modificato 21/11/2017

 

Hezbollah

Correlati: Libano, Siria, guerra e pace, nel mirino di Us-Uk-Israele, diritti umani, rifugiati, dialogo interreligioso, sciiti, tolleranza

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<wikipedia>: "Partito di Dio" organizzazione paramilitare sciita libanese, una forza considerata più potente dell'esercito regolare libanese. Nata 1982.06 e ora anche partito politico; il suo segretario Hassan Nasrallah succedette ad Abbas Al-Musawi morto nel 1992.

[CzzC: sono fieramente avversati dal sunnismo filo-wahhabita e dal sionismo israeliano: vedi 2ª guerra Israelo-Libanese del 2006 e recenti attacchi di Israele alle formazioni Hezbollah che in Siria sono tra le più efficaci a contrastare la galassia dei terroristi di serie Al-Nusra Al-Qaida e Isis]

 

 

19/11
2017

<Rai1> Paolo Branca su Libano Arabia Israele: Israele collabora con Arabia saudita con la logica del “il nemico del mio nemico è mio amico”. Arabia saudita fa ingerenza pesante in Libano demonizzando Hezbollah in funzione anti Iran. Nei paesi sciiti a volte troviamo movimenti intellettuali e anche movimenti femminili e una società civile molto più dinamica che nei paesi sunniti.

04/11
2017

<s24h ansa> il premier libanese Hariri, in visita in Arabia Saudita, si dimette e accusa Hezbollah "Il braccio dell'Iran nella regione sarà tagliato" [CzzC: i rapporti politici religiosi e strategici in Libano sono tra i più intricati del mondo: che dire? Anche se una così plateale uscita pare fortemente condizionata dal Paese di prima risonanza, le sue conseguenze dipenderanno non solo da Arabia Saudita ma anche, e forse più, da quanta parte di Us, Fr, Uk stia giocando in leading from behind. E se fosse sotto scacco wahhabita?]

07
2017

<oraproSiria>: L’avanzata della galassia dei ribelli siriani (Al Nusra &C) lungo il nord del Libano fino ad arrivare a Tripoli è fallita, grazie alla resistenza della popolazione, dell’esercito libanese e di Hezbollah.

25/06
2017

<sansapriori>: cosa si sta giocando dietro la crisi del Qatar, dalla Cina al Medio Oriente, dall'Iran a Israele attraverso la Turchia, la Siria, l'Iraq: sangue sul tracciato della nuova Via della Seta; l’ostilità saudita contro il Qatar, avvicina la Turchia "sunnita" all’area filo iraniana "sciita", i due pesi massimi della regione; si concretizza un asse di resistenza Iran-Iraq-Siria-Hezbollah

26/05
2017

<espresso>: MaltaFiles, così le armi di Finmeccanica sono finite in Iran nonostante l'embargo: un inchiesta internazionale sulle società con sede a Malta fa luce anche sul commercio di armamenti verso il regime degli Ayatollah. Al centro gli elicotteri del colosso italiano e la mediazione di un uomo di Hezbollah.

21/03
2017

Israele minaccia di distruggere la difesa aerea siriana se tenterà ancora di sparare contro le violazioni israeliane dello spazio aereo siriano. [CzzC: fermati, Israele! Non hai abbastanza colpe davanti a Dio per le guerre e le stragi di inermi in Medio Oriente? Stai bombardando oltre confine per suscitare reazioni che useresti a pretesto per demolire Hezbollah e Assad? Speri di raggiungere l’obiettivo con miglior successo di quanto ti riuscì con la 2ª guerra Israelo-Libanese del 2006? Il tuo odio contro gli sciiti (di Iran, Iraq, Siria, Yemen, ...) è così cieco che i tuoi più cinici sionisti s'inciuciano in affari e armi con i wahhabiti, pure odianti gli sciiti; e se in questa ferale alleanza ci scappasse l'eliminazione dei cristiani dal Medio Oriente, "tanto meglio"? I conturbati wahhabiti vi strizzano l'occhio sogghignando compiaciuti?]

17/03
2017

<stampa>: L’aviazione israeliana torna a colpire Hezbollah in Siria; Israele vanta di aver neutralizzato i missili anti-aerei siriani col suo sistema antibalistico Arrow 3 [CzzC: Israele è fissato a colpire gli sciiti, ancorché contrastatori di terroristi]

06/02
2017

<sussidiario>: gli Stati Uniti hanno collaborato con i sauditi nella creazione di al Qaida per combattere l'Unione Sovietica in Afghanistan negli anni 80; l'estremismo sunnita è stato utilizzato successivamente in Iraq per diminuire l'influenza sciita iraniana e in Siria per far cadere Assad e rompere così il pericoloso asse Iran-Siria-Hezbollah libanesi, lesivo per gli interessi statunitensi, israeliani e sauditi. In entrambi i casi (Iraq e Siria) la strategia statunitense di utilizzare operazioni clandestine [CzzC: detta tecnica Lfb] per rafforzare i gruppi estremisti sunniti ... continua

28/06
2016

<difesaonl>: Attentati terroristici uccidono 15 cristiani in Libano a Kaa (Qaa) vicinissima al confine con la Siria, zona della Bekaa sotto il controllo di Hezbollah. Le città cristiane come Kaa e Raas Baalbek non sono armate e questo le rende adatte agli attentati dei terroristi, che mirano fra l’altro a spostare l'attenzione all’interno del Libano per disimpegnare le forze di Hezbollah all'estero (in Iraq e Siria).

14/05
2016

<repubblica>: Hezbollah accusa i ribelli sunniti per l'uccisione di Mustafa Amin Badreddine, ma smentisce che ci sia Israele dietro la morte dell'ultimo dei fondatori della milizia sciita libanese e capo delle operazioni militari pro regime di Damasco. Mentre Badreddine era impegnato a combattere in Siria, il Tribunale Speciale per il Libano decideva di processarlo in contumacia, accusato di essere la mente dell'attento che il 2005.02.14 uccise il sunnita Rafiq Hariri ed altre 21 persone.

16/12
2015

<asianews>: Una coalizione islamica anti-terrorismo per “salvare la faccia” a Riyadh. Vi partecipano 35 nazioni, escluse Siria, Iraq, Iran e Afghanistan. Dubbi che la lotta al terrorismo sia usata per soffocare i diritti umani delle popolazioni di questi Paesi. L’approvazione di Al-Azhar, che chiede da tempo un impegno a correggere le interpretazioni letteraliste del Corano. Le critiche di Hezbollah.

13/11
2015

<asianews>: lutto nazionale in Libano dopo l’attentato a Bourj el-Barajne, rivendicato dall'Isis: 43 morti e 239 feriti. L’obbiettivo era colpire gli “apostati” sciiti e gli Hezbollah, che appoggiano Assad.

07/08
2013

Siria, l’offerta indecente dell’Arabia Saudita a Putin per mollare Assad: un contratto da 15G$ per l’acquisto di armi dalla Federazione. I dettagli dell’incontro sono stati pubblicati dal giornale libanese As-Safir, legato a Hezbollah e ostile agli arabi. Secondo As-Safir il principe Bandar si sarebbe impegnato a salvaguardare le basi navali russe in Siria se il regime di Assad fosse stato rovesciato, ma ha anche insinuato attacchi terroristici ceceni durante i giochi olimpici invernali che si terranno a Sochi in assenza di accordi. “Posso impegnarmi a proteggere i giochi olimpici invernali l’anno prossimo. I gruppi ceceni che minacciano la sicurezza della manifestazione sono controllati da noi”, avrebbe insinuato.

20/11
2007

Massimo D’Alema abbraccia Hezbollah [CzzC: nel 2007 ritenni eccessivo quell’abbraccio, ma il 25/07/2014 annoto diverso giudizio applicando la proprietà transitiva : il sunnismo wahhabita foraggiò/a sterminatori di cristiani come il califfato Isis che guarda caso perseguita anche gli sciiti, che, a quanto pare, tollerano i cristiani assai meglio dei wahhabiti]

14/02
2005

<wikipedia>: insieme ad altre 21 persone assassinato Rafiq al-Hariri, sunnita, anoco di Arabia Saudita e US, ricchissimo, era stato primo ministro dal 1992 al 1998 e 2000-2004. Il governo siriano è stato chiamato in causa quale mandante dell'omicidio, a causa dei pubblici attriti tra Hariri e Damasco che avevano preceduto le sue dimissioni. Nel 2007 una risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'ONU ha istituito il Tribunale Speciale per il Libano con il compito di far luce sull'attentato che ha ucciso Hariri. [CzzC: 2016.05 tra i sospettati il comandante hezbollah Badreddine, ucciso mentre combatteva in Siria pro Assad]