ultima modifica il 15/12/2017

 

Foraggiatori di maestri di odio causa prima del terrorismo

Correlati: maestri di odio e di male fisico mandatorio; chi foraggia il mostro Isis? What if? Dichiarazione islamica diritti umani

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

I foraggiatori di maestri di odio appaiono in modo sempre più evidente come una delle cause primarie degli attentati ai diritti umani e al nostro futuro di libertà e di pace: sono ben più nababbi e colti che poveri analfabeti, e supportano insegnanti accaniti contro gli infedeli (kafir) e in particolare contro i cristiani; da tali cattivi attingono ispirazione gli autori di atroci, disumane e inspiegabili persecuzioni, spesso sotto gli occhi e nel silenzio di tutti (Papa Fr1 29/06): notiamo singolari correlazioni nei regimi che più annoverano cotali foraggiatori, ad esempio

inciuciati con Us-Uk-Fr-Is per petroldollari, armi e strategia anti Russia2.0;

- ispirati da una dichiarazione dei diritti umani diversa dalla nostra, onde poter perseguitare abiuri ed infedeli in onta all’Art.18 della nostra dichiarazione universale dei diritti umani.

Creai monotematica con l’oggetto in titolo la newsletter 30/06/2015 e predisposi un articolo per Comunità in cammino sull’incidenza dell’educazione pro o contro gli attuali conflitti.

Comunque confidiamo in spiragli di apertura: ad es. 2017.02.07 ulema del Marocco cancellano ....

 

 

13/03
2017

<actpost>: il senatore statunitense Rand Paul ha introdotto lo “Stop Arming Terrorists Act" (S. 532) per evitare che i soldi dei contribuenti americani vengano utilizzati per sostenere direttamente o indirettamente militanti armati che sono alleati con o spesso lavorano sotto il comando di al-Qaeda, ISIS , o altri gruppi terroristici [CzzC: ce n’era bisogno, eh?]

01/02
2017

Islam in Italia: <repubbl huff>: MinIntern Minniti firma con 12 associazioni islamiche (70% dei muslim.it, tavolo islamico italiano) un patto stato-islam: formazione di imam e guide religiose (preludio all'albo degli imam), pubblicare nomi di responsabili; il sermone del venerdì sia svolto o tradotto in italiano; trasparenza nella gestione dei finanziamenti; così lo stato vi sosterrà. [CzzC: bravo, Minniti! All’impegno promesso segua distinta di comportamenti misurabili, sanzionabili per inadempienza]

14/09
2016

Tante testate laiche e religiose titolano che il Papa ha detto «uccidere in nome di Dio è satanico», mentre ha detto.mp3 «quanto piacerebbe che tutte le confessioni religiose dicessero “uccidere in nome di Dio è satanico» [CzzC: bella differenza! ... continua]

22/07
2016

Come son ben pagati i maestri di odio! <vita>: Wael Farouq: Sì, gli islamisti sono i più organizzati e la loro voce è la più forte ... grazie alla risonanza fornita dai mass media occidentali e all’illimitato finanziamento wahhabita. Uno studioso italiano che stimo molto mi ha raccontato che intende tradurre le lettere di Hassan al-Banna, il fondatore della Fratellanza Musulmana. Gli ho chiesto perché, dopo anni di studi dedicati a Sayyed Qutb, ideologo della Fratellanza e fautore del jihad violento, ora volesse tradurre anche Hassan al-Banna. Lui mi ha risposto: mio caro, è questo che vuole il mercato! [CzzC: comanda chi paga; dea pecunia adorata da potenti matrici della cultura dominante]

03/07
2016

Dacca2016 <giornale>: quei petroldollari alle radici dell’odio: Arabia Saudita e Qatar finanziano le scuole che formano i jihadisti: nelle madrasse islamiste, fuori dal controllo governativo, ~1,5M di studenti (~34%), viene educato all'odio e al fanatismo

30/03
2016

<tempi>: Arabia Saudita: documentato orrore anti umanità: per sei mesi i giornalisti di Itv e Pbs hanno ripreso la vita in Arabia Saudita, tra decapitazioni e repressione. E dove si insegna ai bambini: «I cristiani dovrebbero essere decapitati» [CzzC: caro masso Nobel Pace, sei contento di aver favorito questo regime tuo alleato e primario acquirente di tue armi, per insediarlo ai vertici di UNHRC?]

28/03
2016

<avvenire>: Fr1: «preghiamo per Pakistan, no alla violenza» [CzzC: oltre che pregare, come pensiamo di fermare questa violenza contro inermi, senza agire sulla causa primaria della stessa? Non ci si racconti che è la vendita di armi, perché sia a Bruxelles sia a Lahore i kamikaze hanno usato esplosivo semi-casereccio. I bombardamenti o i servizi segreti, pur riducendo il rischio, non possono azzerarlo: un kamikaze può dilaniare decine di persone nei luoghi e nei momenti più impensati perché gli basta, oltre a quella esplosiva, la carica di odio, quella che ben foraggiati maestri di odio continuano ad alimentare, anche con leggi che prescrivono uccisione di abiuri e di supposti blasfemi: inarrestabile il terrorismo se le permettiamo]

24/03
2016

<corriere Carron>: Attentati di Bruxelles, la misericordia è l’unica reazione al male. Dietro la facciata con cui noi, uomini senza legami, ostentiamo sicurezza, si impone la profondità del nostro bisogno di qualcuno che si prenda cura delle nostre ferite [CzzC: e che apra gli occhi ai potenti della Terra perché siano meno irresponsabili e meno complici con i foraggiatori di maestri di odio; siano molteplici le reazioni al male: infatti Fr1 dice 27/03 che la misericordia è antidoto al terrorismo, non l’unico]

22/03
2016

<repubblica>: Attacco all'Europa, terrore a Bruxelles, attentati in aeroporto e nel metrò. I media: "Almeno 34 morti". Lo Stato Islamico: "Siamo stati noi" [CzzC: Preghiamo per i feriti e per le famiglie delle vittime; preghiamo anche perché si aprano gli occhi agli illuminati piloti della cultura dominante nei nostri stati ex-cristiani, affinché la smettano di inciuciarsi in finanza, vendita d'armi, strategia anti Russia con regimi foraggiatori di maestri di odio che non hanno sottoscritto la nostra dichiarazione universale dei diritti umani, appellandosi ad un'altra tutta loro, onde legittimare la persecuzione di abiuri e di infedeli in onta all'Art.18 della nostra dichiarazione universale dei diritti umani]

03/09
2015

<giornale>: "In Arabia alle radici dell'odio". Il reportage-profezia di Oriana Fallaci. Durante la guerra del Golfo, la scrittrice pubblicò un'inchiesta dall'Arabia Saudita in cui prevedeva il ritorno dei conflitti religiosi.

29/06
2015

<lastampa>: il terrorista di Sousse/Tunisia, frequentava il centro di culto nella città di Kairouan. Il padre del killer Isis: uno manda il figlio all’università e lo indottrinano in questo modo. [CzzC: ci chiediamo perché la cultura dominante e le relative potenti matrici inciuciate coi petroldollari non perseguano i regimi (ad es.) foraggiatori dei maestri di odio, fino a lasciarli assisi nelle commissioni ONU per i diritti umani, mentre con diligente acredine accusano il Vaticano di tortura]

26/06
2015

<giornale>: L'Isis torna a Kobane: «I miliziani arrivano da Ankara»: massacro fra i civili: uccisi 23 donne e bimbi. [CzzC: perché l’Obama Nobel Pace tace sulla complicità del suo alleato Nato turco? Pro anti Russia?]

24/06
2015

<corriere>: Nigeria: bimba di 10 anni: «I miei giorni prigioniera di Boko Haram». Con altre nigeriane è stata rapita dai miliziani integralisti. Per otto mesi è rimasta nella foresta. Poi è fuggita:«Ho visto troppe cose che non riesco a dire». I miliziani affiliatisi all’Isis vogliono creare un califfato nigeriano.

23/06
2015

<today>: Isis addestra bambini a fare i terroristi: nuovo scioccante video: calci e jihad per bambini nella provincia siriana di Raqqa tra armi e "Allah u Akbar"

06
2015

[CzzC: ricordo ancora la testimonianza che attinsi dal Senegal: L’intolleranza nell’islam sarebbe prescritta con insegnamenti dall’alto o deriverebbe da bassa ignoranza? Alla cena solidale di Mbili sono al tavolo con FC che era andato in Senegal a portare aiuti per la costruzione di opere sociali: nei villaggi frequentati trovava ottime relazioni tra la minoranza cristiana e la maggioranza islamica, tanto che si invitano reciprocamente alle rispettive festività e si celebrano matrimoni misti senza conversioni forzate: gli chiedo se colà ci sia un raro paradiso di tolleranza: si rattrista  un po’ mentre mi narra di minacce incombenti per questa pace, e non da parte del popolo semplice, ma dalla più dotta docenza islamica; in che senso? I giovani che vanno all’università di Casablanca o del Cairo tornano indottrinati integralisti cui non sta più bene quel clima di tolleranza verso i cosiddetti infedeli (kafir).]

 

06
2015

[CzzC: ricordo Padre Samir Khalil che lo scorso gennaio spiegava su Avvenire come il fondamentalismo nato nel wahhabismo sia un virus che si diffonde dalle università alle moschee, dove molti imam nelle seguitissime prediche del venerdì giustificano il ricorso alla violenza in nome di Dio. Commento].

 

06
2015

[CzzC: ti chiederei se ti paressi esagerato se annoverassi tra i maestri di odio anche qualche illuminato paladino della libertà di offendere: ad esempio? Lo scorso gennaio segnalai i tifosi della ministra francese Taubira che brandisce il diritto di ironizzare su tutte le religioni enfatizzando un  individualismo libertario masso-illuminato offensivo delle relazioni personali anche in ciò che la persona avesse di più caro nella vita: «siamo il Paese di Voltaire e dell'irriverenza, abbiamo il diritto di ironizzare su tutte le religioni». Commento]

 

06
2015

[CzzC: gli italiani non muovano guerre fomentate da mire altrui e fomentatrici del../../xgruppo_rass_stamp/x_temi/DirittiUmani/Califfato scempia diritti umani.doc terrorismo jihadista: scrivo un articolo per Comunità in Cammino nel quale cito:

- <l’espresso>: Zouhir Louassini marocchino giornalista va alla radice dell’avversione contro gli “infedeliinoculata sistematicamente nelle menti dei giovani alunni, nelle scuole dei paesi musulmani. In questi paesi è necessaria, scrive Louassini, una rivoluzione nell’insegnamento, se si vogliono evitare le tragiche conseguenze “che abbiamo visto a Garissa, in Kenya”. “Bisogna farlo per il bene d’una grande fede come l’islam, che deve liberarsi dalle vere e proprie catene rappresentate da interpretazioni appartenenti ad altre epoche”. [CzzC: analogamente diceva il Patriarca Sako 10/2014: occorre cambiare “educazione: i musulmani non si libereranno dai jihadisti se non cambieranno l’islam”]

Hassan bin Talal, lo zio di re Abdallah II di Giordania: noi islamici anche moderati ... ammetto un fallimento sul piano della formazione umana. Abbiamo fallito sul piano dell’uguaglianza tra uomo e donna ... Abbiamo fallito nel lavoro sugli educatori religiosi, i quali registrano il livello più basso di preparazione umana e scientifica, in cui è assente ogni forma di interdisciplina ... Basta verificare quanto sia frequente il verbo «uccidere» nei testi scolastici per capire l’impatto che questo può avere sui nostri bambini.