SCIITI: alimentano maestri di odio e terrorismo mediamente meno dei Sunniti salafiti?

Wikipedia: sciismo: gli Alidi (futuri sciiti) considerarono legittimato a governare solo chi fosse parente di Maometto, mentre il resto dei musulmani ritenne che qualsiasi fedele di buona capacità religiosa, non necessariamente discendente del Profeta potesse guidare a pieno titolo la Comunità islamica. Alla morte di Maometto nel 632 iniziò la contesa per l’eredità religiosa e politica tra Abu Bakr ed Alì, cugino e genero del Profeta, che fu assassinato nel 680 dalle forze califfali omayyadi a Karbala: dagli Alidi derivano gli sciiti. Il rapporto Sunniti/Sciiti al mondo è circa 7/3.

Gli sciiti presero a differenziarsi anche a proposito di alcuni altri istituti giuridici, ammettendo, ad esempio, la legittimità del matrimonio a tempo prefissato, negando (come facevano i sunniti) che Maometto avesse posto fine a una tal pratica preislamica.

Vedi anche varie confessioni nell'islam: sciiti, sunniti, scismatici, ...

 [Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 16/06/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Sunniti-Sciiti: quale dei due islam pratica di più il male fisico mandatorio e più serve potentati in armi e finanza cinica?

 

2021.06.16 <tempi> nonostante la visita del Papa in Iraq i cristiani non sono ancora aiutati a tornare nelle loro case: «lo stato non restituisce le proprietà e non allontana dalle nostre città le milizie sciite»: una pulizia etnico-religiosa azionata in particolare dagli sciiti di etnia shabak (minoranza che pur aveva provato a sua volta la discriminazione) che cercano di cacciare i cristiani dalle loro città, in particolare da Bartella e Karamles.

 

↑2021.04.22 <vt#16p13> Gesù nel Corano è chiamato Isàh e compare in 25 testi per un totale di 94 versetti; è presentato come figlio di Maria creato direttamente da Dio come Adamo, è definito Messia servitore di Allah per grazia dello Spirito di Santità (Ruh al-Kudus) capace di dare la vista ad un nato cieco e la guarigione a un lebbroso, annunciatore del Messaggero che sarebbe venuto dopo di lui; nella tradizione pittorica islamica si conservano alcune immagini con Maometto in cielo e accanto vi è Gesù oppure, oltre a lui, alcuni grandi profeti; ovviamente qui siamo piuttosto nella tradizione sciita, che ammette le figure "iconiche" (a differenza di quella sunnita).

 

2021.03.05 Traggo da fb: l’iniziativa del viaggio del papa in Iraq é stata del Patriarca Caldeo (cattolici prevalentemente iracheni) Cardinale Louis Michel Sako. Nel contesto del dialogo interreligioso il Papa Francesco, dopo essere stato al Cairo nel 2017 per incontrare Ahmed el Tajib (Grande Imam della moschea - e università - di Al Azhar, una sorta di equivalente sunnita del Papa), ed aver visitato la Moschea di Abu Dhabi dove ha firmato la dichiarazione di fraternità delle religioni, era opportuno incontrare l’omologo sciita. Gli sciiti, circa 180 milioni di persone nel mondo, rappresentano il 10% dell’Islam e sono la maggioranza della popolazione irachena, Iraniana, del Bahrein e del Libano, mentre sono cospicua minoranza in Afganistan, Yemen, e nel Caucaso.

 

2020.08.14 <avvenire google> Ora anche Abu Dhabi (dopo Egitto e Giordania) normalizza le relazioni con Israele; nel mirino, il comune nemico iraniano. Un successo a molte facce, commenta F.Scaglione: vittoria degli Usa, ma palestinesi drammaticamente più soli. [CzzC: l'accordo era maturo da tempo per interessi economici incentivati da quelli strategici di Usa&C, ma per brillantare anche agli occhi dell'islam un'intesa con l'Israele occupante territori a maggioranza islamica, occorreva predisporre una foglia di fico: l'Israele che si finge aggressivo minacciando un'annessione indigesta per i musulmani, offre agli Emirati la possibilità di millantare una forza (islamica) capace di indurre Sion a desistere; si tratterebbe di una classica mossa della teoria dei giochi, usata anche in borsa dagli speculatori cinici che creano e sfruttano variazioni per guadagnare sulle spalle altrui sia in salita sia in discesa dei valori. Siccome l'annessione è solo sospesa, tale "provvisorietà" potrebbe configurare una "foglia" riusabile per coprire analogo inciucio Sion-Riad, sempre sulla pelle dei Palestinesi e per irritare ulteriormente gli sciiti (filo iraniani) e i sunniti della Fratellanza (filo Erdogan): vedi gli opposti schieramenti in Libia. Vedrei comunque i pelosi orditi diplomatici come male minore rispetto al sangue innocente fatto schizzare da guerra di regime change o da terrorismo].

 

2019.02.13 <tempi> Dopo l’Isis, gli sciiti minacciano i cristiani in Iraq. «Ci cacciano dalle nostre case». A Bartella le milizie sciite intimidiscono i cristiani e li perseguitano: prese di mira soprattutto le donne. [CzzC: pensavo che i più accaniti contro i cristiani in Medio oriente fossero i sunniti filo wahhabiti, meno gli sciiti; voglio sperare ancora che quanto denunciato configuri un'eccezione e non l'indicatore di una recrudescenza]

 

2019.02.11 <cristianidoriente agensir> parallelamente al dialogo di Fr1 con i sunniti (Emirati) curiamo quello con gli sciiti in Iran: resoconto della prima conferenza internazionale sul dialogo interreligioso organizzata nel Santuario Imam Reza di Mashhad, seconda città santa sciita dopo Qom

 

2019.02.06 <jneo> gli Usa hanno creato ISIS e la relativa galassia di terroristi: fu un comunicato del 2012 diffuso dall'Agenzia per la Difesa degli Stati Uniti (DIA) che rivelò l'intenzione degli Usa e dei loro alleati di creare quello che all'epoca era chiamato "principato salafita" nella Siria orientale al fine di isolare Assad considerato funzionale all'espansione sciita. [CzzC: concordo su LFB, non sulla sottovalutazione della penetrabilità israeliana in Siria]

 

↑2018.10.15 <yt> Magdi Allam: il Corano senza veli: analizza un testo di cui tutti parlano ma che pochi conoscono nella sua essenza: l’islam moderato sarebbe più un’idea fuori che all’interno dell’islam, soprattutto tenendo conto che, perfino l’islam più moderato, quello sciita rispetto ai sunniti salafiti, vedi com’è

 

2018.09.26 <nbq> Islamocristiani per superare il conflitto sunniti-sciiti; il Segretario Generale della Lega Musulmana Mondiale, Mohammad Al Issa si fa portavoce della disponibilità di Riyadh a sciogliere il nodo fondamentale alla base dell’attuale conflittualità mediorientale: quello della storica contrapposizione tra sunniti e sciiti. Al Issa ha annunciato lo svolgimento nel 2019 di una grande conferenza islamo-cristiana che costituisca il punto di avvio di nuove relazioni in Medio Oriente basate su tolleranza, uguaglianza e cooperazione. E Beirut sarebbe il luogo ideale. [CzzC: stop all’ estremismo e alle false interpretazioni”? Stop perseguitare abiuri e blasfemi? Libertà per le islamiche di sposare un infedele? Utopia?]

 

↑2018.09.19 gli USA miravano a che le elezioni in Iraq facessero vincere l'ala anti-Iran e così parve con la prevalenza di Muqtada al Sadr, sciita ma anti Tehran, ma <pn> il neo presidente del parlamento, Mohammed al Halbusi, così si esprime: “Non accetteremo attacchi in danno all’Iran dal suolo iracheno. Dobbiamo proteggere il Paese e i nostri vicini”: detto da un  sunnita ...; e ha dichiarato “ingiuste” <repubblica> le sanzioni varate dagli Stati Uniti contro Tehran.

 

↑2018.09.13 <pn> In Iraq anche gli sciiti sono divisi tra filo-americani e filo-iraniani; prova ne sia la rivolta di Bassora (12 vittime) 07Sett proprio mentre Putin, Tehran e Erdogan discutevano per Idlib, tanto che il sito israeliano Debkafile spiegava la coincidenza con un titolo malizioso: «Mentre i leader alleati dell’Iran trattano su Idlib, l’Iraq sciita gli scoppia in faccia». Infatti il summit di Teheran è fallito e l’incertezza irachena indebolisce ancora di più l’Iran, già fiaccato dalle sanzioni Usa. Il veto di Erdogan su Idlib ne è uscito rafforzato.

 

↑2018.08.16 <fattoq ansa corriere tpi> Kabul: l’Isis rivendica la morte di almeno 48 studenti di una scuola privata sciita. Secondo Amnesty, la violenza nel paese ha raggiunto livelli record: 1.692 morti nei primi sei mesi dell’anno [CzzC: cari potentati dei petroldollari: sarebbe questa la modalità di vincere il terrorismo, oltre il foraggio che avete fornito alla galassia dei terroristi siriani?]

 

↑2017.11.19 <Rai1> Paolo Branca su Libano Arabia Israele: Israele collabora con Arabia saudita con la logica del “il nemico del mio nemico è mio amico”. Arabia saudita fa ingerenza pesante in Libano demonizzando Hezbollah in funzione anti Iran. Nei paesi sciiti a volte troviamo movimenti intellettuali e anche movimenti femminili e una società civile molto più dinamica che nei paesi sunniti.

 

↑2017.09.12 Khomeinismo sta a islam come Ottobre rosso sta a Lenin? [CzzC: intanto il radicalismo sciita appare meno stragista di quello sunnita foraggiato dai wahhabiti]

 

2017.07.20 <manifesto nnews> Arabia saudita tra esecuzioni, torture e arresti arbitrari: si moltiplicano gli attacchi alla minoranza sciita e proseguono spedite le condanne a morte. Amnesty denuncia: torture usate per estorcere confessioni. [CzzC: il mainstream dei nostri potentati indugia a rinfacciare i tribunali dell’inquisizione di mezzo millennio fa, qui silente e prono ai petroldollari, anzi, manda l’Arabia Saudita ai vertici di UNHRC

 

↑2017.06.27 <tempi>: Perseguitano gli sciiti e distruggono i reperti storici. Non è l’Isis, ma il governo Saudita che ad Al Awamiya da un mese cerca di radere al suolo centinaia di case e mura antiche di 400 anni. Onu denuncia: «Vogliono cancellare cultura e tradizione del luogo» [CzzC: Onu ipocrita se li hai messi ai vertici di UNHRC]

 

↑2017.03.21 Israele minaccia di distruggere la difesa aerea siriana se tenterà ancora di sparare contro le violazioni israeliane dello spazio aereo siriano. [CzzC: fermati, Israele! Non hai abbastanza colpe davanti a Dio per le guerre e le stragi di inermi in Medio Oriente? Stai bombardando oltre confine per suscitare reazioni che useresti a pretesto per demolire Hezbollah e Assad? Speri di raggiungere l’obiettivo con miglior successo di quanto ti riuscì con la 2ª guerra Israelo-Libanese del 2006? Il tuo odio contro gli sciiti (di Iran, Iraq, Siria, Yemen, ...) è così cieco che i tuoi più cinici sionisti s'inciuciano in affari e armi con i wahhabiti, pure odianti gli sciiti; e se in questa ferale alleanza ci scappasse l'eliminazione dei cristiani dal Medio Oriente, "tanto meglio"? I conturbati wahhabiti vi strizzano l'occhio sogghignando compiaciuti?]

 

↑2017.03.08 <farosulmondo>: l’islam e il pensiero politico sciita con i fondamenti del governo religioso: “Il Profeta ha più autorità sui credenti di loro stessi” (33:6); “Le vostre autorità sono Iddio e il Suo Messaggero” (5:55). Applicazione della sharia: “Coloro che non giudicano secondo quello che Iddio ha fatto scendere, questi sono i miscredenti” (5:44); “Ecco i limiti d’Iddio, non li sfiorate. E coloro che trasgrediscono i termini d’Iddio, quelli sono i prevaricatori” (2:229); “Se siete discordi in qualcosa, fate riferimento a Iddio e al Suo Messaggero” (4:59)

 

↑2016.12.20il fondamentalismo dalle origini all’Isisun libro (qui recensione) di Massimo Introvigne: Isis si considera erede del terrorista Abu Musa al-Zarqawi morto nel 2006 in Iraq, un tagliagole che  teorizzava il massacro di tutti i non sunniti

 

↑2016.06.20 Il terrorismo sarebbe più sunnita che sciita. <micromega>: gli Us-Uk-Nato meditino su Fallujah, caposaldo sunnita dove per “liberarla” dai miliziani di Al Qaeda, dovettero usare persino le bombe al fosforo. [CzzC: Us-Uk-Nato s’inciuciano coi sunniti (patrocinati dai wahhabiti) perché più ricchi, meno ostili ad Israele e più ostili alla Russia, rispetto agli sciiti (patrocinati dall’Iran), ma così foraggiano il terrorismo mondiale, composto quasi esclusivamente da sunniti (Al Qaeda, Boko Haram, Isis e affini jihadisti sunniti: vedi galassia dei ribelli siriani)]

 

↑2016.04.26 <aleteia>: Sciiti e cattolici possono vivere uniti? Storie di convivenza tra cristiani e musulmani... [CzzC: la vedo più dura coi sunniti wahhabiti, ma speriamo]

 

↑2016.04.07 <libro di Limes: Terza guerra mondiale?> troviamo indizi dell'inciucio Us-Nato e finanza cinica col jihadismo sunnita, perfino terrorista se funzionale contro Russia2.0, leggendo questo libro che qui riassumo e commento

 

↑2015.03.21 <avvenire>: Yemen: tensione altissima dopo gli attentati in due moschee sciite di Sanaa (154 vittime) rivendicati dall’Isis. Gli Us evacuano gli ultimi militari rimasti nello Yemen. Dal suo rifugio di Aden, il porto del sud dove si trova da un mese, il presidente yemenita Abed Rabbo Mansur Hadi (deposto dai miliziani sciiti del movimento Houthi) conta su appoggio dei Wahhabiti e accusa l'Iran come sponsor dei ribelli Houthi che hanno occupato la capitale Sanaa.

 

↑2015.01.20 Trovo illuminante questa analisi de il Sussidiario dal Libano sulle prospettive in M.Oriente: cristiani inascoltati: Arabia Saudita e Qatar, per tagliare il collegamento tra gli sciiti iraniani e gli Hezbollah passante per Iraq e Siria, hanno alimentato prima il mostro di Al Qaida e poi quello dello Stato islamico. Non abbiamo ascoltato i cristiani di Siria che già nel 2011 ci dicevano quanto fosse importante preservare quel compromesso (Sykes-Picot 1916) che, finita l'egemonia ottomana, creò nazioni multiconfessionali in cui convivono sunniti, sciiti, drusi, cristiani, yazidi, alawiti e molti altri, mentre sarebbe stato pernicioso mirare a paesi monoconfessionali come già prefigura Netanyahu.... Continua

 

↑2014.09.25 <spondasud>: Le origini del conflitto tra sunniti e sciiti: i sunniti costituiscono da sempre la maggioranza dei musulmani: il loro nome deriva da Sunna, la tradizione dei detti di Maometto a cui si ispirano insieme al Corano ... continua

 

↑2013.06.10 <panorama>: La grande guerra tra sciiti e sunniti infiamma tutto il Medio Oriente: sunniti e sciiti si considerano alternativi gli uni agli altri e né gli uni né gli altri accettano del tutto i confini nazionali nei quali si ritrovano. Per molti di loro, infatti, la guerra è trasversale agli Stati nazionali, ed è tesa piuttosto a creare un unico grande Medio Oriente islamico, riprendendo quel sogno del Grande Califfato interrotto dalle potenze europee.

 

↑2012.08.30 <corriere> Lo scisma fra sunniti e sciiti commentato da Sergio Romano. Nella storia di questo scisma la religione ha avuto una parte secondaria. Ma le grandi separazioni hanno inevitabilmente l’effetto di nutrire ed esasperare le differenze. Come ricorda Bernard Lewis, la sconfitta e la condizione minoritaria hanno alimentato nella famiglia sciita una particolare sensibilità per i ceti sociali più umili, per gli oppressi, per il popolo minuto dei mestieri modesti: e hanno avuto l’effetto di rendere più aspri i conflitti comunitari. Come nella storia del Cristianesimo, anche in quella dell’Islam il contagio tra politica e religione è frequente, spesso micidiale.

 

↑2007.11.20 Libano: Massimo D’Alema abbraccia Hezbollah [CzzC: nel 2007 ritenni eccessivo quell’abbraccio, ma il 25/07/2014 annoto diverso giudizio applicando la proprietà transitiva : il sunnismo wahhabita foraggiò/a sterminatori di cristiani come il califfato Isis che guarda caso perseguita anche gli sciiti, che, a quanto pare, tollerano i cristiani assai meglio dei wahhabiti]