal 2014 (crisi Ucraina e sanzioni) si impennò la fuga di capitali: 320 G$ dal 2014 al 2018 e i redditi russi nel 2020 erano inferiori rispetto al 2014. Nel 2018 il 3% dei russi più ricchi possedeva l’87% dell’intera ricchezza, mentre il 21% dei russi vive nella povertà; il «putinismo» concentra la ricchezza nelle mani di poche persone fidate e servili, invece di favorire l’ascesa di una classe media. La crisi nei rapporti con l’Occidente è ciò che può porre fine al «sistema Putin»: la società russa è entrata nella «fase post-eroica» in cui non tutti sono pronti «a morire per la Patria e per Putin».

 

↑2022.03.02 <lastampa> contro la pazzia di Putin si spacca anche la chiesa del Patriarcato di Mosca: oltre 230 preti ortodossi protestano contro la guerra smarcandosi dalla tiepidezza del patriarca Kirill, che dall'inizio del conflitto ha pronunciato solo poche parole, auspicando di evitare vittime civili, ma senza chiamare in causa il Cremlino, al quale il Patriarcato è storicamente legato a doppio filo. <ilmattino> straziante supplica a Kirill dalla chiesa ortodossa Ucraina: «chiedi a Putin di fermare le bombe».

 

↑2022.03.02 <rainews tg24> ONU condanna la Russia per invasione Ucraina <jpg>: 141 sì, 5 no (Russia, Bielorussia, Corea del Nord, Siria, Eritrea), 35 astenuti: Cina, India, Pakistan, Iran, Iraq, Algeria, Angola, Armenia, Bangladesh, Bolivia, Burundi, Rep.Centrafricana, Congo, El Salvador, Guinea Equatoriale, Cuba, Kazakistan, Kyrgyzstan, Laos, Madagascar, Mali, Mongolia, Mozambico, Namibia, Nicaragua, Senegal, Sudafrica, Sud Sudan, Sri Lanka, Sudan, Tagikistan, Uganda, Tanzania, Vietnam, Zimbabwe [CzzC: non potrei che approvare il voto dell'Italia, ma fa pensare che più della metà degli umani (51,76% senza contare i 5 stati che han votato contro) si astenga dal condannare un'invasione illegale, pur di non farsi equivocare consenziente all'imperialismo dei petroldollari. O più della coscienza poté la bilancia dei pagamenti con Cina e/o Russia come in molti Paesi dell'Africa?]

 

↑2022.02.24 è guerra, Putin attacca l'Ucraina: dobbiamo FERMARLA (appello del Papa), dobbiamo impedire che ci sfugga di mano, per il che dobbiamo usare anche le trattative, non solo le sanzioni o le armi, dobbiamo imparare ad evitare gli errori, compreso il seguente additato da Toni Capuozzo <ilgiornale> è bene chiedersi se sia stato saggio decidere di aprire filiali Nato come caffetterie anche nei territori dell'ex Unione Sovietica, e se la dirigenza Ucraina abbia giocato la carta giusta scegliendo di non essere neutra e rassicurante parte terza, scegliendo di farsi spingere nella sfida senza valutare che forse era meglio essere una terra di nessun altro che dei soli ucraini: avere libertà su scambi e servizi, non sulle alleanze militari, come la Finlandia. [CzzC: ma c'è un momento in cui per decidere da che parte stare, l’analisi dei torti e delle ragioni può essere più dannosa che utile: ora occorre decidere se stare con la democrazia o con la dittatura <post>] .

 

↑2022.02.23 <lastampa insiderover> in reazione sanzonatoria al riconoscimento del Donbass da parte di Putin, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha “spento” il Nord Stream 2. [CzzC: è così raggiunto, per ora, uno dei principali obiettivi del dollaro contro Euro in Eurasia; non capisco cosa possa guadagnarci la Russia dall'aver indotto questa prevedibile reazione]

 

↑2022.02.20 <iltempo> Romano Prodi in rif alla crisi Russia-Ucraina: ci siamo messi in trappola da soli col gas; il Mediterraneo è pieno di gas, ma per 3 anni ho litigato che non si voleva il TAP che oggi copre 1/10 del nostro bisogno". [CzzC: qualcuno dei piloti dei NoTap-NoTriv si sente fischiare gli orecchi? Almeno da padre Alex Zanotelli una parola di resipiscenza, no?]

 

↑2022.02.17 Dopo il golpe 2021.05 in Mali e quello del 2021.09 in Guinea, a fine gennaio c'è stato l'ennesimo golpe in BurkinaFaso, con la solita sequenza di eventi: dal malcontento popolare, al golpe militare, alla condanna degli occidentali in ritirata mentre cresce la presenza di Cina e Russia/Wagner. <sicurezzainternazionale13Feb> Nel Sahel al confine tra Benin e Burkina Faso le truppe francesi in operazione anti-terrorismo hanno ucciso 40 miliziani.

 

2022.02.09 scrivo anche su facebook/RadioAnch'io il post che il 5Feb inviai a PrimaPagina-RaiRdio3: quando si parla del problema Nato-Russia sul confine est dell'Ucraina non si può non parlare del principio di autodeterminazione dei popoli: Mosca non vuole bombardare Kiev, sono le popolazioni del Donbass e della Crimea che vogliono stare con Mosca, volontà dimostrata con referendum, innominato. Quel principio viene taciuto per dissimulare la realtà: il rischio di guerra sul confine russo-ucraino è un'appendice dell'espansionismo coloniale azionato dai dollari USA per massimizzare i loro interessi economici

- costasse sacrificare gli interessi europei come sta avvenendo da 30 anni a questa parte con le guerre in Iraq, Libia e Siria, Paesi nei quali gli affari con gli Europei stavano crescendo più di quelli USA,

- costasse spingere la Russia nell'orbita del Partito comunista cinese piuttosto che in sinergia con l'Europa, affinché gli affaristi USA possano continuare a lucrare nel colonialismo bipolare da guerra fredda, contrastando quell'Europa che aspirasse a diventare un terzo polo con autonomia strategica, quello che, invece, sarebbe determinante nella salvaguardia della pace e dei diritti umani.

 

↑2022.01.28 Finalmente un leader europeo, Macron, che interviene per sedare l'escalation ucraina con una voce smarcata dalla sudditanza alle direttive Usa-Nato: mi ha scucito il coraggio di postare un'invocazione che trattenevo da qualche giorno: pro pace in Europa, l'Ucraina non entri nella Nato nei prossimi 25 anni. Egr. Sign. Jens Stoltenberg, segretario NATO in Europa, anche se non sono degno di rivolgermi a Lei, oso lanciare questo appello nella speranza che qualche autorità politica o religiosa Le faccia arrivare in modo pertinente il grido dei milioni di Europei amanti della pace che la temono minacciata dalle manovre espansive della nostra alleanza militare a ridosso dei confini con la Russia; saremo eternamente grati alla alleanza che ci ha liberato dal nazismo e salvato da invasioni sovietiche, ma stiamo vedendo che da 30 anni ... continua qui con key oblast Donbass, Crimea, autodeterminazione, Eurasia

 

↑2021.12.31 <pagineesteri> La partecipazione italiana alla Task Force Takuba in Mali è stata finanziata dal Parlamento il 2020.07.16; un mese dopo in Mali avveniva un colpo di stato militare guidato dal colonnello Assimi Goita che arrestava il presidente Ibrahim Boubacar Keïta e scioglieva il governo col quale avevamo trattato la missione, che ha preso il via semi-segretamente solo nel 2021.03: top secret le attività militari e le regole d’ingaggio autorizzate. [CzzC: che ci guadagniamo? Come i russi con la Wagner? <qnet> secondo Reuters l’accordo tra la giunta militare e la Wagner dovrebbe valere 9,15M€ al mese e garantirebbe all’azienda russa l’accesso a tre giacimenti minerari, due d’oro e uno di magnesio]

 

2021.10.20 <corriere busin sismogr> il ministro dell'interno talebano Sirjuddin Haqqani (la Rete Haqqani nacque grazie al sostegno della CIA contro Mosca negli anni 80) elogia come martiri i kamikaze e premia le loro famiglie. <repubbl adnk> Majhubin Hakimi decapitata dai Talebani perché non voleva lasciare la pallavolo. [CzzC: detestabile il modo con cui gli USA hanno abbandonato negli artigli di quelle teo-belve gli inermi che per 20 anni si sono fidati di noi; ci stupiamo di Putin e del PCC che, nonostante queste prove di bestialità, convocano le belve per affari; ci stupiamo anche di giornalisti che lucrano sulla cronaca senza osare sfidare il mainstream analizzando e denunciando le cause profonde, il principale movente di tanta disumanità]

 

2021.09.11 <affaritaliani> La cerimonia di insediamento del nuovo governo talebano che era prevista oggi, nel 20mo anniversario degli attacchi contro gli Stati Uniti, è stata rinviata per "le pressioni arrivate da Doha" scrive Cnn-News 18, secondo cui il Qatar avrebbe a sua volta ricevuto pressioni da Us-Nato per indurre i talebani a rinviare la cerimonia. L'emittente indiana sostiene che la Russia non sarebbe stata presente alla cerimonia se si fosse tenuta l'11 settembre. <ilmattino> tanti misteri ancora da svelare, il ruolo del Pakistan e dell'Arabia Saudita

 

2021.03.22 <ansa> Stoltenberg/Nato: "Vladimir Putin è il responsabile ultimo di tutte le azioni condotte dallo Stato russo. Il suo comportamento è aggressivo" e contempla "tentativi di omicidio nei confronti degli oppositori " e anche altre azioni che "insieme formano un modello, un comportamento inaccettabile. La Nato continuerà a proporre un doppio approccio: essere ferma e dura, ma anche proporre un dialogo". [CzzC: dovremmo credere che sia sincero il tuo proporre dialogo, mister Stolt? Tu fingi di non sapere che, dopo ¼ di secolo di disastri umanitari causati da missili Usa-Nato, gli europei non vi credono più così umanitari come quando ci salvaste dal nazismo: in maggioranza non intendiamo essere complici del progetto Usa contro Russia 2.0, convinti che serva più a chi teme la dedollarizzazione che alla pace e ai nostri interessi in Eurasia]

 

2021.03.17 <asianews> Putin pare affetto da seri problemi neurologici: dimentica o confonde sempre più spesso la destinazione d’uso degli oggetti; inizia discorsi sconclusionati, di cui poi si dimentica. Primo messaggio di Naval’nyj dal carcere: si trova a 100 km dalla capitale, nella “Colonia n.2” di Pokrov.

 

↑2021.01.13 Perché alcuni russi festeggiano il capodanno due volte tornando a brindare nella notte tra il 13 e il 14Gen? <it.rbth> La Rivoluzione bolscevica del 1917 introdusse il calendario gregoriano (1582) rispetto al quale il calendario giuliano (46aC) era arretrato di 13gg: il 1Gen giuliano corrispondeva al 14 Gen gregoriano, il 25Dic giuliano (ns Natale) al 7Gen gregoriano. La Chiesa Ortodossa russa volle restare col suo calendario giuliano, continuando a celebrare il suo Natale dopo il nostro Capodanno, non prima: al nostro 31Dic i russi ortodossi non potrebbero festeggiare, perché hanno ancora in corso il Digiuno dell’Avvento (rigoroso come quello della Quaresima), e non potrebbero bere alcolici né mangiare l'anatra o altri derivati animali, fino al nostro 7Gen, Natale per loro; una settimana dopo (il ns 14Gen) festeggiano la circoncisione di Gesù brindando come capodanno. Nel tempo il brindisi del 13-14Gen perse la sua componente religiosa, ma restò per i russi solo un motivo in più per alzare il gomito. Il fenomeno del Vecchio Capodanno “Staryj novyj god” (Vecchio Nuovo Anno) si riflette anche nell'arte russa (teatro, poesie, ...). 6+13=19Gen cade la loro Epifania.

 

2021.01.03 <inside radioMaria google> La Chiesa ortodossa russa, per voce del metropolita Hilarion, ha invitato le principali confessioni cristiane ad unirsi nella lotta alla persecuzione cristianofoba che sta scuotendo l’Africa (vedi BokoHaram) [CzzC: grazie, fratelli Ortodossi! Come vi sento vicini! Preghiamo perché si affretti la riunificazione dei due polmoni della Chiesa di Cristo divisi dal grande scisma del 1054; chiediamo l'aiuto del Signore per parare le insidie di chi anche oggi, anche battezzato, ordisce per impedire il nostro riabbraccio, e ci accusa delle persecuzioni subite perché credendo nella divinità di Gesù ci esibiremmo più veri di chi la nega]

 

↑2020.10.07 <sicurezzainternazionale> Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che le autorità ucraine non saranno in grado di porre fine al conflitto nel Donbas senza dialogare con la Russia. Le relazioni tra Russia e Ucraina si sono deteriorate nel marzo del 2014 a seguito di un referendum in cui il 96,77% degli elettori della Repubblica e il 95,6% degli abitanti di Sebastopoli votò per l’annessione alla Russia. Il referendum si è tenuto un mese dopo il colpo di stato che ha avuto luogo in Ucraina e ha innescato un conflitto armato interno nel sud-est del Paese.

 

↑2020.07.02 <rainews oasp> in Russia passa col 77, 9% di sì la riforma costituzionale di Putin; <twitter > Le coppie LGBT russe lamentano di dover affrontare maggiori pregiudizi legislativi dopo che il referendum del 1 luglio ha escluso i matrimoni omosessuali e relative adozioni.

 

↑2020.04.22 <vietp Pravda14Apr> La Russia mette in guardia Assad dai rischi della corruzione; già nel 2018.12 <orapros> la prossima inevitabile battaglia della Siria contro la corruzione. [CzzC: se aggiungi che anche recenti articoli di ATS e di Avvenire parevano indulgere più pro ribelli che pro regime; aggiungi che Papa Fr1 denuncia la corruzione come peccato imperdonabile; non annusi sventate in arrivo?]

 

↑2020.04.14 <s24h> Goldman Sachs: crisi coronavirus quattro volte peggiore del 2008. Gli USA sono arrivati a 25k morti, 120k nel mondo, in Russia 2,7k casi in 24 ore, in Spagna ripartono fabbriche e uffici, in Austria, riaprono i piccoli negozi. Germania: 2.082 nuovi casi, al minimo da 3 settimane. La presidente della Commissione Ue Von der Leyen: «Anziani isolati fino a fine anno»

 

↑2018.10.28 <entelekheia> ci sarebbe qualche intersezione tra il vertice Russia-Turchia-Germania-Francia di ieri a Istanbul, la "Davos del deserto" e il caso Khashoggi? Su quest’ultimo Mosca, Pechino e Tehran hanno mantenuto un sostanziale silenzio strategico e, a differenza degli uomini d'affari americani, appaltatori russi e cinesi hanno fatto visita alla Davos nel deserto, durante la quale è stato annunciata la partecipazione di Riad al Russian Direct Investment Fund (RDIF), che verrà ribattezzato "Russian-Chinese-Saudian Fund". [CzzC: anche Riad comincerebbe a cercare alternative alla supremazia del petroldollaro?]

 

↑2018.10.18 <pn> la Chiesa Ortodossa russa ha rotto con Costantinopoli: frutto del divide et impera? Casus belli la Chiesa Ortodossa ucraina: che dell’autocefalia di Kiev si rallegrino Erdogan e Trump mentre se ne duole tanta parte dell’Ortodossia e del cattolicesimo, non parrebbe sospetto di eterodirezione? [CzzC: a tanto è riuscito il divide et impera Usa in Eurasia, con sogghigno di illuminati anglo-sionisti?]

 

↑2018.05.02 Holodomor1933: che fossero 3,5 milioni di morti (o 10M come ipotizzavano gli americani ai tempi della Guerra Fredda) sono sempre tanti. Grazie a Giovanni Paolo II, dopo la Santa Sede alcuni Paesi - Stati Uniti, Canada, Australia, Italia, Polonia, Paesi Baltici e pochi altri - hanno riconosciuto l’Holodomor accanto alla Shoah come genocidio che macchia tutto il XX secolo. Ma altri (Gran Bretagna, Francia, Germania, ... ) non lo hanno fatto e in Russia si continuano a diffondere fake news secondo cui l’Holodomor sarebbe stato una carestia naturale ...

 

2018.03.20 <ejmagnier> perché Afrin è caduta: il ruolo degli Usa, della Turchia, della Russia e quello Curdo. [CzzC: un’analisi acuta che riassumo] I curdi hanno preferito mollare Afrin a Erdogan e ritirarsi nelle aree di al-Hasaka protette dagli Us, piuttosto che cedere le armi pesanti a Damasco, come se non si considerassero siriani. La Russia non poteva distrarre risorse dalla liberazione di Ghuta e considera Erdogan un indispensabile attore per fermare la guerra in Siria, una guerra che gli Stati Uniti cercano di mantenere accesa il più a lungo possibile.

 

↑2018.03.18 elezioni in Russia: dai dati preliminari <fb> un Putin a ~73% <sole24h> affluenza 67,4%, auspicata 70% ma temuta inferiore. Putin: «Vogliamo la pace, l'abbiamo sempre voluta. Quanto alla Crimea, forse quando Khruscev l'ha assegnata all'Ucraina era legittimato a farlo, ma nessuno ha chiesto un parere a noi russi o ai crimeani. Ora sono tornati da noi: ma non vogliamo creare un confronto. Io voglio solo tornare a provare orgoglio per il mio Paese, dopo la depressione degli anni 90 in cui potevamo contare solo su Dio». <money sputnik> esito finale 76% a Putin

 

↑2018.02.22 <steemit> Il quotidiano libanese Al Akhbar rivela i piani Us-Uk-Fr-Sa per lo smembramento della Siria: scorporare da Damasco la zona nord-est di influenza sunnita e boicottare Iran, Russia e accordi di Sochi, contando sia su Erdogan come doppiogiochista sia sul false flag delle armi chimiche illuminate da Macron comelinea rossa”; i piani sarebbero stati messi a punto 2018.01.11 a Washington tra Hugh Cleary, capo del Dipartimento Uk del Medio Oriente, il francese Jérôme Bonnafont, direttore del ANMO (Afrique du Nord et Moyen-Orient), David Satterfield, vice segretario di Stato Us per il Medio Oriente, il giordano Nawaf Tell e il saudita Jamal al-Aqeel.

 

↑2017.09.29 <megach>: Russia: distrutte tutte le armi chimiche e condonati 20 miliardi di debiti africani: notizie quasi ignorate dal sistema informativo occidentale [CzzC: cbdi]

 

2017.06.gg <uniVe> Tesi di Laurea di Veronica Stefani con le prof. Bruna Bianchi e Emilia Magnanini: L’urlo di FEMEN: l’attivismo femminile fra Russia e Ucraina: a donna e il socialismo, emancipazione, il genere, femminismo, l’influenza delle donazioni straniere, la Rivoluzione Arancione, un femminismo “politico”, prostituzione, la sessualità libera, il potenziale sovversivo, il caso Elmahdi, la libertà di espressione, esibizionismo, il dogma di Femen, le reazioni del mondo islamico, tra velo e topless.

 

↑2017.04.27 <youtube>: "Se non fosse stato per la Russia ci avrebbero massacrato". Intervista esclusiva a Jano Battah, vescovo cattolico a Damasco. "Il vero problema sono le politiche sbagliate americane e la debolezza della posizione europea".

 

↑2017.04.21 TdG banditi in Russia: per alcuni si tratta di grave attacco alla libertà religiosa, per altri di applicazione del principio di precauzione tenuto conto della nomea di lacera-famiglie che aleggia attorno ai TdG quando uno dei due coniugi si associasse o si disassociasse a differenza dell’altro, nomea di violare l’Art.18 (libertà di cambiare credo) e la tutela dei MINORI nelle famiglie lacerate. Non infondato, inoltre, sarebbe il sospetto sui finanziamenti con cui i TdG sarebbero eterodiretti dall’estero, precauzione questa, peraltro, che dovrebbe valere per tante altre congreghe, tra cui qualche sedicente filantropica devota di tifosi di Soros.

 

↑2017.04.06 <stampa>: La Russia: “Gerusalemme Ovest sia capitale d’Israele, la parte Est della Palestina” La Russia è la prima grande potenza (la 2ª nazione dopo il Costa Rica) a riconoscere Gerusalemme Ovest come capitale. Finora tutte le ambasciate, compresa quella degli Stati Uniti, sono rimaste a Tel Aviv, senza riconoscere formalmente le rivendicazioni israeliane. Il presidente americano Donald Trump aveva promesso di spostare l’ambasciata Usa a Gerusalemme Ovest, ma per timore degli alleati arabi ...

 

↑2017.03.01 <rt.com sponda>: Russia e Cina bloccano all’ONU il tentativo dei potentati occidentali di far imporre ulteriori sanzioni alla Siria. l’Italia [CzzC: sempre succube dei soliti illuminati?] attraverso Sebastiano Cardi, l’ambasciatore all’Onu, aveva sponsorizzato la risoluzione presentata da Francia, Regno Unito e Stati Uniti

 

↑2017.01.16 <sussidiario>: Caos Siria: gli orditi di Obama e Arabia Saudita per boicottare la pace. Ricognizioni in vista dell'incontro Russia, Turchia, Iran il prossimo 23/01 ad Astana, capitale del Kazakistan, Paese musulmano alleato della Russia, membro della Shanghai Cooperation Organization, progetto russo-cinese pro alleanza pan-asiatica che controbilanci la supremazia del petroldollaro.

 

↑2017.01.13 Di questo articolo di <paulcraigroberts> contro Trump condivido la preoccupazione che, pere la pace nel mondo, Trump non può pensare di normalizzare i rapporti con Mosca facendo sconsideratamente il gradasso contro Iran e Cina.

 

↑2016.12.31 <repubblica>: Siria, il Consiglio di sicurezza dell'Onu approva all'unanimità la tregua di Russia e Turchia. [CzzC: meno male che la Russia c’è, mentre il masso Nobel Pace con un goffo colpo di coda da scorpione in ritirata <fattpq> espelle 35 funzionari russi. Putin: “Non faremo diplomazia da cucina”. Trump: ‘Grande mossa di Mosca’. Attenzione al cambiamento della Turchia dopo golpe 2016]

 

↑2016.11.26 <sussidiario>: al Parlamento Ue che decise 13/11 di contrastare le campagne di disinformazione russa con una task force, Putin replica che quella risoluzione denota "degrado politico della democrazia nei Paesi occidentali". Se l'Europa volesse denunciare le menzogne e la disinformazione col metodo dell'informazione, la democrazia non ne soffrirebbe affatto; anzi la Russia stessa avrebbe tutto da guadagnare. [CzzC: denunciare però anche le menzogne e la disinformazione degli illuminati inciuciati in LFB con i turco-wahhabiti foraggiatori di terroristi]. Il filosofo Aleksandr Dugin, padre del neo-eurasismo e ideologo di Putin, lo aveva detto in TV nel 2013: «impegniamoci a difendere l'Europa dai gay, a salvare l'Europa da se stessa... Sotto il nostro protettorato provvederemo noi alla sua difesa».

 

↑2016.11.17 il 09/11/2016 con l’elezione di Trump farebbe cadere il muro contro la Russia come il 09/11/1989 cadde quello di Berlino? <lib&pers> ci spera, io pure, ma temo che il potere della finanza cinica (supremazia del petroldollaro) e del collegato complesso militare Usa-Nato mineranno la volontà di disgelo di Trump nei confronti della Russia, posto che non venga abbattuto da impeachment <wallstreet> o in altro modo.

 

↑2016.08.29 Ci sono sufficienti indizi per ritenere molti crimini degli occidentali nelle guerre di regime change correlati al colonialismo dei petroldollari con inciucio us-tuco-wahhabiti anti Russia2.0, ma attenzione a non bere le bufale sparse dai filorussi come guerra mediatica di disinformazione <stampa>: debunking di foto varie ... continua

 

↑2016.07.07 [CzzC: scrivo msg a Obama: smetti di foraggiare terroristi direttamente o indirettamente coi wahhabiti, onora il tuo premio Nobel per la pace, togli le sanzioni alla Siria, collabora con tutti gli stati, Russia compresa, che si dimostrano efficaci nel vincere contro le bande del terrorismo jihadista che sta facendo stragi di innocenti]

 

↑2016.03.14 <lib&pers>: la Russia, che non sarà un campione di democrazia, ma in politica internazionale ha ragioni da vendere se osserviamo la strumentalizzazione Us-Uk dei diritti umani pro fini geostrategici (regime change per imporre valori che non sono universali e a detrimento del principio dell’uguaglianza sovrana degli Stati), rinascita di movimenti neonazisti in Ucraina e nei Paesi baltici, beneficianti dell’indulgenza di Us-Uk perché li considerano alleati anti Russia.

 

↑2016.03.13 <fb>: Lakhdar Brahimi inviato speciale dell'ONU in un'intervista con Al Jazera ha ammesso che nel 2102 l'Occidente avrebbe dovuto ascoltare di più la Russia su quel che stava accadendo in Siria.

 

↑2016.02.24 <s24h> Diritti umani violati: 17 paesi nella black-list di Amnesty: Angola, Arabia Saudita, Burundi, Cina, Egitto, Gambia, Israele, Kenya, Messico, Pakistan, Regno Unito, Russia, Siria, Slovacchia, Stati Uniti d'America, Thailandia, Ungheria [CzzC: a parte il fatto che non censisce NordCorea, ci pare corretto annoverare Arabia Saudita, Pakistan e Cina, ma ideologico paralogismo mettere nella stessa black list anche Uk, Us, Slovacchia e Ungheria]

 

↑2015.12.16 <asianews>: La Russia vuole legalizzare la perseguibilità delle sette religiose che “aumentano” nel Paese. Intanto a Taganrog condannati 16 Testimoni di Geova, in uno dei più grandi processi “anti-estremismo” degli ultimi anni.

 

↑2015.12.01 <grillo>: C'è qualcosa di terribilmente sbagliato nei 3 miliardi di Euro che l'UE ha deciso di concedere due giorni fa a Erdogan: «Se la Turchia avesse imposto lo stesso embargo sui territori dell'ISIS che ha imposto ai territori della Siria in mano alle forze curde, il "califfato" sarebbe crollato da un pezzo - e gli attacchi di Parigi probabilmente non sarebbero mai avvenuti. E se la Turchia lo facesse oggi, l'ISIS crollerebbe probabilmente nel giro di pochi mesi. Eppure non c'è un singolo leader occidentale che abbia chiesto ad Erdogan di farlo» detto da David Graeber, professore della London School of Economics [CzzC: nessun leader occidentale lo può chiedere, per probabile sudditanza Nato al masso nobel pace, che mai ciò chiederebbe a Erdogan, almeno per affinità di lumi e di schieramento anti Russia]

 

↑2015.11.24 <ilfattoq>: l’ordine di abbattere l’aereo russo è arrivato dallo stesso premier turco Ahmet Davutoglu [CzzC: ovviamente d’accordo con Erdogan]

 

↑2015.11.22 [CzzC: caro Presidente Obama, bravo ad allearti con Russia contro il terrorismo! Appreso della collaborazione Us-Russia contro il terrorismo di matrice Isis, scrivo al Presidente Obama il seguente apprezzamento e incoraggiamento: «questa è la strada giusta per il bene comune ... anche se questo costasse perdere qualche petroldollaro proveniente dai regimi wahhabiti... » continua]

 

↑2015.11.20 <tempi> chi comanda all’Onu? L’Arabia Saudita ha fatto approvare una mozione al Consiglio Onu per i diritti umani per condannare l’intervento del nemico russo in Siria, mentre nasconde le violazioni dei diritti umani in Yemen [CzzC: e a casa sua, nonché il foraggio ai terroristi ... continua]

 

↑2015.10.30 <sussidiario>: gli schiaffi di Cina e Russia agli Usa: non solo la Cina con la Aiib, la banca di sviluppo dei Brics nata lo scorso anno, e con il Silk Road Fund (col quale Pechino investirà 50G$ in infrastrutture pachistane superando del 53% quanto gli Usa hanno destinato ad Islamabad negli ultimi 13 anni), ma Putin ha ordinato di vietare l'uso del dollaro come mezzo di pagamento nel settore petrolifero nella Federazione russa, mentre dal prossimo marzo sarà operativo il circuito carte di credito russo e un sostituto del sistema Swift.

 

↑2015.10.16 <losai>: i Russi sono troppo forti” l’America è sotto choc: in Siria i soldati di Putin mettono in campo armi, velocità di movimento e sfrontatezza mediatica. Una esibizione di forza che spaventa. [CzzC: cautela! L’apparenza può ingannare: nessuno ha ancora vinto la guerra contro il terrorismo: non basta sbaragliare, occorre garantire una vita sicura ai sopravissuti e ciò non è ancora avvenuto dopo lustri di truppe straniere in Iraq e in Afganistan, né in Israele: finché l’islam non bandirà i suoi maestri e testi del verbo uccidere, nessun esercito potrà garantire sicurezza ai non jihadisti]

 

↑2015.10.15 <antimassoneria> Putin uscito dall’elite: il sogno della rifondazione della civiltà occidentale [CzzC: temo che il residuo di cristianesimo in Russia sia troppo poco per mobilitare le masse su una rifondazione di civiltà occidentale a radici cristiane, senza le quali la presunta rifondazione esiterebbe in una occidentalità alla masso nobel pace. Ritengo inoltre che Putin come Obama badi a tutelare i suoi interessi prima che a tutelare Italia, Europa e Cristiani. Tuttavia ritengo che il bene comune nella civiltà occidentale abbia da guadagnare da un’alleanza con la Russia più che dalle sanzioni contro di essa, per questo per ora dico meno male che la Russia c’è].

 

↑2015.10.03 <opinionepubblica>: “I primi raid (russi) sono stati contro individui e gruppi finanziati e addestrati dalla nostra Cia”, parola di John McCain, il figlio dell’Ammiraglio che causò il più grave incidente mai occorso sul ponte di una portaerei Usa non dovuto ad azioni nemiche (29 luglio ’67, USS Forrestal, 134 morti e 161 feriti), che ai microfoni dei media americani si sgola, lui che andò più volte in “pellegrinaggio” in Turchia e in Giordania, sorridente e impettito, a fianco dei peggiori capi terroristi operanti in Siria, per far capire quanto ‘cattivo’ sia l’intervento militare russo che in tre giorni ha eliminato più takfiri di quanti i jet di Obama abbiano colpito in quasi due anni di ‘missioni’ tra Siria e Iraq.

 

↑2015.09.30 <sussidiario 30/09/2015>: Putin ha raggiunto un accordo con Iraq, Siria e Iran per un infocenter anti-Isis a Bagdad. [CzzC: mentre gli stati del suddetto accordo mirano a contrastare il male maggiore (Isis) senza la precondizione di eliminare Assad, il masso Nobel Obama si ostina a brandire quella precondizione e cinicamente rifiuta (tipico indicatore di potentati) il criterio del male minore, costasse pure la catastrofe umanitaria siro-irachena, fotocopia del medesimo colossale errore compiuto dai medesimi potentati in Libia

 

↑2015.09.28 <huffingtonpost>: Assemblea Onu. Obama: "Qualcuno vuole che aiutiamo tiranni come Assad". Putin: "Irresponsabile dare armi ai ribelli" [CzzC: caro masso Nobel pace, credi di essere il giudice del mondo? Conta nulla il giudizio di miliardi di umani convinti che Assad nuocia ai diritti umani meno dei terroristi armati da te?]

 

↑2015.09.22 <asianews>: apre a Mosca la moschea più grande d’Europa (ospiterà 10k fedeli) inaugurata con Erdogan, Abu Mazen e Putin: punto di riferimento della comunità musulmana della capitale. Avrà una cupola dorata più alta di quella di San Pietro.

 

↑2015.09.17 [CzzC: agli astronauti Scott e Mikhail: vi auguro felice e fruttuosa permanenza nella stazione spaziale internazionale: “il vostro lavoro è per il bene comune, ed è bello vedere che siate assieme in questo utile lavoro, un Russo e un Americano; vidi alle vostre spalle una bellissima icona della Santa Vergine Maria: prego che vi protegga. Ciao”.  Ps: purtroppo la nostrana cultura dominante nel pubblicare la foto degli astronauti con alle spalle icone e Crocifisso ha “censurato” le immagini sacre interessatamente ritagliandole]

 

↑2015.09.14 Il Pil.UE è maggiore del Pil.USA, ma vedi quanto pesa Arabia Saudita in FMI e OIC: [CzzC: per far valere il suo peso in civiltà ed economia, la Ue dovrebbe riequilibrare i suoi rapporti economici e strategici che attualmente sono troppo condizionati dall’'inciucio euro-atlantico con i regimi liberticidi di nababbi mezzalunati: allo scopo potrebbe essere efficace tramutare in relazioni collaborative le ostilità con la Russia indotteci da Obama]

 

↑2015.09.13 «Putin l’unico che si batte per i cristiani perseguitati» <lucedimaria> cita un appello di Putin2013: «i Paesi euro-atlantici stanno ripudiando le loro radici, persino le radici cristiane che costituiscono la base della civiltà occidentale» [CzzC: appare oggi profetico quell’allarme di Putin, visto il disastro umanitario provocato da Isis foraggiato dagli alleati turco-wahhabiti dell’Obama masso Nobel pace]

 

↑2015.09.11 Obama costringe greci e bulgari a vietare sorvolo aerei russi anti Isis: aerei che da giorni stanno portando mezzi e consiglieri militari in Siria per rafforzare l’esercito di Bashar Assad [CzzC: grazie masso Nobel pace, eppure ammettesti le tue responsabilità nella nascita di Isis: si capisce che per te e per i tuoi alleati wahhabiti è meglio Isis che Assad, ma per il bene dell’umanità NO: te l’ho anche scritto, pregandoti di cambiare questo cinico dannoso comportamento]

 

↑2015.08.18 Perché l’eventuale Brexit fa paura agli inglesi? <sole24h>: La Brexit fa paura agli inglesi, è caccia grossa alla doppia cittadinanza. Temendo che la Gran Bretagna esca dall'Europa molti cittadini già si stanno organizzando per evitare problemi in futuro. [CzzC: cari fratelli inglesi, se la UE continuerà a seguire US nel far guerra economico-ideologica (speriamo non anche militare) alla Russia, potrete godere di un eventuale Brexit; ma se la UE abbandonasse l’imperialismo US in Eurasia ed abbracciasse economicamente e culturalmente la Russia, vi mordereste le dita per il Brexit: voi non avete il coraggio di motivare la vostra paura, perché ricattati dal potere dei petroldollari che dominano le vostre piazze finanziarie, ma avreste ragione di temere se prendessero vigore i petroleuro fino a Vladivostok, dove per petrol si intendesse non solo l’olio nero e il relativo gas, ma soprattutto il modo di fare economia e lavoro, l’welfare e le radici culturali che per secoli alimentarono le popolazioni dall’Atlantico agli Urali, ancorché ignorate dal trattato UE]

 

↑2015.07.14 USA contro Russia 2.0 con la strategia delle rivoluzioni colorate teorizzata da Gene Sharp: gli US stanno accerchiando la Russia usando una nuova tecnica di regime change per migrare alla loro area di influenza Paesi che prima erano in quella russa e mirano a destabilizzare lo stesso Cremlino pro interessi petroldollarati

 

↑2015.07.09 <youtube>: Savona: Diego Fusaro: Russia di Putin, multipolarismo e resistenza all'impero USA [CzzC: 2014.10 narrava della Russia e della 4ª guerra mondiale]

 

↑2015.06.18 <tempi>: Perché Obama continua a provocare Putin? Il presidente Usa gira per l’Europa dicendo che “la Russia è cattiva, il gas ve lo vendo io...”. Da quando l’America è diventata un paese esportatore di energia, destabilizza dal Medio oriente e alla Libia ...: solo come “fallimenti” e “casi isolati”? O dietro c’è una strategia di destabilizzazione? [CzzC: condivido buona parte ma non tutto l’articolo, perché non è solo una questione di energia: non si può tacere l’inciucio con i wahhabiti ed Erdogan, coadiuvanti le destabilizzazioni in Medio Oriente, dalla Libia alla Siria e il foraggio all’Isis; né tacere che tra gaudenti di tali destabilizzazioni c’è anche l’integralismo israeliano; né che un euro forte potrebbe insidiare i privilegi egemonici del petroldollari]

 

↑2015.06.15 <corriere>: L’ex presidente Napolitano: «Non possiamo isolare la Russia». Dopo l’intervista a Putin sul «Corriere della Sera», l’ex presidente parla dei rapporti con la Russia. E sull’Ucraina cita Kissinger: «Il suo ruolo è farsi ponte fra Europa e Mosca». [CzzC: concordo, ma vaglielo a spiegare all’Obama Nobel Pace che vuole farci schierare le sue armi pesanti contro la Russia oltre che averci danneggiato per miliardi di euro costringendoci alle sanzioni, anziché riconoscere il diritto all’autodeterminazione delle popolazioni russofone rispetto a Kiev come riconoscemmo quello di Bosniaci e Kosovari rispetto a Belgrado]

 

↑2015.02.12 <giornale>: No al velo islamico nelle scuole: la Russia conferma il divieto: la Corte suprema non accoglie il ricorso della comunità musulmana: l’hijab rimane vietato

 

↑2014.12.17 <sole24h>: Storico disgelo Usa-Cuba. Obama: normalizzeremo le relazioni con  Cuba, ringrazio papa Francesco. [CzzC: caro Signor Presidente Obama, sono felicissimo che tu abbia deciso di normalizzare le relazioni con Cuba e che abbia riconosciuto il contributo di papa Francesco per questo nobile scopo: è un grande passo verso la pace e la fratellanza fra i popoli; che bello sarebbe se analogo riavvicinamento tu potessi fare anche con la Russia, che non possiamo ritenere nemica se difende il principio dell’autodeterminazione delle popolazioni russofone dell’Ucraina: Russia e Cuba hanno la nostra stessa civiltà, mentre vediamo che da ben altra parte provengono le più gravi minacce a questa civiltà, ai diritti umani, alla dignità della persona: cerchiamo amicizia con chi sostiene questi valori e diritti con la nostra stessa cultura, passione e storia. Ti auguro scelte intelligenti e buon lavoro per la pace. Grazie per avermi letto]. [CzzC: qui feedbacks]

 

↑2014.12.16 <sole24h>: Russia nella bufera: tracolla la Borsa, rublo in calo. Lavrov: l’Occidente vuole spodestare Putin. [CzzC: a questo mira il massone Obama Nobel Pace, o anche ad indebolire l’Europa pro supremazia dei petroldollari?]

 

↑2014.12.05 <tempi>: «Inquietante assenza di diplomazia dell’Ue. Le sanzioni hanno riempito la Russia di nazionalisti più radicali di Putin» [CzzC: temo che il montare del nazionalismo russo non sia un effetto imprevisto dai potenti tutori dei petroldollari: criminalizzare l’avversario è un’arma che sanno usare abilmente]

 

↑2014.11.21 <euronews>: Jens Stoltenberg, segretario generale Nato, accusa la Russia di esclation militare ai confini con la NATO, ma l’ambasciatore russo presso la Nato rispedisce le accuse al mittente: “È Washington ad agitare lo spauracchio russo per obbligare gli alleati NATO a comprare armamenti americani” ha detto.

 

↑2014.11.21 viene approvata 21Nov all’ONU la mozione <globalr> A/C.3/69/L.56/Rev.1 “Combating glorification of Nazism, neonazism and other practices that contribute to fueling contemporary forms of racism, racial discrimination, xenofobia and related intolerance”; approvata con 115 voti a favore 55 astensioni e 3 voti contrari ; era stata presentata dalla Russia e, in precedenza aveva avuto il voto contrario di Usa, Canada e non a caso dell'Ucraina; i rappresentanti europei si erano astenuti, seguendo gli USA sull’ipotesi di possibili finalizzazioni in chiave anti-israeliana (vedi riferimenti alle Risoluzioni di Durban 2001)

 

↑2014.11.18 <tempi>: «Basta con le minacce di guerra alla Russia». Monta in Europa l’opposizione al partito dello scontro con Putin. Il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni e quello tedesco dell’Economia Sigmar Gabriel hanno preso entrambi le distanze tra sabato e domenica dalle parole del nuovo segretario della Nato Jens Stoltenberg, che «ha minacciato guerra» nel caso in cui la Russia di Vladimir Putin non cambi atteggiamento verso l’Ucraina.[CzzC: frenare l’Obama Nobel pace dal far guerra ai confini europei]

 

↑2014.09.27 <bussolaq>: come capire la Russia? Il problema non è Putin ma il ruolo della Russia nella storia dell’Europa ... Sarebbe utile leggere Joseph de Maistre (1753-1821), il pensatore cattolico che è alle origini della scuola detta contro-rivoluzionaria. Visse per molti anni in Russia come diplomatico e sviluppò simpatia per l’animo russo.

 

↑2014.09.24 Confidiamo che i governanti US-UK cessino di farsi chiudere gli occhi sui diritti umani da fondi sovrani inzuppati di petroldollari che gli acquistano armi e prodotti finanziari; cessino di sanzionare una Russia, ben più rispettosa dei diritti umani, che in Ucraina difende il diritto all’autodeterminazione dei russofoni.

 

↑2013.10.03 <intellettualedissidente>: Vladimir Putin: « i Paesi euro-atlantici stanno ripudiando le loro radici, persino le radici cristiane che costituiscono la base della civiltà occidentale» [CzzC: riascoltandole due anni dopo troviamo profetiche queste parole di Putin, visto il disastro umanitario provocato da Isis foraggiato dagli alleati turco-wahhabiti dell’Obama masso Nobel pace]

 

↑2013.01.19 <tempi>: Padre Romano Scalfi 90 anni da testimone: .«Vent’anni di consumismo in Russia, peggio che settanta di comunismo?», chiede Corradi. «Il problema della Russia oggi, come dell’Occidente, – risponde Scalfi – più che il consumismo è il relativismo. Il quale a sua volta è l’ultima deriva del razionalismo di cui anche Marx è espressione. La falsità fondamentale del marxismo era nel dire che la coscienza dell’uomo è determinata dalle forze produttive e dai rapporti di produzione: l’uomo dunque non era più libero, la sua natura era stata alterata. Anche il relativismo oggi nega questa natura, nega il cuore dell’uomo come innato, quando afferma che non esiste una verità assoluta. Quando dice, come si usa tra i fautori del pensiero debole, che fra menzogna e verità non c’è differenza. Se fosse vero, non avrebbe senso l’azione stessa dell’uomo. È questo, a mio parere, che sta disfacendo l’Occidente».

 

↑2011.10.28 Chi si ricorda dei milioni di uomini fatti sparire dal KGB

 

↑2010.01.21 Ci fu inciucio tra Stalin e la Chiesa Ortodossa russa?

 

↑2009.10.13 Intervista a Wojciech Jaruzelski: «Non posso non chiedere perdono per il male che c’è stato. Ma senza la Polonia e la mia legge marziale i regimi sovietici non sarebbero caduti così pacificamente». Parla il comunista che iniziò a seppellire il comunismo

 

↑2008.04.16 GORBACIOV: l’uomo che rinunciò al suo arsenale nucleare per la pace si è inginocchiato davanti al santo di Assisi che lasciò le armi per servire Dio.

 

↑2004.08.28 <vatican> lettera del santo padre GP2 a sua santità Alessio II in occasione del ritorno in Russia dell’icona della Madre di Dio di Kazan’

 

2003.05.23 <espressoChiesa> In un libro pubblicato in marzo da Mondadori, Alessio II riporta due sue lettere a GP2, nelle quali lo accusa di voler cattolicizzare a forza la Russia e l´Ucraina. E sostiene di non aver mai avuto risposta. "Falso!", protestano invece in segreteria di Stato vaticana. "Giovanni Paolo II ha sempre risposto a tutte le lettere arrivategli dal patriarcato, anche le più scombinate". <espresso 24Mar> Contro il Papa a Mosca nuovo veto di Alessio II. Nel libro chioc ultimo atto dello scontro tra il patriarca della Chiesa ortodossa di Russia e "il partito polacco che comanda a Roma".

 

↑1700 <wikipedia> dal 1475, quando divenne provincia dell’impero ottomano, il Khanato di Crimea (da Gengis Khan - Tatari) per due secoli fino all'inizio del Settecento azionò tratta di schiavi pro Impero Ottomano e Medio Oriente, esportando circa due milioni di schiavi razziati nelle steppe della Polonia-Lituania e della Russia.