Écrasez l’Infâme, schiacciate l’infame, cioè la chiesa cattolica

L’intento più o meno dissimulato di illuminate matrici della cultura dominante, sarebbe riassumibile nella frase con cui Voltaire finiva le sue lettere: “Finisco le mie lettere dicendo Écr. l’Inf. [=Écrasez l’Infâme, schiacciate l’infame] così come Catone diceva sempre Delenda Carthago! [= Cartagine va distrutta]. Per Infâme Voltaire intendeva il fanatismo religioso così come s’incarna nelle religioni cristiane, in particolare nel cattolicesimo, anche se non solo; le attuali matrici confermano l’obiettivo particolare del cattolicesimo, più o meno dissimulando preferenza per islam e indu-buddismo.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 01/11/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: diritto di ironizzare su tutte le religioni; fraternité, laicismo; Voltaire razzista contro i neri e antisemita; i cristiani tra gli scristianizzati

 

 

↑2016.01.18 <tempi>: l’illuminista impostore al servizio dei potenti. Il “papa” del laicismo «distorse la realtà per legittimare le sue ossessioni. La sua preoccupazione non era la verità, ma distruggere il cristianesimo» [CzzC: direi soprattutto distruggere il cattolicesimo, perché i protestanti vedeva già più addomesticati dai lumi]. Intervista alla storica Marion Sigaut

 

↑2015.01.19 [CzzC: potenti matrici della cultura dominante sublimano Voltaire come paladino della libertà di espressione, finanche attribuendogli falsamente il detto «Non sono d’accordo con quello che dici, ma darei la vita perché tu lo possa dire»: vedi la sbugiardata qui in data 14/01/2013. Vero è, invece, che Voltaire fu <tempi> accanito antisemita e fece incarcerare due volte nella Bastiglia La Beaumelle, scrittore e polemista, che aveva osato criticare il suo libro Le Siècle de Louis XIV]

 

↑2015.01.15 Apro questa pagina su Voltaire quando odo la ministra Taubira millantare il diritto di ironizzare su tutte le religioni atteggiandosi enfatica dell’individualismo libertario masso-illuminato offensivo delle relazioni personali anche in ciò che la persona avesse di più caro nella vita: «siamo il Paese di Voltaire e dell'irriverenza, abbiamo il diritto di ironizzare su tutte le religioni». [CzzC: leggi qui il mio commento in merito, da Voltaire, alla fraternità dimenticata, ai masso-illuminati più anti cristiani che antiislamici, ai trucchi di paralogismo; e il mio articolo sulla libertà]