ultima modifica il 09/12/2017

 

Israele: ha diritto ad esistere come stato, in pace, difeso contro islamisti che lo vorrebbero eliminare

Correlati: Palestina; ebraismo; perché Israele aiuta i filo-wahhabiti? Ordisce in lfb? Fermati Israele dal far danni in Medio Oriente! Boicottare Israele? Gerusalemme

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Ha 8,5M abitanti, è al 37º posto nella lista degli Stati per prodotto interno lordo, al 25° per Pil pro capite e al 7° per fecondità. Breve storia dello stato di Israele. [CzzC: amo i nostri fratelli maggiori ebrei e approvo larga parte della difesa attiva e passiva che Israele fa del suo popolo contro terroristi e loro tolleranti che lo vorrebbero spazzar via previa montatura di criminalizzazione].

<wikipedia>: Israele è governato da un sistema parlamentare a rappresentanza proporzionale. È membro dell'OCSE, ha il più alto indice di sviluppo umano in Medio Oriente ed è uno dei Paesi con la più alta aspettativa di vita nel mondo.

Se volessi valutare smentite di montature criminalizzanti Israele e/o gli Ebrei vedi qui.

 

 

13/10
2017

<repubblica> Trump contro l'Iran: Arabia e Israele soddisfatti, Europa preoccupata [CzzC: basterebbe il connubio di esultanza Wahhabiti-Netanyahu per mostrarci quanto tu, caro Trump, stia ordendo per il male più che perorare il bene comune: ci vorresti ingannare con la menzogna? Continuo con tante altre domande]

09/11
2017

<antidipl>: Perfino una TV israeliana (Channel 10) denuncia l'inciucio fra Israele e Arabia saudita in funzione anti-sciita e anti-Iran, con in mezzo il Libano e la catastrofe Yemen: forse anche a non pochi israeliani non sta bene tale connubio.

24/10
2017

<actualidad video>: in Siria trovate moderne armi pesanti della NATO in un vasto arsenale dell’Isis, nella città di Mayadin, recentemente liberata: includerebbe anche armi israeliane e dei Paesi del Medio Oriente.

09/09
2017

se perfino Yair Netanyahu <repubblica> figlio del primo ministro israeliano Benjamin posta su Fb  un'immagine in cui il miliardario Soros orchestra come burattini creature aliene che sarebbero infiltrate tra gli umani a governare il mondo ... [CzzC: cbdi: l’ebreo Soros potrebbe essere un doppiogiochista nel pro/contro i sionisti e Israele]

08/09
2017

<asianews>: Il ministro israeliano della Difesa Avigdor Lieberman ha sferrato un duro attacco (verbale) contro la Siria e l’Iran, minacciando attacchi preventivi in caso di pericolo per lo Stato ebraico. Le sue parole giungono a poche ore di distanza da una serie di raid aerei contro obiettivi militari in Siria.

02/09
2017

<tempi>: Francia, scuola: minacce agli ebrei, inni all’Isis, insulti alle donne narrati in un libro di Bernard Ravet preside di liceo: è ora di finirla con la legge del silenzio che pesa sull’impatto della religione in certe scuole. Il fanatismo impone i suoi simboli e le sue leggi nello spazio scolastico; ho dissuaso l’iscrizione di un ebreo perché se avessero scoperto che veniva da Israele, l’avrebbero distrutto.

22/06
2017

<nena>: Israele appoggia gruppi jihadisti che combattono in Siria: in un rapporto dell’8 giugno, il segretario generale dell’Onu Guterres si sofferma sull’aumento progressivo di contatti tra Tel Aviv e i miliziani. Legame già riferito nel Golan.

17/06
2017

<huffingt, messagg stampa> Gerusalemme: poliziotta israeliana 23enne pugnalata a morte, uccisi i tre assalitori palestinesi: l'Isis rivendica l'attacco, ma Hamas: «Siamo stati noi» [CzzC: dovrebbero bastare queste rivendicazioni per trattare Hamas terrorista e delegittimare chi, come i tifosi di Kairos, chiamasse al boicottaggio di Israele tacendo primarie responsabilità dei tifosi di Hamas, che magari giustificano il loro terrorismo analogandolo alle azioni con cui Israele uccide notori terroristi o bombarda civili dai cui tetti Hamas lancia razzi per colpire i coloni e criminalizzare la reazione israeliana]

12/06
2017

<tempi>: rabbino Jonathan Henry Sacks, suo libro “Non in nome di Dio; “anche il diavolo usa le scritture[CzzC: commento apprezzando ma anche discernendo sublimazioni rispetto alla primaria radice del terrorismo islamista]

01/06
2017

<foglio>: Gad Lerner su Rai 3 riscrive la “guerra infinita” del 1967: gli israeliani sarebbero il “cattivo”. Nulla sul fatto che i “confini del 1967” per gli arabi erano solo la linea da cui avrebbero dovuto riprendere la guerra interrotta nel 1947, e che nel settembre 1967, il vertice arabo riunito a Khartoum proclamò: “No alla pace, no al riconoscimento, no al negoziato”. [CzzC: nulla sullo statuto di Hamas?]

15/05
2017

<agensir vatican oraprosiria>: Ordinari Cattolici di Terra Santa: «La questione della “normalizzazione” dei rapporti tra palestinesi e Israele è “ben lungi ... perdurante conflitto che ha un impatto profondo sulla vita quotidiana nelle due entità statali”. Punizioni collettive, confisca di terreni, checkpoint ... [CzzC: troppo male, ma non da una sola parte: perché non una parola sullo statuto di Hamas? Redattore della nota è Michel Sabbah, che firmò anche l’appello per il boicottaggio di Israele. Cosa intende per «legalizzazione di costruzioni israeliane in terre private dei palestinesi»?]

27/04
2017

Se l’Isis colpisse per errore postazioni israeliane e chiedesse scusa a Tel Aviv per questo, pensi che Israele (&C?) agisca più pro o più contro Isis? <asianews>

20/04
2017

<stampa>: negli Anni 30 del Novecento il nazionalismo arabo, nella sua (legittima) lotta per l’indipendenza, cercò e ottenne sostegno da fascisti e nazisti: il gran Mufti di Gerusalemme Amin al-Husseini, una delle più alte autorità dell’Islam sunnita, fu alleato e amico di Hitler e lo incoraggiò a perseguire sino in fondo il programma di sterminio del popolo ebraico. [CzzC: stendiamo un velo pietoso sul passato, ma oggi offenderebbe la nostra lotta di liberazione chi marciasse il 25 aprile con palestinesi che brandissero in statuto la distruzione di Israele o escludesse gli Ebrei dalla marcia]

06/04
2017

<stampa>: La Russia: “Gerusalemme Ovest sia capitale d’Israele, la parte Est della Palestina” La Russia è la prima grande potenza (la 2ª nazione dopo il Costa Rica) a riconoscere Gerusalemme Ovest come capitale. Finora tutte le ambasciate, compresa quella degli Stati Uniti, sono rimaste a Tel Aviv, senza riconoscere formalmente le rivendicazioni israeliane. Il presidente americano Donald Trump aveva promesso di spostare l’ambasciata Usa a Gerusalemme Ovest, ma per timore degli alleati arabi ...

21/03
2017

<picnote>: Israele minaccia di distruggere la difesa aerea siriana se tenterà ancora di sparare contro le violazioni israeliane dello spazio aereo siriano. [CzzC: fermati, Israele! Non hai abbastanza colpe davanti a Dio per le guerre e le stragi di inermi in Medio Oriente? Stai bombardando oltre confine per suscitare reazioni che useresti a pretesto per demolire Hezbollah e Assad? Speri di raggiungere l’obiettivo con miglior successo di quanto ti riuscì con la 2ª guerra Israelo-Libanese del 2006? Il tuo odio contro gli sciiti (di Iran, Iraq, Siria, Yemen, ...) è così cieco che i tuoi più cinici sionisti s'inciuciano in affari e armi con i wahhabiti, pure odianti gli sciiti; e se in questa ferale alleanza ci scappasse l'eliminazione dei cristiani dal Medio Oriente, "tanto meglio"? I conturbati wahhabiti vi strizzano l'occhio sogghignando compiaciuti?]

19/03
2017

<reseauinternational>: Israele è intervenuto per far ritirare il rapporto ONU redatto dalla Commissione Escwa (18 paesi arabi + i palestinesi) che chiedeva boicottaggio di Israele accusandolo di essere uno Stato di apartheid. A seguito delle pressioni esercitate da Antonio Guterres, segretario generale ONU, pro ritiro del rapporto, si sono dimessi il capo della Commissione Escwa e la segretaria Rima Khalaf.

17/03
2017

<stampa>: L’aviazione israeliana torna a colpire Hezbollah in Siria; Israele vanta di aver neutralizzato i missili anti-aerei siriani col suo sistema antibalistico Arrow 3 [CzzC: Israele è fissato a colpire gli sciiti, ancorché contrastatori di terroristi]

15/03
2017

<ansa>: Nel rapporto, presentato a Beirut dalla Commissione economica e sociale delle Nazioni Unite per l'Asia occidentale (Escwa, commissione Onu composta da 17 Paesi arabi e dall'autorità palestinese), si invitano i governi a «sostenere le attività per il boicottaggio, il disinvestimento e le sanzioni» contro Israele accusato di mettere in pratica una politica di "apartheid" [CzzC: vera o presunta?] contro i palestinesi. Un caso senza precedenti che potrebbe innescare nuove polemiche tra Israele e l’ONU.

12/02
2017

<VT> Una legge ingiusta, dice mons. William Shomali, quella approvata dalla Knesset che regolarizza in forma retroattiva le ~4000 case edificate senza autorizzazione dai coloni su terre private palestinesi in Cisgiordania. [CzzC: terre comperate o rubate ai privati? Aiutami a sdubbiare]

30/12
2016

<fattoq>: si può criticare Israele (ad es. sull’arroganza degli insediamenti coloniali) e non chiamatemi antisemita. Dopo l’astensione degli Us all’Onu che chiedeva di fermare gli insediamenti in Cisgiordania, la risposta di Israele è stata tracotante (618 nuovi appartamenti) tipico della sua politica, dimentica del fatto che la costruzione artificiosa di Israele sia una delle cause prime che hanno destabilizzato il M.O.

07/12
2016

<avvenire>: “donne per la pace” Women Wage Peace, migliaia di donne ebree, musulmane e cristiane hanno camminato insieme in Israele per la pace durante l’ultima iniziativa dell’ottobre scorso, una marcia verso Gerusalemme lunga 200km

27/10
2016

Nella risoluzione dell’Unesco sui luoghi santi di Gerusalemme <avvenire>  è ravvisabile il tentativo di attribuire alla sola fede islamica una sorta di monopolio degli stessi luoghi [CzzC: per quanto ci piacciano le Dolomiti che l'Unesco ha dichiarato patrimonio dell'umanità, non possiamo scordare come la storia di questa istituzione sia costellata di polemiche internazionali, correlate allo sbilanciamento della medesima verso la visione islamista e terzomondista del pianeta... continua]

21/10
2016

L’Italia si astiene anziché votare contro la risoluzione Unesco che sublima monopolio islamico sui luoghi sacri di Gerusalemme (grazie anche al sessantottino Gentiloni?), tanto che Israele reagisce con simmetrico errore accusando l’Italia di essere stata per ciò punita col terremoto <fattoq>: Renzi condanna il comportamento dei diplomatici italiani. Gentiloni chiede scusa? Israele sì

20/08
2016

<nuovbq>: aborto, immigrazione, Lgbt e lotta all'islamofobia tutti i sogni nel cassetto di George Soros. Con buona pace di chi vede in Soros un sionista promotore di Israele, la sua fondazione finanzia iniziative anti-israeliane arabe e di sinistra, come l’Ong araba Adalah (2,7M$ dal 2001).

03/05
2016

secondo <fonti diverse> sarebbero i ribelli sostenuti da US, wahhabiti ed Erdogan gli autori del bombardamento dell’ospedale Dubayt nel quartiere di Muhafaza ad Aleppo [CzzC: darei più credito a chi addita i suddetti ribelli responsabili di tale eccidio, ma la confusione è grande e gradirei testimonianze da fonte sicura come Padre Ibrahim; nel frattempo dubito anche delle accuse di Israele ad Assad circa l'uso di armi vietate, visto che Israele sta incrementando affari con i wahhabiti (perfino aiutandoli nel bombardare gli sciiti in Yemen) e vista la freddura con cui assiste all'epurazione dei cristiani dal Medio Oriente, perfino offrendo droni agli Azeri contro gli Armeni].

25/04
2016

<repubblica>: celebrazioni della liberazione 25 aprile a Roma: Anpi e Brigata Ebraica ancora divisi [CzzC: dissento dalla partigianeria pro Hamas "senza se-ma" dei nostri nostalgici del comunismo e del 68, ma anche dal colonialismo israeliano]

12/04
2016

<spondasud>: Nagorno Karabakh: Israele vuole fornire più droni killer all’Azerbaigian, secondo una lettera inviata dalla presidente del partito Meretz, Zehava Galon, al ministro della Difesa israeliano Moshe Ya’alon. Nella lettera, Galon chiede che Ya’alon freni la consegna dei droni israeliani a Baku.

17/03
2016

<asianews>: Il governo Netanyahu ha annunciato l’annessione di 234 ettari presso Gerico. Peace Now: “Confische su larga scala”. Dietro l’espansionismo di Israele il vuoto politico di Europa e Stati Uniti [CzzC: da quando è iniziato l'inciucio di Israele con i wahhabiti, stanno aumentando le violazioni dei diritti umani in Palestina; ma siccome è lo stesso inciucio del masso Nobel Pace, chi vuoi che protesti dopo che ha lasciato arrivare un wahhabita ai vertici di UNHRC?]

11/01
2016

Condivido il giudizio di Massimo D'Alema sul <corriere>: era sbagliato l’ostracismo verso l’Iran: era dettato non dagli interessi dell’Occidente, ma da quelli dei due alleati dell’Occidente: Arabia Saudita e Israele. I quali, più che alleati, si sono rivelati due problemi ... Il conflitto Wahhabiti-Iran tende a degenerare in religioso per questione di egemonia nell’area. L’Arabia Saudita teme l’ascesa dell’Iran. E con un atto deliberato, privo di senso, ha messo a morte un chierico che non era un estremista, Nimr Al Nimr, per provocare la reazione dell'Iran».

08/07
2015

questa pagina di <informazionecorrettaSuIsraele> insulta Fulvio Scaglione come «da annoverare tra i peggiori disinformatori su Israele in Italia. Non ci stanchiamo di ripetere che, oggi, la stampa più squilibrata insieme a quella di estrema sinistra è quella cattolica con Avvenire, Osservatore Romano e Famiglia Cristiana. Una autentica opera di propaganda per cui gli arabi palestinesi sono sempre e comunque le vittime, anche se terroristi, e gli israeliani, specie se ebrei, i colpevoli. [CzzC: forse l’aggettivo “corretta” con cui si fregia la fonte andrebbe un po’ corretto]

22/06
2015

<voltairenet>: dopo l’annuncio dei negoziati tra Washington e Teheran, Tel Aviv sta conducendo negoziati segreti con l’Arabia Saudita ... lo Yemen i soldati israeliani pilotano bombardieri sauditi nel quadro di una Coalizione araba il cui quartier generale è stato installato dagli israeliani nel Somaliland

10/04
2015

<controinformazione>: Israele collabora strettamente con l’Arabia Saudita nella aggressione allo Yemen: lo rivela un audio.

15/09
2014

<zenit>: Israele e le nuove alleanze con Arabia Saudita, Giordania, Egitto: analisi di Paolo Sorbi docente di sociologia della Università Europea di Roma (UER)

21/08
2014

Perché il mondo tace sul massacro dei cristiani?”. L’appello del presidente del Congresso ebraico mondiale. L’articolo di Roland S. Lauder sul New York Times: «Chi difenderà i perseguitati? Perché nessuno fa niente? Noi non staremo in silenzio. Questa campagna di morte deve essere fermata». [CzzC: grazie fratello maggiore, ma non credo che gli strateghi Israeliani si preoccupino come te, visto l’incremento in affari anche armati con i wahhabiti, subdoli foraggiatori degli stragisti di cristiani]

10/08
2014

Visto che Alex Zanotelli sul sito del Comitato per la Pace di Rovereto offende la Chiesa (silente su Gaza?) nel rilanciare l’appello di Kairos Palestine 2009 a boicottare Israele; segnalo a mio Parroco e Decano che riscontra ringraziandomi.

19/07
2014

<informazionecorretta>: La disinformazione di Lucia Goracci: da Israele, lettera al direttore della Rai Luigi Gubitosi, sull'indegna disinformazione antisraeliana operata da Rainews24 e nei servizi Rai durante il conflitto [CzzC: abuso ideologico del servizio pubblico? Pare anche a me che, in questo suo reportage, Lucia si sbilanci troppo a favore del fondamentalismo islamico integralista e terrorista di Hamas a Gaza, scordando che non solo Hamas mette i lanciarazzi su scuole e ospedali proprio per criminalizzare la ritorsione israeliana, ma ha nel suo statuto espliciti incitamenti all'odio e allo sterminio degli Ebrei nel mondo: si chiamerebbe antisemitismo.]

04/02
2014

<arabpress>: Israele e Arabia Saudita: un nuovo asse in Medio Oriente? Mentre l’Arabia Saudita in passato aveva evitato la presenza israeliana alle conferenze internazionali, adesso al contrario diversi esponenti sauditi elogiano ...

23/11
2013

<associazionelatorre>: L’alleanza militare Israele-Arabia potrebbe ridisegnare il futuro del Medio Oriente

15/06
2012

Morto Garaudy, il filosofo prima comunista convinto e poi convertitosi all'Islam: venne condannato a due anni per negazione dell'Olocausto. Prima stalinista convinto e poi fermo detrattore del dittatore georgiano, nel 1970 venne espulso dal Partito Comunista Francese, nel quale aveva militato fin dagli anni'30. Convertitosi inizialmente al cattolicesimo e poi diventato musulmano, fu un nemico giurato di Israele, al punto da non riconoscere la Shoah. Tesi contenute nel libro «I miti fondatori della politica israeliana» che nel 1996 gli costò una condanna da due anni per negazione di crimini contro l'umanità.

13/11
2009

Chiesa cattolica in Israele: i cattolici di rito latino sono presenti con il Patriarcato di Gerusalemme, ma esistono anche due chiese sui iuris (la chiesa MELCHITA, e la chiesa MARONITA.

27/05

2005

<corriere>: fatwa pronunciata il 4 aprile 2002 da Mohamed Sayed Tantawi, lo sheikh di Al Azhar, ritenuto la massima autorità teologica dell'Islam sunnita «le operazioni di martirio contro qualsiasi israeliano, inclusi i bambini, le donne e i giovani, sono legittime dal punto di vista della legge islamica»

2005

<wikipedia> Israele si ritira unilateralmente e dalla striscia di Gaza (forzando l’evacuazione di coloni resistenti), controllata da Hamas, ala più fondamentalista dei palestinesi, che ha nello statuto la distruzione dello stato di Israele

16/02
2000

<repubblica>: Gerusalemme città internazionale: GP2° benedice Arafat e la futura Palestina, respinge l' idea israeliana di annettersi la parte araba di Gerusalemme, chiede uno status internazionale per la Città Santa. Dura solo quindici minuti l' incontro fra papa Wojtyla e il presidente palestinese, ma sono quindici minuti che provocano un terremoto in Medio Oriente.

1993

<wikipedia: accordi di Oslo> sovranità israeliana sulla striscia di Gaza e su alcune zone della Cisgiordania; la sovranità israeliana non è riconosciuta da molti Stati arabi, mentre alcuni rappresentanti palestinesi hanno riconosciuto Israele, come parte degli stessi accordi di Oslo. Diversi tentativi di accordi di pace non hanno finora dato i frutti sperati e l'area continua quindi a essere geopoliticamente instabile.

1988

Nasce lo stato palestinese: <wikipedia>è ammesso come osservatore permanente dell'ONU nel 2012, ma ancora non riconosciuto come tale da Israele e da altri Paesi

1987

<wikipedia>: nasce Hamas in concomitanza con la Prima Intifada, come braccio operativo dei Fratelli Musulmani, per combattere lo Stato di Israele, la cui presenza nella Palestina storica viene considerata illegittima: vedi statuto.

1980

Capitale Gerusalemme: <wikipedia> La Legge fondamentale del 1980 (Israele, come il Regno Unito, non ha una Costituzione scritta) afferma che la capitale è Gerusalemme; ma questa città è rivendicata come capitale anche dallo Stato di Palestina almeno nella sua parte orientale; la maggior parte dei membri dell'ONU non riconosce la decisione israeliana e mantengono le proprie ambasciate a Tel Aviv. [CzzC: 2017.04.06 la Russia riconosce Gerusalemme doppia capitale]

1979
1994

Per i confini <wikipedia> furono raggiunti accordi solo con Egitto (1979) e Giordania (1994). Rispetto ai territori palestinesi non esistono tuttora confini precisi. Con i conflitti Israele aveva occupato i territori della Cisgiordania e della Striscia di Gaza e nel corso degli anni vi ha costruito nuovi centri abitati (insediamenti).

1948
1973

<wikipedia>: conflitti arabo-israeliani. La ripartizione del 1948 fu osteggiata dalla totalità dei rappresentanti palestinesi, nonché dai Paesi arabi. Dopo alcuni scontri già all'indomani del voto della risoluzione, terminato il ritiro delle truppe britanniche, la Lega Araba avviò una guerra contro il neonato Stato ebraico, dando origine a una serie di conflitti arabo-israeliani, in particolare: la prima guerra arabo-israeliana del 1948 (denominata da parte israeliana guerra d'Indipendenza, mentre da parte araba Nakba "catastrofe"), la guerra di Suez del 1956, la guerra dei sei giorni del 1967 e la guerra del Kippur del 1973.

14/05
1948

Nasce lo Stato di Israele: <wikipedia>: il 29/11/1947 l’Assemblea generale dell’ONU nella risoluzione n. 181 approvava il piano di partizione della Palestina: due Stati indipendenti, uno ebraico e l'altro arabo. Alla scadenza del mandato britannico il moderno Stato d'Israele fu quindi proclamato da David Ben Gurion il 14/05/1948.

1916

<avvenire2016.10.27> Giusto un secolo fa (all’epoca del trattato anglo-francese Sykes-Picot, 1916, che inventò il Medio Oriente), la Palestina (quella di allora, non quella spezzettata e occupata di adesso) era stata assegnata a un’amministrazione internazionale; furono gli inglesi, guidati dal premier Lloyd George, che prima di darsi alla politica era stato a lungo avvocato per il movimento sionista, a imporre il proprio dominio a scapito dai patti siglati con i francesi, convinti, gli inglesi, di poter usare gli ebrei come strumento di controllo di un’area ritenuta decisiva per l’influenza sul Mediterraneo. Sappiamo com’è finita.