La battaglia di LEPANTO 1571.10.07

<Wikipedia>: storico scontro navale avvenuto nel corso della guerra di Cipro, tra le flotte musulmane dell'Impero ottomano e quelle cristiane della Lega Santa: si concluse con una schiacciante vittoria delle forze alleate, guidate da Don Giovanni d'Austria, su quelle ottomane di Müezzinzade Alì Pascià, che perse la vita nello scontro. Vedi anche Madonna del Rosario. Ricostruzioni della battaglia: You tube /La7/ Atlantide/ 2009; Rai/educ/Storia/. Immagini relative alla battaglia di Lepanto.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 06/12/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: difesa da jihad male fisico mandatorio, cristiani perseguitati, crociate, Vienna1683, Maria Vergine

 

2021.10.07 <google> al Palazzo Ducale di Venezia, a Gaeta e a Granada si celebra il 450° anniversario della Battaglia di Lepanto. [CzzC: sottolineo l'importanza di quell'evento per la civiltà che è arrivata a formulare la nostra dichiarazione universale dei diritti umani, ancora negletta nei suoi pilastri (art.16, 18 e 19) dai perdenti di quella battaglia e di quella di Vienna 1683, che si rifanno ad una diversa dichiarazione dei diritti umani, così legittimando che si parli di strisciante scontro di civiltà]

 

2018.03.01 <VTn9p38 online> bene che Cattani ci “tranquillizzi” con i dati di Limes che ci prospettano «inferiore al 15% la previsione più alta della presenza islamica in Europa nel 2050». Mi pare meno bene che Cattani tratti con allusività ironico-bacchettona i Polacchi che recitano il Rosario, così: «In Polonia, dove non è mai avvenuto un attentato, si diffonde il terrore. Emblematica è stata la recita di massa del Rosario: più di un milione di persone hanno partecipato a questa pia pratica, ufficialmente presentata come "preghiera per la pace”: Peccato che essa si sia svolta sui confini, il 7 ottobre, giorno della Madonna del Rosario, ma anche della battaglia di Lepanto. Lascio al lettore ogni commento».

 

↑2017.10.07 <scenarieconomici>: nel 1571 fu un papa, San Pio V, ad animare e financo finanziare in parte la Lega Santa, realizzando il miracolo diplomatico di mettere sotto una sola bandiera, la bandiera di Maria, le due grandi potenze navali mediterranee dell’epoca, Venezia e Spagna, e sconfiggere sul mare la superpotenza militare musulmana ottomana pronta ad attaccare il cuore della cristianità.

 

↑2016.10.07 <agere>: le tre battaglie di Lepanto:

- 1499 Battaglia di Lepanto detta anche Battaglia di Zonchio

- 1500 la seconda battaglia di Lepanto, nota anche come Battaglia di Modone

- 1571 quella per antonomasia: detta anche delle Echinadi o delle Curzolari (in turco İnebahtı, corruzione di Naupakatos, località sul Golfo di Corinto dove essa avvenne, chiamata Epaktos dagli abitanti e Lepanto dai veneziani)

 

↑2015.10.07 <giornale> cosa ci insegna Lepanto nella lotta contro l'Isis. Nel 1571 le armate cristiane si unirono per respingere la minaccia islamica: oggi l'Occidente fatica a trovare un'alleanza contro il terrorismo dell'Isis.

 

↑2015.03.22 <tempi>: I martiri cristiani, i boia jihadisti e noi che abbiamo dimenticato la lezione di Otranto1480: i nostri uomini sopravvissuti all’assedio furono martirizzati uno per uno: oltre 800 decapitati, come fanno oggi i boia dell’Isis: solerti Napoli e il Papato, inerti Firenze, Milano, Venezia e la Francia. Nel 1571 Lepanto: una flotta di Stati cristiani ferma la minaccia turco-islamica nel Mediterraneo: lo scenario europeo non è migliorato rispetto al 1480: Parigi e Venezia non muovono un dito per difendere i Cavalieri di Malta nell’assedio condotto contro di loro da Solimano il Magnifico. [CzzC: ritengo errata parte di quest’ultima frase: concordo sull'inerzia di Parigi, ma la bandiera con cui Venezia partecipò alla battaglia di Lepanto è conservata alla biblioteca de La Salute.]

 

↑2011.10.07 Pio V annunciò la vittoria di Lepanto giorni prima che arrivasse la notizia dell'esito della battaglia.

 

↑2011.10.07 Stendardo della battaglia di Lepanto restaurato

 

↑2011.10.07 Bandiera veneziana della battaglia di Lepanto (biblioteca de La Salute VE)

 

↑2011.09.29 Un frate cappuccino descrive le unità in battaglia e ricorda il Rosario

 

↑2010.10.11 <Sussidiario.net> Il Consiglio d’Europa salva il diritto all’obiezione di coscienza verso pratiche abortive. Una storia bellissima, quasi impossibile, che non vorremmo venisse dimenticata o travisata. È accaduto il 7 ottobre di quest’anno (anniversario di Lepanto). 47 Paesi d’Europa, non solo i 27 dell’Unione Europea. Si voleva dichiarare che non ci può essere alcuna clinica riconosciuta dallo Stato che non preveda nelle sue strutture di operare gli aborti. Un gruppetto (Volontè dell'UDC, eccellente capogruppo nel Ppe, un irlandese, un olandese, un lituano protestante, i russi, chi qui scrive) prepara emendamenti. Risultato: 56 contro 51, più 4 astenuti. Noi italiani abbiamo fatto fatica ad esserci; nessuno dei democratici cattolici del Pd. In Russia il Patriarcato di Mosca guarda con stupore felice. Da noi nessuna dichiarazione, solo Avvenire dà spazio. Personalmente, in questa battaglia devo dire che molto ho imparato dai nostri amici che scrivono su IlSussidiario.net, da Andrea Simoncini a Marta Cartabia.

 

↑2009.10.gg <youtube>: La7 Atlantide ricostruisce la battaglia di Lepanto, la più grande della storia del Mediterraneo dove che segnò la fine della supremazia ottomana.

 

↑1997.08.05 l'omelia di don Romano nella festa roveretana di Maria Ausiliatrice viene contestata aspramente da Mario Cossali per i riferimenti a Lepanto 1571 e a Vienna 1683. [CzzC: don Romano risponde con pacatezza, ma senza perdere il coraggio di sostenere l'evidenza storica: rilessi negli anni 201x mentre infieriva la persecuzione azionata contro i cristiani dai tagliagole jihadisti, e pensai che forse anche Cossali avrebbe di che ricredersi di quella contestazione, a meno che non resti arroccato nei pregiudizi rennerian-campanini]

 

↑1981.10.07 <alleanzacatt>:  410 anni fa iniziava nelle acque di Lepanto la grande battaglia navale (frutto degli sforzi della Cristianità controriformistica), grazie alla quale ai turchi fu impedita la conquista dell'intera Italia. "A parere di quasi tutti gli storici, anche non cattolici, decisiva fu l’azione di san Pio V, salito al pontificato all’inizio del 1566"

 

↑1950.mm.gg S.Pio V il Papa di Lepanto, tratto da Da Ludwig von Pastor, "Storia dei Papi. Dalla fine del medio evo", Desclée, Roma 1950, vol. 8. Con indescrivibile tensione aveva Pio V tenuto gli occhi rivolti all’Oriente ... presso la flotta cristiana ... giorno e notte egli in ardente preghiera la raccomandava alla protezione dell’Altissimo.

 

↑1571.10.07 <Wikipedia>: battaglia di Lèpanto - terza in ordine di tempo e la maggiore nel corso della guerra di Cipro - tra le flotte musulmane dell'Impero ottomano e quelle cristiane della Lega Santa che riuniva le forze navali della Repubblica di Venezia, dell'Impero spagnolo (con il Regno di Napoli e di Sicilia), dello Stato Pontificio, della Repubblica di Genova, dei Cavalieri di Malta, del Ducato di Savoia, del Granducato di Toscana e del Ducato di Urbino federate sotto le insegne pontificie. Dell'alleanza cristiana faceva parte anche la Repubblica di Lucca, che pur non avendo navi coinvolte nello scontro, concorse con denaro e materiali all' armamento della flotta genovese. La battaglia si concluse con una schiacciante vittoria delle forze alleate, guidate da Don Giovanni d'Austria, su quelle ottomane di Müezzinzade Alì Pascià, che perse la vita nello scontro.