modificato 03/11/2016

 

Obama patteggia con Isis in funzione anti Assad e anti Russia

Correlati: danni da potentati in Siria e Iraq; Us-Uk inciuciati con turco-wahhabiti

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<sussidiario 03/11/2016>: Gli Usa hanno concesso all'Isis di lasciare Mosul e di raggiungere le proprie roccaforti in Siria: i comandanti curdi ed i russi dicono che migliaia di jihadisti sono andati già a Raqqa in Siria. La decisione americana di consentire a migliaia di jihadisti di fuggire in Siria è stata riferita anche dal presidente Hollande che ha criticato la decisione americana in palese contraddizione con la lotta al terrorismo [CzzC: ma in perfetta sintonia con la strategia Leading From Behind del masso Nobel Pace]. L’Isis è l’effetto diretto della politica statunitense in Iraq e dei soprusi perpetrati in 8 anni dal governo sciita contro i sunniti.