ANTISEMITISMO E GIUDEOFOBIA: maestri di pregiudizio e di odio contro gli ebrei ci sono stati sempre nel corso dei millenni, ma pensavamo che l'Olocausto avesse sedato quelle follie che, invece ...

... invece, stanno riesplodendo alimentate soprattutto dai filo-jihadisti, ma anche da sinistri preti che predicano il boicottaggio di Israele a causa del muro, tacendo che la sua alzata dimezzò le stragi di innocenti operate da chi ha decretato per statuto la distruzione di Israele.

<wikipedia>: L’impennata dell’antisemitismo islamico si è avuta dopo la seconda guerra mondiale, a seguito dell’immigrazione ebraica dall'Europa e al successivo conflitto arabo-israeliano, concluso con la dichiarazione della nascita dello Stato di Israele e soprattutto in coincidenza delle guerre del 1948 e 1967, quando circa un milione di ebrei sono stati indotti a emigrare (in gran parte verso Israele) e a lasciare i paesi arabi nei quali avevano costituito da secoli importanti comunità, come reazione all'espulsione di un numero analogo di Arabi palestinesi da parte di Israele.

Lutero scrisse uno dei peggiori libri antisemiti, solo pochi anni prima di Norimberga la teologia luterana fiancheggiava l’antisemitismo hitleriano (pur con mirabili eccezioni come il pastore evangelico Dietrich Bonhoeffer) a differenza dei cattolici che in Vaticano, nei conventi, nelle canoniche, nelle case sottrassero migliaia di innocenti ebrei alla furia sterminatrice.

Antigiudaismo teologico: durante il Concilio Vaticano II, con la dichiarazione Nostra Aetate del 1965 la Chiesa cattolica eliminato ogni accenno all'antigiudaismo (evitare equivoci tra antigiudaismo teologico e antisemitismo). La liturgia cattolica del Venerdì Santo, che recitava l’Oremus et pro perfidis Judaeis (dove perfidi indica la mancanza di fede: la radice è per + fides) fu modificata nel 1959 da papa Giovanni XXIII ma già nel primi anni cinquanta Pio XII aveva cancellato questa parola; tre anni dopo il termine fu eliminato dall'intero messale.

Analoghe modifiche teologiche furono effettuate nel mondo protestante negli anni sessanta.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 05/05/2019; col colore grigio distinguo i  miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: Ebraismo, shoah e negazionismo, antisemitismo luterano; sionismo

 

2019.02.18 <repubblica foglio tg24 corriere> gli scardinatori infiltrati negli attuali gilet gialli hanno aggredito con insulti ANTISEMITI Alain Fienkielkraut <tempi> che pur era stato uno dei pochi intellettuali ad aver sostenuto i gilet gialli della prima ora; poi paragonò la violenza delle ultime manifestazioni al golem (il mostro della mitologia ebraica, col che ha sbagliato in criminalizzazione). Spiega peraltro che gli atti di antisemitismo (aumentati del 74% nel 2018) non sono colpa dei gilet gialli

- non da loro sono stati segati i due alberi piantati in memoria di Ilan Halimi dove era stato trovato agonizzante (un giovane di origine ebraico-marocchina rapito, torturato e ucciso nel 2006);

- se la Francia conosce oggi quella che è stata definita una “aliyah interna” (emigrazione degli ebrei verso Israele) è per il montante antisemitismo islamista che viene dal Maghreb, dalla Turchia, dal Medio Oriente, dall’Africa e dalle Antille;

e da analogo ismo sono aizzati i fondamentalisti che hanno etichettato la ex giornalista di Charlie Hebdo Zineb El Rhazoui come “puttana degli ebrei” perché dopo l’attentato di Strasburgo ha osato dichiarare: “Bisogna che l’islam si sottometta alla critica! Che si sottometta all’umorismo!”» [CzzC: critica sì, per l’umorismo occorre pazientare di più perché equivocabile con ironia beffarda].

 

↑2019.01.24 La bufala complottista del Priorato di Sion <google> una bufala moderna che periodicamente viene rilanciata come se bufala nulla fosse, il che non solo grazie alle pelosità di Dan Brown. Sono bufala anche I Protocolli dei Savi di Sion <google, post tpi> un falso documentale creato dalla polizia segreta zarista con l'intento di diffondere l'odio verso gli ebrei, bufala rilanciata 2gg fa <corriere Rai> con tweet antisemita dal senatore M5S Elio Lannutti [CzzC: più vergogna o più ignoranza o più malafede in questo migrato IdVM5S? E siamo a ridosso della giornata della memoria]

 

2017.11.02 <LeMonde> En France, l’antisémitisme «du quotidien » s’est ancré et se propage. Insultes, intimidations, violences physiques, tags… Des juifs racontent des agressions devenues banales et qui se multiplient depuis 2000.

 

↑2015.10.10 <kevideo>: bufala di Papa Fr1 che avrebbe baciato le mani di Rockefeller, Rothschild e Kissinger: ha scorazzato su web per la goduria dei cattofobici e papascettici come gloria.tv: la realtà? Fr1 baciò le mani di sopravissuti alla Shoah

 

↑2015.02.17 <lastampa>: Indossare la kippah a Parigi: insulti dai passanti in strada: il corrispondente da Parigi del sito Ngr del quotidiano «Maariv» (vicino al premier israeliano Benjamin Netanyahu) ha fatto un esperimento. Zvika Klein si è messo una kippah e ha passeggiato per le strade di un quartiere a maggioranza musulmana. In un minuto e 36 secondi ha ricevuto sette diversi tipi di insulti, da «cane» a «è venuto a farsi fottere», da «frocio» agli sputi.