ANTISEMITISMO LUTERANO: Luterani persecutori di ebrei

Secondo il nazista Julius Streicher al processo di Norimberga, Martin Lutero «oggi, sarebbe sicuramente al mio posto sul banco degli accusati», accusa questa che trova conferma in William Shirer, uno dei più insigni storici del nazismo. Ma se erano trascorsi 4 secoli da quando Lutero scrisse uno dei peggiori libri antisemiti, solo pochi anni prima di Norimberga la teologia luterana fiancheggiava l’antisemitismo hitleriano (pur con mirabili eccezioni come il pastore evangelico Dietrich Bonhoeffer) a differenza dei cattolici che in Vaticano, nei conventi, nelle canoniche, nelle case sottrassero migliaia di innocenti ebrei alla furia sterminatrice.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità,  modificata 02/10/2019; col colore grigio distinguo i  miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: cosa scrisse Lutero degli Ebrei; shoah; protestanti docili alla cultura dominante? a nazismo?

 

↑2016.09.22 <storiaechiesa>: L’odio di Martin Lutero verso gli ebrei: la polemica dell’ex monaco agostiniano verso gli ebrei raggiunge vette di una violenza inaudita (che verranno richiamate anche al processo di Norimberga, in quanto il nazista Julius Streicher dirà che il dottor Martin Lutero “oggi, sarebbe sicuramente al mio posto sul banco degli accusati”) soprattutto, ma non solo, in uno scritto del 1543 intitolato Degli ebrei e delle loro menzogne. Questo testo fu molto valorizzato dai nazisti, al punto che “lo stesso pogrom scatenato in Germania, Austria e Cecoslovacchia durante la cosiddetta «notte dei cristalli» fu voluto proprio nel giorno del compleanno di Lutero. «Il 10 novembre 1938 – scriveva allora il vescovo evangelico-luterano di Eisenach, Martin Sasse – bruciano in Germania le sinagoghe. Dal popolo tedesco viene finalmente distrutto il potere degli ebrei sulla nuova Germania e così viene finalmente incoronata la battaglia del Führer, benedetta da Dio, per la piena liberazione del nostro popolo».

 

↑2016.07.07 <Lib&pers>: Freud definì i Germani mal convertiti e vide nella Chiesa cattolica l’unica difesa della sua Austria contro il Nazismo: 11/03/1934, al figlio Ernst fuggito da Berlino in Gran Bretagna, scriveva così della Chiesa: “una garanzia che la barbarie hitleriana, davanti alla quale saremmo costretti a fuggire, non travalichi oltre i confini: la chiesa cattolica come nostra protettrice!…”. Anche il 06/01/1935, in una lettera ad una allieva tedesca, esprimeva la speranza che “il cattolicesimo ci protegga dal nazismo”.

 

↑2016.02.14 <lib&pers>: la croce contro la svastica: il documentario di Rai 3, La grande storia, sull’opposizione eroica dei cattolici al nazismo, e in particolare al programma eutanasico e allo sterminio degli ebrei: [CzzC: annoto questo link per contrastare le false accuse de I papi contro gli ebrei di David I. Kertzer che commentai nel 2014, testo che tenta di coinvolgere i cattolici in pari responsabilità antisemite]

 

↑2014.03.25 Avvenire p23: La teologia protestante antisemita degli anni trenta. Raccolti in volume i testi della polemica che negli anni Trenta oppose l’ebreo Martin Buber al protestante Kittel, sostenitore di un antisemitismo “biblico” che raccomanda agli Ebrei di comportarsi come persone “perbene”, se vogliono guadagnarsi un trattamento come esseri “relativamente inferiori” e non più come “assolutamente inferiori”.

 

↑2009.03.12 [CzzC: anche da Paolo Ricca come da Mancuso odo catechesi confondente su S.Paolo: attenzione ai trucchi ingannatori conditi di paralogismo: ad esempio:

Tutta l’Europa Cristiana è stata antigiudaica e ha preparato la teoria antisemita: surrettiziamente non distingui, caro Ricca, tra cattolici e Luterani: vuoi forse rifilarci il paralogismo che i cattolici sarebbero stati antisemiti non meno dei luterani? Hai letto questo libro di Lutero?  continua]

 

↑1543.mm.gg Tre anni prima della sua morte Lutero pubblica un saggio, Von den Juden und ihren Lügen, uno dei peggiori testi antisemiti della storia: bisogna dare fuoco alle loro sinagoghe o scuole, distruggere e smantellare anche le loro case, portare via loro tutti i libri, confiscarne i beni, proibire ai loro rabbini di insegnare, abolire il loro salvacondotto, gettare loro addosso sterco di porco senza alcuna  misericordia o benevolenza.