CHRISTIANE TAUBIRA (n1952) la madrina francese del matrimonio per tutti, giustifica le vignette blasfeme di Charlie Hebdo così

«siamo il Paese di Voltaire e dell'irriverenza, abbiamo il diritto di ironizzare su tutte le religioni», diritto cui dopo pochi mesi Charlie Hebdo rinunciò, arrendendosi al diritto della forza degli islamisti e limitandosi a svignettare i cristiani.

<wikipedia>: Christiane Taubira 1952, Ministro della Giustizia francese 2012; porta il suo nome la legge 23/01/2013 che introduce in Francia il matrimonio per tutti. Candidata alle elezioni presidenziali del 2002 per il Partito Radicale di Sinistra, è oggi presidente del movimento Walwari. Qui il suo blog

[CzzC: non ho trovato prove che sia iscritta alla massoneria, ma leggo assidue ed apprezzate le sue frequentazioni di salotti massonici; legge Taubira "mariage pour tous” (matrimonio per tutti) è promulgata in Francia venerdì 17/05/2013]

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 01/02/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: filo massona? matrimonio per tutti; millanta il diritto di ironizzare su tutte le religioni ma i suoi agenti della libertà ripiegano; fraternité dimenticata, laicismo

 

↑2016.01.04 Altra vignetta di Charlie Hebdo contro Dio: <avvenire> Dio caricaturato come un assassino in fuga per il mondo, marchiato dal triangolo occhiuto, con tanto di barba bianca, fucile in spalla e mani sporche di sangue. [CzzC: cara ministra Taubira, ritieni ancora agenti della libertà i venditori di scarabocchi su quel pezzo di carta che promisero di non offendere più Maometto, ma reiterano svendite della specie contro Dio per ottemperare alla tua arringa pro diritto di ironizzare tutte le religioni? Non pensi che un giorno anche ai tuoi tifati massoni verrà il disgusto per cotali offendenti la dignità della persona, lucratori di offese a ciò che tante persone hanno di più caro nella vita?]

 

↑2015.11.26 Vita Trentina #47 pubblica questa mia riflessione “... troppe maschere bofonchiano la parola fraternité; ad esempio? Già la maschera cara ministra Taubira » continua

 

↑2015.10.09 <corriere, leggo, tempi>: l’agente della libertà Charlie Hebdo abusa della sindrome di down (la figlia down nascosta da De Gaulle) per ironizzare la politica Nadine Morano. [CzzC: tale aberrazione (ma ne vedremo di altre da quelle illuminate fonti) pare logica e conseguenza delle premesse che  previdi il 15/01/2015: grazie Taubira per la lezione di “civiltà” che ci passate coi i vostri simpatici lumi]

 

↑2015.07.21 Potenza della dissuasione: <giornale>: Charlie Hebdo si arrende: non più vignette su Maometto. Lo annuncia il direttore della rivista Laurent Sourisseau: "Non pubblicheremo mai più Maometto". [CzzC: obtorto collo? Visto che i fedeli cristiani non obtorcono collo per vignette blasfeme, vedrai come continuerà ad offendere i simboli della fede cristiana la liturgia di scarabocchi dei sedicenti sacerdoti di Voltaire. Come le potenti matrici, anche gli integralisti islamici applicano la regola del vincere ad ogni costo: solo la misericordia e il perdono possono interrompere il circolo vizioso dell’odio ritorsivo in spirale d’orrore]

 

↑2015.01.15 Abbiamo il diritto di ironizzare su tutte le religioni? secondo Taubira ministra della giustizia francese enfatica dell’individualismo libertario masso-illuminato offensivo delle relazioni personali anche in ciò che la persona avesse di più caro nella vita: «siamo il Paese di Voltaire e dell'irriverenza, abbiamo il diritto di ironizzare su tutte le religioni». [CzzC: leggi qui il mio commento in merito, da Voltaire, alla fraternità dimenticata, ai masso-illuminati più anti cristiani che antiislamici, ai trucchi di paralogismo; e il mio articolo sulla libertà]

 

↑2014.09.27 <nocristianofobia e imolaoggi>: Il ministro Taubira alla convention della Massoneria francese: non a caso porta il suo nome, la legge francese del matrimonio per tutti, normativa che, del resto, corrisponde appieno al piano della Massoneria: il 5/11/2012 proprio il Grand’Oriente di Francia emise un comunicato, con cui condannò «fermamente le dichiarazioni della Chiesa Cattolica circa il progetto di legge sull’apertura del matrimonio civile a tutte le coppie», bollando tali dichiarazioni come «retrograde ossia oscurantiste».E di «oscurantismo» parla con furore anche Marc Henry, Gran Maestro della Gldf-Gran Loggia di Francia, alla quarta cena annuale tenutasi oggi a Parigi di fronte a ~200 invitati: «Sarebbe tempo che i massoni si riunissero, perché, se gli estremisti giungessero al potere, non si preoccuperebbero del colore dei nostri grembiulini». Gli siede al tavolo Christine Taubira che fa un discorso sui diritti dell’uomo citando come modello quel Jean Jaurès, parlamentare socialista, che brandì la legge sulla separazione Chiesa-Stato, legge ch’egli stesso contribuì a redigere, per farne una clava con cui colpire il clero ed i Cattolici francesi agli inizi del XX secolo.

 

↑2014.07.16 <direttanews>: Condannata a 9 mesi di reclusione (l'accusa ne aveva chiesti 4) senza condizionale +50k€ di multa + 5 anni di interdizione Anne-Sophie Leclère (ex candidata del Front National ma allontanatavi per provvedimento disciplinare) perché aveva paragonato il ministro della Giustizia Christiane Taubira ad una scimmia attraverso un fotomontaggio pubblicato sulla sua pagina Facebook; migliaia in piazza contro la deriva razzista; la Leclère si è difesa sostenendo che era uno scherzo e che l’immagine è stata rimossa dopo qualche giorno ribadendo che non era stata lei l’autrice della foto. La condanna ha anche superato le richieste dell’accusa che si fermavano a 4 mesi di reclusione.

 

↑2014.05.27 Francia: se lo zio beve e palpeggia la nipotina «non è un reato grave» secondo Dominique Raimbourg, deputato del partito socialista e relatore della nuova legge sui “vincoli legali” alternativi al carcere proposta da Christiane Taubira, il ministro della Giustizia che battagliò per legalizzare il matrimonio gay. [CzzC: l’ebbrezza che sarebbe un’aggravante per il guidatore che incidentasse, qui diventa un’attenuante: bella cura dei diritti umani hanno ‘sti socialisti francesi! Alle elezioni europee di due giorni fa glielo hanno ricordato].

 

↑2014.05.27 Francia: se lo zio beve e palpeggia la nipotina «non è un reato grave» secondo Dominique Raimbourg, deputato del partito socialista e relatore della nuova legge sui “vincoli legali” alternativi al carcere proposta da Christiane Taubira, il ministro della Giustizia che battagliò per legalizzare il matrimonio gay. [CzzC: l’ebbrezza che sarebbe un’aggravante per il guidatore che incidentasse, qui diventa un’attenuante: bella cura dei diritti umani hanno ‘sti socialisti francesi! Alle elezioni europee di due giorni fa glielo hanno ricordato].

 

↑2013.05.17 legge Taubira "mariage pour tous” (matrimonio per tutti) è promulgata in Francia venerdì 17/05/2013.

 

↑2012.12.12 <corriere>: Francia: appassionata difesa del matrimonio gay del ministro Taubira. Il ministro della giustizia all'Ump: "cari colleghi parlamentari, non mi farete credere che vivete in un igloo e che non avete alcuna conoscenza delle diversità delle famiglie in questo paese»...<bambinizerotre> <primariegaye>

 

↑2012.05.28 <superdupont.corriere>: costerà cara all’autore l’ultima uscita di Zemmour (un violento attacco al nuovo ministro della Giustizia, Christiane Taubira): «Christiane Taubira ha già scelto chi sono le sue vittime, e i carnefici (ha detto Zemmour venerdì 23 maggio nella sua trasmissione mattutina Z comme Zemmour su Rtl, seguita da un milione di ascoltatori): le donne e i giovani delle banlieue stanno nel campo dei buoni. Gli uomini bianchi in quello dei cattivi». L’ostilità di Zemmour nei confronti della Taubira è nota da anni, nel 2007 l’allora deputata socialista venne attaccata per avere promosso la legge del 2001 che definisce lo schiavismo come un crimine contro l’umanità. «Lei seppellisce secoli interi di storia di Francia - le disse allora Zemmour, sempre in tv, e nella sua legge parla solo dello schiavismo dell’Occidente, quando veniva praticato anche in tutto il Medio Oriente. Anzi, è la nostra colonizzazione ad avere sradicato in molti casi la tratta degli schiavi».