DENSITÀ DIFFERENZIALE o differenza di densità: più dei valori assoluti sono importanti i RAPPORTI

Osservare e misurare la differenza di densità è il criterio fondamentale per ipotizzare correlazione statistico-causale tra fenomeni; è efficace anche per sgamare i trucchi di furbetti che usassero solo valori assoluti anziché relativi per farsi ingannevolmente dar ragione, magari millantando come assioma che la matematica non è un opinione; è un criterio non gradito (ad es) da chi volesse neutralizzare verità scomode al suo politically correct dominante.

Rimandando a testi specializzati per la definizione statistica di densità, qui di seguito mi limito a spiegare il concetto di densità differenziale ricorrendo ad esempi, osservando che tutta la scienza è basata sulla misura espressa in RAPPORTI; perfino quando dico che QUI io peso 74 Kg dico che il 70 è un RAPPORTO tra il mio peso e il peso dell’unità di misura chiamata chilogrammo e il QUI è rapportato alla Terra, perché non varrebbe uguale sulla Luna. E anche per il debito pubblico dovremmo dire che, più del suo valore assoluto, importa il suo rapporto col Pil e il deficit rapportato al Pil

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 02/02/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: la matematica non è un’opinione, ma ...; chi brandisce valori assoluti anziché relativi (rapporti, densità) lo fa a volte come trucco dialettico secondo l’arte di avere ragione

 

1.     Esempio 1.
Scrissi una lettera 2000.08 al Direttore de l’Adige, a sgamatura del trucco statistico che egli adottò per un suo pur lodevole intento, quando, per rintuzzare giustamente certe esagerazioni di toni anti criminalità organizzata da extracomunitari, faceva osservare che “
dopotutto nelle patrie galere sono più numerosi gli indigeni che gli allogeni”. Gli scrissi che se la densità degli allogeni nella nostra popolazione era del 5%, la loro densità nelle carceri era almeno del 30%; mi pubblicò.

2.     Esempio 2.
Scrissi questa lettera a Graziella Tasin, autrice di una pur bella pagina sul Tavolare: mi pare abbia usato analogo inganno con lo specchietto d’allodole della
matematica che non è un’opinione.

3.     Esempio 3.
E’ vero che la finanza più sofisticata è cinica è massonica?
Non direi, ma potresti osservare che la percentuale di massoni addetti alla finanza sarebbe significativamente superiore alla percentuale di massoni nella popolazione.
E’ vero che gli ebrei sono massoni?
Non direi, ma potresti osservare che la percentuale di ebrei nella massoneria sarebbe significativamente superiore alla percentuale di ebrei nella popolazione.
E’ vero che i cattolici sono pedofili?
Anche; ma potresti osservare che la percentuale di cattolici tra i pedofili sarebbe significativamente inferiore alla percentuale dei pedofili nella popolazione.

Non vuol dir niente? Forse.

 

2018.12.13 la libertà di parola su verità fattuali castigata dal politically correct? <tempi> Il Consiglio nazionale svedese per la prevenzione del crimine fornisce dati dai quali si evincerebbe che la densità di immigrati e figli di immigrati tra gli autori di reati sessuali è superiore alla loro densità sul totale della popolazione svedese, ma attenzione! Per aver riferito questi dati uno studente ha subito una procedura disciplinare per «azione offensiva o molestia»; è stato prosciolto, ma ... continua 

 

↑2018.02.04 in relazione ai crimini di Macerata concordo con <avvenire> che una predicazione ossessiva di essere invasi dai migranti è un tizzone acceso per il barile di polvere dell’odio e della paura, ma ritengo che non sia privo di responsabilità nell’alimentare tizzoni e paure anche chi trascurasse la difesa preventiva della sicurezza degli indigeni, sottovalutando il pericolo paventato dallo stesso Fr1: «l’imprudenza nei calcoli, nel ricevere di più di quelli che si possono integrare», e dunque anche sottovalutando la delinquenza degli allogeni affollanti le carceri con densità tripla rispetto alla loro densità territoriale e magari pretende di offrire la cittadinanza per automatismo senza accertare l’avvenuta effettiva integrazione del candidato ... Continua.