PULIZIA ETNICA contro i cristiani, col silenzio complice dell’Occidente

in Nigeria, in Siria, in Iraq, ...

- <tempi 2018.06> Nigeria. oltre 100 cristiani uccisi da pastori musulmani Fulani: «Sono criminali e terroristi ma non fanno le stesse cose nei territori a maggioranza musulmana – aggiunge monsignor Avenya – Siamo convinti che sia in atto una pulizia etnica nei confronti dei cristiani».

<avvenire 2016.05> Iraq dopo quella del 2008 ancora una vera e propria pulizia etnica su base confessionale.

- <Sussidiario 2012.05> SIRIA/ Padre Gheddo: è in corso la pulizia etnica dei cristiani. Vedi anche <google>

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 08/03/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: cristiani perseguitati, negazionismo dei cristiani perseguitati; genocidio armeni;

 

2019.03.01 la realtà sul conflitto siriano nascosta dalle menzogne: <tempi>: «gruppi armati ed estremisti, provenienti dall’estero, hanno devastato la Siria e cercato di distruggere la fede cristiana nel paese con il sostegno di Stati stranieri». Così descrive il conflitto siriano monsignor Antoine Audo, vescovo caldeo di Aleppo, che durante una visita in Olanda ha rilasciato un’intervista a Nederlands Dagblad. L’opinione dei musulmani riguardo ai cristiani cambia: sono impressionati dalla carità dei cristiani per i poveri.

 

↑2018.12.02 Anch'io ho acceso un cero sul balcone per i bambini siriani seguendo l'invito di Fr1 all'Angelus di oggi <video.yt goog fc stampa vaticn vaticv> «aderendo all’iniziativa di “Aiuto alla Chiesa che Soffre”, accenderò ora un cero, insieme a tanti bambini che faranno lo stesso, bambini siriani e tanti fedeli nel mondo che oggi accendono le loro candele [accende il cero] ... Preghiamo e aiutiamo i cristiani a rimanere in Siria e in Medio Oriente come testimoni di misericordia, di perdono e di riconciliazione ... E che Dio, nostro Signore, perdoni coloro che fanno la guerra, coloro che fanno le armi per distruggersi e converta il loro cuore. Preghiamo per la pace nell’amata Siria.

 

↑2018.06.26 <tempi> Nigeria. «L’Occidente non aspetti che si compia un genocidio come in Rwanda»: appello dei vescovi nigeriani dopo l’ultima strage di sabato azionata dai pastori musulmani Fulani, nella quale sono stati uccisi oltre 100 cristiani. Sarebbero 492 le vittime dall’inizio dell’anno nel solo Stato di Benue. «Sono criminali e terroristi ma non fanno le stesse cose nei territori a maggioranza musulmana – aggiunge monsignor Avenya – Siamo convinti che sia in atto una pulizia etnica nei confronti dei cristiani».

 

2016.05.17 <avvenire> il dramma rimosso dei Greci del Ponto: orrore di una delle prime pulizie etniche del Novecento: dopo il  massacro degli Armeni, nel giro di pochi anni, tra il 1916 e il 1923, anche la nobile comunità greca del Mar Nero fu cancellata per sempre dalla storia. Dei settecentomila cristiani ortodossi del Ponto che vivevano all’inizio della persecuzione, ne sopravvissero meno della metà, costretti a raggiungere la Grecia per non finire macellati. Una parte sconfinò in Russia, dove a tragedia si aggiunse tragedia: in piena epoca del terrore staliniano ... continua

 

2014.06.13 <avvenire> Iraq profughi cristiani, un nuovo incubo dopo quello del 2008: una vera e propria pulizia etnica su base confessionale. Continua

 

2013.07.05 <tempi> Siria, jihadisti prendono di mira padre Maes, che ha denunciato a Fides la «pulizia etnica» compiuta sui cristiani a Qusayr, quando la cittadina era stata presa dai ribelli e da gruppi jihadisti: «I villaggi cristiani circostanti sono stati distrutti e tutti i fedeli che potevano essere catturati sono stati uccisi, secondo una logica di odio settario. Per decenni cristiani e musulmani hanno vissuto in pace in Siria. Se bande criminali possono scorrazzare e terrorizzare i civili, questo non è contro le leggi internazionali? Chi proteggerà gli innocenti e potrà garantire il futuro di questo Paese?».I ribelli vogliono il monastero di San Giacomo mutilato, dove risiede il sacerdote cattolico belga, per farlo diventare una «base logistica».

 

2012.05.24 <sussidiario> SIRIA/ Padre Gheddo: e' in corso la pulizia etnica dei cristiani: continua

 

2008.03.14 <avvenire> 18.06.26 <> Il martirio del vescovo Rahho: siamo di fronte a un vera pulizia etnica. L’unica 'colpa' di questo martire della Chiesa del terzo millennio è stata l’aver continuamente esortato i suoi fedeli a rimanere in Iraq. Per questo era nel mirino dei terroristi e dei fanatici islamici in una terra dove, vale la pena ricordarlo, i cristiani hanno antiche radici e sono presenti da ben prima che arrivassero i seguaci di Maometto.