Riscopriamo la nostra unità con gli ORTODOSSI d’Oriente, fedeli nella successione apostolica e nella natura sacramentale della Chiesa

resistenti all’ideologia individualista con la quale i potentati hanno addomesticato di più i protestanti; facciamo subito almeno la stessa Comunione, cerchiamo di celebrare assieme la Pasqua, ...

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità,  modificata 19/10/2018; col colore grigio distinguo i  miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: ecumenismo; ospitalità eucaristica; ortodossi provocati da illuminati gnomi del petroldollaro perfino con sguaiate blasfemie

 

2018.10.18 <pn> La Chiesa Ortodossa russa rompe con Costantinopoli. È scisma, come non se ne vedeva da tempo. Casus belli la Chiesa Ortodossa ucraina. [CzzC: a tanto è riuscito il divide et impera Usa in Eurasia]. Con riferimento a questo discorso di Fr1 del 2018.05.30, Sandro Magister su <repubbl> sottolinea che Fr1 si schiererebbe con Mosca piuttosto <repubbl> che con Costantinopoli [CzzC: quanto è aduso tra i repubblicones il framing del divide all’interno del cristianesimo?]

 

↑2018.01.18 <interfax> commento di M.Introvigne/FB: Pedofilia: 14 anni a un prete ortodosso russo (la fonte è la maggiore agenzia di stampa russa). La sentenza mostra che il problema ricorre in molte religioni e non dipende dal celibato (la Chiesa Ortodossa ha pope sposati ma c’è un’ampia collezione di casi tra ministri di culto sposati di numerose e diverse religioni, oltre che naturalmente tra uomini sposati che non sono ministri di culto). Questo non toglie nulla all’abominio dei preti cattolici pedofili ma aiuta chi voglia studiare seriamente il problema a eliminare l’illusione ottica secondo cui deriverebbe da caratteristiche specifiche e uniche del clero cattolico.

 

↑2017.09.22 Melloni: via il Filioque; per avvicinare o per intralciare la riunificazione Cattolici-Ortodossi? <espresso>: presentando la sua dotta traduzione del Credo, discussa con la filologa Silvia Ronchey, dice di voler "lasciare il Credo latino alla sua storia" e con esso il "Filioque" [CzzC: e se certi laici protagonismi nuocessero alle priorità del cammino verso l’unità tra cattolici ed ortodossi? Continua ...]

 

↑2017.06.25 «Scientology è una setta e non una religione? <sussidiario>: M.Introvigne: «a parte che la Corte di Cassazione italiana ha stabilito il contrario in una lunghissima ed esemplare sentenza - che personalmente condivido -, se anche non si trattasse di religione, Scientology sarebbe comunque protetta da norme e convenzioni internazionali sulla libertà di pensiero e opinione.» [CzzC: comunque diffiderei delle sette-religioni che contrastano la libertà di abiurale, siano TdG, islamisti o ortodossi]

 

↑2016.08.26 Salvaguardia del Creato: <news.va>: Vogliamo offrire il nostro contributo al superamento della crisi ecologica che l’umanità sta vivendo”; Fr1 annuncia che il primo settembre, sarà celebrata la prima Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato, in comunione con i fratelli ortodossi, che da tempo hanno questa data.

 

↑2016.05.12 <avvenire>: Donne diacone (1° grado dell’ordine): Fr1 ha annunciato l'intenzione di istituire una Commissione di studio sul diaconato femminile nella Chiesa primitiva ritenendo che le donne diacone sono "una possibilità per oggi". [CzzC: certo che sì e ritengo che avremo presto le diaconesse cattoliche, ma spero che il progressismo adolescenziale, non di rado manovrato da secolari illuminati, non pretenda subito il sacerdozio per le donne onde impedire la risaldatura tra cattolici e ortodossi, come quando ... continua]

 

↑2016.04.28 <corriere>:Il teologo Küng aveva scritto a Bergoglio chiedendogli una riflessione sul dogma dell’infallibilità del Papa: «Mi ha risposto con una lettera fraterna, apprezzando le mie considerazioni» racconta Hans Küng che «per la riservatezza che devo al Papa» non cita frasi del pontefice. <lib&pers>: discutere un dogma, nella Chiesa, non è possibile. [CzzC: non mi pare che avessero parlato di abolire, ma di discutere, il che potrebbe significare anche risignificare il dogma. Pensa se discutere il dogma in parola fosse condizione per l’unità con gli Ortodossi! Quale cattolico rinuncerebbe a tale unità pur di impedire la discussione di tale dogma? continua]

 

↑2016.03.13 L’incontro di Papa Francesco con il patriarca Kirill: <zenit>: per la televisione bielorussa è stato un evento storico: il 9/03 la TV “Belarus 24”, ha invitato insieme i capi della Chiesa cattolica (Pavel) e della Chiesa ortodossa in Bielorussia (Tadeusz Kondrusiewicz) per commentare l’incontro.

 

↑2016.02.27 <Lib&pers>: chi rema contro l’unità tra chiesa cattolica e chiesa russo ortodossa? Chi non ama la Chiesa Russa fortemente ancorata alla Tradizione, soprattutto in campo etico, oltre che dottrinale e spirituale. [CzzC: e chi ci aizza contro Russia2.0]

 

↑2016.02.12 [CzzC: sono commosso per lo storico abbraccio tra il Papa e il patriarca Kirill a Cuba: annoto alcuni passaggi della dichiarazione congiunta, e sottolineo quello che a me pare il punto fondamentale: «i leader religiosi hanno la responsabilità particolare di EDUCARE i loro fedeli in uno spirito rispettoso delle convinzioni altrui», continua]

 

↑2016.02.11 <aleteia>: Cattolici e ortodossi: l’ABC delle differenze e dei punti in comune. Perché l'incontro tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill è storico? Risponde Manuel Nin, nuovo Esarca Apostolico di Grecia per i fedeli di rito bizantino.

 

↑2016.02.05 <news.va audio>: Papa Francesco e il Patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Russia si incontreranno il prossimo 12/02 a Cuba: lo annunciano con “gioia” in un comunicato congiunto la Santa Sede e il Patriarcato di Mosca. [CzzC: Deo gratias!]

 

↑2016.01.29 <avvenire p25>: a Creta il sinodo panortodosso dal 16 al 27 giugno il primo dopo 12 secoli (Nicea) [CzzC: da vedere chi ci sarà e chi si ritirerà]

 

↑2014.11.13 <AsiaNews>: Russia, il Patriarcato lancia un "sistema bancario ortodosso" contro la crisi del rublo: l’'arciprete Vsevolod Chaplin invita a studiare un modo per rendere l'economia russa indipendente dai "centri mondiali di influenza ostili" e a fondare banche che operano con principi etici come quelle islamiche. Le sanzioni anti Russia hanno provocato svalutazione: "Vediamo che nel trimestre in cui il rublo è precipitato, l'economia russa non si è indebolita quanto la valuta  - ha sottolineato - questo significa che qualcuno cerca di valutarci non secondo il vero stato della nostra economia, ma secondo altre regole. [CzzC: e vai! Dio ve la mandi buona, non in funzione anti US, nazione la cui democrazia mi è cara, ma per spingere gli americani a sottrarsi ai potentati, anche di casa loro, che s’inciuciano coi petroldollari dei filo wahhabiti più accaniti contro la civiltà cristiana]

 

↑2014.04.15 La grande amicizia cresciuta tra cattolici e ortodossi, e tra il Papato e qualche Patriarca (ed es di Costantinopoli) permette a mio avviso di ridimensionare l’incidenza di vecchie accuse di eresia che ancora alcuni metropoliti lanciano alla cattolicità, al Vaticano, al successore di Pietro, come in queste 89 pagine, che, sfrondate da livore, pregiudizio, timore di concorrenza, mi portano però a intuire l’opportunità - per affrettare il riabbraccio coi fratelli ortodossi - di rinunciare al pronunciamento di infallibilità del Papa.

 

↑2013.09.09 <affaritaliani>: il massone Morris Ghezzi  a domanda a parte i cattolici, avete problemi con altre religioni? Risponde: No problem: Il vescovo degli anglicani è apertamente massone. Il vescovo ortodosso di Milano è massone anche lui. Gli ebrei massoni sono tantissimi... La nostra filosofia ha molte componenti orientaleggianti, buddiste.

 

↑2012.01.gg Alexandr Filonenko 1968, teologo ortodosso, docente di filosofia Uni-Kharkov, testimone di libertà di un uomo che, prendendo sul serio le esigenze del suo cuore, ha incontrato Cristo ed è diventato capace di sfidare sia il socialismo reale sia la mentalità individualista diffusa oggi.

 

↑2011.02.14 La Giornata mondiale dei giovani russo-ortodossi all'estero per la prima volta in Europa, a Parigi, ormai punto di riferimento del Patriarcato di Mosca nel Vecchio Continente. Nota[1]

 

↑2011.01.28 Papa: tutti i cristiani debbono lavorare insieme per la causa della giustizia e della pace[2]. Fase 1 e 2 del dialogo con gli ortodossi (Commissione mista internazionale)

 

↑2010.10.07 Ortodossi rispondono minacciosi all'arcivescovo cattolico di Mosca che aveva criticato la consegna alla diocesi ortodossa di Kaliningrad di una ex chiesa un tempo cattolica.

 

↑2010.10.07 Il Patriarcato di Mosca ringrazia i cattolici per il sostegno agli ortodossi all'estero. (restano diffidenze verso i grecocattolici, richiesti di rinunciare all'espansione.

 

↑2010.09.22 Vienna, teologia in dialogo sul primato petrinoa livello universale, cattolici e ortodossi concordano sul fatto che Roma, in quanto Chiesa che presiede nella carità, occupava il primo posto» e che «il vescovo di Roma era pertanto il pròtos tra i patriarchi».

 

↑2010.09.06 p KOVALEVSKY: “La comunità cattolica in Russia è una minoranza e deve collaborare con quella ortodossa ... Abbiamo quasi gli stessi insegnamenti su molte questioni” e “l’unica che ci divide fondamentalmente è il ruolo del Papa, il vescovo di Roma”.

 

↑2010.08.24 Incontro tra FILARET, metropolita ortodosso di Minsk e il primate d’Ungheria Péter Erdö: «Tutto è possibile per chi crede. L’unità dell’Europa è fondata sul cristianesimo»; pure qui

 

↑2010.02.05 KIRILL: «siamo stati costretti a interrompere il rapporto con la Chiesa episcopale degli Stati uniti e con la Chiesa luterana di Svezia». Nota[3]

 

↑2010.02.01 KASPER in Libano: riscopriamo la nostra unità con gli ortodossi d’Oriente: 7ª riunione Commiss internaz x dialogo tra la cattolica e le Chiese ortodosse orientali.

 

↑2010.01.06 KIRILL: quelle protestanti non si possono definire propriamente «Chiese»

 

↑2009.12.17 KIRILL: «la corte europea non rispetta le religioni … usa in maniera asimmetrica le diverse interpretazioni dei diritti individuali a scapito dei diritti collettivi delle tradizionali organizzazioni religiose che sono radicate nella storia e nella cultura dei popoli europei».

 

↑2009.11.30 KIRILL: «c'è qualcosa che rende ortodossi e cattolici alleati strategici e dalla loro reciproca comprensione e dal successo delle azioni da intraprendere insieme dipende il futuro non solo dell'Europa ma forse del mondo intero»

 

↑2009.03.21 L'ATEISMO MILITANTE teme la condivisione tra Kirill e la Chiesa cattolica: «Deve destare attenzione questo riavvicinamento delle due chiese su una questione sanitaria come quella dell'Aids, perché le parole di questi personaggi influenzano la vita di molti sprovveduti che danno loro credito».

 

↑2003.12.12 <repubblica>: In Kosovo la Chiesa ortodossa è sotto assedio; nel disinteresse del mondo, già più di cento chiese sono state assalite e distrutte. Altre le difendono i soldati della Nato. Cresce l´estremismo islamico

 



[1] Il congresso dei giovani russo-ortodossi all’estero si terrà quest’anno per la prima volta in Europa  dall’1 all’8 luglio a Parigi. L’incontro vedrà riuniti oltre 100 delegati che riceveranno la benedizione del patriarca Kirill e del primate della Chiesa russa all’estero, il metropolita dell’America orientale e New York, Hilarion. Nella sua lettera a Hilarion, il Patriarca di Mosca ha definito “incoraggiante che la lunga tradizione di questi incontri, che riuniscono i giovani cristiani, linfa della Chiesa russa ortodossa, abbia trovato  continuazione e sviluppo nel cuore dell’Europa”. Quello di Parigi sarà il 18esimo Congresso e si differenzierà dai precedenti per essere il primo a svolgersi dopo la ricomposizione (nel 2006) dello scisma tra il Patriarcato di Mosca e la Chiesa ortodossa russa all’estero. Gli altri forum dei giovani, iniziati nel 1973, si sono svolti in Usa, Canada, Australia e America latina.

[2] Papa: tutti i cristiani debbono lavorare insieme per la causa della giustizia e della pace: “Dobbiamo avere fiducia” nel dialogo ecumenico, afferma Benedetto XVI nell’incontro con la Commissione mista internazionale per il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica e le Chiese orientali ortodosse. Le tappe del cammino nella prospettiva della piena unità. Le "prove" che affrontano i cristiani in Medio Oriente. Possiamo solo ringraziare che dopo più di quindici secoli di divisione noi ancora siamo d’accordo sulla natura sacramentale della Chiesa, sulla successione apostolica nel servizio sacerdotale e sulla impellente necessità di dare al mondo testimonianza del Vangelo”.

[3] Sotto accusa sono in particolare le benedizioni alle unioni dello stesso sesso e le elezioni episcopali di vescovi dichiaratamente gay. Sono questi "i motivi - ha detto il Patriarca - per cui siamo stati costretti a interrompere.