SCISMA ORTODOSSO 2018.10: la Chiesa Ortodossa russa ha rotto con Costantinopoli: frutto del divide et impera?

<pn 2018.10.18> Casus belli la Chiesa Ortodossa ucraina: che dell’autocefalia di Kiev si rallegrino Erdogan e Trump mentre se ne duole tanta parte dell’Ortodossia e del cattolicesimo, non parrebbe sospetto di eterodirezione? [CzzC: a tanto è riuscito il divide et impera Usa in Eurasia, con sogghigno di illuminati anglo-sionisti?]

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 21/12/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: genio guastatori, il divide et impera USA in Eurasia pro supremazia del petroldollaro, il nemico del mio nemico è mio amico; nell’individuazione del nemico l’ABC della politica

 

2018.12.17 <sakit> Dmitry Yarosh, fervente banderista ucraino, lancia un appello a dare la caccia ai “preti di Mosca” in Ucraina. L’ex leader di “Settore Destro” e attuale capo delle organizzazioni “Esercito Volontario Ucraino” (UVA) e “Iniziativa Statale di Yarosh”, ha annunciato la “caccia” ai preti appartenenti alla Chiesa Ortodossa Ucraina del Patriarcato di Mosca, diversi da quelli dello scisma

 

2018.10.19 Magister, riferendosi a questo discorso di Fr1 del 2018.05.30 titola <repubbl> che Papa Fr1 starebbe dalla parte di Mosca [CzzC: attenzione alle introspezioni dei repubblicones nelle cose di chiesa: non sarebbe la prima volta che li si vede inclini a calcare il framing del divide <sak et>, troppo sovente in sintonia con i Leitmotiv masso-protestanti del teorema "aveva ragione Lutero": a mio avviso costoro vedrebbero come fumo negli occhi una ritrovata unità tra cattolici e ortodossi (paventata dall'inaspettato incontro Fr1-Kirill/Cuba2016.02) prima che tra cattolici e protestanti: l'odierno scisma nel polmone orientale del cristianesimo <sak> rema contro la riunificazione dei due polmoni Roma-Costantinopoli nella Chiesa di Cristo, il che non parrebbe affliggere gli illuminati di cui sopra e nemmeno i cadudem che organizzano l’incontro cattolici-massoni in Umbria, guarda caso con i valdesi.]

 

2018.10.18 <antidipl> non solo lo zampino degli Usa: nella divisione di Kiev da Mosca potrebbe esserci lo zampino di Erdogan, almeno secondo il sedicente leader tataro Mustafa Dzhemilev, le cui dichiarazioni sono state riportare sul Religious information service of Ucraine. Il presidente Poroshenko avrebbe affrontato il problema nel suo incontro con Erdogan dell’aprile scorso. E questi avrebbe detto che “avrebbe fatto tutto il possibile” per far accettare la richiesta dal Patriarcato di Costantinopoli.

 

2018.10.18 <seastwest> L'11 ottobre scorso, durante un incontro del Santo Sinodo del Patriarcato di Costantinopoli a Istanbul, Bartolomeo I ha formalmente concesso l'autocefalia<messagg> cioè l'indipendenza, alla Chiesa ortodossa in Ucraina il che per rispondere positivamente a una richiesta che da anni gli veniva avanzata da una parte dei fedeli e dal presidente Poroshenko [CzzC: quanti fedeli ha Costantinopoli? Perché piegarsi al Cesare di un altro stato favorendo il divide anziché l’unità?] Soddisfazione arriva invece da oltreoceano, dove il presidente Trump ha subito detto di essere a favore dell'autonomia della Chiesa in Ucraina, «Segno di libertà religiosa».

 

2018.09.27 <asianews sputn> L'ambasciata della Santa Sede in Ucraina (nunziatura a Kiev, Mons. Claudio Gugerotti ) ha smentito la dichiarazione del Ministero degli Esteri ucraino, Pavel Klimkin, secondo cui il Vaticano "rispetta" la decisione di Kiev di creare una chiesa autocefala.

 

2018.09.22 <traditioliturg> Il Patriarca di Costantinopoli Bartolomeo I isolato? La sua iniziativa di concedere l'autocefalia alla chiesa scismatica ucraina è foriera di molte conseguenze all'interno del mondo ortodosso: se ne dolgono il patriarca Teofilo di Gerusalemme, il patriarca Teodoro II di Alessandria e di tutta l'Africa, il patriarca Giovanni X di Antiochia e di tutto l'Oriente, il patriarca Ilya della Georgia, il metropolita Rostislav delle terre ceche e della Slovacchia, il patriarca Ireneo di Serbia.

 

2018.09.21 <orthodoxie> il vecchio vicepresidente americano Joe Biden ha incontrato il patriarca Philarète e gli ha espresso il suo sostegno per la creazione di una chiesa ortodossa autocefala in Ucraina

 

2018.09.04 <yt> sua il Patriarca serbo Ireneo, metropolita ortodosso di Belgrado, ha mandato una lettera di monito alla chiesa e al patriarca di Costantinopoli affinché non si intrometta negli affari della chiesa ortodossa russa

 

2018.05.13<laicianticlericali> Adesso Kiev vuole staccarsi dalla Chiesa ortodossa di Mosca: il potente patriarca Filarete guida la chiesa autocefala secessionista ostile a Mosca.

 

2018.09.04 <yt> sua il Patriarca serbo Ireneo, metropolita ortodosso di Belgrado, ha mandato una lettera di monito alla chiesa e al patriarca di Costantinopoli affinché non si intrometta negli affari della chiesa ortodossa russa