Raccomandazini NBC in difesa dal Covid-19: la imparai nel 1975 alla scuola militare di Rieti

si tratta di precauzioni più stringenti di quelle dettate da chi ancora non prescrive l'uso generalizzato delle MASCHERINE fuori casa, in attesa del vaccino anti  Covid-19.

Ad esempio io mi copro con mascherina (e guanti) non solo al supermercato o in farmacia, ma anche, per esempio, per andare nel vicino orto a buttare l'umido nel bidone del compostaggio, perché non si sa mai che io sia già positivo senza saperlo e che vada a contaminare col mio alito il tubo di annaffiatura usato pure da altri proprietari di confinanti orticelli.

Per rispettare il prossimo occorre comportarsi come se fossimo contagiati: tenere le distanze e usare i dpi, non per difenderci dagli altri, ma per difendere gli altri da noi. 2020.04.09 posto su fb

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 17/05/2020; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: coronavirus, responsabilità, sicurezza, prevenzione, mascherina; dibattito su armi chimiche

 

2020.05.17 Indossiamo la MASCHERINA FUORI CASA contro Covid19! Chi la ritenesse precauzione eccessiva per sé, non la banalizzi come eccessiva per il prossimo, perché l’uso della mascherina riduce sensibilmente il “fattore a” del modello matematico previsionale SIR.

 

↑2020.04.15 <adnkronos giornale> si può essere contagiosi 2-3 giorni prima della comparsa dei sintomi. Potrebbe essere questa la risposta all'enorme diffusione del Covid-19 nel mondo; studio pubblicato su <nature> [CzzC: smentisco una amica.fb che postò l'impostura di Stefano Montanari <attivotv> "Mascherine e guanti oltre a non servire a niente sono veicolo di contagio"]

 

↑2019.03.01 <vietat> i monopoli informativi (di serie Facebook, Twitter, YouTube, Liveleak) stanno eliminando selettivamente (framing) alcuni documenti che sarebbero indispensabili per una corretta narrazione dei fatti siriani. E’ il caso per esempio di un video pubblicato dall’agenzia siriana SANA e subito rimosso dal gestore YouTube il 22/02/2018: mostrava i preparativi dei White Helmet di un falso attacco chimico. [CzzC: cbdi]

 

↑2018.04.30 <sussidiario> SIRIA/ L'attacco chimico non c'è stato, ma nessuno parla delle carceri jihadiste della Ghuta La settimana scorsa si è svolta a L'Aja una conferenza che ha demolito le tesi del presunto attacco chimico di Duma. E colpevolmente si tace qualcos'altro.

 

↑2017.09.29 <megach>: Russia: distrutte tutte le armi chimiche e condonati 20 miliardi di debiti africani: notizie quasi ignorate dal sistema informativo occidentale [CzzC: cbdi]

 

↑2015.10.26 <repubblica>: Tony Blair sull'Iraq: "Io e Bush abbiamo sbagliato". Intervistato dalla Cnn, ammette una serie di errori. Dai dossier sulle armi di distruzione di massa al diffondersi del terrorismo islamico.

 

2013.12.31 <itruvr> Us-Uk già usarono armi chimiche in Iraq ed istruirono ad usarle, fornendo materia prima e supporto logistico. Fu Winston Churchill nel 1922 il primo ad usare armi chimiche in Iraq, allora colonia petrolifera britannica: quando nel paese cominciarono i disordini di massa, Churchill disse al Parlamento: "Abbiamo bisogno di usare le bombe al gas per instillare il timore di Dio nelle tribù ribelli." (“We need to use gas bombs to instil a Godly fear in unruly tribes”. Poi vennero gli Us ad addestrare l’Iraq contro l’Iran  ... continua ...