ultima modifica il 27/12/2017

 

Cristiani (soprattutto cattolici) discriminati, offesi, censurati nei paesi “cristiani” per ora ancora in modo incruento, per ora

Correlati: blasfemia artistica anticristiana, Écrasez l’Infâme, cattofobia, libertà religiosa; in Uk ammessi tribunali islamici e velo ma vietato crocifisso al collo; Taubira

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

perseguitati nei paesi occidentali con avanzato processo di scristianizzazione: una persecuzione religiosa travestita da cultura.

È un fenomeno anche europeo l’irrisione e la discriminazione dei cristiani in modo sbilanciato rispetto ad altre religioni: ad esempio la legge UK lede diritto all’obiezione di coscienza, ammette i tribunali islamici, ammette il velo ma punisce il crocifisso (ancorché difeso da leader islamico); l’occidente ex cristiano offende (ad arte con la merda sul volto di Cristo o a satira oscena contro la Trinità) con un livore aggressivo molto più crudele rispetto a rare ironie contro islam o induismo o buddismo, perché è sperimentato quanto da quelle altre parti possano arrivare cruente rappresaglie.

 

 

27/12
2017

<ansa>: Fr1: ai nostri tempi, specialmente in Europa, assistiamo a una specie di 'snaturamento' del Natale: in nome di un falso rispetto di chi non è cristiano, che spesso nasconde la volontà di emarginare la fede, si elimina dalla festa ogni riferimento alla nascita di Gesù. Senza Gesù non c'è Natale"

28/08
2017

<tgcom24 giornale> Londra, bimba cristiana di 5 anni affidata a una famiglia islamica: via la collana col crocifisso e imposto l'insegnamento dell'arabo; la decisione dei servizi sociali presa contro il volere della famiglia. [CzzC: vedi caso contrario nel 2009: bimba islamica tolta a madre affidataria cristiana. Commento ... continua]

08/05
2017

Vuolsi abolire l’obiezione di coscienza: <tempi>: l'ostetrica Ellinor Grimmark costretta ad autoesiliarsi dalla Svezia alla Norvegia: «Solo perché sono contraria all’aborto sono stata paragonata all’Isis. Volevano “curare” le mie idee sbagliate»

24/12
2016

A.Buscaglia, candidata M5S a sindaco di Biella, dileggia la Messa della vigilia di Natale tacciando i cristiani rei di compiacenza per l’uccisione del terrorista Anis Ambri [CzzC: stasera pregherò anche perché rinsavisca 'sta Antonella, forse mal educata a sragionare così da illuminati maestri assatanati da sessantonite ... continua]

05/10
2016

<sussidiario>: Fr1: una persecuzione religiosa travestita da cultura: ridurre la fede e la Chiesa all'ambito privato e intimo, emarginarla dalla vita pubblica, nel nome di una paganità laicista o addirittura in nome dell'uguaglianza, una persecuzione "educata" che arriva a negare ai credenti il diritto all'obiezione di coscienza

16/08
2016

Vidi Usain Bolt, l'uomo più veloce alle Olimpiadi, farsi il segno di croce, ma apprendo da <buonanotizia> che la britannica BBC ignora la manifestazione di fede dell'atleta giamaicano: quando è caduto sulle ginocchia dopo la vittoria, per la BBC quel gesto sarebbe stato 'un momento con se stesso'. I familiari di Bolt e il suo portavoce hanno così commentato: «Usain Bolt è un cristiano che crede nella Bibbia, onora Dio e adora Gesù Cristo. Ma nemmeno un sussurro dalla BBC, nemmeno una parola per spiegare il significato di questi 'momenti con se stesso».

30/06
2016

Laicismo <nuovabq>: contro il veterano dell'Air Force americana, Oscar Rodriguez, il Pentagono ha aperto un'inchiesta dopo un discorso che ha tenuto in presso il California Travis Aire Force perché ha citato Dio: è stato assalito e mandato fuori dalla sala della cerimonia. Ma questo è solo l'ultimo di una serie di casi che mostrano gli effetti abbaglianti dei lumi Obamiani. Continua

13/06
2016

<avvenire>: Studenti in piazza a Santiago, distrutta Croce: alcune persone incappucciate sono entrate nella chiesa della “Gratitud Nacional”, gestita dai Salesiani, hanno preso e danneggiato seriamente una scultura di Gesù Crocifisso. [CzzC: principio di causa-effetto: quanto poco pensi che abbia influito su tale comportamento la cattofobia insegnata loro a scuola da illuminate matrici della cultura dominante e perfino da qualche teologa in virtuosa disobbedienza al Magistero petrino?]

13/04
2016

<avvenire>: La «persecuzione educata» evocata da Fr1: viene perseguitato l’uomo non per confessare il nome di Cristo, ma per voler avere e manifestare i valori del Figlio di Dio ... una nazione che non volesse avere nella sua legislazione certe leggi moderne contrarie a quei valori viene perseguitata fino al punto che si «toglie all’uomo la libertà, anche dell’obiezione di coscienza». [CzzC: la sentenza del Comitato CEDS del Consiglio d’Europa contro l’Italia con troppi medici obiettori all’aborto era pronta da mesi: visto il tempismo ad orologeria che intimidì l’apertura del Sinodo con il prete gay Krzysztof Charamsa, ci chiediamo se abbia consistenza l’indizio di tempismo ad orologeria recriminatoria configurabile dalla pubblicazione della sentenza in parola, appena che Fr1 editò l’Amoris Laetitia senza sdoganare i matrimoni gay]

04/04
2016

Guerra al Cristianesimo: da <ilfoglio, dsc_TS> colgo alcuni estratti de “Le nuove guerre di religione” (Cantagalli 96 pp): non è solo il fondamentalismo jihadista a minacciare l’esistenza del cristianesimo nel mondo: la persecuzione in guanti bianchi ha rinverdito i fasti del giacobinismo. Il paradosso della falsa laicità.

05/03
2016

<informale>: La giornalista saudita Nadine Al-Budair, che vive in Qatar, ha scritto un articolo per il quotidiano kuwaitiano Al-Rai in cui ha invitato il mondo musulmano ad esaminare se stesso invece di condannare l’Occidente: “Immaginate che i giovani occidentali vengano qui e compiano una missione suicida in una delle nostre piazze in nome della Croce[CzzC: prima degli islamici dovrebbero capire ciò gli illuminati piloti della nostrana cultura dominante cristianofobica sradicatrice]

05/02
2016

<imolaoggi>: Oliviero Toscani sfotte i fedeli cattolici e non solo: non nuovo a Radio24 / LaZanzara si vanta del suo ateismo: una volta disse “È imbarazzante essere cattolico, io sono ateo, non ho nessun Dio dalla mia parte. Se pensi di avere Dio dalla tua parte fai delle cazzate. Tutte le religioni sono uguali, producono morti e violenza. Persino il Buddhismo.[CzzC: ohibò, Toscani, hai forse misurato la densità differenziale di crimini contro l’umanità commessi da sedicenti atei? Ti dicono nulla gli sterminatori di inermi che si vantavano atei massoni, giacobini, leninisti, nazisti? Ti sovvien di Hitler, Stalin, PolPot? Conosci gli atei che vantano ancor oggi analoga spietatezza in Cina/Laogai e NordCorea? Perché non ti udiamo sbeffeggiarli? Per partigianeria lumi-cromatica o perché da lì temi violentabile la tua libertà di parola?]

21/12
2015

<lastampa>: USA: coach prega Dio cristiano, licenziato; un altro cantava inni a Budda, ma solo il cristiano fu punito [CzzC: Convengo che si tratti dell'ennesimo esempio di come la professione aperta della fede cristiana diventi motivo di odio, intolleranza e discriminazione; aggiungo che ci parrebbe di scorgere l'ennesima correlazione tra i potentati della cultura dominante e l'illuminata preferenza per professioni non cristiane: perché pagano meglio e/o per la loro potenza  dissuasiva e/o pur di far fuori il cristianesimo?]

03/12
2015

[CzzC: commento questo presepe: non sono gli islamici (tranne una minoranza istruita a perseguitare gli infedeli) che ci negano il diritto di celebrare e festeggiare pubblicamente il Natale, sono i soliti estremisti dell'integralismo laicista che, per negarci questa libertà, pur sancita dalla nostra dichiarazione universale dei diritti umani, millantano la necessità di neutralizzare le nostre espressioni religiose per rispettare quelle altrui; sono adoratori delle  ... continua]

16/09
2015

<tempi>: Inghilterra e Francia «discriminano i cristiani» nell’accoglienza dei rifugiati: l’allarme dell’arcivescovo di Canterbury: «Profughi solo dai campi Onu? Ma lì gli islamisti hanno cacciato i cristiani». In Francia esisterebbero «precise consegne da parte del governo per ignorare il problema dei cristiani d’Oriente». [CzzC: non c’è la prova schiacciante che i potenti lumi siano sbilanciati pro islam, ma di indizio in indizio ...]

08/09
2015

<tempi>: Siria. Isis costringe i cristiani a firmare il “contratto di sottomissione”: vietato costruire chiese, farsi sentire da musulmani durante le preghiere, obbligo pagare una tassa di circa €200 e ... [CzzC: il terribile è che abbiamo laicisti in Europa che, tolti per ora i modi cruenti, non disdegnerebbero analoghi contratti di sottomissione contro i cattolici]

20/05
2015

<tempi>: Cristiani perseguitati «anche in Occidente» e «in nome della tolleranza».  Alla 2ª conferenza internazionale all’Osce sui crimini contro i cristiani, la delegazione cattolica fa notare che l’odio non è solo un affare dell’altro emisfero.

18/05
2015

<radiovatican>: 2ª conferenza internazionale Osce dedicata all’odio anticristiano una conferenza internazionale. La prima fu a Roma nel 2011, ma rispetto ad allora episodi di intolleranza e discriminazione non sono diminuiti, denuncia la delegazione della Santa Sede a Vienna. Caricature e opere d’arte offensive, sentenze che imbavagliano i cristiani sui temi di  vita e famiglia, aggressioni come quella da parte delle Femen ai danni del card. Rouco Varela, simboli religiosi banditi. L’odio anticristiano è spesso sottaciuto.

03/04
2015

<tempi>: Francia, integralismo laicista. Sui manifesti non si può scrivere che si fanno concerti per «i cristiani d’Oriente». Il cartello che segnalava che i proventi sarebbero stati devoluti in beneficenza per i cristiani perseguitati è stato emendato in nome della laicità. Poi per le proteste il provvedimento è rientrato.

27/12
2014

<news.va>: Cristiani perseguitati anche da ateismo e laicismo: non solo sterminati da violenze tipo Isis, perseguitati da integralismi di legge (Sharìa, legge anti-blasfemia), da montante fondamentalismo (indù e buddista), da totalitarismi rosso-cinici (Corea del Nord, Cina), ma discriminati e aggrediti anche da ateismo e laicismo (divieto di esporre il Crocifisso, lesioni all’obiezione di coscienza), senza che i media avvertano che questa persecuzione è segno di arretramento nel rispetto dei diritti fondamentali per la dignità della persona.

23/12
2014

<tempi, giornale> Il Consiglio d’Istituto del Liceo scientifico Galilei di Trento vieta l’aula per le lodi mattutine: da decenni studenti e docenti interessati potevano usare ogni mattina un’aula per pochi minuti di preghiera e raccoglimento, senza aver mai creato disturbo: il voto consigliare di giovedì scorso nega, d’ora in avanti, quello spazio di preghiera[CzzC: forse qualche amante della libertà potrebbe interrogare il Preside per sapere quanti siano stati i genitori che abbiano chiesto quel divieto. Mi sovvien del 1973-74 quando insegnavo all’ITIS Molinari nel Milanese .... prosegui qui ]

08/12
2014

<direttanews> Il Preside di un a scuola di Bergamo: «La favoletta che la cultura europea è figlia di tante cose, tra cui il cristianesimo, non sta più in piedi. A scuola non ci devono essere simboli che dividono». E così vieta il Presepe nell’atrio della scuola. [CzzC: ti chiederei_#1, Signor Preside, quanti genitori non italiani abbiano chiesto alla tua scuola di evitare il Presepe]. "Come stabilito anche dalla sentenza della Corte Europea dei diritti dell'uomo del 2011 (<ansa> ricorda il sottosegretario Toccafondi) neppure il crocifisso esposto nelle aule scolastiche viola il principio della laicità degli istituti educativi".

[CzzC: qui altre tre domande che ho posto al Preside di Bergamo].

05/11
2014

E’ noto come la cultura dominante dalle nostre parti, abbagliata dai lumi anticattolici e devota della dea pecunia dei petroldollari, alimenti il negazionismo delle persecuzioni contro i cristiani; ma finora non mi era ancora capitato che fosse un’associazione sedicente cattolicissima ad invitare conferenziere un luminare sul tema «Cristiani e musulmani in Medio Oriente: una convivenza millenaria alla fine?» per dimostrare, confutato solo da me, che porsi il problema della persecuzione dei cristiani sia un errore: bada bene, egli sostiene non che l’errore possa annidarsi in qualche modo improprio di porre il problema, ma che sia sbagliato semplicemente il porlo, come a dire che l’unico modo per non sbagliare sarebbe negare che i cristiani siano perseguitati. Intervenni alla fine dall'uditorio mirando a parare eventuale ingannevole dissimulazione.

02/07
2014

UK: Victoria Wasteney, manager dell’Ente sanitario East London  NHS Trust, dice alla collega musulmana: «Posso pregare per te?». La Sanità inglese la sospende per «bullismo». <Tempi <altri; Avvenire.p15: allo staff musulmano dell’ente sanitario è permesso di avere pause per pregare fino a 5 volte al giorno ...

18/06
2014

<tempi>: Teymourian, il capitano cristiano della nazionale iraniana che si sentì discriminato per la sua fede una sola volta, in Germania, dove gli fu impedito, per ragioni di sicurezza, di andare a Messa come faceva tutte le domeniche in Iran

03/05

2013

<Tempi> Libertà religiosa - rapporto annuale redatto dagli Usa: «Laicità troppo aggressiva» verso i cristiani: non era mai successo che in  tale rapporto venisse inserita l’Europa. Nel rapporto 2013, invece, insieme a Cina, Arabia Saudita, Iran, Pakistan e altri paesi noti per il mancato rispetto della libertà religiosa è spuntata la voce “Europa occidentale”, con sei pagine dedicate. Francia sotto accusa: il rapporto sottolinea soprattutto «la laicità troppo aggressiva» della Francia, «che non permette alle persone religiose di esprimere a pieno la propria fede». Il riferimento non è solo alla legge che vieta alle donne musulmane di portare in pubblico il velo integrale, ma anche alla situazione dei cristiani. Tra le «restrizioni» citate, infatti, c’è quella di esporre croci e altri simboli religiosi.

12/04

2013

PARIGI: Franck Talleu si trovava al Parco con la moglie, i 6 figli ed altre famiglie: indossava una felpa della «Manif pour tous», l’organizzazione che contesta la legge dei matrimoni LGBT voluta da Hollande. [CzzC: Avvenire, Tempi, et, et; felpa acquistabile ad esempio qui].

Gli agenti lo fermano perché indossava «un indumento contrario ai buoni costumi» e che avrebbe potuto «choccare»; gli fanno verbale per «organizzazione di manifestazione ludica senza un’autorizzazione speciale», con ammenda da definire. E lo costringono a levarsi la felpa incriminata

15/01

2013

Licenziata dalla British Airwais solo perché cristiana: sentenza storica della Corte europea per i diritti umani. La Corte europea ha condannato la British Airways per avere licenziato Nadia Eweida solo perché portava al collo una catenina con la croce. [CzzC: osservo che gli ispiratori di cotali discriminazioni religiose (il velo islamico è ammesso) sono simpatici alle solite potenti matrici e persecutori dei papa-succubi, non solo in UK ed Irlanda, ma anche in giro per il mondo, dalle masnade Garibal-sabaude dell’800, al genocidio degli Armeni, ai massacratori di Cristeros del ‘900, alle tronfie parate anticattoliche ancor oggi grondanti sangue innocente].

24/10

2012

L’EPF European Parliamentary Forum on Population an Development avrebbe ispirato la lista nera di 27 personalità anti-choice tra cui cinque italiani (C.Casini, L.C.Nunziante, R.de Mattei, M.Introvigne, L.Volonté europarlamentare) [CzzC: manca peraltro l'indirizzo per dire che intendevano anche facilitare eventuali fatwa-esecutori].

23/11
2009

<giornale>: in Uk bimba musulmana si converte: tolto l’affido a cristiana, madre anglicana, affidataria con una lunga esperienza alle spalle; la ragazzina sedicenne aveva voluto convertirsi dall’islam al cristianesimo. [CzzC: vedi caso contrario nel 2017.08: bimba cristiana affidata a una famiglia islamica contro il volere dei genitori]