Padre PAOLO DALL’OGLIO gesuita scomparso nelle mani dell’Isis

senti che paroline di pace profferiva il suddetto gesuita, destinatario di premi di pace sinistramente illuminati: <huff 2013.07.19> «Quando dieci mesi fa il Papa Benedetto visitò il Libano disse ... che era peccato mortale vendere le armi ai contendenti nella guerra intestina siriana. In quell'occasione twittai che se era peccato vendercele, allora bisognava darcele gratis!  ... Ammettiamo per un istante che ci fossimo appropriati di armi chimiche sottratte agli arsenali di regime conquistati eroicamente. Immaginiamo di avere la capacità di usarle contro le forze armate del regime per risolvere il conflitto a nostro favore e salvare il nostro popolo da morte certa. Cosa ci sarebbe d'immorale?». [CzzC: qui il mio commento]

<wikipedia> negli anni ’80 aveva rifondato nel deserto a nord di Damasco la comunità monastica cattolico-siriaca Mar Musa (Monastero di san Mosè l'Abissino), erede di una tradizione cenobitica ed eremitica risalente al VI secolo, accogliendo anche aderenti ortodossi.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 27/11/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: talitarismo massmediatico pro darwinismo sociale ordinato al potere di illuminate matrici della cultura dominante; teoglib e cristianesimo impazzito

 

2018.07.31 Newsletter: È possibile difendere gli oppressi anche senza invocare armi assassine? È possibile l'accoglienza degli immigrati anche senza brandire immigrazionismo?

 

↑2018.07.29 <Tg1 avvenire> cinque anni fa il sacerdote detto "Abuna" sparì da Raqqa, in Siria. Il giornalista del Tg1 Amedeo Ricucci si è messo sulle sue tracce. Spunta il nome di un emiro, l'ultimo che lo vide. In onda domenica alle 23.30

 

↑2016.mm.gg <wikipedia> gli è stato assegnato il Premio Nazionale Nonviolenza o Premio Nazionale Cultura della Pace, riconoscimento assegnato a Sansepolcro dal 1992 con cadenza biennale a personaggi che si siano distinti nell'ambito di nonviolenza, solidarietà, attenzione ai più deboli e pace. [CzzC: meritato obiettivamente o con sinistra pelosità, viste le sue invocazioni <huff 2013> ad armare i ribelli anti Assad e a contemplare che potessero perfino usare le armi chimiche?]

 

↑2013.08.12 <wikipedia> un sito arabo diffonde la notizia della sua uccisione, che il Ministro degli esteri Emma Bonino non è in grado di confermare o smentire. Il luogo dove sarebbe stato gettato il suo corpo sarebbe la foiba al Houta nella zona di Raqqa

 

↑2013.07.29 <wikipedia> dopo la sua espulsione, padre Dall’Oglio rientra nel nord della Siria controllato dai ribelli siriani: era a Raqqa anche per cercare di riappacificare i rapporti tra i gruppi curdi e i jihādisti arabi e intendeva pure trattare la liberazione di un gruppo di ostaggi nella zona orientale del paese, quando si sono perse le sue tracce, rapito da estremisti islamici.

 

2013.07.19 senti le teoglibone parole di pace dal suddetto gesuita che prende premi di pace sinistramente illuminati: <huff> «Quando dieci mesi fa il Papa Benedetto visitò il Libano disse, sicuramente per effetto delle opinioni dei prelati mediorientali favorevoli al regime del clan Assad, che era peccato mortale vendere le armi ai contendenti nella guerra intestina siriana. In quell'occasione twittai che se era peccato vendercele, allora bisognava darcele gratis!  ... Ammettiamo per un istante che ci fossimo appropriati di armi chimiche sottratte agli arsenali di regime conquistati eroicamente. Immaginiamo di avere la capacità di usarle contro le forze armate del regime per risolvere il conflitto a nostro favore e salvare il nostro popolo da morte certa. Cosa ci sarebbe d'immorale?». [CzzC: qui il mio commento]

 

↑2012.mm.gg <wikipedia> riceve il Premio per la Pace 2012 che la Regione Lombardia assegna ogni anno ai grandi testimoni per la Pace