ultima modifica il 15/12/2017

 

Galassia dei ribelli-terroristi siriani, jihadismo sunnita inciuciato con filo wahhabiti

Correlati: moventi del jihadismo stragista lfb, Isis chi lo foraggia? inarrestabile il terrorismo se ...

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Qualcuno osa ancora chiamarli ribelli moderati, nonostante che sparino razzi su scuole, ospedali, chiese e che anche Amnesty International denunci i loro agghiaccianti rapimenti, torture e uccisioni sommarie. Iniziai nel 2013 ad annotare sulla galassia dei ribelli siriani estraendo da <terrasanta>: i 100k combattenti anti-Assad sono divisi in tre gruppi principali: il Fronte islamico siriano (Fis), l’Esercito siriano libero (Esl) e il Fronte islamico siriano di liberazione (Fisl). Collegata ai tre principali gruppi ribelli c'è poi una costellazione di milizie islamiche: Brigate Farouq; Fronte al Nusra aiutato da Al Qaeda; Movimento islamico Ahrar al Sham collegata al Fis è probabilmente la più numerosa fazione salafita siriana; Brigate dei martiri della Siria legate all’Arabia Saudita come la Brigata dell’Islam; Brigata Tawhid; Brigate Suqour al Sham. Aggregazioni di ribelli come Jaish al Fatah (l'Esercito della Conquista che annovera le principali fazioni islamiche siriane, compreso Ahrar al-Sham e il Fronte al Nusra).

Poi ci sono i curdi

 

 

14/12
2017

<usatoday>: armi Usa, anche sofisticate, sono state fornite segretamente ai ribelli siriani e alcune sono finite rapidamente nelle mani dei terroristi Isis

27/10

2017

<strategic antidipl>: nell’intervista merc 25Ott alla Qatari TV, l’ex Primo Ministro del Qatar, bin Jaber al-Thani, ha rivelato che il suo paese, insieme all'Arabia Saudita, alla Turchia e agli Us/nobel  iniziò fin dal 2011 a spedire armi alla galassia dei jihadisti siriani, e da lì a Isis. Il Qatar ha "documenti completi" e registrazioni che dimostrano che la guerra era prevista per determinare il “cambiamento del regime” in Siria.

24/10
2017

<arret> dal 2015 MSF non aveva medici in zone di combattimento in Siria eppure riferiva di attacchi governativi a ospedali e civili, attingendo dalla galassia dei ribelli pilotati da Al-Nusra e da altri mercenari: MSF non aveva accesso indipendente a fonti di informazioni verificabili in Siria [CzzC: analogamente OSDH?]

21/09
2017

<vietatop>: nonostante gli accordi di cessate il fuoco firmati ad Astana, la galassia dei ribelli siriani al codazzo di Al-Nusra ha scatenato un' offensiva contro le truppe governative attorno ad Hama e Idlib: si tratterebbe di un attacco ispirato dai servizi segreti americani per controbilanciare il successo dei governativi a Deir ez-Zor.

16/09
2017

La galassia dei jihadisti siriani sta perdendo pezzi? <asianews>: si è ritirato il gruppo Ahrar el Sham (i Liberi di Damasco), fra i primi a combattere nella guerra civile. L’11 settembre scorso vi sono state le dimissioni dei predicatori sauditi e giudici della Sharia, Abdallah Al Muhaissni e Mosleh Al Ilyani: effetto domino?

11/09
2017

<sussidiario>: come previsto, Assad rompe l’isolamento di Deir Ez Zor; gli Usa mettono in salvo i jihadisti, e forse cessano l'lfb pro ribelli, Isis e al Qaida (che beneficiavano di voli diplomatici e di particolari facilitazioni di transito).

07/09
2017

poco spazio sui media occidentali alla liberazione di Deir Ezzor: perché? <simpliciss>: Il Washington Post aveva riconosciuto che è stata la Cia a foraggiare in lfb i cosiddetti ribelli moderati per sbarazzarsi di Assad (operazionelegno di sicomoro”) ma una parte consistente di loro contribuì a creare Isis e combatté per esso fino quando, dopo l’intervento russo, molti “ribelli moderati” si riversarono in Al Nusra (particamente Al Qaeda), ancora aiutati da Cia e petromarchie

07
2017

<oraproSiria>: L’avanzata della galassia dei ribelli siriani (Al Nusra &C) lungo il nord del Libano fino ad arrivare a Tripoli è fallita, grazie alla resistenza della popolazione, dell’esercito libanese e di Hezbollah.

22/06
2017

<nena>: Israele appoggia gruppi jihadisti che combattono in Siria: in un rapporto dell’8 giugno, il segretario generale dell’Onu Guterres si sofferma sull’aumento progressivo di contatti tra Tel Aviv e i miliziani. Legame già riferito nel Golan.

16/05
2017

<oltrelinea>: Un rifugiato di 27 anni, ex combattente dell’ “Esercito Siriano Libero“, è stato condannato all’ergastolo dal tribunale di Innsbruck, in Austria perché assassinò almeno venti soldati dell’Esercito regolare siriano fatti prigionieri nella città di Homs.

24/04
2017

<nbq>: Sarà stato proprio Assad a usare il gas? Quello contro Khan Sheikhoun (provincia di Idlib) occupata dai ribelli jihadisti il 4 aprile scorso? I dubbi sono tanti e i rapporti ufficiali contradditori, inficiati dalla propensione Us-Uk-Nato-Turco-Wahhabiti di criminalizzare Assad nella speranza di far vincere i ribelli jihadisti.

18/04
2017

Strage con gas in false flag criminale? <oraprosiria>: dopo il bombardamento sul villaggio di Khan Sheikhoun, Nato e wahhabiti hanno accusato Assad prima di ogni seria verifica sul campo. Eppure nella moltitudine di immagini non sarebbero pochi gli indizi per sospettare inganno mediatico: ad esempio non compaiono i genitori delle piccole vittime, il che potrebbe far supporre che i bambini non fossero di Khan Sheikhoun ma quelli rapiti durante l’offensiva della fine di marzo nei villaggi cristiani occupati dai miliziani. E in effetti la stessa cosa era successa a Ghouta nel 2013.09 quando le uniche piccole vittime identificate provenivano dai villaggi Alawiti vicino a Latakia dove erano stati rapiti dai Jihadisti. Altri dubbi ... continua.

15/04
2017

<repubblica>: Siria, 112 vittime per autobomba con l'inganno contro gli sfollati di Foua e Kafraya: l'ordigno era su un camion che si presumeva trasportasse aiuti e cibo <vietatop>: Us-Uk-Fr mostreranno queste terribili immagini all’ONU per chiedere sanzioni contro i paesi che finanziano questi terroristi come ribelli moderati? [CzzC: reagirebbero solo quando trovassero indizi per incolpare Assad? BBC ci prova]

01/04
2017

<video>: l'Isis era ad Aleppo Est con Al Qaeda ma i disinformatori occidentali ce l’hanno nascosto e ci facevano credere che lì ci fossero solo ribelli moderati martellati dalle truppe del cattivo Assad e dei cattivi Russi, anziché terroristi.

31/03
2017

<Negri/Sole24h>: «la Siria è il “capolavoro” della coppia Obama-Clinton. Prima hanno cercato di abbattere Assad, seguendo i desiderata degli alleati Arabia Saudita e Turchia, poi, visto che stavano spianando la strada ai peggiori jihadisti del Medio Oriente, si sono tirati indietro, restando a guardare mentre il Califfato si espandeva a macchia d’olio». Fallito pure l’addestramento di milizie ribelli contro l’Isis e Assad

28/03
2017

Siria: la cittadina di Muhradah a maggioranza cristiana, assediata dai terroristi che la stampa deviata chiama ribelli moderati, è difesa solo dagli uomini di Assad, che la stessa deviazione chiama “vile oppressore del suo popolo” <occhi> al Nusra sta minacciando la già sperimentata pulizia etnica in quell’enclave, che resiste in maniera disperata similmente alla popolazione di Deir Ez Zour (Deir Ezzor o *El Zor)

19/03
2017

<tgcom24>: molte vittime negli scontri nella zona orientale di Damasco, dopo l'attacco dei jihadisti di Fateh Al Sham, già Al Nusra affiliati ad Al Qaeda.

14/03
2017

<avvenire>: il pres. siriano Assad, accusa l’Europa di avere aiutato i fondamentalisti. «Con la Russia si è sconfitto il terrorismo». [CzzC: non è ancora sconfitto, ma meno male che la Russia c’è, altrimenti per Us-Uk-Fr-Ue-Nato ...: bravo F.Scaglione!]

13/03
2017

<sussidiario>: gli Us hanno inserito nella lista delle organizzazioni terroristiche Hayyat Tahrir al-Sham (Hts), il più grande gruppo di opposizione ad Assad, unica formazione che come Isis compie attentati suicidi, gruppo che annovera anche Harakat Nour Al-Din Al Zenki già sostenuta dagli Usa e che fa parte integrante delle forze filoturche impegnate nell'operazione di Erdogan in Siria verso l'Eufrate.

13/03
2017

<actpost>: il senatore statunitense Rand Paul ha introdotto lo “Stop Arming Terrorists Act" (S. 532) per evitare che i soldi dei contribuenti americani vengano utilizzati per sostenere direttamente o indirettamente militanti armati che sono alleati con o spesso lavorano sotto il comando di al-Qaeda, ISIS , o altri gruppi terroristici [CzzC: ce n’era bisogno, eh?]

09/03
2017

<fattoq fb>: Siria: da quando i jihadisti hanno perso Aleppo, sono spariti anche gli Elmetti bianchi; su di loro, c’è una versione alternativa. Creatore di questa Ong sarebbe James Le Mesurie, che con l'americano Robert L. Helvey appare quasi sempre dove si preparano rivolte e rivoluzioni, dal Kosovo ad altre “primavere” per sfondare in eurasia [CzzC: pro regime changes pilotati da Us-Uk-Fr e petrol-monarchie?]

07/03
2017

<FoxNews/proSiria>: il conduttore di FOX News, Tucker Carlson, ha diffuso una breve intervista a Theo Padnos, giornalista americano che dal 2012 al 2014 fu prigioniero in Siria dei terroristi di Al-Nusra, sostenuti da Us-Uk-Fr e dai wahhabiti, e che così descrive quelli che sono ritenuti come legittimi ‘combattenti per la libertà’: crocifiggono, assassinano, utilizzano bambini come torturatori; per tutti loro la jihad è una stagione meravigliosa; stanno edificando un vero e proprio arcipelago carcerario, con una moltitudine di persone che a loro non piacciono.

06/03
2017

Al Responsabile della comunicazione di  Terrasanta.org: ti scrivo dopo aver letto l’enfasi data da terrasanta.net 01/03/2017 senza commento correttivo al rapporto della olandese Pax che in collaborazione con The Syria Institute accusa senza se e senza ma il governo di Damasco di ridisegnare gli equilibri demografici di Homs, come se non fosse stata provocata dalla galassia dei ribelli siriani l’immane strage e diaspora di inermi che in questi anni ha devastato le popolazioni siriane che non fossero di osservanza filo-salafita: continua

17/02
2017

<corriere giornale>: in Svezia condannato il terrorista siro-milanese Haisam Sakhanh, che a Milano 2011 comandava le squadracce anti Assad e nel 2012 in Siria con la sua masnada di terroristi assassinò 7 inermi prigionieri inginocchiati. Haisam godette anche di visibilità in RAI-TV (TG-3) e La7 (con Gad Lerner). In Svezia aveva preteso lo status di rifugiato.

10/02
2017

<asianews>: Hashem El Sheikh capo della nuova coalizione jihadista siriana (tra cui Fath Al Sham ex al Nusra) dice no ai dialoghi di Astana, sì una Siria tutta islamica. “Sham” indica non solo “Siria”, ma anche Libano, Giordania, Israele e Palestina. Molti salafiti nel mondo hanno salutato la nuova coalizione integralista. Fra i più entusiasti vi è la Jaish Al Ummah di Gaza, che al neo-gruppo in Siria ha augurato di “iniziare una nuova pagina di orgoglio jihadista damasceno per sottolineare spettacolari nuove epopee fatte di eroismo e seppellire i complotti dei miscredenti ed infedeli e con essi le conferenze [piene] di onta e di sottomissione

10/02
2017

<rt.com>: Trump ha bisogno dell’Iran ben più di quanto se ne renda conto: «If Pres. Trump is honest in ending extremism, he has to stop supporting the Saudi war in Yemen, promoting Wahhabism as an ideology, and funding extremist groups», dice il Prof. Seyed M. Marandi, analista politico all’Univ-Tehran. [CzzC: ha ragione! Trump, non sbagliare passo con Iran e Cina: fatti consigliare meglio!]

06/02
2017

<pierrelecorf/videos>: testimoni di Aleppo Est: eravamo usati come scudi umani e ci impedivano di uscire dall’est: parla una donna vissuta 5 anni sotto al-Nusra.

06/02
2017

<sussidiario>: gli Stati Uniti hanno collaborato con i sauditi nella creazione di al Qaida per combattere l'Unione Sovietica in Afghanistan negli anni 80; l'estremismo sunnita è stato utilizzato successivamente in Iraq per diminuire l'influenza sciita iraniana e in Siria per far cadere Assad e rompere così il pericoloso asse Iran-Siria-Hezbollah libanesi, lesivo per gli interessi statunitensi, israeliani e sauditi. In entrambi i casi (Iraq e Siria) la strategia statunitense di utilizzare operazioni clandestine [CzzC: detta tecnica Lfb] per rafforzare i gruppi estremisti sunniti ... continua

25/01
2017

<Algemeen Dagblad>: La copertura mediatica occidentale sulla Siria è una grande menzogna pro interessi strategico-finanziari degli anglosassoni nonché di Arabia Saudita e Qatar per creare uno stato sunnita in Siria senza libertà religiosa: Padre Maes ricorda quando i famosi “ribelli moderati” esaltati dall’Occidente occuparono la sua città, Qara: erano in “migliaia, venivano dai paesi del Golfo, dall’Europa, dalla Turchia, dalla Libia e c’erano molti ceceni. Hanno formato una forza di occupazione straniera, tutti alleati di al Qaeda e di altri gruppi terroristici. Armati fino ai denti dall’Occidente, ci hanno letteralmente detto: «questo paese appartiene a noi ora»”.

24/01
2017

Riassumo da <oraprosiria> la lettera di Pierre le Corf da Aleppo a Hollande: Signor Presidente, mi rivolgo a Lei come cittadino francese vissuto in Aleppo ovest per quasi un anno operando come soccorritore umanitario, testimone di un massacro di cui il mio Paese sponsor, in quanto sostiene gruppi di terroristi: ho visto solo bandiere nere su tutta la linea del fronte, a prescindere dagli appellativi che gli si attribuiscono nel tentativo di fare apparire  "moderate" le loro azioni. I «Caschi bianchi», finanziati dal  governo francese e da altri, han giurato fedeltà a Jabhat al-Nusra (Al-Qaïda) ...

05/01
2017

<nbq espres>: guerra in Siria: l'Osservatore incolpa il clima? «Bisogna ancora liberare Aleppo e la Siria dalla miseria, dai cambiamenti climatici che qualche anno fa spinsero le donne e gli uomini a migrare dalle campagne, che destabilizzarono gli equilibri demografici e innescarono le prime rivolte siriane e poi la guerra». [CzzC: la salvaguardia del creato non si abusi per dissimulare ben maggiori responsabilità, la cui individuazione e denuncia l’OSDH sa depistare senza bisogno di cotanto assist]

31/12
2016

<repubblica>: Siria, il Consiglio di sicurezza dell'Onu approva all'unanimità la tregua di Russia e Turchia. [CzzC: meno male che la Russia c’è, mentre il masso Nobel Pace con un goffo colpo di coda da scorpione in ritirata <fattpq> espelle 35 funzionari russi. Putin: “Non faremo diplomazia da cucina”. Trump: ‘Grande mossa di Mosca’. Attenzione al cambiamento della Turchia dopo golpe 2016]

27/12
2016

<sussidiario>: l’inganno degli USA e il “change” che la maggioranza dei siriani non ha mai chiesto, e che nemmeno la minoranza avrebbe voluto nel modo tentato dalla galassia di terroristi foraggiati dal masso Nobel Pace tramite turco-wahhabiti.

23/12
2016

<zenit et>: “Aleppo è in festa, libera dai terroristi. I media occidentali hanno disinformato”. Parla il dott. Nabil Antaki che per 5 anni, invece di fuggire, è rimasto nella città siriana per prestare cure: i ribelli sparavano sui civili che intendevano fuggire, usavano i civili come scudi umani; i media occidentali hanno dato molto risalto alla sofferenza degli abitanti di Aleppo Est, ma quasi mai hanno segnalato quella dei loro concittadini della zona Ovest, dove ogni giorno c’erano molte vittime a causa dei colpi di mortaio sui quartieri da parte dei ribelli; non hanno dato il giusto peso al fatto che una città di 1,5M di abitanti si è trovata senza fornitura di acqua interrotta volontariamente dai ribelli

18/12
2016

<rainews> ribelli siriani attaccano e bruciano i bus per l'evacuazione dai villaggi a maggioranza sciita. [CzzC: i nostrani tifosi dei lumi della serie masso nobel pace e dunque della galassia dei suddetti terroristi potrebbero inventare tramite OSDH che a bruciare i bus siano stati i governativi per criminalizzare i ribelli come terroristi, questi sì, invece, gloriosi difensori dei diritti civili contro il malvagio Assad, tanto eroici da farsi perdonare i tagliagole e i cecchini contro i civili in fuga dal loro assedio]

16/12
2016

<fb.video et, sottotit.it a cura di Giulio Betti>: Eva Barlett, giornalista indipendente, spiega, in risposta al giornalista norvegese Kristoffer Rønneberg, come operano le organizzazioni internazionali (OSDH) che forniscono a noi occidentali le informazioni quotidiane sul conflitto siriano. I fantomatici elmetti bianchi. I siriani non vedono il problema in Assad ma nel terrorismo. Elezioni.

15/12
2016

<giornale>: L'assedio di Aleppo fu iniziato dai ribelli, macchiatisi di immani atrocità: la Siria sarebbe finita nel caos e nell'orrore jihadista/Isis per il mal orchestrato piano di Obama con Uk Fr Turchia e wahhabiti, come successe in Libia.

15/12
2016

<youtube et>: mentre Aleppo viene liberata dopo anni di occupazione da parte della galassia jihadista, le corazzate informative della illuminata cultura dominante accusano di violenze l'esercito di Assad (OSHD) , tacendo i crimini dei tagliagole in fuga.

10/12
2016

<TG-Rai audio.mp3>: nell’Aleppo liberata i civili denunciano le vessazioni loro inflitte dai ribelli terroristi: il direttore di una scuola elementare “ci vessavano, «collaborate col regime» era l’accusa che ci rivolgevano, strappando i libri di storia”; un uomo ricorda quella notte in cui ce l’aveva quasi fatta a fuggire, ma «poi i ribelli con i kalashnikov c’hanno costretti a tornare nell’assedio» ... continua

09/12
2016

<askn> Siria, portavoce Onu: ribelli sparano sui civili in fuga da Aleppo Est per impedire che escano dalla zona ancora sotto il loro controllo

07/12
2016

<en.alalam>: i jihadisti di Aleppo Est costringono bambini e adolescenti a combattere contro l'esercito siriano; se si rifiutano vengono torturati e le proprietà delle loro famiglie saccheggiate con false accuse di spionaggio a favore dei regolari.

07/12
2016

<informare>: Aleppo si appresta ad essere liberata e MSF protesta a Montecitorio, ovviamente senza menzionare i crimini contro l’umanità commessi dai terroristi (quasi nessuno siriano) che dal 2012 vessano Aleppo est usando le persone come scudi umani (col benestare di MSF che non metterebbe vessillo sulle strutture sanitarie?)

07/12
2016

<radiova.audio>: Mons. George Abou Khazen: l’esercito regolare sta liberando i quartieri di Aleppo intorno alla cittadella e sta richiamando chi era fuggito: “abbiamo tolto le mine, potete tornare a casa vostra”. Speriamo che si arrivi ad un accordo così come è successo altrove, dove gli uomini armati possono andare dove vogliono oppure fare una riconciliazione con lo Stato.

05/12
2016

<fb> scuole chiuse per 1 settimana in Aleppo per proteggere i bambini dall'incessante lancio di missili jihadisti sui quartieri civili: chi ha dato ai terroristi le cooordinate per colpire l'ospedale da campo russo? Russia e Cina mettono il veto al CS.ONU sulla proposta di cessateilfuoco che avrebbe solamente permesso ai miliziani di riarmarsi

03/12
2016

<sptnews>: "Faccio un appello ad Al-Nusra: andatevene, non rimanete ad Aleppo" ha dichiarato de Mistura "ad Aleppo ci sono 900 uomini di Al-Nusra, tutti sanno chi sono. Dovrebbero avere il coraggio di lasciare la città" [CzzC: cari lumi occidentali, quando avrete l’onestà di ammettere di avere allevato terroristi per abbattere Assad?]. Lavrov: “la Russia non permetterà che la Siria vada a finire come la Libia

02/12
2016

<radiova>: Siria. Mons. Khazen: i jihadisti impediscono la fuga dei civili da Aleppo in alcuni casi usando le armi [CzzC: ciò volete cari Obama & Turco-Wahhabiti?]

16/11
2016

<oraprosiria>: L'esercito mercenario di Erdogan è costituito da Cinesi Uiguri sunniti turcofoni: Erdogan, ha organizzato l’ingresso in Turchia e poi in Siria di oltre 50.000 Turchi Uiguri con passaporti falsi. Il Partito Islamico del Turkestan (TIP) è un gruppo radicale dal 2001 affiliato ad Al-Qaida e in Siria sta con al-Nusra. “I Ceceni che hanno lasciato ISIS sono stati rimpiazzati dagli Uiguri” annota l’OSDH.

15/11
2016

<sussidiario>: il presidente Obama già il giorno dopo l'elezione di Trump ha fatto sì che il Dipartimento di Stato designasse il gruppo jihadista Jabhat Fath al Sham (ex al Nusra appartenente ad al Qaida) come organizzazione terroristica e l'11/11 il Dipartimento del Tesoro americano è intervenuto per interrompere le operazioni militari, di reclutamento e di finanziamento del gruppo al Nusra (e di tutti i suoi alias). Il provvedimento colpisce anche il suo capo, lo sceicco Abdallah al-Muhaysini ed i suoi luogotenenti. È  una svolta di 180°. [CzzC: tanto ci voleva a capire, coccio?

13/11
2016

<mblondet>: Wahington Post 10/11/2016: “Alti funzionari del Dipartimento di Stato” hanno informato che Obama non poteva più permettersi di “trattare col diavolo” per combattere Assad”: Obama avrebbe ordinato al Pentagono di trovare e uccidere i dirigenti di Al Qaeda attivi in Siria, anche con droni. Hanno smesso di foraggiare i qaedisti? L’ufficio per il Controllo degli Attivi Esteri ha  agito oggi per interrompere le operazioni militari, di reclutamento e finanziamento del Fronte Al Nusra e ha indicato 4 leader di Al Nusra (Abdallah Muhammad Bin-Sulayman al-Muhaysini, Jamal Husayn Zayniyah, Abdul Jashari, Ashraf Ahmad Fari al-Allak) in coordinamento col Dipartimeno di Stato, come responsabili di fornire al Al Nusra sostegno finanziario e logistico, dal reclutamento di combattenti alla raccolta di fondi”. Leggi qui

04/11
2016

<stelle>: Dartmouth Films trasmetterà da RT sabato l’accusa di Julian Assange a Hillary Clinton di nascondere agli americani la vera portata del sostegno degli alleati Usa allo Stato Islamico. In una email del 2014 la Hillary, Segretario di stato fino all'anno prima, sollecita John Podesta, allora consigliere di Barack Obama, a "esercitare pressioni" sul Qatar e l'Arabia Saudita "che stanno fornendo supporto finanziario e logistico clandestino all'ISIS e altri gruppi sunniti radicali."

01/11
2016

<enalalam, sussidiario>: Amnesty International chiede ai ribelli siriani di cessare l’uccisione di civili ad Aleppo: «l’offensiva da loro lanciata il 28/10 è marcata da indiscriminati attacchi su aree residenziali» [CzzC: complici i loro sponsor Us-turco-wahhabiti?]

30/10
2016

<agenzianova>: da un doc dell’ufficio di Staffan de Mistura, inviato di pace delle Nazioni Unite per la Siria, leggiamo: «Notizie credibili indicano che ad Aleppo attacchi indiscriminati e incessanti dei gruppi armati dell’opposizione hanno provocato la morte di decine di civili, tra cui diversi bambini, nelle ultime 48 ore». [CzzC: come potremmo ringraziarti, caro masso Nobel pace, per cotali imprese dei tuoi foraggiati criminali?]

24/10
2016

<prosiria, sussidiario> missile lanciato il 22/10 dai jihadisti sul Carmelo di Aleppo: fortunatamente inesploso [CzzC: i ribelli “moderati” pensano un Carmelo armato?]

16/10
2016

da Aleppo Est i ribelli foraggiati dal masso Nobel Pace <repubblica> sparano razzi Katyusha e colpi di mortaio contro gli spazi super affollati di Aleppo Ovest, sparano nel mucchio con la certezza di colpire qualcuno e in una società dove la stragrande maggioranza ha meno di 30 anni, non c'è niente di più facile che colpire dei bambini: a settembre uccisi 32 adulti maschi, 15 donne 73 bambini (inferiori a 16 anni di età); da inizio ottobre un po’ meno, forse anche “grazie” ai bombardamenti su Aleppo est.

11/10
2016

Wikileaks pubblica una email della Clinton dichiarante che Qatar e Arabia Saudita foraggiano Isis: nella mail appare chiaro che gli Stati Uniti sono perfettamente al corrente che i loro alleati "forniscono clandestinamente supporto finanziario e logistico a Isis e ad altri gruppi radicali sunniti nella regione".

05/10
2016

Informazioni sulla Siria pilotate da monopoli informativi: <nbq>: la Purpose (soc internaz di relazioni pubbliche) diffonde simpatia per la galassia dei ribelli che combattono Assad: tenuto conto che la crisi di tale regime è stata fomentata dagli Usa e da co-interessati alleati, si intuirebbe chi siano i committenti della campagna della Purpose, che pare efficace visto che le maggiori testate stanno utilizzando come fonte quasi unica delle loro  notizie sulla Siria i comunicati dell’OSDH, sede Londinese dell’ufficio stampa delle formazioni di ribelli siriani sostenuti da Us-Uk.

12/09
2016

Caos Siria: wahhabiti pianificano un colpo di stato? <sussidiario>: HNC (High Negotiation Committee) la galassia dei ribelli appoggiati dall'Arabia Saudita presenta un proprio piano di pace per la Siria che prevede 2 anni di poteri speciali per i soliti potentati eterodirettori con possibilità di fare leggi per decreto senza controllo di voto popolare, onde permettersi di prendere possesso di tutto l'apparato statale e promulgare una costituzione ex-novo, senza il preventivo consenso delle urne.

03/09
2016

<ttimes>: il giornalista inglese che era stato sequestrato scopre che ora lavora per la CIA colui che gli sparò: lo scopre in un video di ribelli siriani filo-Us: era l'uomo che nel 2014.05 gli sparò alla caviglia per punirgli il tentativo di fuga [CzzC: altra riga nella lista dei grazie che dobbiamo dire alla CIA o anche questa è una bufala?]

03/09
2016

<stampa>: l'emirato di Al Nusra (Al Qaeda) si fa chiamare Fateh al Cham: trucchi semantici per attrarre altri gruppi islamisti minori, Ajnad al Cham, Liwa al Haqq, piccoli ma feroci, e continuare a ingannare un Occidente che sogna sempre un Islam educato e meno assassino: mettono autobombe, torturano e rubano come Isis nella provincia di Idlib e nelle zone di Aleppo che controllano.

02/09
2016

<radioVat> sit-in a Roma pro stop bombe in Siria. [CzzC: mi associo all'appello per fermare le bombe, ma (a parte che per due dozzine di manifestanti parrebbe eccessiva l'enfasi loro data dai galantino-condizionati) ci chiediamo dove dormissero quegli illuminati quando i ribelli, per salvare i quali ora chiedono di cessare i bombardamenti, dilaniavano (e non hanno smesso) con razzi cannoni e bombole bambini,donne ed anziani nella Aleppo da loro ancora non occupata: lo sanno quegli illuminati che i ribelli in parola seviziano come le milizie di Al Qaeda e Daesh e che queste sono ben commiste ai cosiddetti ribelli che l'occidente si ostina a chiamare moderati?]

31/08
2016

<pnote>: ucciso Abu Mohammed al-Adnani, macabro portavoce dell’Isis, le cui minacce al mondo imperversavano in questa stagione del Terrore [CzzC: chiediti perché i media occidentali sottaciono che si trovava ad Aleppo, dove i ribelli sono dipinti dagli stessi media mai come massacratori di inermi, mai come collusi con Isis]

19/08
2016

Tacevano i mass-media inciuciati con Us e turco-wahhabiti quando le bombe dei terroristi da loro foraggiati sterminavano bambini nella Aleppo da loro ancora non occupata: ora usano il piccolo Omran estratto dalle macerie per farci cadere in un <tempi> trappolone emotivo onde giustificare il foraggio ai suddetti terroristi?

17/08
2016

<asianews>: Il governo Erdogan sostiene gruppi terroristi islamici che combattono in Siria: è quanto emerge da un rapporto confidenziale del minInterni tedesco secondo il quale la Turchia sarebbe oggi “una piattaforma per le operazioni” di tali gruppi [CzzC: solo adesso vi accorgete? E Merkel ammette?]. Erdogan prospetta di ripristinare la pena di morte per i golpisti di scarcerare 38k detenuti per far loro posto.

16/08
2016

<sussidiario>: Aleppo: perché giornali e TV bevono quello che viene dal Qatar?

Al Jazeera legge un comunicato del gruppo jihadista Jaish al Fatah che accusa i governativi di aver lanciato bombe al cloro il 10/08, e la notizia è stata subito presa sul serio dagli occidentali prima delle verifiche. Eppure Jaish è noto per aver già rivendicato l'uso di armi chimiche, ad es il 07/04, episodio che, come quello del 04/08 denunciato dai russi, non suscitò alcun clamore, mentre per il 10/08 l'ONU farà indagini e ha già prefigurato che si tratta di un crimine di guerra additando Assad.

09/08
2016

I terroristi siriani che Us-turco-wahhabiti chiamano ribelli moderati <sussidiario> intitolano il loro contrattacco ad Aleppo ad Ibrahim Yusuf , il capo della milizia wahhabita che nel 1979 durante la rivolta dei Fratelli musulmani ammazzò 80 giovani cadetti alawiti. Il portavoce della coalizione Fath Halab dice «uccideremo questi alawiti come quella volta, trascineremo i loro cadaveri per le strade e li tortureremo anche da morti». [CzzC: grazie al masso nobel pace e ai suoi alleati turco-wahhabiti?]

01/08
2016

<radiovaticana.mp3>: Padre Ibrahim parroco ad Aleppo: i jihadisti lanciano di continuo missili sulla nostra città, mentre per i quartieri da loro occupati sono stati aperti quattro corridoi umanitari sotto però il controllo dei russi e dell’esercito regolare perché tante volte i jihadisti si camuffano tra le persone innocenti, si mettono in mezzo alla folla per compiere attentati, esplosioni, una volta che passano il corridoio. [CzzC: e sarebbero questi i ribelli che Us-turco-wahhabiti foraggiano, chiamano moderati e vorrebbero al tavolo di pace in alternativa ai curdi?]

01/08
2016

<giornale>: L'orrore dei ribelli sui soldati dell'elicottero russo abbattuto in Siria: il corpo di uno dei piloti oggi sarebbe nelle mani del gruppo islamista Jaish al Fatah (Esercito della conquista). Su Twitter, account vicini ai ribelli, hanno pubblicato le foto del cadavere di uno dei soldati russi uccisi mentre viene trascinato nel deserto.

21/07
2016

<tempi>: Padre Ibrahim ad Aleppo: «Situazione insopportabile. Chiunque spara centinaia di razzi su case, chiese, scuole e ospedali non può essere chiamato un “ribelle moderato”. Bisogna bloccare la Turchia» [CzzC: impossibile, causa Nato]

20/07
2016

<tempi>: Siria: bambino 12enne decapitato da uomini della brigata Nour al-Din al-Zinki che ha lavorato con la Cia fino al 2015.09, come parte di un gruppo di ribelli cosiddetti moderati. Questi jihadisti sono stati anche finanziati da Turchia, Qatar e Arabia Saudita. A inizio mese, anche Amnesty International aveva accusato questi ribelli di rapire e torturare le persone sotto il loro controllo. [CzzC: grazie Obama]

19/07
2016

<sussidiario>: dirigenza francese foraggia terroristi pro regime change di suo interesse: nonostante sia straconosciuto che la cosiddetta opposizione armata siriana sia composta prevalentemente da formazioni salafite, la Francia continua pervicacemente a sostenere in Siria forze la cui violenza e ideologia hanno la stessa matrice di chi colpisce sul suo territorio. Continua

11/07
2016

<oraprosiria>: Padre Ibrahim: la guerra in Siria è per il potere in Medio Oriente: Siamo nel mirino del caos, perché non si trova una via d’uscita diplomatica e neanche militare: primaria causa è l’interesse economico legato ai giacimenti di idrocarburi e al passaggio delle condotte di gas; il 95% degli armati anti Damasco attraversano il confine turco ogni volta che l’esercito regolare vuole fare qualche mossa.

07/07
2016

[CzzC: scrivo msg a Obama: smetti di foraggiare terroristi direttamente o indirettamente coi wahhabiti, onora il tuo premio Nobel per la pace, togli le sanzioni alla Siria, collabora con tutti gli stati, Russia compresa, che si dimostrano efficaci nel vincere contro le bande del terrorismo jihadista che sta facendo stragi di innocenti]

05/07
2016

<amnestyIntern>: Amnesty International ha denunciato oggi un'agghiacciante ondata di rapimenti, torture e uccisioni sommarie da parte dei gruppi armati che agiscono nelle province di Aleppo, Idlib e in altre zone del nord della Siria, alcuni dei quali sono sostenuti da paesi quali Arabia Saudita, Qatar, Us e Turchia, nonostante si rendano responsabili di violazioni delle leggi di guerra [CzzC: solo adesso hai corretto la vista cara Amnesty? Meglio tardi che mai, e ... continua]

24/11
2015

<wikipedia>: Erdogan ordina l’abbattimento del Su-24 russo con un suo F-16: due russi uccisi dai ribelli siriani.

17/11
2015

<stampa» Un rapporto della «Brookings Institution» di Washington indica nei carenti controlli delle istituzioni finanziarie del Kuwait il vulnus che consente a tali fondi «privati» di arrivare a destinazione «nonostante i provvedimenti dei governi kuwaitiano, saudita e qatarino per bloccarli». Fuad Hussein, capo di gabinetto di Massoud Barzani leader del Kurdistan iracheno, ritiene che «molti Stati arabi del Golfo in passato hanno finanziato gruppi sunniti in Siria ed Iraq che sono confluiti in Isis o in Al Nusra consentendogli di acquistare armi e pagare stipendi»,

05/10
2015

<losai>: L'inizio dei raid aerei russi in Siria far saltare le valvole Us sul pentolone delle loro bugie: il senatore McCain strilla (subito ripreso dalle agenzie occidentali prive di senso del ridicolo): “La Russia attacca i ribelli finanziati dalla Cia!”.

26/09
2015

<fattoq, stampa, agi, secXIX>: Smacco per Us in Siria: 500M$ per addestrare in Turchia 70 ribelli anti Assad che si arrendono subito ai jihadisti di Al Nusra consegnando loro armi e munizioni: anziché combatterli, hanno offerto ciò che avevano pur di poter fuggire. A confermare l’imbarazzante episodio è Patrick Ryder, portavoce del Comando Centrale delle truppe Usa a Tampa, Florida, secondo il quale è avvenuto fra il 21 e 22 settembre. [CzzC: davvero imbarazzante? Visto che non è la prima volta, potrebbe essere fondato il sospetto che dietro l’apparente imbarazzo ci sia un intenzionale trucco per continuare a foraggiare i terroristi dissimulando intenti e responsabilità]

24/03
2015

<adnkronos>: in Siria nasce Jaish al Fatah (l'Esercito della Conquista): le principali fazioni islamiche siriane, compreso Ahrar al-Sham e il Fronte al-Nusra legato ad al-Qaeda, hanno annunciato la formazione di un esercito comune per conquistare le città in mano al regime di Damasco.

03/03
2015

<sargedgnareporter>: Padre Daniel Maes sulla Libia e Siria sbugiarda il giornalista belga Rudi Vranckx e molti altri giornalisti della stampa “mainstream”. Ci limitiamo a lui perché è il più noto “reporter” di guerra in Belgio”. Col pretesto di abbattere dittatori, combattenti fanatici sono reclutati da tutto il mondo per destabilizzare un paese come preda per gli interessi del vecchio dominio mondiale anglosassone.

02/01
2015

<wikipedia>: a seguito di lunga trattativa con il Fronte al Nusra <imolaoggi> ci apprestiamo a pagare un salato riscatto per liberare Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, le ‘cooperanti’ filo-islamiste che operavano per i jihadisti assieme a Roberto Andervill, dell’IPSIA Varese, ONG delle ACLI: crolla l’alibi pacifista: ecco indizi/prove di collusione militante, tra cui farmaci di pronto soccorso portati in Siria in kit mimetici pro amicizie jihadiste. <ansa2015.10.05> "Pagati 11M$ per il riscatto di Greta e Vanessa", lo dicono fonti giudiziarie di Aleppo.

24/09
2013

<terrasanta>: la galassia dei ribelli siriani si richiama all’integralismo islamista sunnita: i 100k combattenti anti-Assad sono divisi in tre gruppi principali: il Fronte islamico siriano (Fis), l’Esercito siriano libero (Esl) e il Fronte islamico siriano di liberazione (Fisl). Collegata ai tre principali gruppi ribelli c'è poi una costellazione di milizie islamiche: Brigate Farouq; Fronte al Nusra aiutato da Al Qaeda; Movimento islamico Ahrar al Sham collegata al Fis è probabilmente la più numerosa fazione salafita siriana; Brigate dei martiri della Siria legate all’Arabia Saudita come la Brigata dell’Islam; Brigata Tawhid; Brigate Suqour al Sham; poi ci sono i curdi

26/08
2013

<oltrelacorte>: MSF vorrebbe dimostrare la colpa esclusiva di Assad nell’uso di armi chimiche in Siria? Per giustificare attacco missilistico Us al regime di Assad? MSF è “indipendente”? ... A complicare ulteriormente la cosiddetta “indipendenza” e le rivendicazioni “umanitarie ” di MSF è il fatto che le loro strutture mediche operano nei territori siriani occupati dai terroristi, specialmente lungo il confine settentrionale della Siria con la Turchia (che fa parte della NATO). In un’intervista con NPR , Stephen Cornish, di MSF ha rivelato la natura del coinvolgimento della sua organizzazione nel conflitto siriano, in cui spiega che l’aiuto è stato inviato al di fuori del controllo del governo siriano, e che la sua organizzazione opera a sostegno dei “ribelli” per creare servizi nelle zone da loro occupate.

18/06
2013

<limes>: Perché Obama ha deciso di armare i ribelli in Siria: la Casa Bianca assisterà anche militarmente l’opposizione siriana. Per di bilanciare le recenti vittorie delle truppe di Assad? Per non passare come il presidente che non è intervenuto?